Ronaldo tradisce il Portogallo: rigore fallito e 0-0 contro l'Austria

Cristiano Ronaldo tradisce ancora il Portogallo. Il fuoriclasse del Real Madrid crea diverse occasioni ma fallisce il rigore decisivo al 78'. Girone F equilibrato: Ungheria prima a 4 punti, Portogallo e Islanda a 2 punti, Austria a uno

Cristiano Ronaldo non è riuscito ad essere decisivo per le sorti del suo Portogallo. Rispetto alla partita contro l'Islanda, il fuoriclasse del Real Madrid è parso più vivo ed ha avuto diverse occasioni per far male all'Austria. La bravura del portiere Almer, la sua imprecisione e la sfortuna hanno avuto un peso specifico importante sul risultato finale. La nazionale di Fernando Santos, ai punti, avrebbe meritato la vittoria dato che Rui Patricio non si è quasi mai dovuto sporcare i guanti. CR7, al minuto 78, ha poi fallito il rigore, concesso da Rizzoli, che avrebbe potuto cambiare le sorti del match in favore della nazionale portoghese. Finisce 0-0 al Parco dei Principi in un girone F è molto equlibrato: le ultime due sfide, Portogallo-Ungheria e Islanda-Austria, saranno decisive per tutte e 4 le squadre ai fini della qualificazione agli ottavi di finale.

Primo tempo prevalentemente di marca portoghese, al Parco dei Principi, tra l’Austria di Marcel Koller e il Portogallo del commissario tecnico Fernando Santos. Nonostante la grande predominanza, per quasi tutti i 45 minuti, Cristiano Ronaldo e compagni non sono riusciti a segnare e la prima frazione si è chiusa sullo 0-0. Dopo 10 minuti di studio, la prima occasione arriva al minuto 12 con Nani che fa tutto bene, ma al momento di calciare si fa ipnotizzare dal portiere Almer. Minuto 19’ incomprensione tra Hinterhegger e il portiere Almer che rinvia contro il difensore: calcio d’angolo per il Portogallo. Minuto 22’: grande azione di Guerreiro, neo giocatore del Borussia Dortmund, che crea un solco sulla sinistra e mette in mezzo con CR7 che anticipa tutti ma non trova lo specchio della porta. 28’ minuto: crossi di Andrè Gomes dalla fascia sinistra, stacco aereo di Nani che colpisce in pieno il palo. Minuto 33, grande cross dalla destra per Cristiano Ronaldo che stacca indisturbato in area: respinge Almer, ma il fuoriclasse del Real era in fuorigioco. Minuto 38’ ancora CR7: conclusione debole verso la porta austriaca. Minuto 41 a momenti arriva il gol dell’Austria. Punizione dalla destra di Alaba che dipinge una traiettoria velenosa: Vierinha salva sulla linea anticipando Harnik.

L’Austria sembra un po’ più viva già in avvio di ripresa al primo minuto con la bordata di Islanker: para Rui Patricio. Minuto 55’ gran botta da fuori area da parte di Cristiano Ronaldo: Almer mette in angolo. Minuto 56, Ronaldo vola in cielo e colpisce di testa: il portiere austriaco tiene in vita i suoi. Meno azioni da rete rispetto al primo tempo, Austria un po’ più viva e pallino del gioco sempre in mano alla squadra di Fernando Santos che però non riesce a sfondare. L’episodio che potrebbe far svoltare la gara arriva al minuto 78: Hinterhegger trattiene Ronaldo in area e Rizzoli concede il calcio di rigore. Dagli undici metri, CR7 spiazza Almer ma stampa la palla sul palo. Non è l’Europeo di Cristiano Ronaldo fino a questo momento. Il Portogallo continua ad attaccare ma rischia qualcosa in fase difensiva. Minuto 85 va in rete di testa CR7: rete annullata per fuorigioco del fuoriclasse del Real Madrid. Non succede più niente di significativo fino al 93 minuto e Rizzoli fischia la fine. 0-0 deludente al Parco dei Principi.

Commenti
Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Dom, 19/06/2016 - 07:27

Nei momenti chiave non tira mai fuori gli attributi

Gianca59

Dom, 19/06/2016 - 07:38

Ma l Austria ha avuto il permesso da Ronaldo per festeggiare a fine partita ?