Aboubakar Soumahoro, ecco chi è il nuovo idolo della sinistra

Aboubakar Soumahoro, italoivoriano dirigente sindacale Usb, dopo la sua comparsata nel programma Propaganda Live, è diventato il nuovo idolo della sinistra

Si chiama Aboubakar Soumahoro e, nel giro di pochi giorni, è diventato il nuovo idolo della sinistra. Dirigente sindacale Usb, italoivoriano, 38 anni, laureato in sociologia, dopo la sua intervista nel programma Propaganda Live di Diego Bianchi, ha surclassato tutti i leader della sinistra 'dura e pura' del Pd ma anche gli esponenti di LeU e di Potere al popolo, ridotti all'insignificanza dopo i deludenti risultati elettorali.

"Se non altro, con Soumahoro, il grande dilemma ideologico sul dover scegliere tra immigrati e lavoratori non si porrà più: con un sindacalista nero si va sul sicuro", scrive maliziosamente il quotidiano La Verità. Soumahoro, dopo l' omicidio di Soumayla Sacko, ha guidato la rivolta degli immigrati che lavorano in Calabria. "Ha dichiarato che è finita la pacchia. Ma è finita per lui, non per noi", ha detto parlando di Matteo Salvini. Il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro fa però notare che il segretario della Lega era ministro da pochi giorni quando è successo l'omicidio, mentre il Pd govetna la Calabria dal 2014 e nulla è stato fatto per cambiare la situazione degli immigrati in quella Regione. Ma"Saumayla era un cittadino, un bracciante, un lavoratore. Non era un extracomunitario, ma una persona, un sindacalista", ha subito tuonato Soumahoro che, dopo la sua comparsata su La7, ha mandato in visibilio i "compagni" attivi sui social. "Ha un linguaggio e un pensiero limpido e profondo", "Più incisivo di qualsiasi politico italiano. Era da tanto che non sentivo un discorso così forte e chiaro. Applausi", "Per la sinistra e per il sindacato c' è ancora speranza", "Che la sinistra riparta da qui", sono solo alcuni dei commenti. Soumahoro ha conquistato i "compagni" citando il sindacalista Giuseppe Di Vittorio:"Se lui vivesse ancora, sarebbe con noi per rivendicare uguale lavoro, uguale salario. Come diceva lo stesso Di Vittorio, non si toglie mai il cappello davanti a un padrone". E ancora un classico: "La sinistra non c'è. Va ricostruita a partire dai luoghi e dalle contraddizioni sociali. Bisogna partire dalle periferie, dalle aree rurali, da quei luoghi sperduti sui quali i riflettori non si accendono, fin quando un lavoratore e sindacalista non viene fucilato. La sinistra cosa è se non c' è in quei luoghi?".

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Dom, 10/06/2018 - 13:01

I pdioti e sinistrodi non sanno più a chi afro-magrebino votarsi,visto che tra di loro, la maggior parte ha finito di bruciare l'unico neurone in dotazione! XD

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 10/06/2018 - 13:07

certo che questi comunisti sono proprio conciati male.

Altoviti

Dom, 10/06/2018 - 13:12

La sinistra vuol fare votare gli invasori contro gli italiani per riprendersi il potere e non credo che Salvini faccia niente contro. Si dovrebbe modificare la legge sulla cittadinanza che è troppo facilona e che permette ai migranti allogeni di prendere la nostra cittadinanza. La cittadinanza va data solo per nascita da genitori italiani.

venco

Dom, 10/06/2018 - 13:18

E certo, la sinistra è sempre stata nemica delle istituzioni, della morale comune e adesso pure del popolo italiano

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 10/06/2018 - 13:21

ottimo, così si condannano all'estinzione politica. fra parentesi, tanto per cambiare, il soggetto è musulmano. per la sinistra è proprio un'attrazione fatale.....

Ritratto di hardcock

hardcock

Dom, 10/06/2018 - 13:39

AH AH AH laureato in sociologia? In quale università? Se italiana con quali titoli ne ha avuto l'accesso? Avrà avuto una votazione finale di 180/30 naturalmente voto politico. Ormai il fondo è stato toccato da molto tempo. Ora state alacremente scavando. Spero solo che arriviate ad una vena eruttiva affinchè quel lurido paese venga spazzato via dalla faccia della Terra. Mao Li Ce Linyi Shandong China

agosvac

Dom, 10/06/2018 - 14:30

Strano che un italoivoriano, laureato in sociologia ed esperto nel mondo del lavoro non se ne torni nel proprio paese per cercare di dare una sistemata al "loro" mondo del lavoro!!! Dimenticavo: se tornasse in costa d'avorio dovrebbe lavorare anche lui, anche se da esperto, in Italia si fa mantenere da chi lavora e fa la bella vita essendo sindacalista di sinistra, il massimo dei nullafacenti!!!

nopolcorrect

Dom, 10/06/2018 - 15:11

Una delle migliori dimostrazioni del fatto che sono un ragazzo intelligente è che non una sola volta ho ascoltati il programma di Diego Bianchi, uno dei tanti comunisti de La7.

routier

Dom, 10/06/2018 - 15:12

Un altro nero nullafacente! Ma chi lo vuole?

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 10/06/2018 - 16:11

sindacalista di sx...di colore,per lui la strada sara' solo che in discesa per una carriera fulminante....a quando un posto fisso al tempo che fa????

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 10/06/2018 - 16:26

Come mai non vedo un cinese in politica o fare le manifestazioni insieme ai centri sociali? Piuttosto che un africano che mi farebbe diventare l'Italia peggio del Congo, preferisco i cinesi al governo almeno me la fanno diventare come Shanghai, più moderna non una giungla di capanne.

VittorioMar

Dom, 10/06/2018 - 16:29

...hanno arruolato il "CHE" africano!!..come sono volubili!!..cambiano "EROI" come cambiano le mutande!!

kthrcds

Dom, 10/06/2018 - 16:37

Il “nuovo idolo della sinistra”, ovvero del nulla, a giudicare dai risultati delle elezioni degli ultimi anni. E se a sinistra sperano di risollevarsi con questo afro-islamico stanno freschi.