Legittima difesa, il M5s frena: "Servono adeguate valutazioni"

Inizia la battaglia del centrodestra al Senato. Ma Bonafede: "No liberalizzioni armi". FI tuona: "Schiaffo agli elettori"

Questa mattina la commissione Giustizia al Senato ha incardinato i disegni di legge sulla legittima difesa. Il relatore dei cinque provvedimenti assegnati alla seconda commissione è il presidente Andrea Ostellari (Lega). Nei prossimi giorni si svolgeranno alcune audizioni. Entro questa sera i gruppi dovranno indicare i nomi di coloro a cui chiedere un intervento sul tema. A quanto si apprende, con molta probabilità verrà presentato dal relatore un testo base da cui far partire una discussione. Nel futuro documento - riferiscono fonti di governo - probabilmente verranno ripresi gran parte dei contenuti del ddl a firma del senatore Massimiliano Romeo.

Oltre a quello della Lega a firma Massimiliano Romeo, altri due sono stati depositati da Forza Italia. Un'altra proposta è di iniziativa popolare, mentre la quinta è a firma di Fratelli d'Italia che ha riproposto un vecchio ddl già presentato nella scorsa legislatura. Al momento, il Movimento 5 stelle non ha presentato un suo ddl. E la sua posizione è quantomeno ambigua.

"In considerazione della delicatezza della materia trattata, della complessità e dell'impatto a livello sociale è necessaria un'analisi approfondita delle norme esistenti, dei testi presentati con attenzione e con saldi riferimenti nella giurisprudenza. Ciò è doveroso per il Movimento 5 Stelle, così da rendere la legge realmente efficace ma nella piena sicurezza dei cittadini. Il nostro sarà un lavoro scrupoloso, di sintesi e ragionato nel solco delle garanzie Costituzionali, senza muoversi sull'onda emotiva", ha affermato il senatore M5s della commissione Giustizia Francesco Urraro.

Non si esclude un intervento da parte del governo sulla legittima difesa "per eliminare le zone d'ombra" dell'attuale normativa in materia. Il Guardasigilli Alfonso Bonafede, rispondendo al question time alla Camera, ha infatti affermato che "si vedrà" se un provvedimento per la revisione della materia "avverrà attraverso progetti di origine parlamentare o iniziative legislative governative. In alcun modo la realizzazione dell'obiettivo riformatore, per come concepito da questa maggioranza, potrà portare alla liberalizzazione delle armi in Italia, la detenzione ed il porto delle quali risultano disciplinate da disposizioni normative rigorose sulle quali il Governo non avverte alcuna esigenze di intervenire, trattandosi di leggi che rappresentano, per altro, strumenti irrinunciabili nella lotta alla criminalità", ha dichiarato il ministro.

Forza Italia ha subito fatto sentire la sua voce. "L'annuncio di "approfondimenti" sulla riforma della legittima difesa, che noi preferiamo chiamare "diritto alla difesa", suona come un insulto al programma votato dalla stragrande maggioranza degli italiani alle ultime elezioni, quello del centrodestra. La Lega non dovrebbe tollerare questo rallentamento", ha tuonato Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia. "Forza Italia non cesserà di chiedere che sia dato immediato seguito all'impegno preso in campagna elettorale. Il testo presentato dal nostro partito è estremamente approfondito, è stato oggetto di accurata valutazione e resta il più equilibrato. Nessuno vuole il far west, ma non è pensabile che la legge metta sullo stesso piano rapinatori e vittime. È ora che questo principio sia sancito dal Parlamento".

Commenti
Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 18/07/2018 - 17:32

Fa l'equilibrista per non apparire troppo accondiscendente con la sua gente. Non si tratta di andare all'ok corral per regolare i conti (solite minchiate tirate in ballo per niente, ancorchè negli Usa esiste un art. della costituzione - il secondo - che da noi sarebbe inattuabile), quanto concedere altro genere di opzioni che possano garantire maggiormente la difesa della persona e della proprietà all'interno della stessa. Per difendersi in casa NON serve il porto d'armi, manica di ignoranti, basta la detenzione e affidarsi in poligono ad un buon istruttore.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mer, 18/07/2018 - 17:32

Tutti i nodi vengono al pettine... Chi sono i grillati e come la pensano in materia è noto a tutti. Come la medierà il socio di minoranza Salvini? Finora il tema immigrati ha focalizzato l'opinione pubblica su questo facendo passare in secondo piano tutto il resto del "Contratto" ma, certi argomenti preliminari lasciano presagire giorni burrascosi. In senato no, ma alla camera i grillati sono tanti... molti di più dei padani allargati al sud. La potenza decisionale del M5stalle è soverchiante e non so come il mangiatore di salamella e cipolla possa opporre una valida sponda di filtro. Sono proprio curioso di vedere come andrà a finire il DL indignitoso e la legittima difesa. Ai posteri.

Iago27

Mer, 18/07/2018 - 17:37

Al paragrafo 12 del contratto di governo si è chiari sulla riforma ed estensione della "legittima difesa" domiciliare, quindi non se ne può uscire con arzigogoli per prendere in giro gli elettori.

Albius50

Mer, 18/07/2018 - 17:43

Resistiamo fino alle elezioni europee poi la LEGA farà i conti; I RISULTATI CI DIRANNO SE PERDIAMO O VINCIAMO.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 18/07/2018 - 17:44

...7) avere almeno un testimone attendibile (quindi, niente familiari) - 8) poter dimostrare di avere fatto almeno due chiamate alle forze dell'ordine facendosi dare nome e cognome del pubblico ufficiale con cui si è parlato e magari mandare anche un fax prima di affrontare l'intruso - 8) tenere a portata di mano l'ultima dichiarazione dei redditi per permettere all'intruso, eventualmente, di chiedere danni proporzionati senza rischiare di subire la generosità del giudice verso il "birichino" - 9) ricordare che tutto quanto esposto sopra va esteso a tutti i complici.... scusate... compagni dell'intruso. 3 di 3

DRAGONI

Mer, 18/07/2018 - 17:49

NATURALMENTE NON TENGONO CONTO CHE NEL CONTRATTO FIRMATO CON SALVINI NON C'E' SCRITTO CHE AL RIGUARDO DEBBONO TENERE IN CONSIDERAZIONE IL PARERE DI UNA PARTE DELLA MAGISTRATURA.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 18/07/2018 - 17:50

Memento: i magistrati in Italia nella stragrande maggioranza dei casi NON APPLICANO le leggi... le INTERPRETANO! E le interpretazioni sono sempre dettate da convinzioni politiche sfacciatamente ostentate o (per i pochi "non allineati") dal timore di essere marginalizzati o... spediti a Desulo (ai piedi del Gennargentu) che fa anche rima... In un paese civile (in poche parole "normale") i magistrati dovrebbero essere pubblicamente muti/invisibili; non dovrebbero manifestare nessun credo politico, non dovrebbero andare a comizi, cortei, talk-show, rilasciare interviste, dichiarazioni, men che meno dovrebbero organizzarsi in "correnti"/associazioni e ancora meno dovrebbero anche solo fare sospettare di tenere per una parte politica; ogni minimo infrangimento di queste regole dovrebbe provocare l'espulsione immediata e irrevocabile. 1 di 3

VittorioMar

Mer, 18/07/2018 - 17:51

..servono adeguate valutazioni ...dei Magistrati non del ...Ministro !!!

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 18/07/2018 - 17:52

...Le carriere non dovrebbero essere "automatiche" ma legate alla quantità/qualità del lavoro svolto; a ogni indagine-spettacolo (che producono sempre un immane sperpero di tempo e di soldi pubblici - cioè nostri) finita in niente, il magistrato andrebbe giudicato da una giuria popolare. A nessun pm dovrebbe essere consentito di perseguire per più di una volta un singolo individuo e magistratura giudicante e pubblica accusa dovrebbero essere ermeticamente separate. I componenti del CSM dovrebbero TUTTI essere eletti dal popolo. 2 di 3

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 18/07/2018 - 17:54

...Per ogni cittadino indagato/citato, fatto oggetto di avviso di garanzia da parte di un pm per violazioni (in assenza di flagranza di reato), lo stato dovrebbe provvedere a coprire le spese del primo grado di giudizio e anche dei seguenti in caso l'imputato venisse assolto (ma l'avvocato se lo sceglie il cittadino, non gli deve essere assegnato il solito "soldatino allineato" d'ufficio). E altri 3000 eccetera... Come dite? Impossibile da farsi? Fantascienza? Avete ragione! In Italia, in QUESTA Italia non si può fare. Soluzione: azzeramento a "ground zero" di tutta la magistratura e sua totale ricostruzione dalle fondamenta dall'ultimo cancelliere al presidente della Consulta (con PDR eletto dal popolo, visto che dovrebbe essere il loro "capo"). 3 di 3

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Mer, 18/07/2018 - 17:55

Salviniii... è la tua "arena": scendi e battiti.

Ernestinho

Mer, 18/07/2018 - 17:56

Soprattutto pene "severissime" per chi entra nella proprietà altrui per delinquere!

michettone

Mer, 18/07/2018 - 17:57

E qui, stavolta, ci troviamo d'accordo con Forza Italia, decisa e dirompente, al fine di ottenere il decreto IMMEDIATAMENTE. Il M5S è stato sicuramente facilitato dalla voglia di TUTTI i vincitori di andare al Governo per il BENE DEGLI ITALIANI. Ed ora che facciamo? Aspettiamo che il sig.Bonafede modifichi tutto quanto già ampiamente approvato dagli altri? Guardate cari accompagnatori di governo, che state quasi stancando? Non siete DECISI! PRECISI! DRASTICI! IMMEDIATI! Siete troppo OPPORTUNISTI e poco sicuri di voi stessi! El il percorso è appena iniziato...

Ernestinho

Mer, 18/07/2018 - 17:58

Chi entra nella proprietà altrui per delinquere è il solo responsabile del suo infame gesto. Lo fa a suo rischio e pericolo! Ogni forma di difesa è possibile, senza limiti!

rudyger

Mer, 18/07/2018 - 18:00

stanno cischischiando. Vogliamo ancora approfondire ? non sono bastati tutti questi morti ? vogliono tenersi buona la magistratura e Mattarella! M5S pezzenti .

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 18/07/2018 - 18:05

Io credo di aver capito che se tocco un extracomunitario delinquente che viene a rubare a casa mia,devo pure pagarlo mentre se lui mi rovina e mi prospetta una vita in carrozzella non paga niente.Ringrazio la casta colle sue mirabolanti idee sull'equità.Grazie a LORSIGNORI.

daniel66

Mer, 18/07/2018 - 18:06

Più che "bonafede"io direi "malafede". Forza Salvini, forza Lega e liberaci da questa mala pianta così come la Lega ci liberò dai DC 30 anni fa (quasi).

caren

Mer, 18/07/2018 - 18:07

La teoria della botte piena e la moglie ubriaca.

steacanessa

Mer, 18/07/2018 - 18:11

Barbetta elettrica ha bisogno di approfondimenti dopo decenni di discussioni = uscirà un’altra porcata che non garantirà assolutamente i cittadini onesti.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 18/07/2018 - 18:13

FI eviti di tuonare, sennò si mette a piovere. verrà fatta una legge come si deve senza troppo chiasso

Mokelembembe

Mer, 18/07/2018 - 18:17

Certamente....vanno valutate quanto sono lunghe e/o estese le ferite che le bestie selvagge fuggite dalle gabbie, vi procureranno durante le loro vili ed infami aggressioni... Quindi quando questo accade, fermatevi e fate fermare il vostro/vostri aggressori per misurare con un centimetro da sarto l'entità del danno. Da avere sempre in tasca anche un calibro ventesimale (meglio un Palmer) quando siete in giro nel vostro territorio. Potrà essere utile (prossima proposta al parlamento), per le indagini del caso..

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mer, 18/07/2018 - 18:17

Le valutazioni le dovrebbe fare Salvini e anche molto approfonditamente aggiungo io. Ma che cosa gli è saltato in mente di fare un inciucio (contratto) con codesti incapaci altro che di fare le forche un po a tutti meno che a loro stessi. Ho capito che il tema Immigrazione e legittima difesa sono i temi per cui si è laureato ministro, ma come fa a mandare giù tutto quello che sti asini complottano? Se tutto va soppesato su una bilancia, come funziona la bilancia leghista? Salvini è troppo preso dai problemi che si è procurato con la sua condotta un tantino troppo decisa, e non si cura di tenere a bada i grillati che hanno incassato la sua tracotanza zitti zitti ma ora stanno mettendo sul LORO PIATTO della bilancia un sacco di belle cosette che al CDX da lui tradito bellamente sono indigeste. Come ne uscirà?

Cheyenne

Mer, 18/07/2018 - 18:29

faranno il solito pastrocchio e il giudizio se è legittima o meno sarà devoluto come sempre ai giudici faziosi e comunisti

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 18/07/2018 - 18:34

i grullini hanno voglia di fare aumma aumma con i pdioti e sinistroidi,senza capire che accendendo la miccia,stavolta, sono volatili diabetici per loro e cumparielli!

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 18/07/2018 - 19:03

RIMANDO QUANTO PARZIALMENTE PUBBLICATO ALLE 17:44: E cosa vi aspettavate dagli ortotteri sinistri? Secondo il pensiero sinistro e i nostri super-scortati intoccabili magistrati, chiunque subisca un'intrusione nella propria casa, attività, proprietà, PRIMA DI REAGIRE dovrebbe: 1) chiedere gentilmente (e senza MAI usare termini razzisti) all'intruso che intenzioni ha, cosa cerca/vuole - 2) sempre gentilmente chiedere di mostrare con quale/i tipo/i di arma/i proprie/improprie intende procedere - 3) effettuare una professionale perizia della struttura fisica e dell'eventuale conoscenza di arti marziali e/o di addestramento militare al corpo a corpo (anche un pugno può ammazzare/invalidare) - 4) accertarsi che, invece, non voglia avvalersi di materiale trovato in loco (coltelli, forbici, ferri da stiro, batticarne, mattarelli, sedie, sostanze velenose/acide - 5) tenere sempre a portata di mano.... 1 di 3

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 18/07/2018 - 19:05

... una completa schiera di "attrezzi" per poter rispondere "proporzionatamente" all'eventuale offesa (perché la violazione di domicilio, magari di notte, con scasso non è ancora un'offesa/minaccia grave);ad esempio (oltre ai propri arti da usare con prudenza e moderazione), parolacce (sempre non-razziste), elastici da tirare, cestini del pane, cuscini, barattoli, bottiglie (non di vetro perché possono offendere), sedie, fionde, coltellini, coltelli, coltellacci, asce/roncole, e da ultime-ma-proprio-ultime armi da fuoco caricate con i primi 3 colpi con proiettili non-letali (quindi escluse doppiette, sovrapposti e monocolpo) - 6) nel caso si decidesse di reagire assicurarsi di farsi dare almeno un pugno, una coltellatina, farsi sparare addosso almeno un paio di volte,.... 2 di 3

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 18/07/2018 - 19:06

... pregando l'intruso di non tentare di sottrarsi alla reazione magari voltandosi per un momento perché altrimenti il beneamato giudice dirà che stava desistendo - 7) avere almeno un testimone attendibile (quindi, niente familiari) - 8) poter dimostrare di avere fatto almeno due chiamate alle forze dell'ordine facendosi dare nome e cognome del pubblico ufficiale con cui si è parlato e magari mandare anche un fax prima di affrontare l'intruso - 8) tenere a portata di mano l'ultima dichiarazione dei redditi per permettere all'intruso, eventualmente, di chiedere danni proporzionati senza rischiare di subire la generosità del giudice verso il "birichino" - 9) ricordare che tutto quanto esposto sopra va esteso a tutti i complici.... scusate... compagni dell'intruso. 3 di 3

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 18/07/2018 - 19:31

La vera sostanza di tutto questo e di tutto il resto (tema invasione in primis...) è che presto questa sceneggiata finirà. Salvini dovrà/sarà-costretto ad allontanarsi dall'accozzaglia di vuoti cosmici che stanno gettando la maschera ogni giorno di più, rivelando le loro già evidentissime tracce sinistre nel DNA, e quindi (con l'intercessione del magnifico PDR) "per senso di responsabilità verso il PAESE", per "salvare -la loro- Itaglia", "per allinearsi con Bruxelles", "per far vincere la democrazia progressista contro le nuove forme di fascismo", "perché i cittadini ce lo chiedono"... il PD (e tutta la discarica rossa: Leu, +Europa, Itlai Europa Insieme, Civica Popolare, SVP-PATT, confindustria, sindacati, Boeri & C.) si re-installeranno al governo a braccetto col M5S con l'applauso di informazione, Vaticano, Bruxelles, Soros, finanza internazionale "crea-golpe", e spappoleranno definitivamente quel poco che è rimasto dell'Italia sovrana. Il cronometro è già partito...

APPARENZINGANNA

Mer, 18/07/2018 - 19:36

E ora la Lega cosa fa? Si piega alla volontà dei compagni grillini? Non di solo contrasto all'immigrazione si interessano gli elettori... contrasto che appare sempre più un tentativo della Lega di distrarre dagli altri problemi: lavoro, riduzione tasse, ordine pubblico, etc.

zen39

Mer, 18/07/2018 - 19:50

L'argomento è delicato e va ponderato come si deve però non si può menare il can per l'aia. Nessuno vuole imitare gli USA e credo che il possesso delle armi debba essere sempre soggetto a controllo. Un'arma da fuoco non può essere fornita a chiunque la chieda se non sussistono anche condizioni psico-fisiche idonee e capacità di saperle usare con perizia. Non è detto che per difendersi uno debba sempre stecchire l'avversario. Saper sparare con calma e freddezza significa anche poter ferire solamente quel tanto che basta per allontanare il pericolo. Ci sono stati casi che qualcuno ha sparato alla schiena a pericolo ormai passato. Non si fa. OK alle armi ma alle persone giuste.

maricap

Mer, 18/07/2018 - 19:53

Figli di putta na lasciateci difendere. Se a voi piace prenderlo nel coulomb, dovete anche pensare che non tutti sono gay. Bastardiiiii

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 18/07/2018 - 19:54

---ilsaturato---bla bla bla---un caso di scuola avvenuto l'anno scorso che dimostra fin dove si può arrivare con l'attuale art 52--un vecchio pensionato sente dei rumori provenire dalla sua cucina--impugna il ferro e tomo si reca in direzione del rumore -completamente al buio crede di scorgere un'ombra che gli si avvicina frontalmente---scarica completamente l'arma in direzione dell'ombra---accende la luce e nota un ragazzino scalzo e disarmato accasciato al suolo e sforacchiato come una groviera--il pensionato indagato è stato assolto --gli è stata in un certo senso riconosciuta la putativa--i giudici hanno tenuto conto della paura del vecchio come giustificazione per la sproporzione della risposta difensiva--ti basta?--

napolitame

Mer, 18/07/2018 - 21:16

ci si rivede alle elezioni

angelovf

Mer, 18/07/2018 - 21:54

Sarebbe ora che Salvini lasci questa setta, così avanti non si va.

angelovf

Mer, 18/07/2018 - 22:08

Inutile commentare, Salvini deve portare il popolo in piazza, vediamo se capiscono che il popolo li può acchiappare ovunque si trovano questi traditori.

angelovf

Mer, 18/07/2018 - 22:11

Ride bene chi ride l’ultimo, come i somari quando si mettono i nuovi guardimenti, se li cagano, sti due imbecilli cafoni, usciti dal libro delle favole di Pinocchio.

pardinant

Mer, 18/07/2018 - 22:54

Tre settimane e cinque giorni addietro commentavo così: "Sarò pessimista, ma spesso ci indovino e temo che sia dura fare passare una legge simile alle istituzioni interessate, sarebbe l'ammissione per uno Stato accentratore come il nostro della sua incapacità di garantire la sicurezza pubblica. Una specie di resa istituzionale con delega del POTERE e temo che alla fine, la montagna partorirà un topolino." A quanto pare i giochi dei poteri forti dello Stato sono cominciati.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 18/07/2018 - 23:08

@il saturato - ho letto tutto con attenzione, se istato chiarissimo e convincente come sempre. Che tu sia nel giusto è avallato dal pirlotto di El pirl che protesta e non è d'accordo, allora è sacrosanto. Accetto volentieri il tutto. Dove si firma?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 18/07/2018 - 23:55

ilsaturato - Argomenti condivisibili i suoi. Per mia "abitudine" preferisco attendere almeno sei mesi per vedere come volgerà la situazione politica. Non ho votato questi partiti ma non credo che prima questo governo defungerà, anzi immagino che durerà perchè al momento ha dentro di sè maggioranza ed opposizione. Si accorderanno sui vari punti del contratto e andranno avanti lo stesso. Lo ha pure compreso Minniti, mentre molti altri di quel partito (e di Fi) sono già fuori dalle grazie del loro dio, più che esasperati.

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Gio, 19/07/2018 - 00:50

Generalmente le persone pensano che le armi siano dei semplici giocattoli, la tiri fuori, bum bum e il problema è risolto, quando poi ci si trova con la pistola in mano per la prima volta e in una situazione seria le cose allora appaiono e sono completamente diverse. Ben venga la legittima difesa ma serve addestramento non solo all'uso dell'arma ma anche alla gestione delle situazioni. Le armi sono una cosa estremamente seria, darla in mano a chi non sa neanche da che parte è il vivo di volata e come dare la mussa in mano a un bambino. Chi è convinto che non serva perchè tanto i delinquenti non si addestrano, cosa falsa, pensi allora che le probabilità di uscirne vivo aumentano.

michettone

Gio, 19/07/2018 - 08:51

x ILSATURATO - APPLAUSI A SCENA APERTA per tutto e per quanto ti è rimasto nella capoccia. Capoccia che raccomando al Nostro caro Sig.Ministro dell'Interno Matteo Salvini e non certo a quell'altro il Bona-fede (che non ci da alcuna fiducia dopo quanto affermato…). Buona giornata a te.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Gio, 19/07/2018 - 13:46

Per el-bla bla bla: ... oh certo, il caso del vecchio pensionato... dovresti chiedere un parere alle vittime (dati 2016) degli oltre 35MILA furti/rapine aggravati dalla violenza e/o dalla minaccia, delle oltre 230MILA irruzioni in appartamenti/ville. Dovresti parlare un po' con la banda di topi d'appartamento che ha fatto 60 colpi in pochi mesi. Oppure intrattenerti con Francesco Scalvini (36enne di Ghedi) massacrato con un piede di porco dai ladri (picchiati anche il padre e zio); catechizzare un po' Massimo Cristofanilli (Roma) che ha sorpreso due banditi nel magazzino ed è stato picchiato con pugni, calci e una mazza di ferro (emorragia cerebrale, tuttora tra la vita e la morte). Magari potresti redimere i due romeni che a Renazzo di Cento hanno macellato e ridotto in fin di vita nella loro casa la signora Cloe Govoni di 84 anni e la nuora di 53. Sarebbe bello anche portassi un mazzo di fiori sulla tomba di Gianfranco Soldi (75 anni)... 1 di 3

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Gio, 19/07/2018 - 13:47

..ucciso di botte dai ladri a San Vincenzo (Livorno). Intrattenerti con l'imprenditore di Latina, legato e picchiato per due ore nella sua villa sotto minaccia di una pistola. Potresti insegnare qualcosa al custode di una villa di Godo (Ravenna) massacrato da 5 ladri sorpesi a rubare. Oppure convincere il figlio di una coppia di Corno di Rosazzo (massacrato con le stampelle! del padre) a farsi i fatti suoi invece di intervenire in difesa di padre e madre nelle grinfie dei rapinatori nel loro agriturismo. Altrettanto utile sarebbe straparlare di legittima difesa con Giuseppe Conti massacrato con bastone/coltello dai ladri sorpresi nel suo orto nel torinese. E chissà come troverebbe interessanti le tue posizioni il sacrestano 74enne di San Martino Monte l'Abate aggredito in canonica da due incappucciati che l'hanno preso a calci e pugni per farsi dire dov'era la cassaforte (che non c'era). Potresti anche spiegare la bellezza... 2 di 3

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Gio, 19/07/2018 - 13:47

..di passare 12 giorni in coma all'89enne Giovanni Ricobono di Borgo Nuovo (PA) picchiato a sangue dai ladri per portargli via gli spiccioli e la fede dei 50anni di matrimonio. Bello sarebbe anche farti commentare la morte (dopo lunga agonia) di Domenico Di Luia, 79enne DISABILE pestato e ammazzato nella sua villetta da tre romeni a Castel di Sangro. Per concludere (ma potrei andare avanti all'infinito; i fatti sopra citati sono del 2016-17-18) potresti sputare un po' di veleno sulla tomba di Aldo Carli (70enne) ucciso di botte dai rapinatori nella propria casa di Villa Opicina e dileggiare sua madre di 94anni e la moglie (picchiate selvaggiamente anche loro). La cosa bella è che nella stragrande maggioranza dei casi questi animali la fanno franca e che nella stra-stragrande maggioranza sono "preziose risorse" così preziose a te e a tutti quelli della tua specie. Poi ci si stupisce se quando il popolo esplode, qualcuno viene giustiziato sommariamente.... 3 di 3