Costumi da bagno, come evitare errori durante l'acquisto

Alcuni consigli per acquistare il costume da bagno per la prossima estate: modello, colore, taglia e altro ancora per un beachwear invidiabile dal fit perfetto

Rimettersi in forma è solo una delle tante voci da spuntare prima delle vacanze perché, se è vero che per molte avere una silhouette scolpita è un’esigenza irrinunciabile soprattutto d’estate quando si è maggiormente portate a scoprirsi, è altrettanto importante scegliere il beachwear più adatto alla propria fisicità e alle proprie curve. E visto che manca meno di un mese all’inizio dei saldi estivi, ecco alcuni utili consigli per l’acquisto dei costumi da bagno e i principali errori da evitare durante lo shopping.

Per scovare il modello giusto, la regola è solo una: provare. Sembrerà scontato dirlo, ma è fondamentale liberarsi dai preconcetti e lasciare l’ultima parola allo specchio del camerino, che a volte, nonostante i dubbi iniziali, può riservare piacevoli sorprese. Bisognerebbe insomma essere di ampie vedute e concedersi il lusso di osare, tenendo però a mente alcune regole base. Ad esempio, per la parte superiore del costume da bagno sarebbe meglio evitare la fascia senza spalline o il bikini triangolo, che non garantiscono adeguato supporto al seno.

Un altro consiglio è quello di scegliere il modello in funzione delle occasioni di utilizzo e dei punti del corpo da valorizzare. Ad esempio, i bikini a vita alta tornati alla ribalta hanno slip che coprono l’ombelico lasciando scoperto giusto un filo di pelle. Se poi il seno lo permette ed è prosperoso, si possono abbinare a top dal taglio retrò caratterizzati da fantasie a pois e pattern geometrici o floreali che spostano l’attenzione sui punti di forza del fisico.

E sempre a proposito di tendenze vintage, ritornano di moda i costumi da bagno interi che hanno un’eleganza senza tempo. Se fino all’estate scorsa erano indossati quasi esclusivamente dalle signore, mamme e nonne, quest’anno diventano sexy perché modellano la silhouette e la rendono sinuosa, senza scoprirla troppo. I costumi interi sono inoltre molto pratici e per questo consigliati alle sportive che stanno sempre in acqua tra un tuffo in acqua e un’immersione di snorkeling.

Il trend del mix and match, mischia e abbina, si applica anche al beachwear e apre a tante possibili combinazioni che danno libero sfogo alla creatività: ad esempio è possibile abbinare una mutanda basic a tinta unita a un top colorato, magari con fantasia, per la parte superiore o viceversa. Per quanto riguarda invece gli acquisti in-store, bisognerebbe tener presente che le taglie dei costumi da bagno non corrispondono sempre a quelle dei capi tradizionali e che spesso l’illuminazione presente nei punti vendita può trarre in inganno in quanto diversa dalla luce naturale. Infine, quando si fa shopping, non bisognerebbe lasciarsi tentare dai prezzi bassi; meglio puntare piuttosto sulla qualità che sulla quantità limitandosi a pochi costumi da bagno ma realizzati con i tessuti migliori in grado di garantire un fit perfetto.