Aggredita la troupe di "Striscia": due colpi di pistola contro Brumotti

Non c'è due senza tre per L'inviato di «Striscia la Notizia» Vittorio Brumotti e la sua troupe. Prima l'inviato del tg satirico di Canale 5 era stato aggredito mentre stava realizzando un servizio sullo spaccio nel Parco adiacente alla centrale Piazza 8 Agosto a Bologna. Poi lo scorso 15 novembre nuovo assalto a lui e ai suoi due operatori mentre seguiva gli spacciatori nel parco della Montagnola, sempre nel capoluogo emiliano. Ieri è successo ancora, stavolta a Roma. «L'inviato di Striscia - come si legge in un comunicato - si trovava nel quartiere San Basilio (via Carlo Tranfo, angolo con via Luigi Gigliotti) per documentare lo spaccio di sostanze stupefacenti che avviene alla luce del sole, gestito da alcune famiglie italiane, a quanto sembra, legate alla camorra. Adescato con la proposta di vendergli cocaina e altre droghe, Brumotti ha iniziato la sua campagna contro lo spaccio usando il megafono. Immediatamente da un blocco di case popolari si sono levate urla di insulti e minacce». «Verso le 16.15 - riferisce Striscia la Notizia - sceso dal suo furgone, Brumotti ha sentito due colpi di arma da fuoco. Si gira e vede una persona in passamontagna che corre verso di lui e la sua troupe lanciando un mattone che ferisce a una gamba uno dei cameraman. L'inviato di Striscia e la troupe, saltano sul furgone e si allontanano di corsa dal quartiere».

Commenti

titaoit

Lun, 04/12/2017 - 09:08

Ormai rendiamo legale lo spaccio in modo tale da far lavorare i nostri disoccupati e non importando delinquenti in ossequio alle strampalatezze della SX. Ormai la coca si vende dappertutto ed è una distribuzione capillare... Non posso credere ad infarti ed ictus che gente giovanissima ha senza pensare che sia frutto di queste sostanze. Portiamo in Italia il sistema Olandese... Chi si droga deve uscire dalla società e non on questo modo dove anche capotreni sniffano... Oppure fare il tampone obblligatorio...

yulbrynner

Mar, 19/03/2019 - 23:06

Brumotti ha coraggio e da tempo rischia grosso! ma le forze dellordine non doovrebbero garantirela sicurezza in certi luoghi? perché non accade? perché non si usa l'esercito e li si lascia in caserma a dormire invece di fargli controllare il territorio?