Mattarella fa melina su Conte ma il vero problema è Savona

Il Quirinale prende altro tempo per affidare l'incarico e mette il veto su un ministro dell'Economia anti euro

Il professore al momento è in ghiacciaia e, «a questo punto», chissà se verrà mai scongelato. Il capo dello Stato è «molto irritato». Dopo la storia del curriculum taroccato, i suoi dubbi, già forti, sulla consistenza di Giuseppe Conte aumentano e l'incarico si allontana. «Non è stata presa alcuna decisione - dicono dal Colle - il profilo del candidato è ancora al vaglio». Prima di convocarlo o silurarlo, Sergio Mattarella vuole capire se «lo scandaletto» si ammoscia o se è destinato «a lievitare». Ma la battaglia vera che il Quirinale si prepara a combattere è un'altra e riguarda il ministero dell'Economia. Paolo Savona, il prescelto da Lega e M5s per via Venti Settembre, l'uomo che considera la moneta unica «una gabbia tedesca», no, proprio non va.

Le preoccupazioni del presidente sulla tenuta del sistema Italia e sul rispetto dei trattati internazionali sono cosa nota, ripetuta e rimessa a verbale più volte anche nelle ultime settimane. Persino lunedì sera, ricevendo le due delegazioni, Mattarella ha fatto presente i «timori per i segnali di allarme sui conti pubblici e sui risparmi dei cittadini». Spread a quota 200, allarme europeo, speculazione in agguato. E oggi il Financial Times torna sull'argomento: «I nuovi padroni dell'Italia possono far tremare l'euro, innescando una fuga dal debito di Stato e dalle banche».

Insomma, a torto o a ragione, siamo sotto osservazione. Inutile lamentarsi e parlare di ingerenze indebite: è «più saggio prendere atto della realtà» e muoversi di conseguenza. E in questo quadro, si chiedono sul Colle, com'è possibile solo ipotizzare di affidare l'Economia a uno come Savona? Negli anni 90 il prof era ministro dell'Industria del governo di Carlo Azeglio Ciampi e un acceso sostenitore della Ue. Ma adesso si è trasformato in un ultrà sovranista. «Battere i pugni sul tavolo - scrive nel suo uitimo libro- non serve a niente. Bisogna preparare un piano B per uscire dall'euro, se non vogliamo fare presto la fine della Grecia».

La questione Savona verrà affrontata tra un paio di giorni, quando il premier incaricato(ma chi?) presenterà la lista dei ministri da concordare. Prima però il capo dello Stato dovrà risolvere il problema del premier. Più passano le ore, più sul curriculum di Conte si aprono grosse falle. Era già «debole» in termini di credibilità e legittimazione, ora agli occhi del Colle il profilo del giurista di Foggia sta diventando evanescente. Mattarella ne parla in mattinata pure con Roberto Fico e Alberta Casellati, convocati nello studio alla Vetrata per fare il punto della situazione. «Lo dicevo io che era meglio un premier politico», si sfoga con i due presidenti delle Camere.

Secondo il Quirinale l'operazione Jamaica è partita male, con le bozze lasciate nel suo studio prima della stesura definitiva, un programma con molte spese e incerte coperture finanziarie, un mini referendum telematico sul nulla e un capo del governo improbabile nella sua pochezza politica. Come può funzionare un esecutivo del genere sotto il prevedibile fuoco di sbarramento dell'Europa e dei mercati? Servirebbe almeno una squadra forte, all'altezza, ma per ora, per quanto circola, non sembra.

Ci mancava soltanto il curriculum gonfiato, ormai diventato materia di gossip di dimensioni internazionali, a complicare le cose. E c'è anche il sospetto che i Cinque stelle decidano adesso di sfruttare lo scivolone di Conte per riproporre Luigi Di Maio per Palazzo Chigi. In cambio i leghisti avrebbero il ministero dell'Economia, risolvendo così il problema Savona. Matteo Salvini però non ci sta: «O Conte o salta l'intesa». E tutto torna di nuovo «in alto mare». Oggi nessun mandato. E giovedì? Forse, chissà, magari, boh.

Commenti
Ritratto di lettore57

lettore57

Mer, 23/05/2018 - 08:39

Chissa se si è irritato in ugual misura quando ha dovuto scegliere/dare l'assenso per la Fedeli

MOSTARDELLIS

Mer, 23/05/2018 - 08:45

Sono giorni che lo ripeto nei commenti. Nessuno capisce perché Mattarella non dia l'incarico alla coalizione che ha vinto le elezioni. O forse si capisce fin troppo!!!! E questa è democrazia?

flip

Mer, 23/05/2018 - 08:47

perchè allora ha validato la nomina della komunista ercoli che di presentò con tanti titoli scolastici? e invece se aveva fatto la quinta elemrntare era già tanto?

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 23/05/2018 - 08:48

Forza Savona!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 23/05/2018 - 08:59

Il Quirinale sonnecchia su Savona per via delle forti pressioni dei soliti noti e se la tira su Conte, specchietto per le allodole? Spero che non vi siano marce indietro dei partiti che hanno vinto le elezioni. Vediamo quanto terrà duro il Quirinale, dopo aver messo fretta a M5s e Lega per trovare un accordo e sottoscrivere sto "contratto", adesso frena pesantemente. Cum magnum gaudium di chi, in casa nostra, genuflesso vuole una Ue come questa a guida franco-tedesca.

Jon

Mer, 23/05/2018 - 09:00

In effetti un Premier che non ha sudiato alla Bocconi, Louis, Yale non sara' affidabile per i mercanti nel tempio della Finanza.. Mentre il Prof Savona con Master al Mit, studi presso la Federal Reserve, nonostante ogni Credenziale non piace al Pd.R. perche' critica l'Europa.. Che Mattarella si schieri con i soprusi Europei e' una VERGOGNA. Cio' che dice Savona e' INCONTESTABIE, cari giornalai !!! La Germania piglia tutto non rispetta i trattati..!! E DOBBIAMO RISPETTARLI NOI???? Invece di copiare quanto scrivono le Agenzie, cari giornalisti.. ragionate col vostro cervello, sempre che ve lo permettano..

km_fbi

Mer, 23/05/2018 - 09:03

Insomma, Mattarella, chi ha la sovranità in Italia? La sovranità appartiene al popolo, e non al Lussemburgo, al FT, alla Merkel, a Junker e compagnia cantante, e il PdR deve prendere atto di questo: si limiti ai suoi doveri istituzionali senza condannarsi ad essere ricordato come l'ennesimo PdR che prevarica sulle maggioranze politiche certificate dal voto.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 23/05/2018 - 09:05

EHHHHH il canuto abitante del colle ha paura che il Prof. Savona ,una volta in pista ,,si ingroppi tutti i poteri forti e i suoi cumparielli anti POPOLO ITALIANO!!!

Michele Calò

Mer, 23/05/2018 - 09:26

Incipit: a me un governo M5s-Lega fa piu' schifo che orrore! Ma è nulla rispetto al vomito che mi provoca il servo di Soros al Colle, uno che in uno Paese serio sarebbe gia' in stato di accusa insieme al suo burattinaio Napolitano ed alla intera sinistra cattocomunista anti italiana.

Anonimo (non verificato)

Pierluigi64

Mer, 23/05/2018 - 09:30

Ha ragione Salvini. Già i candidati ai ministeri degli esteri (Massolo) e affari europei (milanesi, già membro del governo Monti) non sono certo degli euro scettici, se poi Mattarella imponesse un ministro dell'economia che piacesse a lui e ai mercati il governo diverrebbe di fatto tecnico e non politico, scavalcando di fatto il volere popolare espresso nelle elezioni. Mattarella si dovrebbe ricordare che non siamo una repubblica presidenziale proprio per il volere del suo partito di provenienza che sempre si è opposto all'elezione diretta dal popolo del Presidente della Repubblica.

routier

Mer, 23/05/2018 - 09:31

La narco/clepto/crazia mondiale (impersonificata da una ventina di dinastie) ha decretato, in ordine ai propri lerci interessi, la massificazione delle popolazioni europee. I vassalli, al potere della nostra nazione, non potendosi (o non volendosi) opporre, adottano la nefasta "finestra di Overton" e si adeguano. Il Cardinale Carlo Carafa agli inizi del '500 diceva: "Vulgus vult decipi, ergo decipiatur" (il popolo vuol essere ingannato, quindi lo sia)

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 23/05/2018 - 09:33

Mattarella stia attento a non diventare "Monsieur Veto" , l'ultima volta non è finita molto bene . Si ricordi Presidente Mattarella che anche l'ex ministro delle finanze tedesche Heiner Flassbeck ha detto che l'Euro , "tedesco" sta distruggendo l'Italia e che l'Italia deve andare a Bruxelles " a sbatter e i pugni sul tavolo" , quindi accetti il volere del popolo e niente veti o il popolo è la volta che s'incazza per davvero. ça ira !

Fjr

Mer, 23/05/2018 - 09:36

Vorrei ricordare a Mattarella e alla compagine che deve mettere in piedi il nuovo governo che state giocando con la pelle degli italiani,che il tempo passa e il debito grazie a voi e a tre governi non eletti dal popolo è aumentato e continua ad aumentare ,giusto per precisare

abocca55

Mer, 23/05/2018 - 09:56

Mattarella sceglierà Conte, che oltre ai meriti, innegabili, viene anche da una famiglia bigotta, cattolica come lui, ed ha anche uno zio cappuccino presso il convento di Padre Pio.

Ritratto di Civis

Civis

Mer, 23/05/2018 - 09:59

Vai, Mattarella, dai l'incarico a Di Maio e succeda quello che di seguito dovrà succedere.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mer, 23/05/2018 - 10:25

Il figlioccio di stalin è ancora perplesso,ma chi gli deve dare l'ok?napolitano, bruxelles,la walt disney,maduro,la palommella e marito,barbara d'urso,la regina elisabetta e famiglie o chi?

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mer, 23/05/2018 - 10:31

Se stava per nascere un governo pd-5*** mattarella perdeva tutto sto tempo?In europa tutti contenti.Purtoppo per loro il popolo ha scelto,mattarella fattene una ragione e sbrigati a dare questo governo all'Italia.

Giorgio Colomba

Mer, 23/05/2018 - 10:34

Savona, unico bagliore in fondo al tunnel.

tonipier

Mer, 23/05/2018 - 10:35

" BUONA PARTE SAREBBE DA CONTROLLARE DA DOVE DISCENDONO"

cameo44

Mer, 23/05/2018 - 10:36

Per quanto riferito si dice che Mattarella melina su Conti proposto come Premier da Salvini e Di Maio si stanno facendo le pulci sul cur riculum di Conti perchè non si fa lo stesso per i curriculum di Salvini Di Maio e di tutti i baldi giovani del M5S? possiamo affida re le sorti del paese a gente che non è stata capace a conseguire un titolo di studio? che non ha mai lavorato nella propria vita? che non sono in grado di fare gli amministratori di condominio? non basta essere onesti come si proclamano per gestire le sorti del Paese occorre esperienza conoscenza e tanta capacità tutte cose mai dimostrati da questi signori come non basta mostrare titoli di stu di perchè il mondo è pieno di laureati ignoranti ed incapaci

contravento

Mer, 23/05/2018 - 10:41

CON CALMA MATTARE, TANTO LO SPREAD LO PAGHIAMO NOI, COME SEMPRE. GLI ITALIANI SONO STANCHI.

Jesse_James

Mer, 23/05/2018 - 10:50

Il problema è che Mattarella è prevenuto a prescindere verso un governo Lega-5S. Quindi se gli proponessero anche il nome di San Pietro in persona, non gli andrebbe bene comunque. In passato, più o meno lontano hanno proposto nomi anche di parcheggiatori abusivi, per fare un paradosso, e tutti questi veti non ci sono stati. E' la prima volta in vita mia che vedo tutto ciò. Con tutto il rispetto, ritengo che Mattarella non sia super partes, e non sò nemmeno se tutto ciò che fa sia regolare. Questa non è una repubblica presidenziale, è una repubblica parlamentare.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 23/05/2018 - 11:07

Mi sa proprio che """Conte sia un intrigante doppiogiochista, messo dai parlamentari del governo uscente, per BOICOTTARE l`Unione Penstellata- Lega"""!!! AL VOTO, IL PIÙ PRESTO POSSIBILE, nel frattempo, Salvini e Di Maio possono accordarsi e selezionare GENTE ONESTA E SCARTARE I CIALTRONI CORROTTI COMUNISTI!!!

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mer, 23/05/2018 - 11:30

Ci stiamo rendendo ridicoli difronte al mondo intero e poi ci lamentiamo se l'Europa (del nord ma ora anche dal sud-ovest) ci deride e vuole decidere per noi. Abbiamo aspettato quasi tre mesi per ritrovarci peggio del 5 Marzo.

Mborsa

Mer, 23/05/2018 - 11:34

Il Presidente della Repubblica deve sciogliere questa incertezza e trovare una soluzione: non può lasciare a terzi (mercati e giornali) il compito di impallinare il governo, come fece nel 2011 Napolitano con Berlusconi. Dica di no ai due dilettanti, faccia un governo di garanzia, sciolga il parlamento e indica nuove elezioni. Qualsiasi risultato dovesse uscire dalle elezioni dovrà però essere rispettato, perché le riserve del Presidente non possono modificare la scelta dei cittadini.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 23/05/2018 - 12:06

Io vorrei sapere PERCHE' Berlusconi e` alleato da 25 anni ad un partito euroscettico e anti Euro, quando ha sempre professato la sua fedelta` all'UE, e ha espresso addirittura il Presidente del Parlamento Europeo. E perche' il PPE glielo ha consentito? Abozzo una risposta: "Pur di avere i numeri per governare". E alla fine si e` fatto fregare alla grande da Salvini.

VittorioMar

Mer, 23/05/2018 - 12:06

.E CI LAMENTAVAMO E SI CRITICAVA "SCIABOLETTA"....MA LUI IL CORAGGIO LO HA AVUTO...ALMENO QUELLO VA' RICONOSCIUTO !!!..SPERIAMO DI SUPERARE L'8 SETTEMBRE 1943 !!!

sereni

Mer, 23/05/2018 - 12:15

ADESSO BASTA! Non mi interessa discutere del perchè, guardo solo i fatti: Berlusconi, interdetto dai pubblici uffici, ce lo siamo visto al quirinale per discutere con il PdR per la formazione del governo. QUESTI SONO FATTI! Quindi che parta questo governo e basta!

antonio54

Mer, 23/05/2018 - 12:59

Salvini e Di Maio devono andare avanti per la loro strada, non gliela devono dare vinta a quei burocrati europei che nessuno ha mai votato. Avete l'approvazione di milioni di Italiani . Il prof. Savona è persona preparata e sicuramente sarà all'altezza del compito che gli verrà affidato...

Ritratto di ..paoloDaPadova...

..paoloDaPadova...

Mer, 23/05/2018 - 13:09

AVANTI SAVOnA!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 23/05/2018 - 13:45

Spero che se farà ancora un colpo di stato, si ritrovi la piazza davanti al Quirinale zeppa di una folla inferocita. Per la ghigliottina sta bene anche Piazza Venezia.

Giorgio5819

Gio, 24/05/2018 - 17:40

...se non piace ai comunisti... vuol dire che è la persona giusta. Torniamo al voto e spazziamo, una volta per tutte, questa sinistra di dementi incrostati di ideologie malate e fallimentari.