Sparatoria a Toronto, due morti e 12 feriti. Ucciso l'assalitore

Due persone sono morte e 12 sono rimaste ferite domenica sera in un attacco nel quartiere di Greektown, a Toronto, in Canada

Grande paura a Toronto (Canada), dove un uomo ha esploso diversi colpi d'arma da fuoco, ferendo diverse persone. La sparatoria è avvenuta davanti a un ristorante (guarda il video) su Danforth Avenue, una zona molto trafficata e piena di locali. "Sono state 14 le persone colpite con un’arma da fuoco, una donna adulta è morta", ha scritto la polizia su Twitter, citando il capo della polizia locale Mark Saunders, presente sulla scena. La polizia ha aggiunto che uno dei feriti è una ragazza in condizioni critiche e che l'assalitore è morto, rimasto ucciso dopo uno scontro a fuoco con la polizia. Dopo qualche ora è uscita la notizia che sono due le persone rimaste uccise.

Il grave fatto di sangue si è verificato domenica sera intorno alle 22 (le 4 di notte in Italia) in un ristorante nel quartiere Greektown di Toronto, la più grande città del Canada. Il vice comandante dei servizi di emergenza, Shawn Staff, in precedenza aveva detto che "molti hanno ferite gravi". Una bambina di 8 anni è ricoverata in ospedale in condizioni gravi.

Alcuni testimoni hanno raccontato di aver sentito una ventina di colpi e che moltissimi mezzi di soccorso e di sicurezza in poco tempo hanno raggiunto la zona.

Un video mostra un uomo vestito di nero con una borsa a tracolla che cammina su un marciapiede. A un certo punto si ferma e spara verso la vetrina di un negozio. Un testimone ha raccontato alla tv pubblica Cbc che l’aggressore era un uomo bianco di circa 30 anni.

Non è ancora chiaro il movente. La polizia non esclude alcuna pista. Una donna, Jody Steinhauer, che stava cenando con la sua famiglia da Christina's, un ristorante greco, quando ha sentito i colpi ha pensato si strattasse di petardi. Poi qualcuno le ha detto di correre sul retro del ristorante per mettersi in salvo. "Abbiamo iniziato a sentire diverse persone che gridavano", ha raccontato alla Cnn.

Commenti

cangurino

Lun, 23/07/2018 - 08:22

non comprendo come sia potuto accadere. Il Canada, come sempre ricorda il suo primo ministro buonista, è altra cosa rispetto agli USA. In Canada ed UE, le armi non circolano altrettanto facilmente e per questo motivo non si possono verificare sparatorie e stragi. Questa la tesi delle sinistre. Deve trattarsi fake news, o forse no? Forse il Bataclan è a Parigi e non a New York?

istituto

Lun, 23/07/2018 - 09:16

Cangurino 08:22@ sarà forse vero che le armi non circolano in Canada ma le risorse Boldriniane sì eccome. Il Canada ha infatti consentito una immigrazione molto forte da tutto il mondo specialmente dai paesi che professano la Religione dell'amore e Pace Eterna.

Nick2

Lun, 23/07/2018 - 09:21

Cangurino, sei puerile e, allo stesso tempo, becero in modo vomitevole. Nessun paese al mondo è esente da omicidi. Per stabilire l’indice di pericolosità di uno stato dobbiamo vedere il tasso di omicidi, ossia gli omicidi commessi in un anno ogni 100 mila abitanti. Bene, il Canada è un paese abbastanza sicuro, con un tasso di 1,4. Negli USA è pari a 4 (il triplo), in Russia (l’Eldorado di voi razzisti) è 9, nei paesi dell’America latina, dove la legittima difesa è largamente praticata, il tasso va da 40 a 80 (!!). E nel Far West Italia? Come siamo messi? Siamo passati dal tasso superiore a 2 nei primi anni 90, quando eravamo senza stranieri assassini (1300-1400 omicidi l’anno), allo 0,8 nel 2015 e allo 0,58 nel 2017 (343 omicidi). Chi l’avrebbe mai detto…

Ritratto di mailaico

mailaico

Lun, 23/07/2018 - 09:23

forse era un dipendente che era stato licenziato dal locale e si era arrabbiato ? o forse gli avevano dato uno scontrino con scritto "Sei etero ?"

CidCampeador

Lun, 23/07/2018 - 10:15

buon giorno buonista trudeau

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Lun, 23/07/2018 - 10:32

Al solito ottimista indefesso che legge le statistiche (gli omicidi sono in calo grazie agli immigrati !!!!!) vedrai che tra un po ti diranno che l'aspettativa di vita è 120 anni per cui dovrai lavorare fino a 110 anni e questo sempre e solo grazie agli immigrati altrimenti dovevi lavorare fino a 130 .....ma dai !!!!

Nick2

Lun, 23/07/2018 - 10:55

Ermete Trismegisto, i numeri come dice Boeri, non si fanno intimidire. Io direi che gli omicidi sono in calo NONOSTANTE GLI IMMIGRATI, non grazie a loro. Ma i dati parlano chiaro, la sensazione di insicurezza è alimentata da chi non tiene conto dei dati, diffonde NOTIZIE FALSE e vuole manipolare la povera gente come te. L'aspettativa di vita, in Italia non è di 120 anni, ma di 84,9 anni per le donne ed 80 per gli uomini. In Russia è di 60 anni per gli uomini e poco più di 70 per le donne...

dagoleo

Lun, 23/07/2018 - 11:10

Ecco che le politiche di quel genio da rivista di moda di Trudeau cominciano finalmente a portare risultati. Un tempo il Canada era un posto tranquillo in cui vivere, forse troppo noioso, Trudeau è riuscito a vivacizzarlo un pò. Complimenti.

frapito

Lun, 23/07/2018 - 11:10

Fare riferimento agli anni 90 quando imperversavano quotidianamente gli omicidi di mafia e di camorra, mi sembra un modo poco intelligente di leggere le statistiche degli omicidi. Perché non si fa un confronto con le rapine, furti, stupri, invasione di case, arresti per spaccio e traffico di droga, etc., ovviamente con i numeri reali e non con le denunce farlocche che la gente ormai non fa più, perché, a detta delle stesse forze dell'ordine tanto avvilite dai sinistri, non servano a niente, neanche a fare numeri, perché vengono sempre "ritoccati dai buoni" giornali? Guardiamo la realtà di tutti i giorni nelle strade e non ascoltiamo gli slogan suadenti, tranquillizzanti e accattivanti di una realtà che non esiste più. Usciamo dal mondo del "Grande fratello" di Orwell.

frapito

Lun, 23/07/2018 - 11:22

E' vero che i numeri non si fanno intimidire, ma sono fatti PER INTIMIDIRE!!!

frapito

Lun, 23/07/2018 - 13:06

A proposito di "notizie false" per manipolare la gente, esiste anche l'omissione di "notizie vere". Ad esempio, dalla notizia del presente articolo, malgrado l'attentatore sia stato ucciso ieri sera,ancora non vengono pubblicate le generalità. Sarà un caso o una ferrea politica per occultare la verità e tenere "tranquilli" i cittadini? Anche l'omissione rende una "NOTIZIA FALSA".

Nick2

Lun, 23/07/2018 - 14:10

Frapito, che scrivi! Se è stato un un attentato, tutto il mondo lo saprà a breve. Non si possono dare notizie a cuor leggero come piace a voi. Penso non sia corretto gridare immediatamente all'attentato e poi essere costretti a smentire la notizia, come è già successo. A dire il vero è successo anche che non sia mai arrivata la smentita. Libertà di stampa non significa scrivere tutto ciò che si vuole, anche a dispetto della verità.

frapito

Lun, 23/07/2018 - 14:33

Nick2- POSA IL FIASCO E LEGGI BENE!!! Ho solo fatto l'osservazione che TUTTI i particolari, ma proprio TUTTI, sono stati pubblicati persino anche le generalità di un testimone, e SOLTANTO, e sottolineo SOLTANTO, le generalità dell'attentatore non sono state pubblicate. Non sembra strano anche a te? Capisco che è ora di pranzo e con il caldo si beve molto. Comunque stai calmo, che tanto per oggi il tuo gettone di influencer te lo si guadagnato. Spero solo che i sinistri ti paghino bene e ..... posa il fiasco!!!!

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Lun, 23/07/2018 - 17:00

I numeri non si fanno intimidire ma si fanno manipolare caro il mio statistico Boeri Leggo da altra notizia che spendiamo 1 miliardo l'anno per pagare le pensioni sociali a quelli arrivati con i ricongiungimenti.... quelli che dovevano pagarci le pensioni. Sotto che voce dell'Inps stanno ? E pensate all'aspettativa di vita in Russia per sentirvi felici...

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Mar, 24/07/2018 - 02:30

Il soggetto si chiama Faisal Hussein. Casualmente fino a che era "bianco" aveva la dignità della prima pagina.