Temptation Island, Camilla e Riccardo sono già in crisi?

La nuova edizione di Temptation Island è iniziata e la coppia formata da Camilla Mangiapelo e Riccardo Gismondi pare essere già in crisi per colpa di due tentatrici

La nuova edizione di Temptation Island è iniziata qualche giorno fa, ma verrà trasmessa soltanto dal 26 giugno in prima serata su Canale 5.

Tra le coppie che hanno deciso di mettersi in gioco è stata confermata quella formata da Camilla Mangiapelo e Riccardo Gismondi. I due sono usciti insieme dalla scorsa edizione di Uomini e Donne e sui social appaiono più uniti che mai. Non è chiaro, infatti, il motivo per il quale i due abbiano deciso di mettersi alla prova, quello che è (quasi) certo è che le prime uscite di Riccardo con le tentatrici hanno fatto infuriare Camilla.

Secondo alcune anticipazioni di Temptation Island che sono state diffuse in rete, pare che Riccardo Gismondi sia stato pizzicato in compagnia di due tentatrici durante un'esterna. La loro uscita "non fa che ingigantire le voci su una presunta crisi con la giovane fidanzata Camilla". E ancora: "Ma c’è di più. Le due ragazze con cui Gismondi si stava intrattenendo sono due vecchie conoscenze del talk dei sentimenti di Maria De Filippi: Carmen Rimauro (ex corteggiatrice di Manuel Valicella) e Simona Solimeno (ex corteggiatrice di Caludio D'Angelo). Ma è proprio quest'ultima che sta facendo infuriare Camilla. Simona, infatti, sarebbe un' 'amica' della Mnagiapelo".

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Lun, 12/06/2017 - 16:55

Noooo, Camilla e Riccardo sono in crisi? Oh, che sciagura, che dramma, che tragedia, riusciremo a sopravvivere a queste notizie? Cara Anna Rossi, mi è anche simpatica, capisco che in mancanza di meglio, deve scrivere queste sciocchezze (è un eufemismo) sesquipedali giusto perché tiene famiglia e deve portare a casa la pagnotta. Ma c'è un limite? No? Perché vede, lo dico anche alla redazione, se voi siete autorizzati a riempire le pagine di queste fesserie e farle passare per notizie, i lettori sono autorizzati a ricoprirsi di insulti. Poi non fateci passare per "leoni da tastiera" come dice Crozza. C'è un limite a tutto.