Roma, il video choc: tossici si iniettano una dose di eroina in pieno giorno

Non solo San Lorenzo. Anche la fermata della metropolitana Conca d'Oro è un crocevia della droga. Lo dimostra un filmato, nel quale si vedono due tossicodipendenti intenti a iniettarsi l'eroina in pieno giorno

È un fenomeno che si estende ai quattro angoli della Capitale. A Roma, il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti non è più un tabù. Non lo era a San Lorenzo, dove tutti sapevano dell’esistenza di quel rudere semi-occupato, in via dei Lucani 22, che ha inghiottito Desireé Mariottini. E non lo è neppure a Montesacro. Proprio davanti alla fermata della metropolitana di Conca d’Oro, infatti, non è difficile imbattersi in tossicodipendenti che si iniettano la loro dose di eroina alla luce del sole. Senza pudore. Come se quel luogo, da cui transitano ogni giorno centinaia di persone, fosse una zona franca. A recapitare in loco le sostanze sono proprio gli spacciatori che, come ci racconta Manuel Bartolomeo, esponente di Fratelli d’Italia in III municipio, “utilizzano la metro per consegnare la droga e poi vanno via”. L’ipotesi è che i pusher provengano dalla stazione Termini, una delle piazze di spaccio più rinomate della città.

Insomma, anche qui la situazione è al limite. Residenti e comitati di quartiere la denunciano da tempo, eppure non cambia mai nulla. “Finché non ci scappa il morto non interviene mai nessuno”, denuncia Bartolomeo che, qualche giorno fa, ha immortalato il degrado in un video (guarda il video). Nella clip si vedono due uomini intenti ad armeggiare con “gli attrezzi del mestiere” a due passi dall’ingresso della metro. Le maniche degli indumenti sono tirate sù, sopra al gomito, uno dei due si sfrega il braccio con una garza per prepararlo all’iniezione. Sono appena le undici di mattina.

È il segno inequivocabile che questa zona della città rappresenta l’ennesimo crocevia della droga. È qui che domanda ed offerta si incontrano e gli sbandati si ritrovano per comprare e consumare sostanze stupefacenti. “Ogni mattina - prosegue Bartolomeo - vengono rinvenute decine di siringhe infilzate nelle panchine, alcune persino negli ascensori della metropolitana”. E “ad aggiungere degrado al degrado”, spiega il meloniano, ci sono anche “alcuni negozi gestiti da cittadini bengalesi su viale Tirreno che vendono alcol in vetro a prezzi stracciati, anche ai minori, e sono aperti tutta la notte in barba alle normative anti-alcol”. Non sono rari neppure gli atti vandalici. “Gran parte della stazione - denuncia Bartolomeo - è stata devastata”. La domanda, anche alla luce dei terribili fatti di San Lorenzo, allora è: “Come mai nessuno si decide a fare qualcosa?”.

Commenti
Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 02/11/2018 - 15:41

Quelli, belli bianchi e caucasici, come se la procurano la droga? Scommetto che rubano alle vecchiette. Chi deve curare l'ordine pubblico? Il Ministo dell'Interno. Cosa fa il nostro ministro dell'Interno? Va alle fiere del Rutto della val Brembana un giorno si e l'altro pure. Fine della storia.

VittorioMar

Ven, 02/11/2018 - 16:07

...mentre santifichiamo, vergine e martire ,un depravato tossico Assassino venditore di MORTE e..guadagni ESENTASSE !!..SALVINI almeno prova a ripulire la Spazzatura Umana accumulata per decine di ANNI !!..anche con RUTTO LIBERO !!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 02/11/2018 - 16:30

@pravda99 - finchè voi comunisti continuate a difendere gli spacciatori di colore...ci mancano poi quelli che li fanno uscire subito di galera e legalmente...tu te la prendi con Salvini? Da vero babbeo. Vota per pene severe per questi reati e nessuna interpretazione ad minchiam. Invece da ipocrita voti sempre dalla parte opposta, da chi vuole, preferisce e difende questo scempio. Non te ne sei mai accorto, comunista?

ciruzzu

Ven, 02/11/2018 - 17:04

Non è bastato un paese come il Belgio a farci capire che, chi ha interesse a portarci come loro alla destituzione di un popolo ormai vinto,dove ci sono zone extraterritoriali come Moellembech e altre meta' del Belgio, dove si propone la sharia come legge , sta avvenendo anche in Italia nei nostri giorni ad opera di spacciatori prevalentemente di origini Nigeriane pakistane marocchine ,mafiosi nostrani, .Il tutto con l' avallo dei libertari ipocrici di sinistra e con amanti di sentenze creative scandalose.Con tutto questo, ancora questa sinistra critica l' unico uomo che ha a cuore non solo la sicurezza del paese, ma prima di tutto l' avvenire della nostra gioventu'. Una tale sinistra non solo è complice consapevole e inconsapevole di questi morti, malati, drammi ,sui quali non è mai intervenuta, e nulla ha mai fatto per contrastarne gli effetti,ma è anche ipocritamente cieca e non smette di giustificare in mille modi questa continua spaventosa infamia contro i nostri giovani

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 02/11/2018 - 17:47

Leonida55 - per la 123-esima volta: Non sono comunista. Passiamo avanti: In che modo scusi io difenderei gli spacciatori di colore? Quando ho scritto cio`? Non inventi cose pur di spararle grosse. Nessuno la prende sul serio. Trovi argomenti seri e sostenibili, vedra` che ne trarra` piu` soddisfazione. Io dico invece che quando i giudici sembrano essere troppo leggeri con i criminali e` perche' applicano le leggi vigenti. Molte delle quali o sono state fatte dai governi Berlusconi-Lega, oppure non sono state cambiate dagli stessi. Lei nel programma di governo di Salvini-Di Maio ha letto "inasprimento delle pene per gli spacciatori"? O peggio, per le mafie che riforniscono il Paese? Risponda a questo anziche' inventare e insultare.

ziobeppe1951

Ven, 02/11/2018 - 17:50

Bolscevico....abbiamo capito..l’ultimo neurone che ti era rimasto..è morto di solitudine

Tranvato

Ven, 02/11/2018 - 20:52

“Come mai nessuno si decide a fare qualcosa?” Ma vi sembra una domanda da fare? Qualcosa tipo? Aumentare i cassonetti dell'umido? Per favore, siate seri: i tossicodipendenti sono malati ridotti così da un sistema sbagliato; gli spacciatori fanno il loro onesto lavoro procurando la droga ai poveri ammalati; i cittadini sedicenti per bene devono finirla di rompere con questa continua richiesta di legalità; le forze di polizia devono rendersi conto della totale inutilità del loro lavoro; gli studenti devono scendere in piazza per ribadire il concetto:" Libera droga in libero stato". Ma l'acquisto di sostanze stupefacenti rientra, come il cibo e i vestiti, tra le spese lecite del Reddito di Cittadinanza?

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 02/11/2018 - 20:56

Purtroppo, grazie al permessivismo sinistro incancrenito per anni, queste schifezze succedono in tutta Italia !!! D'altra parte, quando un magistrato rilascia lo spacciatore perchè lo spacciare è il suo unico sostentamento, cosa si pretende?

carlottacharlie

Ven, 02/11/2018 - 21:15

Chissà la gioia dei soliti mentecatti rossi. Hanno brigato anni per farci diventar tutti drogati così da poter fare i fatti loro senza essere disturbati. Il loro intento è un paese silente, silenzioso perchè immerso in intrugli che impediscono l'essere cittadini consapevoli. Mica per niente vorrebbero droghe a volontà per tutti. Si spera in una serrata di scudi da parte Lega, di intelligenza da parte giudicante.

Bingo1

Sab, 03/11/2018 - 01:56

Sapete che penso? Tutti questi ossessivi che ripetono come bruti che la colpa è dei rossi, dei comunisti (scomparsi da decenni, morti e sepolti) sono degli autentici tossici.

Calmapiatta

Sab, 03/11/2018 - 08:38

I drogati comprano la droga dai pusher che, nella stragrande maggioranza sono stranieri (entrati grazie al lassismo corrotto della sinistra). Alle anime belle della sinistra che non vedono l'ora di attaccare Salvini, faccio presente che, se Roma è ridotta in questo stato, la responsabilità è proprio della sinistra che, tranne la ignobile parentesi Alemanno, ha governato la capitale per 30 anni....ecco i frutti, ora prendetevela pure con la Raggi, Salvini o Babbo Natale, ma è la sinistra che ha distrutto Roma.

giovanni951

Sab, 03/11/2018 - 08:49

povera Roma.....sempre piú in giú, sempre piú africana e sempre meno europea.