Canada, preparava un attacco: polizia uccide jihadista dell'Isis

Aaron Driver stava per compiere un attentato. Quando è satto bloccato a bordo di un taxi, aveva già azionato un congegno esplosivo. La polizia l'ha ucciso

L'attacco terroristico era imminente. E, dopo aver ricevuto "informazioni credibili di una potenziale minaccia terroristica", la polizia ha fatto scattare l'operazione per arrestare Aaron Driver, il terrorista che aveva giurato fedeltà ai tagliagole dell'Isis. Quando è stato bloccato dagli agenti, si trovava a bordo di un taxi e aveva già azionato un congegno esplosivo. Per evitare che l'esplosione facesse dei morti, il terrorista è stato ammazzato.

Aaron Driver, che sul web era anche conosciuto con l'alias Harun Abdurahman, era già stato arrestato lo scorso anno per aver sostenuto apertamente lo Stato islamico sui social media. Non era stato accusato di un crimine specifico, ma nel mese di febbraio era stato raggiunto da un peace bond, un ordine del tribunale che imponeva determinati limiti ai suoi movimenti, lo obbligava a stare lontano da social media e computer e, soprattutto, gli imponeva non avere contatti con lo Stato islamico o gruppi militanti simili.

Nonostante le restrizioni, Driver aveva continuato a radicalizzarsi frequentando ambienti jihadisti. Tanto che, prima che le forze di sicurezza intervenissero per arrestarlo, aveva già registrato il "video del martirio" in cui, dopo aver citato alcuni versetti del Corano, annunciava un imminente attacco contro una città canadese."Oh Canada, hai ricevuto molti avvertimenti - dice nel filmato mostrato dalla polizia in una conferenza stampa a Ottawa - ti è stato detto molte volte che cosa ne sarebbe stato di quelli che combattono contro lo Stato islamico". Prima che il jihadista dell'Isis potesse colpire, la polizia ha fatto scattare l'operazione a Strathroy, città a circa 225 chilometri a sudovest di Toronto.

Mappa

Commenti
Ritratto di hernando45

Anonimo (non verificato)

timoty martin

Gio, 11/08/2016 - 22:22

Bene, impariamo a sparare anche noi.

opinione-critica

Gio, 11/08/2016 - 22:25

Bisogna imparare dai canadesi come si fa a risolvere i problemi che creano certi radicalizzati.

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Gio, 11/08/2016 - 22:41

Menomale va, uno in meno. Non ditelo però a Bergoglio altrimenti si rattrista. Dopotutto sono suoi fratelli, di jihad...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 11/08/2016 - 23:14

Ogni tanto una buona notizia ci solleva lo spirito dalla plumbea atmosfera creata dagli assassini islamici dell'ISIS. In Canada si sono attrezzati a farli fuori. Combattono attivamente il braccio armato dei musulmani che ci stanno invadendo aiutati dagli insulsi abusivi al governo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 11/08/2016 - 23:47

ANONIMOOO!!! RIPROVOOO!!! Solo unoooo, peccato!!!lol lol

joecivitanova

Ven, 12/08/2016 - 00:06

..noi invece no, noi non siamo violenti; noi li arrestiamo e poi li rilasciamo, in attesa che, prima o poi, ammazzino qualche ragazzo per strada che se ne stava tranquillo, così francesco potrà essere orgoglioso di poter dire che il suo dio ha porto l'altra guancia. Il ragazzo di Terni che ha porto l'altra guancia e che è stato ammazzato aveva 27 anni nel 2015; francesco nel 2016 ha 79 anni e gode ancora di ottima salute. g.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 12/08/2016 - 01:02

da noi lo avrebbero preso vivo ed espulso. Non capiscono che con l'espulsione è come lasciargli un'altra chance.

Malacappa

Ven, 12/08/2016 - 02:13

Cosi si fa W Canada.

Ernestinho

Ven, 12/08/2016 - 08:28

Ogni tanto una bella notizia. Peccato solo che sia morto subito!

Mobius

Ven, 12/08/2016 - 09:01

E' questa la via da seguire: individuare i potenziali jihadisti, anche quelli soltanto (fortemente) sospetti, e poi toglierli di mezzo senza tante storie e senza troppo preoccuparsi del garantismo. In guerra è lecito far fuori il nemico, sì o no? e se il nemico combatte in maniera sporca, dobbiamo adattarci a fare lo stesso, almeno in questo caso: il pericolo è troppo serio e la posta è troppo alta per consentirci il lusso di sottilizzare.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 12/08/2016 - 09:46

In Canada eliminano il problema alla radice,come quando si estrae un dente malato, in ITAGLIA,gli danno i domiciliari,ossia un antidolorifico.Ci penseremo in caso di ascesso.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 12/08/2016 - 10:08

I cervelli deboli non conoscono latitudine. Dai palmizi alle foreste canadesi Allah è sempre al bar.

Giorgio Rubiu

Ven, 12/08/2016 - 10:20

The "Mounties" always get their man. One way or another!

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 12/08/2016 - 11:12

E' così che si fa! Sensa se e senza ma, questi individui vanno soppressi immediatamente! Il risultato sarà che sulla faccia della terra ci sarà un terrorista in meno. Ma per le menti eccelse dei nostri politici è un ragionamento trooooopo complicato!

Finalmente

Ven, 12/08/2016 - 11:13

il lavoro non è finito, adesso si prende il corpo di questo pazzo e lo si getta da un aereo su qualche covo dell'isis in medio oriente, con attaccato un bel foglietto "avanti un altro"... sappiate che mi reputo un moderato.

Libertà75

Ven, 12/08/2016 - 11:35

aspetto i commenti illuminati del duo omar el malgar e il socio pontaltiano

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 12/08/2016 - 23:27

# Memphis35 10:08 Ottima la battuta su allah sempre al bar.