Primo giorno di Trump: una picconata a Obama e la marcia rosa in piazza

Corteo femminista mondiale contro il tycoon. Decreto del presidente contro la sanità pubblica. Via dal sito web la pagina sui diritti gay. Tende color oro nello Studio Ovale

Donald Trump ha mantenuto la promessa: aveva assicurato che avrebbe iniziato a lavorare dal «Day One», dal primo giorno, e così ha fatto. Dopo aver giurato come 45° presidente degli Stati Uniti, e prima ancora di recarsi ai tradizionali balli inaugurali con la first lady Melania e il resto della famiglia, si è seduto nello Studio Ovale della Casa Bianca firmando alcuni decreti esecutivi. In testa a tutti quello diretto alle agenzie governative per ridurre il peso dell’Obamacare. «La mia amministrazione intende abolire» la riforma sanitaria di Barack Obama, si legge nel documento. In attesa che questo accada «è essenziale assicurare che la legge sia attuata in modo efficiente, adottando tutte le azioni per minimizzare il peso economico e preparandosi a consentire agli Stati maggiore flessibilita».

Anche se solo il Congresso può abrogare l'Affordable Care Act, l’ordine afferma che il governo federale deve agire nel modo più incisivo possibile per allentare «il peso fiscale su individui, famiglie e industria sanitaria». Il neo Commander in Chief ha poi firmato la conferma delle nomine di James Mattis come segretario alla Difesa e quella di John Kelly come ministro della Sicurezza Interna. Ma la nuova era di The Donald passa anche per il restyling dello Studio Ovale, al quale il tycoon ha già dato un suo tocco. Via dunque le tende rosso scuro del predecessore, sostituite da tende color oro, in perfetto stile Trump. E nell’ufficio è tornato anche il busto di Winston Churchill, che Obama aveva trasferito in un’altra stanza, sostituendolo con quello di Martin Luther King. Nuovo look anche per il sito della Casa Bianca, dove sono scomparse le pagine sui diritti civili, il cambiamento climatico e i diritti Lgbt. Sul fronte della politica estera, invece, la leader britannica Theresa May sarà la prima europea ad incontrare Trump, e il presidente russo Vladimir Putin fa sapere di essere pronto al faccia a faccia (pur se «non accadrà nelle prossime settimane, ci vorranno mesi»).

E mentre la nuova first family ha preso parte alla cerimonia di preghiera interreligiosa nella National Cathedral, la capitale è stata invasa dall’esercito «rosa» anti-Trump, contro all’agenda del presidente. Dopo gli scontri di venerdì, terminati con 217 arresti e il ferimento lieve di sei poliziotti, ieri la protesta è stata pacifica. E i numeri sono impressionanti: a Washington una folla oceanica si è radunata lungo il National Mall per la «marcia delle donne» (ma anche tanti uomini tra cui l’ex segretario di Stato John Kerry), considerata una delle mobilitazioni di piazza più massicce della storia americana. Gli organizzatori parlano addirittura di 500mila partecipanti, tra cui esponenti politiche come la senatrice della California Kamala Harris, considerata l'astro nascente del partito democratico, l'attivista e femminista Gloria Steinem, il regista liberal Michael Moore, e tante star di Hollywood, tra cui Scarlett Johansson e Ashley Judd. «Siamo tutti sotto attacco e solo noi possiamo proteggerci a vicenda. Restiamo uniti, marciamo insieme, per i prossimi quattro anni», ha detto l'attrice America Ferrera aprendo la manifestazione.

La mobilitazione è andata in scena anche in tante altre città in tutti i 50 Stati Usa: a New York un corteo di decine di migliaia di persone è partito dal Palazzo di Vetro dell’Onu per raggiungere la Trump Tower, sulla Fifth Avenue. A Boston, invece, è salita sul palco la senatrice progressista Elizabeth Warren. E ancora, tra le manifestazioni più numerose, quelle a Chicago, Denver e Los Angeles. Anche l’ex candidata democratica Hillary Clinton è scesa in campo, su Twitter: «Grazie per parlare e marciare per i nostri valori. È importante come sempre, e ritengo che siamo sempre più forti quando siamo insieme», ha scritto, rifacendosi allo slogan della sua campagna elettorale, «Stronger Together». Ma la protesta è globale, e secondo gli organizzatori circa 2 milioni e mezzo di persone si sono radunate nelle piazze di tutto il mondo, anche fuori dagli Stati Uniti, da Londra a Parigi, da Berlino a Sydney, da Milano a Roma, passando per New Delhi e Stoccolma.

Commenti
Ritratto di WeThePeop£e...

WeThePeop£e...

Dom, 22/01/2017 - 09:57

make America GREAT again, make America CLEAN again

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Dom, 22/01/2017 - 09:57

E allora? Gli altri 297 milioni che non marciano sono tutti fessi?

CarloColombo

Dom, 22/01/2017 - 10:05

La manifestazione anti Trump dimostra solo la potenza di Soros & associati. Auguri a Trump, che possa riportare l'America al livello di qualche decennio fa. Spero che spenda più per la Nasa e meno per i militari.

Ritratto di veronika

veronika

Dom, 22/01/2017 - 10:24

johanson, judd... pensano di lavorare solo perchè sono brave??

giusto1910

Dom, 22/01/2017 - 10:44

La macchina del fango (la stessa usata contro Berlusconi) si é messa in moto per distruggere Trump. Tra le varie comparse che agiscono in questa direzione, spicca Giovanna Botteri che, dal suo trono di New York, sbrodola accuse e invettive contro il legittimo Presidente degli USA. Ieri la suddetta ha annunciato: "Cancellati con decreto presidenziale i diritti dei Gay". Una simile falsità meriterebbe una denuncia vera e propria o, quantomeno, l'allontanamento della Botteri dalla RAI. Trump ha cancellato dal sito della Casa Bianca la lista dei diritti Gay e LGBT.

Loredanasmntt

Dom, 22/01/2017 - 10:45

Non capisco perchè Trump sia considerato dalla parte della classe media. È un milionario che ha costruito il suo impero grazie ai 200 mln lasciatigli dal padre e attraverso 6 fallimenti (cha hanno lasciato per strada tanta gente) e non paga tasse federali dal 92. Ammetto che Hillary era un candidato tremendo (da qui si evince quanto sia caduto in basso il partito dem) ma non capisco perché la gente pensi che trump non fará il bene solo di finanza e grandi corporation con cui ha forti debiti. Inoltre il suo "cabinet" è composto da soli milionari ed é il più ricco della storia americana. Spero vivamente di sbagliarmi ma penso che, se adesso il patrimonio di Trump è stimato tra i 700 e gli 800 mln, tra 4 anni il presidente sará veramente un plurimiliardario come ha sempre millantato di essere.

il_viaggiatore

Dom, 22/01/2017 - 11:22

Avete omesso di dire che le attiviste cosiddette "pro-life", ossia antiabortiste, sono state cacciate dalla marcia femminista e insultate su social e web. Trump è uno che ha capito come sfruttare le inimicizie tra i vari gruppi per salire sempre più in alto, questa è la sua strategia sinteticamente spiegata. Non sarà mai simpatico e non so che cosa farà, ma non è peggiore di tutta l'umanità che protesta contro di lui. Che schifo generale.

Dordolio

Dom, 22/01/2017 - 11:35

@loredansmnt: Importa quello che Trump si propone di fare (e già da oggi ha cominciato). Quale è il suo programma. Che lui sia figlio di un homeless o di un miliardario non ci interessa: tutti i presidenti USA (o quasi) avevano il portafoglio ben fornito. Ma TUTTI praticamente hanno sempre dovuto qualcosa a qualcuno, se non altro i finanziamenti per la costosissima campagna elettorale. Dovendo quindi dei favori. Trump certo è un riccone illuminato, che non deve niente a nessuno. E questo vale MOLTISSIMO. Lui fa quello che vuole fare e potrà impiparsene (o quasi) di un sacco di gente. Vedremo dai risultati, naturalmente. A chi non piacerebbe - essendo e restando ricco - fare il bene del prossimo, senza ricatti ed essendo (forse) l'uomo più potente del pianeta?

Jimisong007

Dom, 22/01/2017 - 11:40

I rompiballe si stanno organizzando

Una-mattina-mi-...

Dom, 22/01/2017 - 11:52

I MARCI, MARCIANO

Gianfranco__

Dom, 22/01/2017 - 11:56

make america stupid again

Ritratto di Antipupazzo

Antipupazzo

Dom, 22/01/2017 - 12:08

Loredanasmntt ore 10,45, ti faccio presente che lo scorso anno per poter partecipare alla corsa per la presidenza, Trump ha dovuto vendere (eventualmente passandole agli eredi questo non lo so) 10 miliardi di dollari in azioni. Ora non dico se sarà un buon presidente o meno, ma ti posso garantire che i miliardi il sig. Tramp li ha già. Al contrario dei nostri illuminati politici a cui dobbiamo pagare i loro debiti ed anche quelli dei genitori.

mariod6

Dom, 22/01/2017 - 12:40

Sono tutte persone favorite dai "democratici" di sinistra che adesso temono di non poter più contare sugli appoggi politici per lavorare. Probabilmente ben consci del fatto che senza quelli non li chiamerà più nessuno a sparare sentenze. Prima tra tutte la carampana Clinton.

Ritratto di karmine56

karmine56

Dom, 22/01/2017 - 12:46

Senza sapere cosa farà? Per me è tutto manovrato.

Ritratto di michageo

michageo

Dom, 22/01/2017 - 12:47

sto cercando di capire cosa ci sarebbe di antifemminista nella politica e nelle dichiarazioni di Trump, e penso, avendo visto nei vari servizi globali TV, quella massa di manovra, tutta con la stessa cuffia di lana colore ....lasciamo correre.... e le orecchie d'asino (se ce ne fosse stato bisogno...). Notate anche l'età della maggior parte delle fanciulle dai 15 ai 20 anni che nelle interviste dicevano tutte, come un disco rotto, sempre "I hate Trump" (odio Trump). Risulta facile pensare che siano state "comandate", con qualche 20 Dollari di mancetta, dagli "spinner" del NWO-New World Order (Nuovo Ordine Mondiale) di cui fanno parte Soros, banco-banditi e saltimbanchi hollywoodiani vari, che tra l'altro erano in riunione plenaria a Davos al World Economic Forum, sagra mondialista....

frabelli1

Dom, 22/01/2017 - 13:18

Nulla di nuovo con la sinistra; quando perde fa le manifestazioni di piazza per sostenere la sua democrazia non quella del popol.

Ritratto di Manigoldo55

Manigoldo55

Dom, 22/01/2017 - 13:29

PER ME SARÀ UN PRESIDENTE CHE FARÀ BENE PER IL SUO POPOLO NON COME I NOSTRI POLITICANTI CHE SANNO SOLTANTO FARE IL LORO BENE E QUELLO DI IN EUROPA DELLA FINANZA E CHE IMPOVERISCE TUTTI. UN PO MENO DI GLOBALIZZAZIONE NON GUASTA E UN PO PIU' PROTEZIONISMO

Pietro2009

Dom, 22/01/2017 - 13:52

Dal SOLE 24 ORE di oggi: GLI ISCRITTI ALL'OBAMACARE SONO PIU' DI 20 MILIONI...MI CHIEDO: MA COME SIA POSSIBILE CHE GLI USA 27 VOLTE PIU' GRANDI DELL'ITALIA CON SOLO 7 VOLTE DI PIU' GLI ABITANTI DELLA NOSTRA PENISOLA, CON ENORMI RISORSE il PETROLIO PER CITARNE UNA, NON SIA RIUSCITA/NON ABBIA DATO O VOLUTO DARE LA COPERTURA SANITARIA A TUTTI I SUOI CITTADINI come fa la nostra REPUBBLICA...GRANDE è CHI A CURA DI TUTTI. E ADESSO CHE FINALMENTE SI ERA RIUSCITI AD ESTENDERE LA COPERTURA SANITARIA AD ALTRI 20 MILIONI DI PERSONE...LA SI VUOLE CANCELLARE! Evviva? Se il bel giorno si vede dal mattino...MALA TEMPORA CURRUNT! Buongiorno a tutti

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 22/01/2017 - 14:17

La maggior parte di quelli che marciavano e composta da SOGGETTI che sulle organizazioni varie a cui appartengono CI CAMPANO, da soggetti che come il mondo degli ATTORI, vivono in un mondo diverso da quello dell'Americano (o di altri paesi) MEDIO. Tutta gente che NON lavora normalmente ma CAMPA BENE. Sono quelli che protestano perche hanno paura che la PACCHIA per LORO FINISCA!!!! AMEN.

Libero1

Dom, 22/01/2017 - 14:24

Ma non lo aveva promesso agli americani durante la campagna elettorale che il primo giorno da presidente avrebbe rottamato l'abbronzatocare.A Trump gli fanno e gli faranno un un baffo le proteste oranizzate dai negrotti e dalle donnucce non solo in america ma anche in altre parti del mondo.Poverine ancora non riescono a ingoiare il rospo dopo la sconfitta della loro amatissima oca clinton.Sono gelosi che Trump oltre a essere ricco ha una moglie e una famiglia bellissima famiglia.

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 22/01/2017 - 14:58

Questa è la "DEMOCRAZIA" della delinquenza DEMOCRATICA, che si sente di avere il POTERE assoluto a GOVERNARE. Con questa dimostrazione, anche se pacifica, si sono fatti conoscere che non accettano l'ALTERNANZA. Solo loro si sentono gli ELETTI al potere UNIVERSALE e decidere come DISTRUGGERE I popoli che non la pensano come loro. Con questa manifestazione, hanno fatto vedere al MONDO intero quello che sono REALMENTE, GENTE ODIOSA, non incline a cedere lo scettro di comando se non con VOLGARI RADUNI di carne MARCIA umana. E questi si ritengono i PALADINI che vogliono ESPORTARE la loro DEMOCRAZIA. Schifezza Americana.

paolonardi

Dom, 22/01/2017 - 15:23

Comincia bene, come da promesse: rivedere profondamente l'Obama Care, , il cambiamento climatici definito giustamenre una bufala, i diritti Lgbt e quelli civili.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Dom, 22/01/2017 - 21:17

x CarloColombo gentile signore, io spero che siano presi in considerazione tutti coloro che "il sogno americano" ha relegato ai margini della società negli slums! Una pace non guerreggiata con la Russia potrà dare molto alle famiglie americane e russe ed europee! Checché ne sospiri il padrone oscuro di Obama e Clinton! Spero anche, ma sarà difficile che ci riesca, in una lotta alla droga effettiva ed effettivamente efficace? ... Libertà o cara

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Dom, 22/01/2017 - 21:27

x Loredanasmntt i dati in possesso riportano la cifra di 3,5 miliardi di dollari di proprietà e la Trump tower affittata anche! Lei pensa che anche con un solo miliardo di dollari si possa costruire la Trump tower ad un isolato da Central Park? E pagarsi la campagna elettorale fatta in difesa del popolo sovrano? Il NYT ha detto che, con Obama e Clinton, Washington e cresciuta in lusso e ricchezza, e che la povera gente è cresciuta in miseria e povertà! Trump ha stabilito contratti con la Cina e i Sauditi, in perdita? che ne dice?

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Dom, 22/01/2017 - 21:39

x il_viaggiatore femministe pro-life cacciate dalle femministe alla Clinton ed insultate? Evviva la libertà vera della sinistra casta progressista! "Tu pro-life", essere inetto che difende l'uomo e non il cane, massa informe ed acefala, non hai dignità, non hai cervello, non hai coscienza, non hai morale umana, sei appunto massa informe! Signor il_Viaggiatore grazie della notizia, mai riportata per le veline degli ordini giunti a tutti del Main Stream, ordini studiati e subito bruciati!

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Dom, 22/01/2017 - 21:52

x Antipupazzo grazie della notizia, anche questa preclusa alla gente stanti le veline giunte al Main Stream! Diceva Lenin il latifondista: le menzogne sovietiche sono verità rivoluzionarie! Noi italiani ripianeremo il fallimento MPS senza poter conoscere i nomi dei lestofanti profittatori falliti che mai ridanno i soldi avuti dalla banca per ...! Quindi ... Libertà o cara