Luke Perry è stato cremato: le ceneri saranno disperse nella sua fattoria

Sarà esaudita la volontà dell'attore di Beverly Hills 90210, morto a soli 52 anni per un ictus: le sue ceneri disperse nel posto che più ha amato in vita

Luke Perry è stato cremato. Lo annuncia il sito americano Tmz, rivelando che la famiglia dell’attore, morto a soli 52 anni per un ictus, disperderà le sue ceneri nel posto che il Dylan McKay di Beverly Hills, 90210 più aveva amato in vita: la sua fattoria di Vanleer, nel Tennessee.

Jake, Sophie e Wendy, rispettivamente i due figli e la fidanzata, hanno guidato per tredici miglia da Dickson a Vanleer per raggiungere il luogo del cuore dell’attore. Sarà qui, immersi nel verde, che celebreranno questo rito in forma strettamente privata, con i parenti e pochissimi amici stretti.

Perry aveva vissuto per più di 20 anni nel ranch, che aveva acquistato nel 1995 grazie al successo di Beverly Hills. In quel periodo Luke aveva appena finito di girare Otto secondi di gloria, film di John G. Avildsen nel quale interpretava la star del rodeo Lane Frost, morta in un incidente nel 1989. I paesaggi dell’Oklahoma, così come la passione per l’allevamento di bestiame, gli erano rimasti così impressi che decise di investire i soldi guadagnati in una fattoria con un terreno di 380 acri.

Luke Perry è stato cremato

L'attore, che ha sempre tenuto quanto più possibile lontano dai riflettori la sua vita privata, era a un passo dalle nozze quando l’ictus l’ha colpito. La fidanzata Wendy ha rotto il silenzio soltanto pochi giorni fa, dichiarando al magazine People che gli anni passati al fianco del suo compagno sono stati i più felici della sua vita. I due avrebbero dovuto sposarsi il 17 agosto.

Perry, si è poi saputo, aveva fatto testamento nel 2015 dopo aver scoperto un cancro al colon, curato con successo. Il suo patrimonio, che ammontava a circa 10 milioni di dollari, è andato interamente in parti uguali ai suoi due figli tramite la disposizione di un trust.