Gf Vip, Cecilia in lacrime: "Sono stata gelosa di Belen"

Cecilia Rodriguez è stata bombardata di domande su Belen dai suoi compagni di avventura. La modella argentina ha così confessato di aver provato gelosia nei suoi confronti

Ieri Belen Rodriguez ha compiuto 33 anni e nella casa del Gf Vip i suoi fratelli le hanno fatto gli auguri come meglio potevano.

E proprio in occasione del compleanno della showgirl argentina, i vip hanno rivolto alcune domande a Cecilia Rodriguez. Gli inquilini di Tristopoli erano piuttosto incuriositi dal sapere come ha vissuto e vive Cecilia la popolarità di Belen. Il primo a farle qualche donanda è stato Luca Onestini che le ha chiesto come è stato crescere assieme a un personaggio "così totalizzante". "Belen - ha risposto Cecilia - se n’è andata da sola con 200 euro in tasca, che erano quello che i miei genitori potevano darle. Si è costruita un impero. È super generosa, ce l’ha fatta e vuole aiutare gli altri".

Luca Onestini prosegue e le ha fatto notare come a volte sia difficile sviluppare una propria personalità quando si vive accanto a una donna così importante come Belen. Ma ecco che qui Cecilia Rodriguez casca e ammette di aver provato gelosia nei suoi confronti: "Ho avuto un periodo in cui ero gelosa di lei a causa di mia madre. Crescendo ho capito, ma all’epoca quando venivano i nostri parenti a casa, lei sfogliava i giornali e faceva solo il nome di Belen. Non parlavo d’altro e da figlia ero…non proprio gelosa, non so come dire".

E dopo aver parlato con gli altri vip, Cecilia si è chiusa in confessionale e in lacrime ha parlato a cuore aperto: "Quando dall’Italia tornava in Argentina dopo aver fatto dei lavori, Belen qui ci aiutava. Ogni volta che tornava rifaceva un muro o il pavimento, fino a quando è arrivata a regalarci una casa. Belen è molto sensibile. Si è creata il ruolo della forte ma dentro è davvero sensibilissima. Mi ha fatto da mamma. Adesso mi guarda e mi dice: 'Sei cresciuta, non sei più la mia bimba'. A volte ho voglia di abbracciarla, ma non lo faccio. Mi vergogno perché lei ha sempre mantenuto il ruolo di quella forte, per cui per me è strano guardarla negli occhi e dirle quanto la amo. Con Jeremias non sento lo stesso imbarazzo (Si scioglie in lacrime per poi proseguire, ndr). Mi dispiace, ma non ce la faccio a cambiare questo aspetto. Vorrei tanto farlo ma non riesco a superarlo. È come se lei non ne avesse bisogno ma non è così, ed è quello che mi dispiace. Magari si vergogna a mostrarci le sue debolezze. Lo capisco, ma credo anche che non ci sia persona più giusta che un fratello o una sorella di fronte a cui sciogliersi".