Maradona attacca Icardi: "Per me non esiste"

Diego Armando Maradona ha pesantemente accusato l'attaccante e capitano dell'Inter di non avere dei codici di comportamento per via di Wanda Nara, ex moglie di Maxi Lopez

Diego Armando Maradona non le ha mandate a dire a Mauro Icardi. L’ex Pibe de Oro, già nei mesi scorsi, si era scagliato contro il capitano dell’Inter reo di essersi comportato in maniera scorretta, per via della sua relazione con Wanda Nara, nei confronti dell’ex amico e connazionale Maxi Lopez. Maradona non ci è andato giù per il sottile e interpellato da Radio Metro circa le possibili convocazioni per le Olimpiadi di Rio de Janeiro ha risposto così in merito al 23enne di Rosario: “Icardi da convocare? Per me Icardi non esiste. Può anche essere il capitano del cosmo, ma, dopo quello che è successo, sono tifoso di Maxi Lopez. Quello che ha fatto lui, non si fa. Dargli da mangiare, farlo entrare a casa tua e poi succede quello che è accaduto? Quelli che non hanno codici, per me sono morti".

La querelle Maxi-Wanda-Icardi va avanti da tanto, troppo, tempo e recentemente la stessa Wanda ha dichiarato: "Maxi si è presentato a casa mia, ha visto i bambini e li ha picchiati perché non volevano andare con lui: lo abbiamo denunciato". L’avvocato della donna conferma: "È entrato con la scusa di voler dare un bacio ai ragazzi: voleva portarli via in pigiama". L’attaccante argentino del Torino, però, non si sta e ha risposto così con un comunicato: "La giustizia argentina ha stabilito che io trascorressi le vacanze con i miei figli Valentino, Constantino e Benedicto dall'1 al 20 giugno nel luogo che decido io... Da quel giorno ho sofferto una serie di attacchi, denunce ed esposizioni mediatiche, sempre con menzogne. In questo caso mi sono recato in Argentina per stare con i miei figli come stabilito dalla giustizia e come è successo altre volte, Wanda Nara ha impedito la possibilità che io vedessi i ragazzi, al punto di andare negli Stati Uniti e lasciare i bambini con sua madre solo per tenerli lontani da me: i miei avvocati hanno cercato una soluzione ragionevole con la sua legale che negò l'incontro con la scusa che mancavano due quote delle spettanze alimentari... Così sono andato alla casa di Santa Barbara con tre dei miei migliori amici per avere testimoni, ma la madre si rifiutò di aprire la porta.... A quel punto è arrivato l'attuale marito della mia ex moglie che ha causato un clima ostile facendo piangere i miei figli. Davanti a questa situazione, che già è accaduta in Italia dove mi hanno accusato di sequestro dei miei figli, violenza e altre menzogne, ho deciso di andare via".

Commenti

inpensione

Ven, 17/06/2016 - 20:47

detto da uno che è stato coinvolto in consumo di droga e di dubbi personaggi criminali questa dell' etica e della morale dice da che pulpito viene la predica.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 17/06/2016 - 22:54

Maranona, grandissimo giocatore e come uomo un grandissimo sxxxxxo, depravato e drogato. Si permette, sto cxxxxxxe di fare pure la morale ad altri? Dovrebbe avere il pudore di starsene zitto visti i suoi precedenti.