"Mi hai deluso". Giallo su chiamata Grillo-Raggi

La telefonata di Beppe Grillo su Virginia Raggi. "Mi hai ingannato". Ma il comico smentisce: "Fake news"

Che Roma fosse la città dei sette colli lo sapevano pure i grillini. Ma Virginia Raggi probabilmente non si aspettava di scoprire così presto che la strada per rimanere al Campidoglio sarebbe stata ben più ripida di quella percorsa per arrivarci. Sconfiggere alle urne Giachetti non è stato poi così difficile. Ma nascondere sotto il tappeto inesperienza e debolezze politiche è molto più complesso.

"Sono tranquilla. Ho rispettato le procedure. Risponderò a tutte le domande che la Procura mi vorrà fare", ripete la Raggi ai giornalisti dopo l'invito a comparire in procura. Il problema è che i vertici del M5S si aspettavano l'accusa di abuso d'ufficio, ma quella di falso è un'ipotesi di reato cui non erano affatto preparati. E questo li mette in imbarazzo.

Virginia Raggi è "colpevole" di aver commesso uno dei più grandi peccati secondo il regolamento grillino: dire mezze verità. Per questo Grillo sarebbe furibondo. Dopo la notizia di ieri sull'indagine a carico del sindaco, il comico non avrebbe retto più. E secondo quanto scrive il Corriere, la telefonata con Virginia è stata drammatica. Per lei.

Immaginatevi la scena. Virginia entra in ufficio, racconta il Corriere, e sente squillare il telefono. Dall'altra parte dello smartphone c'è Grillo in persona e la cornetta scotta già prima dell'inizio della conversazione. Chi era presente dice che il comico abbia scaricato addosso al sindaco pentastellato una valanga di rimproveri poco cordiali. Fino a chiudere la chiamata con un urlo: "Mi hai ingannatooooo!".

La frattura ormai sembra insanabile, ed è probabile sia così. Anche se oggi Grillo dal suo Blog smentisce punto per punto la ricostruzione della chiamata. "Lei è serena e io non posso che esserle vicino in un momento che umanamente capisco essere molto difficile - scrive - I giornalisti del Corriere della Sera sono molto male informati o volutamente disinformati". Poi aggiunge: "La ricostruzione della telefonata pubblicata oggi è totalmente falsa, nonché ridicola. Altro che post verità, siamo arrivati alla fantanotizia, alla fake news come sistema. Valuterò con i miei avvocati l'ipotesi di una querela e pretendo un'immediata rettifica via web".

Di certo ci sono le difficoltà incontrate in questi mesi. Virginia a luglio voleva Raffaele Marra al suo fianco a tutti i costi come vicecapo di gabinetto. L'hanno pregata di non farlo, tra veleni interni e accuse di aver "infettato il M5S". Lo mise allora a capo del personale, raggiungendo un traballante accordo. "Se va via Raffaele vado via pure io", disse. Poi però spunta la nomina del fratello Renato, dalla municipale a responsabile del Turismo. Bel salto. La Raggi all'Anticorruzione aveva detto di aver deciso in totale autonomia, ma dai messaggi WhatsApp ottenuti dalla procura risulterebbe (e ripeto, risulterebbe) che la sindaca abbia scritto a Raffaele: "Si è liberato il posto di responsabile del Turismo, fai la domanda". Insomma, Marra avrebbe saputo tutto. Con la possibilità, forse, di indirizzare la nomina. La storia successiva è poi nota: l'arresto di Raffaele e quelle poco credibili scuse della Raggi sputate addosso ai giornalisti in una finta conferenza stampa: "Marra? È solo uno dei 23mila dipendenti comunali".

Cosa succederà adesso? Non si sa. La sentenza della Consulta arrivata nella serata di ieri ha tolto un po' dal fuoco le castagne della Raggi. La palla ora passa alla procura: più rapido sarà il percorso verso il processo, più breve potrebbe essere la storia politica del primo grillino al Campidoglio.

Commenti
Ritratto di venividi

venividi

Gio, 26/01/2017 - 10:21

Se a Salvini non fosse saltato il grillo di fare da sè e mollare Berlusconi e Bertolaso dopo che si erano accordati e se la futura mamma non avesse repentinamente cambiato idea dopo che Berlusconi stesso le aveva offerto di presentarla e lei aveva - giustamente - rifiutato a causa del suo stato per poi seguire la sirena Salvini, non saremmo stati a questo punto. Per fare una prova di forza Salvini ha scelto proprio la città più difficile d'Italia dove la presenza grillina era massiccia. Cosa ha pensato di poter fare lo sbruffone ? Lui e la signora mamma si sono dimostrati dei dilettanti. Avessero provato l'alleanza contro FI a, che so, Venegono di Sotto, 5 mila abitanti, ma no, hanno preso di mira Roma. Roma ! La gente ha la memoria lunga.

epc

Gio, 26/01/2017 - 10:35

Non voto per i 5S, non condivido quasi nulla del loro programma, non mi è simpatica la Raggi. Però è sempre più evidente che questa donna è stata e continua essere massacrata dalla magistratura con inchieste farlocche per costringerla a dimettersi, e così poter dire al mondo: "ecco, i grillini non sono capaci di amministrare". Poi, fra qualche anno, finirà tutto in un bel non luogo a procedere o un bel il fatto non costituisce reato. Per la cronaca, il trattamento riservato dai magistrati a Sala è completamente diverso, ed è sotto gli occhi di tutti, e chi lo nega mente!

Boxster65

Gio, 26/01/2017 - 10:38

Mi sa che la Raggi è al capolinea. Il problema è che non è mai partita.

Ritratto di ...WeThePeop£e...

...WeThePeop£e...

Gio, 26/01/2017 - 10:41

che sia renzieana dalla nascita?

il corsaro nero

Gio, 26/01/2017 - 11:06

@venividi: se invece Berlusconi, anzichè appoggiare Bertolaso, che a Roma non è mai stato ben visto, avesse appoggiato la Meloni, avrebbe vinto a spasso!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Gio, 26/01/2017 - 11:09

Ma no, la Raggi troverà la soluzione ai suoi problemi scavando tra i bidoni della spazzatura, a lei tanto cari. lol lol lol lol

grazia2202

Gio, 26/01/2017 - 11:20

sembra di assistere ad Alice nel Paese delle Meraviglie. non è una fiaba ma una tragedia. imbambolata o furba da tre cotte? prima di rispondere a tutte le domande ( mi sembra che sia un atto dovuto sia agli inquirenti ma per il ruolo che occupa) mi da i brividi il contratto ( registrato) tra il candidato a sindaco avvocato e la Casaleggio & co. per molto meno l'Antimafia è intervenuta facendo decadere le amministrazioni. ma qui come in tutti i giornali nessuno fiata. sembra che non sia niente. ma si risponde al Popolo elettore o ad una società di servizi in merito agli atti dell'Amministrazione capitolina. eppure tutti vanno cauti. mi sorge un sospetto che l'avvocato Raggi sia a balia di tutti perchè ognuno possa reclamare la sua parte. per molto meno ds e sin si sono azzannati e le amministrazione saltate. che pena questo teatrino di imbecilli ( nessuno escluso). vogliamo Trump. il popolo non conta più un....

alfiuccio78

Gio, 26/01/2017 - 11:28

@venividi: Il fatto che la Raggi sia diventata sindaco di Roma, in realtà è un'autentica manna dal cielo...grazie alla sua inefficienza ed inchieste giudiziarie, i consensi per il M5S caleranno.

schiacciarayban

Gio, 26/01/2017 - 11:31

L'unica spiegazione è che la Raggi sia l'amante di Marra, altrimenti è semplicemente marcia come tutti gli altri.

belli_capelli

Gio, 26/01/2017 - 11:32

A parte il fatto che con i se e con i ma non si fa nulla, ma non vi è chiaro che NESSUNO voleva vincere a Roma? La situazione è così incancrenita e la magistratura è così solerte (adesso, non quando c'erano i compagnucci) che era chiaro come il sole che chiunque avesse vinto si sarebbe trovato a scalare l'Everest... senza portatori Sherpa! Povera Raggi, l'hanno turlupinata ben bene... i suoi amichetti 5 stalle in primis!

sale.nero

Gio, 26/01/2017 - 11:47

Buttare via il bambino con l'acqua sporca. Questa è la politica di Grillo quando 'scopre' che anche nel suo partito si fa politica a suon di bugie e quando va bene 'mezze verità'. Lui, dal suo pulpito, quante ne racconta???

schiacciarayban

Gio, 26/01/2017 - 12:03

E intanto Roma affonda sempre di più nel marciume. Per fortuna che M5S era la salvezza e la trasparenza! L'unico uomo che poteva salvare Roma era Bertolaso ma l'affabulatore genovese ha incantato molti polli, chissà se i seguaci della setta hanno finalmente capito! Non penso, i grillini purtroppo hanno il cervello all'ammasso e sono fedeli nei secoli, un po' come i vecchi comunisti.

cangurino

Gio, 26/01/2017 - 12:25

@venividi, ho visto un film diverso. Bertolaso era da tutti appoggiato fino a quando a aperto bocca: "diamo case gratis e lavoro ai rom". Dopo un mese di sondaggi sotto al 10%, anche Berlusconi ha dovuto passare ad altro. Chi? L'alleata mamma? Giammai, meglio il palazzinaro comunista Marchini, ora attenzionato dalla GDF per giochini societari, che è passato dal 10% pre appoggio FI al 10% finale. Meloni, senza lo sgambetto del cav. era data al ballottaggio con la Raggi. Ricorda?

vottorio

Gio, 26/01/2017 - 12:26

"venividi", temo che hai le idee abbastanza opache: al momento il vero nemico del Popolo è il PD (Partito Delinquenti) con tutti i suoi "ben prezzolati alleati" e stampelle come lo stesso Berlusconi, ma non certamente Salvini e neppure la Raggi che, al momento, il PD le ha letteralmente impedito di dimostrarci se potrà governare.

compitese

Gio, 26/01/2017 - 12:30

I poteri forti di Roma ( Nettezza urbana, Az. trasporti, e Tutto l'apparato comunale) hanno trovato la Raggi e l'hanno presentata ai 5stelle come una novità. Quei fessi, inesperti, ci sono cascati! Ora sono costretti difenderla ma è indifendibile e soprattutto è INCAPACE!

Miraldo

Gio, 26/01/2017 - 13:02

Buffoni del M5s siete come i vostri compagni del Pd : Incapaci e ladroni..........

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 26/01/2017 - 13:06

OCA GIULIVA INDAGATA.

alberto_his

Gio, 26/01/2017 - 13:07

Resoconto della telefonata basato sul nulla, su "chi era presente". Ci sono tutte le caratteristiche della bufala

Iacobellig

Gio, 26/01/2017 - 13:34

CACCIARE A CALCI QUESTA IMMATURA INCOMPETENTE, NON È ALL'ALTEZZA PER GOVERNARE UNA CAPITALE. GRILLO SOSTITUISCILA SUBITO NON ASPETTARE OLTRE. PUOI FARLO SENZA NUOVE ELEZIONI, COSÌ COME HA FATTO IL PD CON IL GOVERNO: DA BERSANI, A LETTA, A RENZI, A GENTILONI. FAI SUBITO MANDA A SINDACO UNO CON GLI ATTRIBUTI, TOGLI LA CRETINETTA!

il corsaro nero

Gio, 26/01/2017 - 13:42

@alberto_his: da grillino in servizio permanente effettivo,mi dica: la Raggi è indagata o no? Le chiacchiere stanno a zero! Grillo per lei ha cambiato anche il codice di comportamento!

lavieenrose

Gio, 26/01/2017 - 13:49

questo è il ballo del qua qua; vi ricordate la canzoncina idiota? Beh, siamo a quel livello.

il corsaro nero

Gio, 26/01/2017 - 13:51

@#schiacciarayban: Bertolaso a Roma non è mai stato ben visto, in più appena ha aperto bocca ha dichiarato di voler dare le case gratis e lavoro ai rom! Non ho mai capito perchè Berlusconi non abbia appoggiato la Meloni, preferendo persino Marchini e infatti si è visto che fine ha fatto!

lavieenrose

Gio, 26/01/2017 - 13:53

caro corsaro nero lei ha la memoria corta: fu la Meloni a rifiutare adducendo la scusa dci essere in cinta e poi ci ripensò. Comunque io resto sempre convinto che l'elezione della Raggi sia stato il capolavoro di Berlusconi perchè di fronte ai 5 stars che blaterano ma di fatto NON vogliono governare, li ha stanati proprio a Roma con la figura che stiamo vedendo. A Grillo e Casaleggio interessa solo il business del blog, tutto il resto è fuffa.......

il corsaro nero

Gio, 26/01/2017 - 13:54

@Iacobellig: a parte il fatto che non funziona come dice lei, ma conosce qualche grullino con gli attributi? Mi faccia un elenco per cortesia!!

alberto_his

Gio, 26/01/2017 - 15:33

@il corsaro nero: mi riferivo molto banalmente al contenuto della chiamata, cosa di cui parla chiaramente l'articolo

Ritratto di venividi

venividi

Gio, 26/01/2017 - 15:36

Il corsaro nero, alle 11:06. Ha ragione se non che Berlusconi aveva GIA' - ancor prima che si svegliasse Salvini - offerto alla Meloni di presentarsi. Come si ricorderà lei aveva risposto no, visto il suo stato. Cambiare idea una donna lo può fare (almeno così dicono gli uomini), ma a casa sua e non in politica, specialmente in quel modo. E' stato veramente avvilente per non dire insultante.

vottorio

Ven, 27/01/2017 - 01:11

"venividi", ti consiglio di comprati un paio di occhiali buoni, forse riuscirai a vedere meglio e così far funzionare anche quel "malloppo di segatura" che hai nella testa.