Christina Grimmie, star di The Voice uccisa: identificato il killer

Si chiamava Kevin James Loibl ed era un ventisettenne di St. Petersburg, in Florida. Ancora sconosciuto il movente che l'ha spinto ad uccidere la cantante. Era armato fino ai denti

L'assassino di Christina Grimmie ha finalmente un nome. Si chiamava Kevin James Loibl, aveva 27 anni, ed era di St Petersburg, in Florida. È lui il killer spietato che ieri, a Orlando, ha ucciso la giovane e talentuosa star di The Voice mentre stava firmando autografi, dopo un concerto. L'uomo si sarebbe tolto la vita quando il fratello della cantante, Marcus Grimmie, ha cercato di fermarlo.

Il capo della polizia di Orlando, John Mina, ha fatto sapere che gli investigatori stanno esaminando il cellulare ed il computer del killer, alla ricerca del movente che avrebbe portato Loibl a commettere l'assassinio. Il killer, ha aggiunto Mina, portava con sé due pistole, due caricatori supplementari e un grosso coltello da caccia; Loibl "sarebbe arrivato a Orlando per uccidere Grimmie e poi tornarsene a casa".

Intanto, il teatro in cui si è svolto il concerto è stato chiuso. Nonostante fossero previste le normali misure di sicurezza, infatti, non ci sono metal detector, e gli spetattori non vengono perquisiti. Così anche Loibl, che portava un arsenale con sé, è potuto entrare indisturbato.

Commenti
Ritratto di Antero

Antero

Mer, 15/06/2016 - 10:17

Follemente ...