Le lacrime di Buffon: "Mi dispiace"

Il portiere azzurro in lacrime dopo la partita che sancisce l'estromissione dai Mondiali di Russia 2018: "Mi dispiace perché abbiamo fallito. E che la mia ultima partita sia un'eliminazione dal Mondiale"

"Dispiace non per me, ma perché abbiamo fallito qualcosa che poteva essere davvero importante". È in lacrime Gigi Buffon al termine della partita con la Svezia che elimina l'Italia dai Mondiali di Russia 2018.

"Non ho certo il rammarico di finire, perché il tempo passa ed è giusto così", dice il portiere azzurro, alla suo ultimo match in Nazionale, "Mi spiace che l'ultima mia partita importante sia coincisa con la non qualificazione al mondiale. Non abbiamo sottovalutato niente perché chi gioca queste partite sa cosa vuol dire affrontare queste squadre, recuperare un gol quanto sia dispendioso. Non siamo riusciti ad esprimere il meglio che avremmo voluto fare. Ci è mancata l'energia e la lucidità per fare gol. Alla fine hanno fatto loro una gara come quella dell'andata, è stato uno spareggio deciso per degli episodi, che a loro sono andati bene". Ma non assolve la squadra: "Quando ti va male vuol dire che hai delle colpe. Ventura? Lo sport insegna a perdere e a vincere in gruppo, a dividermi meriti e demeriti, il mister ha le colpe che abbiamo noi".

Sul futuro della Nazionale, Buffon non ha dubbi: "Sicuramente c'è: abbiamo orgoglio, forza, siamo testardi, caparbi e dopo delle brutte cadute troviamo il modo di rialzarci. Lascio una nazionale di ragazzi in gamba che faranno parlare di loro, compresi Donnarumma e Perin, che non mi faranno rimpiangere. Un abbraccio a chi mi ha sostenuto sempre, con chi abbiamo condiviso più di dieci anni".