Cassazione: sì al sequestro dei cani se disturbano gli altri condomini

Con la sentenza del tribunale di Trieste, confermata dalla Cassazione, gli animali domestici vengono considerati degli oggetti e non più degli essere viventi

Se i cani emettono cattivi odori e provocano rumori molesti il giudice può disporre il "sequestro preventivo", perché gli animali sono considerati "cose pertinenti al reato" e potrebbero permettere alla loro proprietaria di continuare a commettere il reato di disturbo della quiete pubblica.

Come riporta La Zampa (La Stampa), il caso è avvenuto a Trieste, dove una donna è stata indagata, perché i suoi tre cani, tenuti in un cortile condominiale e in pessime condizioni igieniche, disturbavano la quiete dello stabile abbaiando e i cattivi odori arrivavano alle finestre dei residenti. I condomini hanno quindi sporto denuncia e il tribunale si è pronunciato sulla vicenda, dopo che le autorità sanitarie hanno svolto le loro analisi e sono stati effettuati i rilievi fonometrici dell’Arpa.

La decisione del tribunale di Trieste è stata confermata dalla Cassazione, sollevando una serie di polemiche. Con la sentenza infatti i nostri amici a quattro zampe vengono definitivamente considerati degli oggetti e non più degli esseri viventi.

La proprietaria si è opposta alla decisione del Tribunale, sostenendo che l'allontanamento avrebbe provocato sofferenza negli animali. Ma, secondo il giudice, è stato prevalente l’interesse degli altri condomini alla quiete della loro casa: "La comunque non dimostrata e niente affatto pacifica e indiscutibile sofferenza dei cani derivante dall'allontanamento è priva di rilevanza rispetto alle esigenze umane, che sono tutelate dalle norme penali". Il sequestro, infatti, non provocherebbe alcuna sofferenza per i cani, "i quali non vengono nè uccisi, nè feriti nè maltrattati, ma soltanto trasferiti".

Commenti

Linucs

Mer, 28/12/2016 - 19:17

Ah, il cane no e il profugo ubriaco sì?

Mary2020

Mer, 28/12/2016 - 19:46

Per commentare la notizia credo sia opportuno anche leggere la sentenza per avere una chiara situazione della vicenza. Io l'ho scaricata da qui http://www.dogalize.com/it/2016/12/animali-condominio-legittimo-il-sequestro-preventivo/ . Prima di leggerla non avevo alcun dubbio sull'inciviltà di questo paese... adesso invece ho solo tante domande

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 28/12/2016 - 19:59

Ineccepibile. Niente sacchi di pulci rumorosi e fetenti. E che dire dei cani che minacciano l'incolumita` delle persone, specialmente quelle vulnerabili come bambini e anziani?

Doc71

Gio, 29/12/2016 - 06:11

Tenere i cani in quelle condizioni equivale a maltrattarli, pertanto sentenza corretta!

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Gio, 29/12/2016 - 07:49

i cani sono delle scuse per disturbare il prossimo sempre e comunque e hanno fatto benissimo a fare questa sentenza. Naturalmente i buonisti saranno contro, perche' per loro qualsiasi occasione per infastidire il prossimo va bene. Compresa la Brambilla, quella che con le sue stupide campagne demagogiche pro-bestie ha contribuito non poco a fare perdere un sacco di voti al centrodestra.

lavieenrose

Gio, 29/12/2016 - 08:49

io ho uno stupidissimo e amatissimo cane che scodinzola per casa ormai da sei anni ma, leggendo le condizioni in cui erano lasciati i cani, non posso dar torto al giudice per la sentenza. Gli animali danno tanta gioia, il mio ormai è parte integrante della famiglia con tanto di "bagnetto" settimanale, veterinario periodico, dieta pseudobilanciata e sgridate quando disturba, ma sono anche un notevole impegno di tempo e economico. Non sono giocattoli che si "buttano" a piacere e quindi va ben ponderata la scelta di tenere un animale con se. Chi poi dice che questi animali soffrano se vengono meglio accuditi in un altro luogo?

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 29/12/2016 - 08:54

siamo nella norma , non sono gli animali che danno fastidio , sono i possessori di animali che in larga maggioranza sono incivili .

Ritratto di acroby

acroby

Gio, 29/12/2016 - 09:22

Finalmente un giudice che pensa anche agli umani e non solo ai quadrupedi che a volte scassano molto i maroni giorno e notte.

mariolino50

Gio, 29/12/2016 - 09:26

Il cortile condominiale è di tutti, e non può essere occupato da un singolo, spesso non ti fanno mettere nemmeno le biciclette, che non abbaiano e non puzzano. Se li tenesse in casa, ma uno solo e piccolo.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 29/12/2016 - 09:49

Era ora. Schiavi dei cani degli altri. Tanfo negli ascensori, tutta la notte ad abbaiare in condominio.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 29/12/2016 - 10:29

Negli ultimi tempi la Cassazione ci aveva 'deliziati' con sentenze alquanto stravaganti. Questa sentenza, al contrario, è giusta e sacrosanta.

DuralexItalia

Gio, 29/12/2016 - 10:56

Ha ragione il Giudice: se non sei "capace" di accudire il cane, questo deve essere allontanato dal proprietario. Punto.