Europa League, la Lazio perde 2-1 contro il Celtic. La Roma fa 1-1 e si infuria con l'arbitro

Europa League, la Lazio di Simone Inzaghi si fa rimontare dal Celtic Glasgow che vince per 2-1. La Roma di Fonseca viene ripresa sull'1-1 dal Borussia Moenchengladbach ma con un rigore inesistente concesso ai tedeschi

La Lazio di Simone Inzaghi viene beffata all'89' dal Celtic Glasgow che vince così in rimonta per 2-1 mandando all'inferno i nerazzurri. I biancocelesti passati in vantaggio al 40' del primo tempo con Lazzari hanno avuto qualche chance per raddoppiare ma complice un palo colpito da Correa, la bravura degli avversari e un po' di imprecisione non sono riusciti a essere incisivi nella ripresa e sono stati ripresi dai gol di Christie al 67' e Jullien all'89' che regala così un successo importante agli scozzesi che volano in testa al girone con 7 punti, secondo il Cluj a 6, terza la Lazio a 3 punti, ultimo il Rennes a uno. I ragazzi di Inzaghi, però, ora non possono più sbagliare.

Dopo un primo quarto d'ora di sostanziale equilibrio è il Celtic ad avere la prima chance per colpire con Christie che dalla distanza colpisce il palo. La Lazio ci prova ma il Celtic è sempre pericoloso in attacco con Strakosha che anticipa Edouard al 35'. Al 40' La Lazio passa in vantaggio con Lazzari che viene ben innescato da Correa, precedentemente smarcato da Caicedo, l'ex Spal si invola verso la porta di Forster e lo fredda.

Nella ripresa Jony e Correa tra il 54' e il 55' creano scompiglio in area di rigore del Celtic ma la difesa di casa è brava a chiudere. Edouard ruba palla al 60' e serve Christie che va al tiro con Strakosha fuori dai pali: Vavro salva tutto. Correa colpisce il palo al 65' a tu per tu con Forster e due minuti dopo gli scozzesi passano in vantaggio con Christie che batte di sinistro Strakosha dopo che Edouard aveva rubato palla a Parolo. La beffa per la Lazio arriva all'89' con Jullien che stacca altissimo di testa su assist di Christie e batte Strakosha per la vittoria finale.

Il tabellino

Celtic: Forster; Elhamed (84' Bitton), Jullien, Ajer, Bolingoli-Mbombo (85' Hayes); Brown, McGregor; Forrest, Christie, Elyounoussi (65' Rogic); Edouard.

Lazio: Strakosha; Bastos, Vavro, Acerbi; Lazzari, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Jony (68' Lulic); Correa (73' Immobile), Caicedo

Reti: 40' Lazzari (L), 67' Christie (C)

ROMA-BORUSSIA MOENCHENGLADBACH 1-1

La Roma di Fonseca inciampa sull'arbitro scozzese William Collum che di fatto regala un calcio di rigore, praticamente inesistente, al Borussia Moenchengladbach in pieno recupero, al 95', dopo che i giallorossi erano passati in vantaggio con Nicolò Zaniolo al 33' del primo tempo. Il direttore di gara ha scambiato il volto di Smalling per un braccio ed ha indicato il penalty: in Europa League non essendoci il Var è valsa la sua visione dell'azione. Dzeko al termine del match si è lamentato e non poco: "Inaccettabile dare un rigore così" e così anche Fonseca: "Siamo devastati". Con questo pareggio i giallorossi salgono a quota 5 punti a più uno sull'Istanbul Baseksehir e il Wolfsberger, ultimo il Moenchegladbach a quota 2.

Il tabellino

Roma: Pau Lopez; Spinazzola, Fazio, Smalling, Kolarov; Veretout, Mancini; Zaniolo, Pastore (18’st Perotti), Kluivert (38’st Florenzi); Dzeko (32′st Antonucci). Allenatore: Paulo Fonseca

Borussia Moenchengladbach: Sommer; Lainer, Jantschke, Elvedi, Bensebaini; Neuhaus, Kramer (77′ Benes), Zakaria, Herrmann (18′st Hofmann); Embolo (32′st Stindl), Thuram.

Reti: 33' Zaniolo (R), 93' Stindl (B)

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Ven, 25/10/2019 - 07:38

Maddaaaiiii ma il var non c'è??? È caduto da solo perdendo l'equilibrio! Ha fatto tutto da solo.Scandaloso. Qui ce la mano della signora kartofen...avrà telefonato???