In attesa della voce di Adele ecco il suo clone Sam Smith

Il giovane soulman inglese scala le classifiche mondiali. Alle spalle, l'intero staff della collega "sparita" da anni

È un 22enne di aspetto piuttosto comune, da piccolo era grassoccio e se ne vergognava («avrei fatto qualsiasi cosa piuttosto che indossare il costume da bagno», ricorda) ma ha una voce che vale oro.

Sam Smith (anche il nome è comunissimo) è la nuova stella del soul made in England, dai toni vocali evocativi e toccanti, che sta battendo record su record. Intanto col suo album di debutto In the Lonely Hour ha subito spodestato al numero uno delle classifiche inglesi il rock universale dei Coldplay di Ghost Stories. Poi ha puntato lo sguardo sull'America e bum, si è fiondato al secondo posto della top ten proprio alle spalle di Lana Del Rey. In Usa è diventato subito una star, ha fatto il botto al David Letterman Show e al Saturday Night Live (accompagnato da un coro gospel in Stay With Me e da pianoforte e violoncello in Lay Me Down) e in altri popolari show televisivi e si è esibito al mitico Apollo Theater di Harlem, duettando anche con Mary J. Blige in Stay With Me, il suo ultimo singolo di successo. Inoltre è in alta rotazione anche nelle radio italiane. Ma non basta, il giovane Smith, con la posizione numero due, è il primo artista maschile inglese a entrare così in alto con un album di debutto nella storia della classifica Usa. E ancora - restando ai record - secondo il New Musical Express è quinto nella graduatoria dei dischi più venduti fino a oggi nel 2014, dietro a star come Coldplay, Paolo Nutini, Ellie Goulding, Paloma Faith.

Ragazzi, che palmares. Se ne sono accorti gli addetti ai lavori inglesi (critici, giornalisti, dj) che, in collaborazione con la BBC, lo hanno eletto l'artista più promettente del 2014 (in passato gli stessi personaggi avevano nominato come futuri talenti gente come Mika, Adele e, l'anno scorso, le Haim).

Ma che cos'ha di così speciale il signor Sam Smith, per trasformare in oro tutto ciò che tocca? Fino al 2011 era un illustre sconosciuto con la musica nel sangue ma poca fortuna commerciale. Si fece notare due anni fa, partecipando al megasuccesso Latch dei Disclosure e poi duettando con Naughty Boy in La la la. Cantava dall'età di 5 anni nel paesino di Bishop's Storford dove è nato il 19 maggio del '92, esibendosi ovunque potesse e prendendo lezioni di canto dall'artista jazz Joanna Eden. Ma, da vero soulman, il suo è un talento naturale, scoperto dall'artista e manager Elvin Smith insieme a Steve Barnett (colui che ha messo sotto contratto Adele) in un piccolo club. È diventato un Adele al maschile e anche il suo staff è intrecciato con quello della popstar britannica, sparita da tempo. Smith ha lo stesso staff, autori di canzoni e chitarrista della autrice di 21. Nonostante la madre abbia perso un impiego in banca da 500mila dollari l'anno per essersi dedicata troppo alla promozione della carriera del figlio, Sam Smith si è fatto da solo e sa emozionare perché si emoziona e le sue canzoni parlano di vita vissuta. In the Lonely Hour (ovvero «Nelle ore solitarie») è un disco intimista e a tratti molto melanconico la cui genesi è così riassunta da Smith: «L'anno scorso mi sono innamorato di qualcuno che non mi corrispondeva, e questo mi ha ucciso. Tirare fuori questo stato d'animo nelle canzoni è stato terapeutico». Poi, pochi giorni prima dell'uscita dell'album, Sam ha fatto coraggiosamente outing dichiarando che la causa delle sue pene d'amore era un uomo. «Però le mie canzoni sono universali e parlano al cuore di tutti», ha specificato ricordando le sue influenze che spaziano da Whitney Houston a Stevie Wonder agli Earth Wind & Fire.

Lui dice di scrivere e cantare per amore della musica, infatti il suo primo singolo, Money On My Mind (quasi 25 milioni di visualizzazioni su Youtube) è una presa in giro di chi costruisce le canzoni a tavolino soltanto per guadagnare. Vedremo come affronterà le prossime sfide, dovendosi guardare le spalle da giovani eroi del nuovo soul come Kiesza, una bellissima canadese modella e con un passato nella Marina Militare, che oggi piazza il suo primo brano, Hideaway come singolo più venduto in Italia e in Gran Bretagna.