La Svizzera riprende la Romania: 1-1 siglato Mehmedi-Stancu

La Svizzera si porta a quota 4 punti nel girone A, mentre la Romania di Iordanescu si porta ad un punto. Alle 21 ci sarà la sfida tra l'Albania e la Francia

Finisce 1-1 tra la Svizzera di Vladimir Petkovic e la Romania di Iordanescu al Parco dei Principi. La nazionale rumena dopo la sconfitta all'esordio contro la Francia aveva bisogno di una vittoria per non perdere terreno ma ha dovuto fare i conti con la nazionale rossocrociata che non si è data per vinta ed ha ottenuto il pareggio. Il vantaggio della Romania arriva su calcio di rigore al 18': Lichtesteiner trattiene Chipciu e l'arbitro concede il rigore. Dagli undici metri Stancu non sbaglia. Nel secondo tempo, al 57' arriva il gol del definitivo 1-1 di Mehmedi. Pareggio sostanzialmente giusto che sorride maggiormente alla Svizzera che si porta a quota 4 punti, Romania ferma a uno.

Primo tempo equilibrato tra la Svizzera di Vladimir Petkovic e la Romania di Iordanescu. Il risultato dice 1-0 per la nazionale rumena in virtù del gol segnato da Stancu su calcio di rigore. Minuto 6, ci prova Seferovic: tiro che dà anche l’illusione del gol ma che in realtà va sull’esterno della rete. L’ex attaccante della Fiorentina è il più attivo dei suoi e al 16 riceve palla da Dzemaili, non calcia benissimo ma costringe Tatarusanu alla parata con i piedi. Meglio la Svizzera nel primo quarto d’ora, ma al minuto 18 arriva l’episodio che sblocca la partita: Chipciu entra in area di rigore e Lichtsteiner gli trattiene la maglia e l’arbitro russo Karases concede il penalty. Dal dischetto Stancu segna un altro rigore dopo quello dell’esordio contro la Francia. Minuto 20’: Tatarusanu vola e mette in angolo la botta di Schar. Minuto 25 ancora Chipciu che semina Lichtsteiner e fa venire un brivido a Sommer con il destro. Minuto 28’: Sapunaru colpisce il palo sulla punizione battura dall’ex Udinese Torje. 33’ minuto, punizione calciata da Rodriguez: blocca Tatarusanu. Minuto 38, la squadra di Petkovic va vicina al pareggio: Dzemaili di testa la metta a lato sul primo palo. Minuto 44’, Svizzera pericolosa con Lichesteiner: blocca il portiere rumeno.

Il secondo tempo inizia con un cambio nella Romania: dentro Hoban, fuori Pinitlii. Il neo entrato si crea subito una grande occasione, calciando a lato di sinistro dopo una mischia in area. Al 48 ci prova Shaqiri: il suo tiro viene deviato in angolo. 52’ minuto, rischia l’autogol la Svizzera: Djourou svirgola la palla che va in calcio d’angolo. Al minuto 57’, però, arriva il gol dei rossocrociati con Mehmedi: sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla giunge sui piedi del giocatore del Bayer Leverkusen che fa partire un gran sinistro a incrociare su cui nulla può Tatarusanu. Minuto 60 ci prova Shaqiri su punizione: palla fuori. 68’ minuto, è il turno del neo entrato Embolo creare un pericolo alla Romania: colpo di testa a lato su cross di Lichtsteiner. Minuto 70’ ci prova Torje su punizione: Sommer si salva in qualche modo. Minuto 77’: gran destro al volo di Dzemaili e la palla va alta. Meglio la Svizzera nel finale, la Romania sembra un po’stanca. Non succede più niente e l’arbitro dopo tre minuti di recupero manda tutti negli spogliatoi. Finisce 1-1.

Commenti

robylella

Gio, 16/06/2016 - 03:21

Se quello era rigore allora in ogni partita ce ne sono 20. Se gioca Chiellini i rigori sarebbero 50. Pessima decisione arbitrale