Alla Guinnes Cup Roma vittoriosa contro il Real di Ancelotti

La Roma centra il successo grazie ad una rete messa a segno da Totti nella ripresa

Totti festeggia la rete al Real

Dopo la sconfitta di misura contro il Manchester United, la Roma si riscatta battendo i campioni d'Europa.

Il match winner è ancora una volta il capitano, Francesco Totti, che va a segno al 13esimo della ripresa dopo una azione combinata con Florenzi, che serve un pallone d'oro al centro al suo capitano, che lo aveva servito grazie ad un "velo". Diego Lopez, che aveva sostituito Casillas nella porta della formazione di Ancelotti, si deve arrendere al tiro di Totti, che ha fatto ricordare la rete con la quale nella Champion League del 2002 zittì lo stadio di Madrid. Raul Garcia ha di fatto ritrovato la "sua" squadra, dopo il primo tempo disastroso della gara con il Manchester United, chiuso sotto per 3 – 0. Le prime avvisaglie della ripresa si erano viste già nel secondo tempo di quella gara, con la Roma capace di segnare 2 reti senza subirne nessuna, e sono state confermate nella gara contro i "Blancos". Il tecnico romanista, dopo la gara, ha parlato di un corretto atteggiamento da parte dei suoi giocatori, e che nonostante la sofferenza, una vittoria contro il Real Madrid, dimostra che la squadra è sulla strada giusta, in vista di una stagione importante e difficile.

Prima della gara si assiste ad uno screzio a centrocampo tra il giallorosso Keita ed il madridista Pepe, che non hanno dimenticato il precedente scontro della supercoppa spagnola del 2011, quando Keita giocava nel Barcellona. Quando si gioca, si assiste a 45 minuti quasi tutti di marca Real Madrid, con Florenzi che nella posizione di terzino fatica a contenere gli attacchi portati dal gallese Bale. Nel finale anche una doppia occasione per gli Spagnoli, ma prima Cole ribatte il tiro di Vasquez, poi Benatia fa altrettanto su quello di Pepe.

Nella ripresa cambi per Ancelotti, che manda in campo Diego Lopez al posto di Garcia ed Arbeloa e De Tomas, mentre il tecnico romanista insiste sulla formazione di partenza. E solo dopo 65 minuti di gioco inserisce De Rossi, che torna in campo per la prima volta dopo l'infortunio del mondiale brasiliano. Intanto Totti aveva già segnato il goal del vantaggio giallorosso, ed un minuto dopo Ljaic ha sfiorato il raddoppio. Con le varie sostituzioni si abbassa anche il ritmo delle due formazioni, il Real prova solo con Isco, prima del fischio finale che sancisce la vittoria della Roma.