Gf Vip, Jeremias in lacrime: "Mi sento in colpa per Belen. L'ho lasciata sola"

Cecilia e Jeremias Rodriguez sono scoppiati a piangere ripensando al loro passato: "L'abbiamo lasciata sola quando lei aveva più bisogno di noi"

Nella casa del Gf Vip, Jeremias Rodriguez ha dovuto fare i conti con i sensi di colpa: "Dovevo stare più vicino a mia sorella Belen".

Il tutto è iniziato dopo che Aida Yespica ha raccontato agli altri inquilini del Gf del suo passato piuttosto difficile e travagliato. "Mia madre - ha spiegato - ha abbandonato me e mia sorella quando io avevo due anni. Si è innamorata di un altro. Mio padre non si è mai trovato un'altra donna perché temeva che potesse trattarci male". Dopo aver sentito queste parole, Jeremias si è confidato con gli altri vip e ha dovuto fare i conti con i sensi di colpa.

L'argentino ha spiegato di non essere stato vicino alla sorella Belen quando lei aveva più bisogno di lui. Anche Cecilia Rodriguez ha provato lo stesso senso di colpa, ma nonostante tutto ha provato a consolare il fratello. "Per lei è stata dura - ha detto tra le lacrime Jeremias Rodriguez - è stata sola per un sacco di tempo. Cancellare i ricordi non basta, resta una nuvola. Risolvere è importante. Se non risolvi rischi sempre di ritornare a pensarci. Belen si è fatta da sola. È stata da sola per un sacco di tempo. Sì, tu le hai fatto compagnia, poi è arrivato quel momento in cui tu ti sei fatta la tua vita e lei era triste, è rimasta sola. Non dico che è colpa tua. Mi sento colpevole. Sono l'unico fratello e per un sacco di tempo non ho fatto niente. Non mi rendevo conto. Non ci pensavo neanche".

Così Jeremias è scoppiato a piangere e a ruota lo ha seguito la sorella. Cecilia Rodriguez ha così ricordato il periodo in cui ha preferito tornare in Argentina lasciando da sola Belen: "Se solo fossimo stati uniti, tutti insieme come adesso…la distanza è difficile. Tutti insieme stiamo bene. Litighiamo ma stiamo bene. In quel periodo si era arrabbiata. Era un periodo duro per lei ma io avevo bisogno di risolvere alcune cose. Così sono tornata in Argentina. Al fatto che siamo tutti insieme di nuovo pian piano si abituerà. Lei ha passato troppo tempo senza mamma e papà qua. Nel periodo in cui ti formi e definisci il tuo carattere. Aveva 18 anni. Sicuramente non le piace che qualcuno venga a dirle come fare le cose. Fa la forte ma ha bisogno di noi".