Orellana salva il governo. I suoi ex compagni grillini: "Verme, che schifo di uomo"

Il senatore, ora al gruppo Misto-Ilic, si difende: "Ho votato secondo coscienza, non devo rendere conto a nessuno, a differenza di altri"

"L’art. 67 della Costituzione recita che il parlamentare è libero da vincolo di mandato e deve rispondere alla propria coscienza. Ritengo per il bene del paese". Il senatore del gruppo Misto-Ilic, Luis Alberto Orellana, ex grillino, ha spiegato così la sua decisione di votare in modo favorevole la nota di aggiornamento del Def riguardo lo spostamento del pareggio di bilancio al 2017. "Sono una persona libera e non devo rendere conto a nessuno a differenza di altri", ha poi aggiunto il senatore. Il riferimento ai suoi ex compagni di partito non è casuale. Infatti, dopo il suo voto, Orellana è stato ricoperto di insulti

Alessandro Di Battista ha tuonato con sdegno: "Che schifo di uomo. ma lo devo pizzicare..lo devo pizzicare. lo farò quantomeno vergognare anche se per quattro spiccioli sarebbero capaci anche di vendersi l'anima, oltre che i valori". Carlo Sibilia invia a Orellana un tweet caustico: "Qual è la scusa che ti racconti per non sentirti un verme". Paola Taverna scrive: "Dopo quasi 2 anni la dentro, lottando ogni giorno contro quanto di più sporco riesci ad immaginare, rovinarti il fegato e continuare a pensare che puoi farcela anzi che ce la farai mentre ricevi sputi in faccia da una maggioranza di uomini, ominicchi, mezzi uomini e quaquaraquà, non fa male quanto vedere un tuo ex compagno, entrato con i voti di chi sogna ancora, dare il solo voto utile a questo governo che continua a travolgerci con le sue scempiaggini e i suoi twett, 161 voti servivano a Renzie per approvare un documento di economia e finanza (DEF) che ci consegna come prigionieri politici all'imperialismo europeo, beh ... dover ringraziare Louis Alberto Orellana per quel solo voto utile... stavolta mi lascia veramente senza parole". Anche il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio attacca: "Ieri al Senato il Governo Renzi non è caduto per un solo voto. Quello dell'ex-M5S Orellana. Un Governo fondato sul cambio di casacca: da Alfano a Orellana passando per Casini. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti".

Commenti

Gianca59

Mer, 15/10/2014 - 11:57

Ha fatto bene: meglio stare per qualche anno appollaiato sugli scranni e beccarsi un lauto stipendio alla faccia di noi polli italiani, piuttosto che rischiare di tornare nella vita civile e magari ritrovarsi messo in CIG o peggio ….

giovanni PERINCIOLO

Mer, 15/10/2014 - 12:03

Chissà se ci sarà un magistrato che sentirà impellente il dovere di accertare se c'é stata compra/vendita! Ne dubito, questa volta il beneficiario non é mica Berlusconi!

emmea

Mer, 15/10/2014 - 12:11

Orellana è il risultato del metodo di reclutamento e di scelta dei candidati al parlamento del M5S, che necessita di un ulteriore passo, cioè di un setaccio terminale che blocchi questa gente a prescindere dalle preferenze prese in rete. Nessuno elettore del M5S in nome dell'uno vale uno e dell'intoccabilità della rete si può permettere altri Orellana o che in parlamento ci vada gente del genere. A me ancora brucia l'elezione del presidente Grasso con i voti di 12 senatori del M5S (di cui 8 sono conosciuti con nome e cognome per averlo essi stessi ammesso). Anche per costoro non è stato preso alcun provvedimento e me ne dispiace moltissimo, e penso che anche su costoro alle prossime elezioni dovrebbe cadere la mannaia dell'esclusione dalle liste. Altro che assenza di vincolo di mandato. Alle ultime europee Grillo ha commesso errori gravi che hanno comportato un arretramento in termini di consenso, e se ci fosse stata un'altra offerta politica più convincente io stesso non avrei dato al M5S il mio voto. O Grillo di dà una svegliata e fa in modo che il M5S sia davvero trasversale, con gente credibile alla Di Maio e Di Battista, altrimenti da quel 20% medio non si schioda con il rischio di regredire ancora.

brac

Mer, 15/10/2014 - 12:15

Scommettiamo che nessuno del pd farà insinuazioni sulla compravendita di parlamentari?

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 15/10/2014 - 12:18

Evidentemente a Fonzie Renzi ed al suo sgangherato PD pur di restare a galla non farebbe schifo neanche il voto di Totò Riina! Un grandissimo criminale, è vero, ma in circolazione ce ne sono moltissimi peggio di lui. Se non altro per gli atteggiamenti chi li distinguono!

giosafat

Mer, 15/10/2014 - 12:21

Ritengo per il bene del paese....Che strano, tutti quelli che tradiscono il mandato popolare blaterano queste paroline di rito, nella fattispecie probabilmente dal significato sconosciuto, e si nascondono dietro la costituzione incuranti del fatto che gli sputi li dovranno prendere, prima o poi, in faccia e quella è difficile da celare. Vincolare gli eletti al mandato, anche con le catene, visto che l'onore non basta.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 15/10/2014 - 12:25

Bravo Matteo per il voto a favore di Orellana ha davvero fatto un grandissimo risparmio. Se l'è cavata con il consueto piatto di lenticchie, visto il tipo di rinnegato!

agosvac

Mer, 15/10/2014 - 12:34

La cosa comica è che questo orellana non è che abbia favorito il Governo impedendo che cadesse, ha favorito i grilloidi! Infatti se cadesse questo governo si andrebbe immancabilmente alle elezioni e grillo non prenderebbe più quel 25% preso alle ultime elezioni politiche, prenderebbe non più, anzi molto meno di quanto preso alle europee, molto meno del 20%. Invece di offenderlo, lo dovrebbero ringraziare!!!

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 15/10/2014 - 12:43

Scouting? che cosa gli è stato promesso? la magistratura aprirà un'inchiesta?, non credo è a favore dei compagni, quindi va ben sempre e comunque.

marcosol

Mer, 15/10/2014 - 12:43

Non potevate mettere foto migliore. Orellana assieme a Razzi. Due esempi di nullità umane, traditori del mandato popolare. Fosse per me, se non sei allineato al partito/movimento che ti ha messo in parlamento, te ne vai a casa e lasci il posto ad un altro. Perchè voglio ricordarlo, in Italia al momento non si votano le persone, ma i partiti/movimenti.

monati50

Mer, 15/10/2014 - 12:45

Voglio capire. Ma se si rifiuta gli ideali per cui si e' eletti, l'effetto non dovrebbe,prima di tutto, essere le dimissioni dalla carica? Il furbone...

Max Devilman

Mer, 15/10/2014 - 12:47

@emmea: credibili come Di Battista.........sto morendo dalle risate, anche se c'è da piangere. Di Battista che ha detto che l'ISIS ha le proprie ragioni, quello che ha detto che bisognerebbe andare a trattare con loro......veramente credibile. Ma forse sono io che non capisco, forse a voi queste idee vi rappresentano, come quelle di aver abolito con un vostro emendamento il reato di clandestinità per poi il giorno dopo fare propaganda contro l'immigrazione. Veramente credibili voi del M5S, il problema è che avete un 20% che fa vincere la sinistra, l'unica cosa che siete riusciti a fare e per cui siete utili idioti.

marcosol

Mer, 15/10/2014 - 12:48

Alla gogna TUTTI quelli che cambiano casacca!!! Da Fini ad Alfano, da Mastella a Razzi, da Scilipoti a Orellana, passando per Barbareschi, Schifani, Formigoni, ecc ecc ecc. Traditori! egoisti! farabutti!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 15/10/2014 - 12:52

Una situazione assurda, al limite del grottesco! Con il sistema elettorale attuale (fino a nuovo ordine) non solo non sai per chi voti, non esistendo le preferenze, ma succede sempre più spesso che, non essendoci vincolo di mandato, uno dei nominati (dal capo del partito per cui hai votato, non da te), passi ad altro partito, cioè dal governo all'opposizione o, più spesso, viceversa. Questo significa sputare sui diritti dei cittadini elettori i quali non hanno neanche più il diritto di scegliere da quale randello farsi bastonare. E il nuovo sistema ordito dalla strana coppia al Nazareno continuerà sulla stessa falsariga, con qualche elemento peggiorativo ovviamente.

monati50

Mer, 15/10/2014 - 12:54

Emmea-assolutamente positivo.

vivaitaly

Mer, 15/10/2014 - 12:57

ma lo volete capire che I grillini non sono altro che di politica di estrema sinistra.

pastello

Mer, 15/10/2014 - 12:59

Piccoli Giuda crescono.

Ritratto di danutaki

danutaki

Mer, 15/10/2014 - 13:02

@ emmea....ma Dibba non era in Medio Oriente a negoziare con ISIS e recuperare le 2 ex-pulzelle ???? ....

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Mer, 15/10/2014 - 13:15

Grazie Orellana, hai salvato la stabilita' del Paese e l'alleanza tra Silvio (grande) e Renzi (simpatico). Finalmente l'Italia puo' ripartire con i suoi 2 grandi leader al comando.

luigi.muzzi

Mer, 15/10/2014 - 13:18

Chi cambia casacca in piena corsa tradisce il mandato popolare, ma ormai, del popolo, importa ancora a qualcuno ?

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 15/10/2014 - 13:20

Cosa può fare Renzi, ex capo scout? Lo sanno tutti: fa scouting.

xgerico

Mer, 15/10/2014 - 13:24

La foto dice Tutto, inutile leggere l'articolo!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 15/10/2014 - 13:25

Noto che periodicamente, quando qualche parlamentare cambia schieramento, c’è qualcuno che invoca la modifica dell’art. 67 della Costituzione, che vieta il mandato imperativo. Io però ci andrei molto cauto ad introdurre il mandato imperativo nella Costituzione italiana, e non solo perché il principio del libero mandato si trova praticamente in tutte le Costituzioni moderne ed è raccomandata dal Consiglio d'Europa. Il problema è che – storicamente – il mandato imperativo è stato un cardine della teoria del contratto sociale e della sovranità popolare di Rousseau: esso fu sperimentato nella Comune di Parigi del 1871 (e molto esaltato da Marx) e poi adottato in tutte le Costituzioni dei Paesi socialisti. Insomma, ci sono fondate ragioni per ritenere che l'esercizio effettivo della sovranità popolare conduca alla dittatura del proletariato, e quindi al socialismo reale (si guardi la voce "mandato imperativo" su wikipedia). Molto meglio pensare ad introdurre le dimissioni per chi non vuole seguire il programma elettorale (ammesso che lì si faccia un discorso rigido di alleanze), ma introdurre il vincolo di mandato sarebbe un esperimento molto rischioso …

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 15/10/2014 - 13:29

ecco un altro RESPONSABILE della serie scilipoti e razzi. d'altro canto se non fosse bastato orelliana silvio era prontissimo ad ordinare ai suoi il salvataggio.

aitanhouse

Mer, 15/10/2014 - 13:30

che disgusto , i camaleonti delle camere! il vincolo di mandato è diventato un punto di partenza vitale non più rinviabile, se si vuole che tanti elettori tornino alle urne. E' forse democrazia quanto succede nel parlamento? noi nominiamo un soggetto che un segretario di partito per motivi noti solo a lui ha designato e lo mandiamo in parlamento; un bel giorno questo individuo per qualche sua sopravvenuta esigenza , cambia partito , scombina alleanze provocando veri e propri rovesciamenti di posizioni e contravvenendo al mandato degli elettori. Secondo la costituzione questo è un atto di democrazia! infatti mai i padri costituenti avrebbero immaginato che soggetti per nulla raccomandabili,avrebbero occupato le poltrone parlamentari... La democrazia,bella parola, ma come la si potrebbe definire alla luce degli ultimi accadimenti in questo paese? solo una constatazione: un gruppo di potere che si è impossessato della cosa pubblica senza alcun consenso popolare, senza essere eletto, ha preso in mano le sorti di 60 milioni di persone gestendole a suo piacimento col pretesto di saper provvedere ai suoi terribili problemi senza neppure proporre uno straccio di consultazione. Insomma la democrazia si manifesterebbe a questo punto nel fatto che ad ogni povero disgraziato di cittadino è consentito di sfogarsi col solito vaffa nei confronti dei politici....tanto che uno, due, cento, mille, centomila o un milione li mandino pure affa... poco se ne importano, continuano a gestire tranquillamente i fattacci loro come se nulla gli accadesse intorno....

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 15/10/2014 - 13:33

vedo che molti sono invidiosi che il m5s ha un GRANDE come di battista. voi invece avete scaiola e galan.

claudio63

Mer, 15/10/2014 - 13:44

e se copminciassimo a votare per la persona e non per il partito cui appartengono?

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 15/10/2014 - 13:50

devo dire che solo sempreforzasilvio sa cosa significa la COERENZA,a differenza degli altri berlusconiani.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 15/10/2014 - 13:50

Faccio un esempio semplice: si introduce il vincolo di mandato, poi, in periodo di crisi, si afferma un partito che nel suo programma parla di nazionalizzare i principali mezzi di produzione, comprese le grandi aziende. Dopodiché il Parlamento, dove tutti i parlamentari votano compatti in base al mandato imperativo, votano la legge corrispondente, e voilà, il gioco è fatto, socialismo reale e dittatura del proletariato, cioè dittatura di coloro i quali non hanno la proprietà dei mezzi di produzione. Si vuole questo?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 15/10/2014 - 14:19

patetici e ridicoli i commenti dei PSICOSINISTRONZI, tra i quali spicca, per l'eccessivo riflesso della stupidità, il cretino sig XGERICO, ERSOLA, e qualche altro sbiadito PSICOSINISTRONZO :-)

comase

Mer, 15/10/2014 - 14:20

I soldi fanno la differenza cari! Questo è un venduto al dio denaro

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 15/10/2014 - 14:28

Orellana ha tradito,ma chi lo dice? Un manipolo di rivoluzionari qualunquisti che fino ad oggi hanno rivoluzionato le regole del senato per far cadere Berlusconi ed hanno contribuito alla nascita del disastro di mare nostrum?

Max Devilman

Mer, 15/10/2014 - 14:32

ersola: se pensi che dibattista sia un grande significa che la pensi come lui e che quindi per te è sensato trattare con l'ISIS e che abbiano le loro ragioni....parole di dibattista non mie. Se concordi con queste parole esprimilo chiaramente in un post altrimenti hai scritto solo aria fritta. per me dibattista non è assolutamente un grande, grandi sono le idiozie che ha detto e che riporto. Ti ricordo che l'ambasciatore italiano in Siria ancora lo aspetta, gli ha preparato il visto per andare a liberare le due italiane rapite.

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Mer, 15/10/2014 - 15:17

Nulla di nuovo mi pare. Le reazioni ovviamente sono diverse, perchè se un traditore passa a destra è un "comprato" (o "venduto", dipende da come si guarda la cosa), se passa a sinistra è "un uomo di buon senso che ha coraggio di cambiare le proprie idee". MAH. Ad ogni modo, ritengo che chiunque una volta eletto cambi casacca, debba obbligatoriamente mollare la poltrona per rispetto di chi l'ha voltato proprio per il suo credo politico. Solo qui si permettono certe cose, siamo un Paese di melma.

angelomaria

Mer, 15/10/2014 - 15:24

SENTI CHI PARLA DI COSCENXA LE TUE E LE LORO VRGONE TI/VI PERSEGIUTERANNO VITANATURAL DURANTE!!!

angelomaria

Mer, 15/10/2014 - 15:26

GRUPPO MOSTO DI VERFONE EFECCIEVORREI CONTINUARE MA DIVENTEREI TROPPO VOLGARE!!!

claudio63

Mer, 15/10/2014 - 17:22

Libero pensiero: per questo ribadisco, si deve votare la persona e non il partito. se poi questa persona si associa ad un movimento e poi lo cambia enle pieno diritto di farlo, cosi come sono nel pieno diritto quelli del movimento di dissentire. Per il resto, gli insulti e le pernacchie sono solo folclore di bassa lega. d'accordissimo con il suo esempio.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 15/10/2014 - 17:52

Kayleigh 15e17 CENTRATO!!! Quoto in toto. Io quando nel 1995 non condividevo piu quello che ha voluto fare l'Umberto a fine 94,sono uscito dal partito ed ho dato le dimissioni in consiglio comunale, senza passare a nessun GRUPPO MISTO che comunque esisteva. Ma per prendere certe decisioni bisogna essere UOMINI non CADREGARI. Saludos dal Leghista Monzese

claudio63

Gio, 16/10/2014 - 02:24

HERNANDO lei e' un uomo tutto d'un pezzo lo dico senza sfotto'. Infatti, non ne vedo molti di uomini veri sedere agli scranni del parlamento o del senato... coincidenza?

Ritratto di francia2

francia2

Gio, 16/10/2014 - 06:33

bravo hernando 45.qui ci vuole vincolo di mandato altrimenti non si va avanti

Duka

Gio, 16/10/2014 - 07:47

Votare secondo coscienza va benissimo, ciò che non va è tradire. Quindi se si vuole cambiare bandiera ci si dimette si attende un prossimo turno elettorale per presentare le proprie idee cambiate, quindi se si ottiene la fiducia dei votanti si ricomincia daccapo. Come ha fatto Lei, sig. Orellana e molti altri prima di Lei, è una porcata, roba da morto di fame o, come è stato classificato dai suoi, da VERME!! -

Ritratto di spider54

spider54

Gio, 16/10/2014 - 09:38

Orellana tipico esempio di puo'fare chi viene eletto e si attacca alla poltrona del parlamento cambiando i partiti che le garantiscono una nuova rielezione.

jakc67

Gio, 16/10/2014 - 10:00

Beh... orellana ha fatto quel che molti dei grillini che hanno votato il movimento allora, ormai pentiti, volevano facesse.... cosa e chi ha tradito?