Il governo Penelope

Vediamo se abbiamo capito bene. La Lega vuole le Olimpiadi a Milano e a Cortina, i Cinque Stelle a Torino. La Lega per Genova vuole il ponte di Piano costruito con Autostrade e Toti commissario, i Cinque Stelle non vogliono tra i piedi nessuno dei tre. La Lega vuole un decreto sicurezza-immigrazione molto duro, i Cinque Stelle si oppongono. La Lega vuole il condono, i Cinque Stelle non ne vogliono sentire parlare. I Cinque Stelle chiedono più soldi sul reddito di cittadinanza, la Lega dice no.

E via così, non c'è tema sul quale i due alleati di governo la pensino uguale al punto che passano il tempo a fare e disfare decreti legge che non vedranno mai la luce. È un governo Penelope, di giorno tessono e di notte disfano. Ma a differenza che nell'Odissea qui non è previsto il salvifico ritorno di Ulisse, per cui non ci sarà un lieto fine. Salvini, che è uno a cui piace scherzare e ha sempre la battuta pronta dice: «Dureremo cinque anni». Scherza, ovviamente e non lo dico perché sono a conoscenza di chissà quale segreto. Mi è bastato vedere Giancarlo Giorgetti l'altra sera ospite da Lilli Gruber. Non è più lo stesso uomo che con lucidità ha costruito pazientemente il successo della Lega. Ha cambiato espressione, tono di voce, rispondeva alle domande con mezze frasi ingarbugliate manco un pivello all'esordio tv. Se anche Giorgetti, uno dei migliori «problem solver» della politica, è costretto ad arrampicarsi sui vetri, a sostenere con imbarazzo tutto e il contrario di tutto, vuole dire che il fondo del barile è assai vicino.

Detto questo non penso che questo governo cadrà sulla legge finanziaria. Come disse una volta Berlusconi del malmesso governo Prodi: «Manca il killer». A Salvini conviene stare lì almeno fino a quando i sondaggi gli pompano consensi. Di Maio è condannato a stare lì per salvare la pelle. Le opposizioni hanno ancora le ferite aperte e non sono ancora pronte a nuove solitarie battaglie campali. A tutti, chi per un motivo chi per un altro, serve comprare tempo. Quanto tempo? Oggi non possiamo saperlo. L'urgenza - come diceva un filosofo - la si misura solo in base a quale lato della porta del bagno si è.

Commenti

INGVDI

Sab, 22/09/2018 - 15:54

Resta il fatto che più dura il governo, facendo una proiezione basandosi su ciò che è stato fatto, e più peggiora la situazione. Il governo governa fintantoché mantiene il consenso, cioè fino al risveglio del popolo di centrodestra che, dopo aver compreso quanto sta accadendo, toglierà la fiducia a Salvini. Si sa, è un po lento di comprendonio ma ci arriverà.

carlottacharlie

Sab, 22/09/2018 - 16:20

Per forza i 5s remano contro, vorrebbero essere loro poter,- affossare?- il paese ed ogni buonsenso. Quando mai una genia d'incapaci ha saputo mettersi un momento in seconda fila ed ammettere, anche solo fra le oscure stanze, della propria inettitudine? Mai. Più sono ballerini di tip tap più si sentono gli unti da Dio. Certo che unti nell'anima e cervello lo sono ed è per questo che sgusciano di qua e di là

Xplr

Sab, 22/09/2018 - 17:09

Durerà purtroppo, Mattarella servendosi di un poltroniere leghista, ha fatto la frittata e adesso ce la mangiamo tutta!

akamai66

Sab, 22/09/2018 - 22:57

Giustissimo, ma a mio avviso siamo messi anche peggio perchè è tutto il sistema Italia che viaggia culturalmente alla carlona,e penso che se la prima randellata l'aveva assestata MANI PULITE che partendo da un concetto aulico e se vogliamo anche nobile come l'onestà era finita con lo sparare a pallettoni nel mucchio,quella più forte l'ha sferrata il governo Monti.Ora con il terrore della magistratura e il massacro economico di Monti che ci ha legato mani e piedi alle scellerate regole europee, chi si muove, chi fa qualcosa?E come fai a muoverti?Cacciare i tecnici sarebbe come distruggere l'unica vela della zattera e sarebbe così anche dopo, lo ammetta Direttore,a questo stato dell'arte, si fa per dire, chi e come?Puoi prendere anche il 50% alla tornata elettorale e poi? Non si doveva superare il limite di non ritorno, quei gentiluomini cui accennavo ci hanno spinto fuori dal campo gravitazionale della logica, siamo destinati a scampare alla meno peggio, niente di più.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 23/09/2018 - 00:32

@Xplr - non mi dici nulla delel frittate di Napolitano con 4 governi abusivi? Sei lo smemorato di collegno?

ugsirio

Dom, 23/09/2018 - 00:55

Come ho già detto nell'articolo sulla Meloni, non esiste un limite all'idiozia loro dureranno e noi falliremo, non sarà una gioiosa decrescita ma una decrescita a lacrime e sangue non per tutti ma sicuramente per me.

forzanoi

Dom, 23/09/2018 - 05:17

egregio direttore, sono sempre d'accordo con le sue analisi molto sottili . Ma la domanda a cui io non so dare risposta e che tanto mi angoscia è questa: chi è il vero premier, conte, salvini , di maio, casalino, casaleggio? Non riesco proprio a capire!

Ritratto di dlux

dlux

Dom, 23/09/2018 - 08:51

"Vediamo se abbiamo capito bene", per usare le parole del Direttore, "manca il killer"...per ottenere cosa? Non certo nuove elezioni, in quanto Mattarella è della scuola del napoletano che in quanto a fantasia nell'interpretazione della Costituzione non era secondo a nessuno. Quindi? Si apre il forno M5s-PD...è meglio? Per qualche fulminato commentatore sì e, stranamente, (spero di sbagliare) sembra anche per il nostro Direttore.

anselmo42

Dom, 23/09/2018 - 08:54

Mamma mia quanta fibrillazione. Sallusti ne pensa sempre una e fa il suo dovere per sollevare il morale dei pochi fedeli rimasti. Questo è un Governo che ha messo le basi con un accordo e dialoga sempre per aggiustare il tiro. Una volta era tutta una spartizione di favori per cui tutti felici e contenti meno che il popolo che tirava la carretta. Il passato scordiamocelo. Fino a nuove votazioni la squadra e questa e sfiduciarla gli fa un baffo.

Valia49

Dom, 23/09/2018 - 09:05

Concordo con quanto detto da anselmo42,purtroppo non tutti lo capiscono.

Ritratto di ateius

ateius

Dom, 23/09/2018 - 09:55

le convenienze non sono in grado di gestire gli eventi.. un equilibrio precario resta tale nonostante le Intenzioni. una nave con due diversi timonieri patisce le intemperie al pari di chi non ha una direzione ben precisa.- non serve un uragano per affondarla.. può bastare un vento di libeccio.

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Dom, 23/09/2018 - 10:11

Il tempo che serve a loro, mancherà presto all'Italia, purtroppo. Se veramente, come dicono, anzi minacciano, sforeranno il deficit sino al 2,6% sarà il caos. Che Dio ci assista ,sfasceranno quel poco che resta di questo paese.E gli italiani si pentiranno amaramente di avergli dato questo grande consenso, soprattutto a Salvini che sta perdendo il senso della realtà.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Dom, 23/09/2018 - 10:40

Salvini deve sbrigarsi a impostare una politica difensiva immigratoria dura e inflessibile. Anche io ritengo che questo governo abbia un futuro incerto. Non c'è tempo da perdere.

Ritratto di michageo

michageo

Dom, 23/09/2018 - 11:03

...null'altro da aggiungere….

Valvo Vittorio

Dom, 23/09/2018 - 12:10

Non ho i requisiti naturali per prevedere il futuro, ma è chiaro che ci troviamo dinanzi ad un nuovo soggetto politico, pentastellati, che non ha un retroterra culturale e politico tradizionale, pertanto qualsiasi proposta è lecita,la base on-line dia l'assenso! Vincoli di bilancio o restrizioni comunitarie sono orpelli, a loro dire, facilmente superabili. Nenni non trovò la stanza dei bottoni; il movimento penta stellare si fida della chiave di volta: computer! Mi assale un forte dubbio: il diploma di laurea in scienze politiche è ancora valido? Visto anche la professione del fondatore del movimento!

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Dom, 23/09/2018 - 12:42

Per me, oltre le cose ben note e non occorre stare a ribadire, la vera parte interessante è la "Mancanza del Killer". A significare che c'è davvero chi vuole e può sparare il colpo mortale? Io dico di no in quanto ora come ora conviene a tutti traccheggiare (tirare avanti) in attesa di condizioni più favorevoli. Forzare la mano non conviene a nessuno.

stefano_

Dom, 23/09/2018 - 13:10

@dlux ha scritto" Si apre il forno M5s-PD...è meglio? Per qualche fulminato commentatore sì" Sono uno dei "fulminati"...però specifichiamo meglio la questione. Se per caso salvini si tirasse fuori dal governo ( non credo che lo farà anche per non beccarsi la messa in stato d'accusa per il caso Diciotti) un governo 5s + Pd sarebbe molto difficile da realizzare soprattutto perché causerebbe tali spaccature all'interno di entrambi i partiti che i numeri sarebbero insufficienti per la formazione del governo. Ma anche ammesso che non ci sarebbero spaccature e che il governo si formasse, quanto pensate che durerebbe un governo del genere? secondo me non arriverebbe all'estate prossima. Se invece, il prode salvini continuerà col suo tradimento ai suoi stessi elettori e quindi non esce dal governo, probabilmente questo governo del nulla o delle mezze misure durerà molto, molto più a lungo di un eventuale governo 5s+pd

carlottacharlie

Dom, 23/09/2018 - 17:06

La Lega ha dimostrato e dimostra di saper fare, solo il Nord lo sapeva ed il sud era senz'occhi ed orecchie gli bastava aver pensioni e regalie non dovute e se ne fregava della conduzione del paese. Salvini si è messo coi grulli perchè non sarebbe stato corretto il cdx fuori dopo che aveva vinto e non era buono dar in mano il paese a chi gridava: regali regali! Ora la Lega e Salvini si sono fatti conoscere per davvero in ogni regione ed è questo il capolavoro. Solo gli scemi di sinistra non lo capiscono,son scemi! Il farsi conoscere per quel che valiamo e sappiamo viene ripagato.

stefano_

Lun, 24/09/2018 - 22:55

@carlottacharlie non mi sembra che la lega si stia opponendo al RDC...perciò cosa viene a raccontarci? La lega non grida “regali regali” però mi sembra che assieme a di maio grida “tagli tagli alle pensioni” Quanto alla questione migranti, salvini ha ridotto gli sbarchi? vero! ma non li ha fatti ancora cessare 1)perché manca degli strumenti legislativi per riuscirci...quindi il suo sarà solo un affannoso inseguimento senza soluzione vera del problema. 2) perché s'è alleato con gente che gli mette anche i bastoni tra le ruote ma dalla quale non sembra volersi liberare. Salvini ha fatto bene ad allearsi coi 5s? Non credo e credo che si possa legittimamente accusarlo anche di tradimento (così come ha tradito anche i pensionati della lega) … però qualche volta gli serve ancora l’aiuto di berlusconi e da bravo opportunista qual’ è allora va a trovarlo ad Arcore. Segue