Il Capodanno di Nainggolan: alcol, fumo e bestemmie

A rovinare le feste della Roma è stato il capodanno di Radja Nainggolan. Come se già non bastassero la sconfitta con la Juventus e il pareggio con il Sassuolo in campionato, senza dimenticare l'eliminazione dalla Coppa Italia contro il Torino. Una notte shock documentata in più video postati a mezzanotte dallo stesso centrocampista sul suo profilo Instagram. Immagini in cui il giallorosso è impegnato in una partita di paddle inframezzata da brindisi a ripetizione, sigarette, bestemmie e una frase eloquente: «Sono ubriaco fracico». Alcol e fumo sono vizi che il belga non ha mai nascosto, ma ieri mattina dopo che il video aveva fatto il giro del web, Nainggolan solo a prendersela con i media: «Anche a Capodanno pensate a fare le notizie... ma fatevi una vita...».

Prima le polemiche scatenate sulla rete, con i tifosi giallorossi divisi tra pro e contro, l'hanno convinto a togliere i video incriminati. Poi, dopo che la Roma l'ha convocato per un colloquio, sono arrivate anche le scuse, post confronto con dirigenti e allenatore. «Sono dispiaciuto per quanto avvenuto stanotte - il messaggio del centrocampista del Belgio -. Lo sapete, mi piace star bene con gli amici e amo festeggiare il Capodanno... Ma la notte scorsa sono andato oltre. La vedevo come una serata particolare, dove si può anche esagerare un po'... Certo, non intendevo dare un esempio negativo. Per questo - conclude il Ninja - ritengo di dover chiedere scusa per le mie parole e per il mio comportamento. Forza Roma!».

Commenti

Gianca59

Mer, 03/01/2018 - 19:36

La sconfitta con la Juve deve avergli fatto perdere il ben dell' intelletto.....