Dal New York Times nuovo fango contro Trump: suo figlio incontrò avvocato legato al Cremlino

Il New York Times scrive che Donald Jr Trump avrebbe organizzato un incontro alla Trump Tower di Manhattan con un avvocato russo, Natalia Veselmitskaya, nota per i legami diretti con il Cremlino

Nuovo fango su Trump. A lanciarlo è ancora una volta il New York Times. Due settimane prima di conquistare la nomination repubblicana alle presidenziali, Donald Jr Trump, figlio del presidente, avrebbe organizzato un incontro alla Trump Tower di Manhattan con un avvocato russo, Natalia Veselmitskaya, nota per i legami diretti con il Cremlino e per aver gestito la rappresaglia russa (stop alle adozioni di bimbi russi da parte di coppie americane) alle misure Usa previste dalla legge del 2012, il Magnitsky Act, dal nome dell’avvocato morto nel 2009 in una prigione russa, che rivelò l’elenco dei russi macchiatisi di abuso dei diritti umani.

Per la prima volta il New York Times collega uno dei figli di Trump ai funzionari russi. All’incontro avrebbe partecipato anche l'allora apo della campagna elettorale di Trump, Paul Manafort - poi allontanato quando emersero i suoi contatti di lavoro con l’ex presidente ucraino filorusso, Viktor Uanukovuch - e il genero di Trump, Jared Kushenr, marito di Ivanka. Questi ultimi sono entrambi sotto inchiesta per il Russiagate, le presunte ingerenze russe nelle elezioni presidenziali Usa e i contatti illegali, almeno 18, tra l’entourage di Trump e funzionari di Mosca, proibiti dalla norma Usa conosciuta come Logan Act.

L’incontro rivelato dal quotidiano della Grande mela ebbe luogo il 9 giugno del 2017 e rappresenta la notizia del primo contatto con un funzionario russo e lo staff di Trump. Tra l'altro è anche la prima volta che viene tirato in ballo nel Russiagate un figlio del presidente.

Contattati da Times i rappresentati di Donald jr e Kushner hanno confermato che l’incontro c’è stato ma, hanno riferito, si è parlato solo del programma di adozioni. Programma che Putin interruppe dopo lo scoppio dello scandalo rivelato da Seghei L. Magnitsky. Nella dichiarazione Donald Jr ha smentito "al cento per cento" che si sia discusso anche della campagna presidenziale Usa. L’avvocato Veselnitskaya, sposata con un ex viceministro dei Trasporti russo, tra i propri clienti ha alcune società statali. Le sue attività in passato sono finite nel mirino dell’Fbi.

Commenti

steacanessa

Dom, 09/07/2017 - 12:19

Il nyt è una fabbrica di belinate. Un incontro alla luce del sole diventa un complotto. Vadano a indagare sul suicidio(?) dell'amichetto di hillary.

maximilian66

Dom, 09/07/2017 - 12:32

Un giornale autorevole come il NYT dovrebbe cominciare a rispettare il voto espresso dagli americani invece di cercar di sovvertire in tutti modi (alcuni anche ridicoli) la volonta' democratica. Sembra Repubblica in Italia intolleranti ed insofferenti appena le cose non vanno come vorrebbero. fascismo etico

guido.blarzino

Dom, 09/07/2017 - 12:53

I sinistrati USA sono molto simili a quelli italiani. Ogni stupidaggine vera o falsa diventa cronaca anti Trump. Però gli USA hanno la fortuna che il presidente viene eletto direttamente dal popolo ogni 4 anni e quindi non si tocca. Noi abbiamo invece la giostra del primo ministro non eletto dal popolo e relativi ministeri.

Iacobellig

Dom, 09/07/2017 - 13:12

...POI SI LAMENTANO SE TRUMP REAGISCE, A RAGIONE!

cgf

Dom, 09/07/2017 - 15:05

Sotto Obama, lui compreso, hanno avuto contatti con terroristi di tutti i tipi, fornito armi, logista ed ISTRUZIONE!!! Eppure il NYT combatte chi i terroristi li combatte, soprattutto, da quando è entrato in campo, sono i fatti, il califfato ha iniziato il declino. Cosa può pensare del NYT la Sig.ra Mary di Brooklyn? La stessa identica cosa della Sig.ra Linda a Manhattan. 'Ce stanno provà', ma a forza di gridare al lupo al lupo.. dopo l'aumento delle copie vendute, centinaia di migliaia di copie in più dopo l'elezione di Trump, oggi è vistoso il calo, ancor più evidente le innumerevoli disdette che da Aprile ad oggi aumentano sempre più.

venco

Dom, 09/07/2017 - 17:36

Ma certi mass-media americani sono impazziti: vedono la Russia come un male assoluto e da combattere, e invece è uno Stato occidentale di mentalità come la nostra, e il male assoluto sta nel mondo islamico adesso.

michele lascaro

Dom, 09/07/2017 - 17:57

Tra non molto questo giornalucolo legato alla spazzatura cosmica pubblicherà la notizia che il gatto di Trump ha incontrato, segretamente of course, la gattina di Putin!

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 09/07/2017 - 21:45

Se quello che dice il NYT e' falso, andanno in tribunale Se e vero non è fango ma diritto di cronaca

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 10/07/2017 - 02:08

Del resto la rabbia monta a sinistra...Loro,che si devono accontentare della Michelle, "scoprono" l'esistenza di Natalia.....Vuoi che si lascino scappare l'occasione?? Nemmeno morti...E.A.