Esondano i torrenti: un morto a Genova

Notte di paura anche nell'entroterra: nelle strade veicoli sommersi dal fango. Alcune zone sono rimaste senza elettricità. La situazione resta critica: sono attese nuove piene. Allerta 2 fino alle 12 di domani

Una persona morta, strade allagate, auto trascinate dall'acqua, parte della città in black out. È tornata la paura a Genova in seguito all'esondazione a causa delle forti piogge del torrente Bisagno, che attraversa la città, e del Rio Feregiano, che detererminò l'alluvione del 2011 con sei morti. Anche lo Scrivia e lo Sturla hanno esondando mettendo in ginocchio il capoluogo ligure.

Proprio mentre il processo a sei persone, tra cui l’ex sindaco di Genova Marta Vincenzi e l’ex assessore alla protezione civile Francesco Scidone, per l’alluvione del 2011 è alle prime battute, un altro terribile disastro colpisce il capoluogo ligure. Con identiche modalità: nessun allarme ai cittadini, pioggia battente per due giorni, fino all’esondazione dei torrenti. Il Fereggiano è uscito dagli argini poco prima di mezzanotte, poco dopo il Bisagno. La vittima, un 57enne genovese, è annegata nella piena di acqua, fango e detriti del torrente Bisagno, lo stesso che alimentò la piena del Rio Fereggiano nel 2011, causando la morte di sei persone. La tragedia si è consumata a Borgo Incrociati, nell’area di Sant’Agata, ciclicamente soggetta alle piene alluvionali del Bisagno. Il cadavere è stato rinvenuto poco prima dell’una in via Canevari. La vittima, residente a Marassi, stava camminando, secondo quando appreso, quando è stata sorpresa dalla furia delle acque.

Il Bisagno è esondato tra Molassana e Brignole. I danni sono enormi: tutta l’area della foce del torrente è sommersa di fango e acqua così come quartieri retrostanti Brignole. Auto, moto, cassonetti sono ammassati dove sono stati sospinti dalla furia della piena. Che ha portato devastazione in tutta l’area di Brignole, devastando negozi, fondi, cantine, portoni, appartamenti al piano terreno. Fango e detriti sono ovunque. Non ci sono ricerche di persone disperse in atto. La prima esondazione si era registrata a Montoggio, dove era esondato il torrente Scrivia. Si era temuto per l’incolumità di due persone, una coppia di anziani che non era possibile contattare. I vigili del fuoco li hanno trovati al primo piano della palazzina, rifugiati senza telefoni e contatti con l’esterno, nel black out generale. Un treno partito da Genova e diretto a Torino è uscito dai binari, probabilmente per una frana, a Fegino, una frazione di Genova. Secondo le prime informazioni, un macchinista è rimasto ferito.

Numerose le aree colpite della città, in particolare in Valbisagno, nella zona di via Geirato a Molassana, in piazzale Adriatico, e poi Marassi, Quezzi, San Fruttuoso e Foce devastati. Panico e danni anche nel levante, a Strula, dove l’omonimo torrente è esondato. Nel complesso sono usciti dagli argini Bisagno, Fereggiano, Scrivia e Sturla. Oggi tutte le scuole, comprese l’Università, sono chiuse. L’Arpal, l’agenzia regionale per l’ambiente, ha diramato un bollettino di Avviso, inferiore all’Allerta 1, che prevede iniziative di autoprotezione. Il Comune ha inoltre invitato tutti i cittadini a non utilizzare auto o mezzi propri per spostarsi in città.

Il Comune ha deciso la chiusura di musei, centri sociali, teatri e scuole per domani. Il sindaco inoltre ha disposto la chiusura anche nella giornata di domani di tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado, dei servizi educativi pubblici e privati, dei servizi socio educativi, dei centri di formazione professionale e dei dipartimenti universitari nel territorio comunale. L’amministrazione comunale consiglia la chiusura dei teatri. Il centro operativo di protezione civile rinnova la raccomandazione a non circolare con i veicoli nell’ambito del territorio cittadino.

Commenti

Coltello_Spuntato

Ven, 10/10/2014 - 08:44

Ed è polemica contro la Protezione civile per la mancata allerta meteo?. Semplicemente assurda!. I maghi del tempo non esistono. Tutti sanno che le previsioni del tempo sono solo una bufala pazzesca, una fola per elargire stipendi statali a parassiti. Ecco il loro quotidiano diffuso. "Domani sull'Italia alta pressione e quindi bel tempo ovunque tranne che al nord al sud ed al centro, dove potranno aversi deboli precipitazioni che potranno assumere carattere temporalesco o nevoso localmente e sulle alture. Mari calmi dappertutto tranne il Tirreno, lo Jonio e l'Adriatico che saranno da mossi a molto mossi con moto ondoso in aumento e in alcuni luoghi in diminuzione. Temperatura in linea con le medie stagionali, con qualche aumento nel centro e sulle isole, mentre al nord ed al sud vi sarà un leggero abbassamento".

paco51

Ven, 10/10/2014 - 08:45

Sbaglio o hanno votato tutti Komunista? Allora le acque del Signore si chiudono su di loro. Ma i tecnici ei responsabili dei disservizi dove sono? sul Mar nero?

M_TRM

Ven, 10/10/2014 - 08:57

A Genova tanti, troppi Sindaci di sinistra hanno speso barcate di soldi per cose inutili. Rovinato corso Europa, sostenuto le coop a danno dei cittadini che hanno il carrello più caro, finanziato le kermesse del gay pride ma non hanno trovato i soldi per la sicurezza dei cittadini. Tutti gli anni si ripete questo dramma e loro si preoccupano solo di fare demagogia per comprar voti. BASTA!!!

Marzio00

Ven, 10/10/2014 - 09:00

Premesso che conosco Genova e che ha un territorio devastato da una cementificazione selvaggia (faccio notare che le amministrazioni comunali sono sempre state rosse ed anche nelle attuali partecipate pubbliche ci sono cugini, figli e nipoti di DS altolocati) il problema è dovuto semplicemente ad una mancata gestione di questi torrenti. Mi spiego meglio: se il greto non viene mai abbassato con prelievi di sabbia e pietre e se si lasciano crescere dei veri e propri boschi è ovvio che questi torrentelli esondano! Ritorno a dire che i genovesi hanno quello che si meritano, ricordiamo la Vincenzi e adesso Doria, chi sarà il prossimo?

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Ven, 10/10/2014 - 09:05

Se da una parte la protezione civile dorme, dall'altra mi stupisce il fatto che periodicamente a Genova succedano queste tragedie annunciate cosa si aspetta a mettere in sicurezza il territorio!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 10/10/2014 - 09:05

io denuncerei questo assessore e i responsabili dei morti per non aver fatto niente prima.

Albius50

Ven, 10/10/2014 - 09:13

Ma Genova cosa è un colabrodo, però i genovesi incomincino a domandarsi perché succede sempre a loro; polemicamente siccome sono tutti compagni di merende ma quando pagano le tasse si rendono conto dove vanno a finire

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Ven, 10/10/2014 - 09:23

Complimenti alla amministrazione locale. Fulgido esempio di efficienza.

angelomaria

Ven, 10/10/2014 - 09:26

ERANO INDAGATI PER LALTRA ED ORA SI RIPETONO CHE GIUNTA! BUONGIORNO E BUONTUTTO A VOI CARI LETTORI E DIREZIONE.

scala A int. 7

Ven, 10/10/2014 - 09:30

Spero che il bilancio non si aggravi col passare delle ore. Mi pongo cmq una domanda : con un'amministrazione pubblica " saldamente " di sinistra da decenni come anche la regione , come fa la citta' a vivere periodiche tragedie sempre riguardanti lo stesso problema ????

marcogd

Ven, 10/10/2014 - 09:32

Il Sindaco ha subito dichiarato in TV (Primocanale) di non aver ricevuto allerte meteo.C'é stata una vittima, un genovese ignaro. La P.A. non era stata allertata, TUTTAVIA quella del quartiere di Molassana nel primissimo entroterra della Valbisagno era stata PREVENTIVAMENTE attivata per l'evacuazione di un CAMPO NOMADI di 66 persone,prontamente effettuato. Quindi tutto a posto,tratti in salvo loro non esistono altri problemi. As usual.

Ritratto di aquila8

aquila8

Ven, 10/10/2014 - 09:32

Un'altra tragedia avvenuta per colpa della malapolitica,alla fine come successo con quella del Vajont,gli unici colpevoli saranno gli eventi eccezionali del tempo.Anzi questa tragedia come tutte le altre rafforzano la famiglia a rimanere incollata alle poltrone.

lamwolf

Ven, 10/10/2014 - 09:36

Non esiste più la cura ei campi, boschi torrenti da anni. Vaste zone in abbandono e senza che nessuno delle autorità solleciti interventi ai privati. La Polizia Provinciale è dedita al controllo della velocità dove già Polizia e Carabinieri sono impegnati per i compiti istituzionali e non svolgono più i servizi per cui erano stati creati. La Forestale da noi non si vede. Tagli di boschi di rumeni e albanesi scempiosi con le frasche e i ritagli lasciati negli argini dei torrenti e questi quando gonfiano fanno dighe che poi devastano. Almeno quello che succede dove abito. Le Comunità Montane cancellate qualche cosa facevano ora nemmeno quello e quindi non ci meravigliamo se poi adesso anche d'estate succedono tragedie!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 10/10/2014 - 09:38

Stessa zuppa di tre anni fa. Essendo, allora, sindaco Marta Vincenzi. I kompagni, nel frattempo, si sono dati un gran daffare per mettere in sicurezza il territorio. E i risultati sono visibili a tutti. Oggi, essendo sindaco il kompagno Doria, si può tranquillamente affermare che non è stato fatto una... cippa.

piertrim

Ven, 10/10/2014 - 09:47

A Genova ancora queste "disgrazie", senza che gli avveduti amministratori della città, della provincia, della regione e della protezione civile paghino per le loro incapacità?

ammazzalupi

Ven, 10/10/2014 - 09:50

Troppo poco!!! Verdi, Ambientalisti, Protezionisti, komunisti... sono loro che dovrebbero essere chiamati a pagare per questi ripetuti disastri!!! I torrenti DEBBONO essere imbrigliati! DEBBONO essere ripuliti dai tronchi d'albero e dalle ramaglie, e anche dai mille rifiuti che regolarmente vengo scaricati negli alvei! DEBBONO essere un complemento della natura e NON la distruzione della natura, delle città e degli uomini! Vigliacchi pseudo-ambientalisti e voi tutti che raccogliete i loro consensi per fare i kazzi vostri seduti sulle poltrone del Potere, sparite dalla faccia della terra!!!

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Ven, 10/10/2014 - 09:52

Il sindaco precedente, del Pd, fu costretta ad andarsene per l'alluvione del 2011. I genovesi l'hanno sostituita con un radical chic ancora più a sinistra, che si è occupato di tutto salvo che del Bisagno... ed ecco il triste risultato.

peter46

Ven, 10/10/2014 - 10:14

paco51...pachito,guarda che in quella zona ci vivono anche i tuoi paesani-connazionali che sicuramente ,per ora non hanno neanche votato per i sxtri,anzi per nessuno...anche la 'solidarietà tra etnie è morta da quando la lega vi ha 'inquinato' il cervello?

geronimo1

Ven, 10/10/2014 - 10:23

Da sempre il "mugugno" dice : "PIOVE, GOVERNO LADRO". E' chiaro che il politico di turno si trova per "destino" nelle trappola delle polemiche conseguenti ai disastri ed ai danni delle forti piogge a Genova ed in altri luoghi "predestinati". Gia', "predestinati", perché durante precise scelte del passato si e' costruito dove qualunque pianificazione urbanistica avrebbe lasciato zone "franche" di rispetto, appunto "esondabili"... Ora si sprecheranno le accuse sui minuti in piu' o meno rispetto alla dichiarazione "ufficiale" di stato di allerta..... Sono tutte farse burocratiche in cui ognuno cerchera' di salvare il proprio cu.... dai P.M. che si sono gia' messi in moto essendoci gia' scappato il morto..... .

soldellavvenire

Ven, 10/10/2014 - 10:29

paco51 - hai ragione, se il sindaco è komunista, allora l'alluvione è fascista (ed anche la vittima era komunista, naturalmente)

elenina72

Ven, 10/10/2014 - 10:48

Anziche' cercare volontari italiani - e'ora di finirla con la favola del volontariato a tutti i costi - per ripulire tutto, prendete qualche centinaio di extracomunitari sbarcati con maremerdum assieme con la giunta di Genova e fateli lavorare a Genova allagata. Oppure le forze militari impegnate con maremerdum in Sicilia le usate per queste occasioni serie, e non per raccattare merda nel Mediterraneo. Forse che continueranno a votare rosso in Liguria? ??

pedrosa

Ven, 10/10/2014 - 10:51

@lamwolf condivido al 100% il suo messaggio. il resto è solo polemica

baio57

Ven, 10/10/2014 - 11:43

@ soldellavvenire - Al posto della stupida ironia , vogliamo spendere una parola sulle amministrazioni ROSSE che non hanno fatto un CAZZO per risolvere un problema che ormai da decenni affligge la città alla minima goccia,scusa oggi è di moda "bomba" d'acqua,o nooooooooooooooooooo ?????????

simone64

Ven, 10/10/2014 - 12:26

genova = napoli Entrambe non sono buone a niente

michetta

Ven, 10/10/2014 - 12:35

Si ascolti bene! Dal 1970, anno in cui ci fu la prima, di queste tremende alluvioni, NON E' STATO FATTO ALCUNCHE', da chiunque fosse stato preposto, a decidere i provvedimenti del caso. Il fiume Bisagno ed il torrente Ferregiano (ed anche lo Scrivia), andavano imbragati, con argini superiori ed idonei alla bisogna. C'e' stato, forse, qualche sindaco di Genova, che non abbia chiamato a scusante, la Magistratura, che bloccava i lavori, per infiltrazione di aziende di stampo mafioso? Tutti, dico tutti i sindaci, che si sono succeduti in questi ultimi 40 anni, hanno comunicato, che loro non c'entravano, senza apportare modifiche di qualsiasi modo per ovviare ai blocchi posti dai magistrati. Ed il resto, e' inutile nasconderlo, lo ha fatto la popolazione genovese, che ha continuato a votare indefessamente, gli stessi quaquaraqua' comunisti o sinistri. Anzi, lo ha fatto, in maniera proprio fessa! Con questo, non voglio certo dire di abbandonare i genovesi al loro destino, anzi! Pero', ragazzi, se a Roma, dove ce ne e' un altro come quel Doria lì, dovesse esondare il Tevere, direi le stesse cose. Solo, per fortuna dei romani, gli argini al Tevere, li hanno piazzati in illo tempore, Quelli Migliori, di questi attuali pupazzi inutili, che pero', grazie a loro, vivono di rendita. Appunto! Genova, non ha mai avuto qualcuno che facesse gli interessi di quelli, che sarebbero venuti dopo.....Proprio come succede oggi (o 30-40 anni fa), dove ogni politico preposto a fare, lo fa esclusivamente per il suo tornaconto, fregandosene altamente, di tutti i figli e nipoti, che nasceranno e dovranno vivere su questa terra.

peter46

Ven, 10/10/2014 - 12:39

Egregi tutti...a coloro che 's'indignano' contro le 'amministrazioni'(giustamente,non fraintendiamoci)vorrei solo far sapere che i finanziamenti per la messa in sicurezza(le percentuali fuori busta è un vostro/nostro diritto,dato l'andazzo' ricorrente,pensarle...ma è altro)di quei torrenti(sempre nei limiti del solo 'prevedibile' dagli "esperti",s'intende)è da più di due anni che erano stati stanziati ed i lavori iniziati...come sempre,però,l'affidamento dei lavori agli amici degli amici 'inaffidabili',ha fatto sì che le sostituzioni degli appaltanti in corso d'opera,hanno creato ricorsi alla magistratura che...sta continuando a farsi i cxxxx suoi,invece di darsi una mossa e decidere,da ormai due anni,sui suddetti ricorsi.Certo uno Stato serio...come dice nel suo commento---elenina72,benvenuta fra noi,che 'ricalca',aggiornandolo a marenostrum,i nostri tanti precedenti commenti ed 'idee'---avrebbe potuto 'incaricare'tutti gli 'imbarconati',che,a loro dire,sono sbarcati,negli anni,in cerca di lavoro,a contribuire al 'nostro' pagamento del 'loro' soggiorno con piccoli lavori di 'manutenzione' del territorio che avrebbero prodotto o il risparmio del giusto indennizzo(speriamo non come le altre volte accaduto...a mai,cioè)degli alluvionati e delle loro ora 'inservibili' attività o il loro 'definitivo' abbandono della nostra Nazione per...impieghi migliori.E se vogliamo allargarci...che non abbiano firmato,i cassintegrati, qualche 'liberatoria' per essere 'solidali' per qualche lavoro socialmente utile?Forse,però...

agosvac

Ven, 10/10/2014 - 12:53

Evidentemente il lupo perde il pelo ma non il vizio. L'amministrazione comunale e quella regionale invece di prendere provvedimenti perché i fattacci del 2011 non si ripetessero più, se ne sono fregati allegramente, forse sperando che il fulmine non colpisce due volte nello stesso posto. Ma qui non si è trattato di fulmini, si è trattato dell'acqua che, in certe condizioni, è ben peggiore dei fulmini. Perché non si è provveduto a pulire bene le vie di sfogo dell'acqua??? Perché non si sono create altre vie alternative per fare scorrere meglio l'acqua in modo che non si creassero ingorghi???? Spero che questa volta chi di dovere prenda provvedimenti seri e definitivi per costringere le amministrazioni comunali e regionali a fare il proprio dovere. In pratica dovrebbero andare tutti in galera a partire dal Presidente della Regione Liguria, per finire all'ultimo degli amministratori della città di Genova.

Ritratto di frank60

frank60

Ven, 10/10/2014 - 13:03

Vergogna!

Mechwarrior

Ven, 10/10/2014 - 13:14

Volete che lo stato faccia tutto e pensi a tutto per voi? ecco i risultati

gneo58

Ven, 10/10/2014 - 13:42

per ALBERTO43 - una delle tante cause gliela dico io - come sa Genova si estende sulle colline retrostanti la zona costiera. Ci sono una miriade di stradine (pedonali) che salgono verso le colline retrostanti. In tempi "antichi" quando le cose si facevano ragionando, queste "CROSE" erano fatte di pietre e/o ciottoli ed altro materiale (nella parte centrale vennero aggiunti poi i mattoni accostati uno all'altro), quando pioveva l'acqua si infiltrava negli interstizi e, a valle arrivava poco o niente. Negli anni, per comodita', per risparmio o per quello che vuole lei per fare le riparazioni del fondo hanno "incollato" tutto col cemento o col bitume - risultato quando piove le "crose" diventano torrenti e scaricano a valle tutta l'acqua dei monti retrostanti - ecco, questo e' uno dei tanti motivi - potrei dirgliene altri 3 o 4 basilari ma sarebbe troppo lungo - SEMPRE E COMUNQUE COLPA DELL'ESSERE UMANO - saluti da un vecchio genovese !

lamwolf

Ven, 10/10/2014 - 13:43

Notizia dei tg alle 13 dall'ultima alluvione del 2011 nulla è stato fatto nonostante ci siano 31 milioni di euro già stanziati e fermi da allora. Oggi dopo 3 ani non basterebbero più ma tutto questo per colpa della burocrazia e dell'incapacità politica di cercare la giusta via ma qui già entriamo nell'incompetenza di amministratori che reggono le poltrone in tutte le sedi istituzionali per garantirsi l'assegno mensile e i privilegi. Che vergogna!

gneo58

Ven, 10/10/2014 - 13:47

per ALBERTO43 - le elenco in breve alcuni altri motivi: fiumi (Bisagno in primis) seppelliti dalla vegetazione in certi punti boschi veri e propri, tombini e scarichi sempre tappati per la poca pulizia, lavori fatti alla "c...o di cane" tipo torrentelli deviati per far posto a costruzioni ecc ecc e l'elenco e' ancora lungo - quando le cose si fanno non ragionando sul "dopo" questi sono i risultati !

paco51

Ven, 10/10/2014 - 14:07

Peter46 la lega non ha inquinato nulla, siccome in democrazia ( ahh ahh) conta la maggioranza e li sono rossi, non c'è solidarietà. Le colpe sono loro, sono sempre stati rossi, ed ora hanno pagato e se continuano così vuol dire che non capiscono e sono destinati ad anche peggio. Non si piangono i rossi in disgrazia.

BALDONIUS

Ven, 10/10/2014 - 14:44

Preso atto che il Bisagno esonda solo ogni 2 o 3 anni col suo strascico di morti, evidentemente il sindaco di sinistra era occupato con cose ben più serie ed urgenti come il registro dei matrimoni gay e l'integrazione dei rom.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 10/10/2014 - 14:44

Meteo.it di mediaset era giorni che dava allarme meteo in Liguria ed in particolare Genova.Il buon senso della gente e le autorità preposte,dovevano fare il resto.Un pò di cattiveria: non è che qualcuno vuol farci il guadagno,sulla pelle di molti?

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Ven, 10/10/2014 - 14:46

I comunisti della Germania est della Romania etc. assistettero al crollo del loro paese, con il rammarico di non essere riusciti a liberarsi per tempo del comunismo. I Genovesi spero che non facciano gli stessi errori, il comunismo è una cazzata! Provate a cambiare,altrimenti rimarrete sotto il fango... cavolo ma è la seconda volta in poco tempo e voi ve ne state zitti solo perchè li avete votati, ma mandateli a fare in culo!

zadina

Ven, 10/10/2014 - 14:51

Non si ricorda più nessuno all'epoca che i verdi facevano parte del governo guidati da Pecoraro Scanio fecero dei regolamenti per salvare l'ambiente, dal letto dei fiumi non si poteva raccogliere nulla neppure un ramo secco proveniente chissà da dove neppure prendere una carriola di sabbia o ghiaia i letti dei fiumi si sono riempiti di detriti vari specie di piante cadute che ostruiscono il regolare deflusso della acqua piovana ora si stanno raccogliendo i risultati di tali regolamenti. Mi ricordo da bambino di 10 anni a guerra appena finita tutte le famiglie andavano nel fiume a raccogliere ciottoli di sasso vivo per cuocerlo e trasformarlo in calce bianca il cemento all'epoca era introvabile, si raccoglieva sabbia e ghiaia per potere riparare le nostre case danneggiate dalla guerra finita, la legna era raccolta tutta per cuocere il cibo e riscaldarci nel periodo invernale, il letto del fiume era sempre pulito e quando le piogge cadevano l'acqua scorreva via senza trovare ostacoli.

gioch

Ven, 10/10/2014 - 15:01

Territorio da sempre "ben gestito" dai compagni e dai verdi-rossi.Con la consulenza gratuita(fatto salvo il Senato a vita)di Piano.

peter46

Ven, 10/10/2014 - 16:10

Vi ricordo che i compagni,nuovi amici del 'vostro',in Liguria...ci saranno ancora dato,che non siete in grado di trovare persona 'votabile'....Scajola è andato da tanto,ormai e ci sarà stato anche un motivo(anche interno al cdx) se Biasotti non è riuscito a farsi rieleggere...e l'ultima volta per il sindaco vi siete ridotti ad un misero 12,%...e non è stata colpa dei genovesi a votare Doria,ma colpa vostra a non aver saputo costruire una coalizione con un candidato 'votabile'...e finendo ora allo zero assoluto:continuate così.

maurizio50

Ven, 10/10/2014 - 16:33

Già altri han speso parole a riguardo e non torno in argomento: ma, cittadini di Genova, Voi tutti che da 75 anni votate per la sinistra in tutte le salse e in tutte le etichette, ci sarà pure un motivo del perchè ogni volta che da voi piove,tutto diventa catastrofe e tragedia! o non sarà che le vostre amministrazioni di sinistra da 75 anni a questa parte , al di là delle belle parole, non hanno mai realizzato nessuna protezione in favore della città , che la salvaguardi da eventi che, proprio perchè abituali, non possono essere sempre ritenuti eccezionali. Quello che ha reso catastrofiche da Voi le piogge è l'abituale noncuranza e ignavia delle Amministrazioni che, sicure di essere comunque sempre rielette, non si sono mai preoccupate di organizzare una efficace difesa del territorio!!!

peter46

Ven, 10/10/2014 - 16:39

Paco51...la solidarietà,dicevo io,doveva esserci per i tuoi 'paesani',non per i rossi...o per i miei paesani non rossi,ma pur sempre 'alluvionati'(e non in testa per una bevuta fuori 'norma')lo stesso:che la lega non ti/vi ha 'inquinato' il cervello è un tuo punto di vista...sempre minoranza,in 'democrazia,a pensarlo.Hai notizie della volontà dell'ex 'vostro' di copiare D'Alema e mettersi a produrre vino?Sai come vuole chiamarlo?

baio57

Ven, 10/10/2014 - 16:44

@ peter46 - QUINDI ??????????????

mariolino50

Ven, 10/10/2014 - 17:46

Ma chi spara fesserie è mai stato a Genova, hanno rinchiuso i fiumi sottoterra, logico che quando l'acqua è troppa da qualche parte esce, poi è anche tutta in discesa con le montagne attaccate, ed è così da sempre, non certo da quando ci sono i rossi ormai sbiaditi.

peter46

Ven, 10/10/2014 - 17:58

baio57...quindi,tralasciando la stupida ironia(per non dir di peggio)spendiamola una parola per condannare tutte le amministrazioni rosse,azzurre,verdi...nelle cui amministrazioni si sono da sempre verificati questi fenomeni senza mai aver provveduto a risolvere simili problemi o 'problemi simili'(Anzi,detto inter nos quel palazzo sotto cui passava quel torrente che era stato causa di quell'alluvione di qualche anno fa,sempre a Ge,era stato...abbattuto già qualche anno ,"almeno"). Sperando che mi hai letto bene e 'qualificato' bene(assolutamente non estimatore di giunte di csx o quasi)si può partire da questo...quindi???????...uno dei motivi principali te lo avevo spiegato precedentemente alle 12,39.Comunque ricordati sempre di quella frase 'espressa' da Ricucci...tu sei di Ge? Rimanga sempre tra noi:è la seconda volta che succede anche con Zaia,in Veneto...non poteva 'provvedere' prima anche lui?

lorenzovan

Ven, 10/10/2014 - 20:27

io ho la soluzione...buttiamo giu' la copertura del bisagno...con la sparizione del tappo a lato della stazione...l'acqua riprendera'0 a defluire verso il mare...ma nessuno avra' mai il coraggio di farlo...altre soluzioni...dato il sistema orografico delle alture di genova...non ce ne sono...e ve lo dice un geovese di 73 anni...che conosce bene la citta' e l'entroterra

gianfranco1966

Ven, 10/10/2014 - 21:02

compagni vergogna!!! sono decenni che comandate in quelle zone e non avete fatto un c...zo per evitare queste terribili tragedie!!! buffoni!!!! voi e il vostro fenomeno da baraccone buffoni!!!e voi sareste quelli che fanno la predica sulla morale a noi di destra??? ma per piacere guardatevi allo specchio e sputatevi addosso . ridicoli.

Ritratto di il bona

il bona

Sab, 11/10/2014 - 09:02

Certo che con Burlando ne succedono di ogni: quando era al dicastero dei trasporti, i treni si ribaltavano anche da fermi. O è un incapace, o solo un po' iellato (eufemismo).