Texas, esplosione di un oleodotto. Evacuati tutti gli abitanti
Milano dalla Torre Unicredit
Hooligans aggrediti da tifosi dell'Ajax
Fognini, passante spettacolare tra le gambe
L'agente di polizia "canta" Taylor Swift
Nfl, Sammy Watkins esulta troppo presto

La protesta delle Femen

Bruxelles, ancora FEMEN. Questa volta la vittima dell'attacco a seno nudo è stato il primo ministro tunisino Ali Lariyedh, la cui auto è stata bloccata all'esterno della sede della Commissione Europea, dove si era tenuto l'incontro con il presidente Jose Manuel Durao Barroso. Le manifestanti urlando "Stop the oppression!" chiedevano libertà per Amina, per le attiviste Josephine, Pauline e Margaret, per il rapper Weld El XV e per il blogger Jabeur Mejri, tutti in carcere a Tunisi. A cura di Bobomatto

ilGossip

Annunci