Le regole per gli immigrati su come comportarsi nelle piscine pubbliche

In Germania lo Stato ha introdotto una serei di regole per i migranti. Che spiegano loro cosa sia lecito o no fare in piscina

Sono mesi ormai che in Germania vengono quotidianamente denunciati episodi di molestie sessuali da parte dei profughi all’interno delle piscine pubbliche. Secondo Berhold Schmitt, presidente della Società Tedesca per la Balneazione Pubblica, non sono questi gli unici problemi.

Secondo Schmitt i problemi ai quali i “nuovi tedeschi” vanno incontro nelle piscine sono principalmente tre: prima di tutto non conoscono la lingua tedesca, in secondo luogo molti di loro non sanno nuotare e non hanno confidenza con l’acqua. Infine hanno molte poche conoscenze circa “la cultura occidentale”.

“I bagnini non sono mai dovuti entrare in acqua così spesso come negli scorsi mesi” spiega “per soccorrere gli ospiti. Alcuni stavano per annegare, altri faticano a raggiungere il bordo della vasca. Le persone soccorse sono quasi sempre profughi”.

In molti casi sono stati inoltre denunciati i casi in cui i profughi abbiano infastidito le donne presenti in piscina. “Abbiamo registrato diversi casi di questo tipo” continua Schmitt. “In tutti casi i nostri dipendenti sono intervenuti a difesa delle donne e hanno denunciato i molestatori alla polizia. Ciò nonostante fino ad oggi solo una persona è stata condannata, nella città di Colonia. Si trattava di un profugo adulto che ha molestato una ragazzina”. C’è il rischio di conflitti tra i tedeschi e i nuovi arrivati? “Si, ma queste situazioni ci sono sempre state, anche prima degli ultimi arrivi.

Per evitare che casi del genere si ripetano gli addetti ai lavori nelle piscine stanno introducendo misure di controllo preventive. Tra questi c’è un’intensa collaborazione con a polizia, che in alcuni casi vigila direttamente all’interno nelle piscine e introducendo regole di comportamento alle quali tutti i frequentatori devono attenersi. “Forniamo poi ai profughi dei costumi da bagno adeguati, che spesso non hanno. Attraverso fondi dei fondi che ci vengono erogati per l’istruzione abbiamo messo in piedi dei corsi di nuoto per i migranti. Ad essi, però, la partecipazione è aperta a tutti”.

La cosa che cade più all’occhio nelle piscine tedesche sono però i grandi cartelloni che sono stati appesi e che danno istruzione su come comportarsi in vasca. Su cosa insomma sia lecito o no fare. Le figure disegnano delle scene che avvengono in piscina e spiegano cosa sia lecito o no fare. E’ lecito indossare il burkini, ma non è lecito tuffarsi o spingere altre persone in piscina. I disegni poi spiegano chiaramente come non sia permesso urinare a bordo vasca o toccare il sedere alle bagnanti.

Annunci
Commenti
Ritratto di Lupry

Lupry

Mar, 29/03/2016 - 14:44

Fantastico....manco quando si educano gli animali....

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 29/03/2016 - 14:44

Qui siamo alle comiche... Queste vogliono farci credere essere civiltà pari alla nostra e poi bisogna spiegare loro che piscina non sta a significare che ci puoi pisciare

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 29/03/2016 - 14:48

ma buttateli in piscina e vedete se ritornano a galla! vanno in piscina no?

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 29/03/2016 - 14:55

Immigrati che vanno in piscina ma non sanno nuotare...e che ci vanno a fare, a fare i guardoni ? Calci nel sedere, altro ché !

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 29/03/2016 - 15:06

Ulteriore prova che trattasi di popolazioni ferme al paleolitico.

Tuvok

Mar, 29/03/2016 - 15:08

Non è permesso URINARE per terra e toccare il SEDERE alle signore? Non è possibile SOPPORTARE cose simili solo per farsi una nuotata. E se la pipì la fanno DENTRO LA VASCA e uno se ne accorge mentre nuota (SE se ne accorge)? NON ANDATE PIÙ' in PISCINA, lasciate le piscine pubbliche ai migranti, che se le paghino loro.

nino90

Mar, 29/03/2016 - 15:08

pure il costume !!

honhil

Mar, 29/03/2016 - 15:14

Questo in piscina. E nei cinema? Nei bar? Nei campi di calcio? Per le strade? Al ristorante? In stazione? Nella metropolitana? Sui treni? Sui mezzi di circolazione, in genere? Nei supermarket e centri commerciali vari? A quando un vademecum, per il buon vivere nei condomini e con i condomini? Chissà come sono contenti i tedeschi, della Merkel? Se intenzionalmente, e non per una decisione politica sbagliata, avesse voluto azzerare la tranquillità dei suoi connazionali, la cancelliera, forse non avrebbe colto l’obiettivo cosi in pieno.

Ritratto di mavi5247

mavi5247

Mar, 29/03/2016 - 15:15

ma rimandiamoli indietro a nuoto,selvaggi!!!

98NARE

Mar, 29/03/2016 - 15:16

DITEGLI CHE E' ACQUA MA NON LA DEVONO BERE !!!!!

roseg

Mar, 29/03/2016 - 15:22

Io in piscina non ci sono mai andato perchè mi fa schifo, figuriamoci ora a mollo con questi esseri ahahahahaha.

freevoice3

Mar, 29/03/2016 - 15:24

Impossibile integrarsi con chi vive ancora nel Medio evo. Molto più facile educare gli animali.

aitanhouse

Mar, 29/03/2016 - 15:28

non è una questione di razzismo, è solo imbecillità pura continuare a credere che popoli diversi per grado di cultura e civiltà possano amalgamarsi con una scriteriata accoglienza e folle integrazione, aggiungete pure che radicate convinzioni religiose li pongono agli antipodi ed avrete un solo risultato: prima o poi prenderanno le armi e solo così risolveranno i problemi.

Ritratto di lettore57

lettore57

Mar, 29/03/2016 - 15:33

...... prima di tutto non conoscono la lingua tedesca NESSUNO LI HA INVITATI CAVOLI LORO, in secondo luogo molti di loro non sanno nuotare e non hanno confidenza con l’acqua...QUESTO PUO ESSERE SOLO UN VANTAGGIO PER LA RIDUZIONE DELLA SPECIE Infine hanno molte poche conoscenze circa “la cultura occidentale” FRUSTA E MANGANELLO E CAPISCONO SUBITO LA NS CULTURA

scarface

Mar, 29/03/2016 - 15:36

In effetti per un povero profugo che fugge da guerre, fame e carestie andare in piscina è una delle priorità... purtroppo per loro non sono fatti per stare a galla...

Lucky52

Mar, 29/03/2016 - 15:37

Vanno in piscina senza saper nuotare solo per dare fastidio alle nostre donne; che li lasciassero annegare; quanti fastidi in meno.

antonmessina

Mar, 29/03/2016 - 15:37

ma siamo noi a doverci blindare ? ma dico.. ma è possibile? ma come si permettono di andare in piscina a fare i loro porci comodi? ma che gente schifosa e parassita !

Clericus

Mar, 29/03/2016 - 15:47

Se vanno in piscina senza saper nuotare ci vanno espressamente per molestare le donne. E se a dispetto di numerose denunce c'è stata solo una condanna il messaggio che passa è che lo possono fare; dei cartelli si fanno beffe.

franco-a-trier-D

Mar, 29/03/2016 - 15:48

MAI VISTO QUESTE COSE QUI IN PISCINA A TRIER.MAH..

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Mar, 29/03/2016 - 15:49

Basta una sola prescrizione: possono entrare solo dopo essersi masturbati dieci volte e sotto controllo degli addetti della piscina...

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 29/03/2016 - 15:58

Gli immigrati non devono essere accolti in luoghi pubblici comuni come le piscine o simili. Tali luoghi pubblici si basano su un comportamento comune in base alla cultura di quel luogo. Gli immigrati non appartengono alla comunità in cui si sono rifugiati, non hanno niente in comune con la cultura locale. Devono essere estromessi fino a quando non saranno a tutti gli effetti cittadini di quella nazione e ne avranno accettato cultura e modi di fare.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 29/03/2016 - 16:13

I tedeschi sanno bene che senza gli immigrati, anche di quelli fetentissimi come franco-a-trier-D, il paese non possono portarlo avanti. Provate ad andare in un ospedale tedesco e vedete quanti medici immigrati ci sono. E, soprattutto, quanti infermieri!

paolonardi

Mar, 29/03/2016 - 16:20

Un consiglio non richiesto per il sig. Schmitt: ordini ai bagnini di aiutare i profughi in pericolo a tenere a lungo la testa sott'acqua.

Una-mattina-mi-...

Mar, 29/03/2016 - 16:21

Se bisogna spiegare quello CHE AD OGNI ESSERE CIVILE PARE OVVIO, temo siamo di fronte a soggetti da tenere sotto stretta tutela, fino al necessario inevitabile rimpatrio.

Lapecheronza

Mar, 29/03/2016 - 16:25

Roba da matti ! Uno va in piscina e non sa nuotare e non sta facendo un corso di nuoto ! A questo punto ci si chiede del perchè uno dovrebbe andare in piscina ? I cartelloni che affiggono nelle piscine sul cosa e non è consentito sono un'ottimo indizio alla risposta. E forse, per il politicamente corretto se una ragazza molestata denuncia l'atto passa anche per razzista ! Roba da matti !

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 29/03/2016 - 16:31

Certo ....dobbiamo dire che in piscina non si piscia, che non si tocca il culo alle donne, che il costume deve essere adeguato diciamo pure determinate eprsone sono anche sgradite alla maggioraza e se caso mai se ni satnno a casa ci fanno un favore.....il mio cane in due giorni ha imparato a pisciare solo ed esclusivamente sul suo tappetino !

cecco61

Mar, 29/03/2016 - 16:32

Cosa volete che sia una pisciatina. Nella piscina comunale della mia città sono stati sorpresi a bordo vasca o nelle docce a masturbarsi. La colpa non è ovviamente loro dato che la colpa era delle donne che, in costume, mostravano i loro corpi. Semplice richiamo in quanto, un'eventuale espulsione, rischiava di far scattare le solite accuse di razzismo e islamofobia dai sinistri nostrani i quali si bagnano solo e soltanto nelle loro piscine private.

Lapecheronza

Mar, 29/03/2016 - 16:33

@stock47 : si chiama scacco matto. Se in una società in cui gli individui conoscono delle regole non scritte, qualcuno si comportasse come ALCUNI migranti nelle piscine, negli autobus, nei treni, questo viene preso, se è molto fortunato, a calci nei c.. Il problema è che se appartengono ad una minoranza o sono profughi, per evitare di essere tacciato per discriminante, razzista o xenofobo (in Germania è reato penale) non puoi reagire; ne sa qualcosa la polizia tedesca. Loro, la minoranza etnica, lo sanno e alzando il dito medio se ne approfittano. Si chiama scacco matto ad una società !

ilbelga

Mar, 29/03/2016 - 16:35

se uno va in piscina e non sa nuotare due son le cose, o restano dove si tocca o altrimenti che anneghino pure. tanto a loro non interessa dei cristiani uccisi in pakistan. e noi sxxxxxi dobbiamo sentirli anche lamentarsi del menù di Pasqua (vedi gazzettino). non ne posso più... quando ero in Belgio da piccolo si viveva nelle baracche e si giocava nel cortile pieno di fango e ZITTI giù in miniera i nostri padri a 900 metri di profondità.

Tergestinus.

Mar, 29/03/2016 - 16:37

freevoice3: Secondo Lei nel medioevo era permesso ai bagnanti di toccare il sedere delle signore? Ma si informi, per favore, su che cosa è stato davvero il medioevo europeo, e si smetta una buona volta di usare la parola medioevo come sinonimo di arretratezza. Sul piano del rispetto verso le donne il medioevo era molto più avanti rispetto alla sempre eccessivamente decantata antichità classica.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 29/03/2016 - 16:38

Devo andare a controlla nella piscina vicino casa a Norimberga. Ma UNA bagnante, magari in burkini, può toccare il sedere a un bagnante maschio?

cabass

Mar, 29/03/2016 - 16:43

Se non sanno nuotare, cosa ci vanno a fare in piscina??? I casi sono tre: 1) a pisciarci dentro; 2) a bere; 3) a importunare le donne.

aitanhouse

Mar, 29/03/2016 - 16:55

questi signori (?) vanno in piscina o per lavarsi o per fare i guardoni visto che le loro donne al mare fanno i bagni completamente vestite

scarface

Mar, 29/03/2016 - 17:02

@omar: le tue parole confermano sempre più le mie convinzioni: l'islam è una psicopatologia sessuale con istinto criminale. se preferisci in altre parole: solo una persona con gravi problemi o devianze sessuali può condividere e adottare le idiote leggi scritte nel vostro libretto delle istruzioni.

bac42

Mar, 29/03/2016 - 17:03

Regola n.°1 :quando in piscina arrivano gli immigrati,tutti gli altri se ne devono andare.Già sono diffidente con l'ambiente delle piscine,se poi arriva chi pensa che in la piscina sia una grande vasca da bagno....

Ritratto di Fradrys

Fradrys

Mar, 29/03/2016 - 17:08

Urka, la kultura che la boldrini vuole che gli Italiani imparino alla svelta è proprio AVANTI!!! Beh, rispetto alla boldrini è avantissima... ma per noi sono come l'uomo delle caverne!!!

Blueray

Mar, 29/03/2016 - 17:10

Non è permesso urinare a bordo vasca? E in vasca si? Ma ci facessero un piacere sti tedeschi: fuori gli islamici dalle piscine e fine, sono un pericolo pubblico! E poi è troppo complicato educare le capre e gli asini. Devono colmare un gap storico di dieci secoli almeno, (a parte la capacità di usare i cellulari), chi volete che se li voglia a fianco questi qui? La Merkel è peggio di renzi, e queste regole di buona condotta sono patetiche. Io affiggerei un cartello del tipo "chiuso, tornate quando sarete civilizzati".

milope.47

Mar, 29/03/2016 - 17:25

....Vedi Omar quanto è bello!. Ma che cactus stai dicendo ?.

Royfree

Mar, 29/03/2016 - 18:23

Ecco perchè i popoli molto civili sono in decadenza e soccomberanno inevitabilmente alle barbarie di questa melma. Vedi se Napoli questo succede. L'ultimo animale che ha toccato il culo ad una ragazza è finito all'ospedale per 60 giorni. Difendetevi!

MEFEL68

Mar, 29/03/2016 - 18:59

Io in piscina non vado perchè non me lo posso permettere e lo stato se ne guarda bene da pagarmi l'ingresso. Inoltre, sono sicuri che vengono rispettate tutte le norme igieniche che l'uso corretto della piscina impone? Non ci si lamenti poi per la recrudescenza di tante malattie.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 29/03/2016 - 22:11

E così ci hanno vietato anche l'uso delle piscine.

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Mar, 29/03/2016 - 23:14

Il naso si puó soffiare in piscina, o no?

seccatissimo

Mer, 30/03/2016 - 03:20

In Egitto, in un "resort" con accesso alla spiaggia sul mare oltre che a numerose piscine per i clienti, ho osservato le islamiche entrare in mare e/o in piscina completamente vestite o anche col "burkini". Una cosa schifosa ed aberrante da vedersi che ti fa passare la voglia di fare il bagno nelle loro vicinanze anche per una questione d'igiene! ORRIBILE !

acam

Mer, 30/03/2016 - 04:46

scarface Mar, 29/03/2016 - 17:02 avevo definito o sentito definire il libercolo islamico in tanti altri modi ma la tua semplice e lapalissiana mi era sfuggita complimenti, Omar dovrebbe convenire la tua delicatezza