Ultimatum della regina: il futuro di Harry e Meghan si decide in 72 ore

La sovrana vuole accelerare i tempi dell'accordo sull'uscita di scena dei duchi di Sussex. Ad affrettare le cose ci sarebbe l'imminente partenza di Harry che, secondo fonti vicine al palazzo, non farà più ritorno nel Regno Unito

Le settimane si sono trasformate in giorni e i giorni si sono trasformati in ore. Secondo i tabloid inglesi la regina Elisabetta II avrebbe chiesto al suo staff di trovare una soluzione per il principe Harry e Meghan Markle entro 72 ore. A metter fretta a sua Maestà sarebbe stato il nipote, che avrebbe già le valigie pronte per raggiungere la moglie e il figlio Archie in Canada.

Secondo fonti vicine al palazzo e riportate dalla corrispondente reale Rebecca English: "Harry si unirà a Meghan in Canada, probabilmente già nel prossimo fine settimana. E le fonti dicono che il più grande indizio che non torneranno mai più dalla loro casa per le vacanze è la presenza dei loro due cani". Buckingham Palace sarebbe dunque pronto a concludere un accordo con il principe Harry e Meghan entro 72 ore. La scelta dei duchi di Sussex di fare un passo indietro dallo status di "reali senior" e trasferirsi in Canada per vivere da indipendenti ha gettato nel caos la famiglia reale, che non avrebbe preso affatto bene la scelta di Harry e Meghan.

La Markle, dal canto suo, ha già detto addio al Regno Unito, rifugiandosi nella lussuosa dimora di Vancouver e Harry è pronto a seguirla. Secondo quando riferito dal The Sun, la regina ha incaricato il suo staff di risolvere la disputa entro martedì 14 gennaio. Giusto una settimana dopo l'annuncio choc fatto dai Sussex, lo stesso lasso di tempo utilizzato per mettere al bando il principe Andrea dopo la disastrosa intervista alla Bbc. Sua Maestà vorrebbe sfruttare la crisi come un'opportunità per creare un "precedente": una formula modello da poter riutilizzare anche in futuro, qualora la principessa Charlotte e il principe Louis volessero prendere esempio dallo zio. Harry dovrà presenziare a un impegno istituzionale giovedì 16 gennaio, quindi è probabile che rimanga in Gran Bretagna fino a quella data. Per questo la sovrana ha imposto la negoziazione degli accordi entro martedì prossimo.

Nelle ultime ore si sono moltiplicati gli incontri e le telefonate tra la regina e gli esponenti più importanti della royal family dal principe Carlo al principe William. La stessa sovrana è stata vista lasciare l'abitazione del nipote Peter Phillips a bordo del suo suv con lo sguardo serio. Benchè se ne dica, pare che la Regina Elisabetta II stia facendo tutto il possibile per favorire l'uscita di scena di Harry e Meghan senza troppi strascichi per la monarchia.