Milano, il giallo del "caracal" (lince del deserto) segnalato dal Comune

Sulla propria bacheca Facebook il Comune di Milano pubblica una foto e lancia l'allarme: "Possedere questo tipo di animale, oltre a essere molto pericoloso, è vietato dalla legge"

La foto che il Comune di Milano posta sulla propria bacheca Facebook, con foto allegata, desta una certa preoccupazione. "Diffondiamo questa foto scattata mercoledì 22 novembre intorno alle 17 in piazzale Loreto che ci è pervenuta dal Garante degli Animali del Comune. L’animale al guinzaglio è un caracal, felino selvatico che vive in Africa e Asia. È pericoloso per l’incolumità di tutti (è vietato dalla legge 150 del ’92). Chiediamo l’aiuto dei cittadini in quanto è necessario comunicare al proprietario di portare l’animale al più vicino comando Carabinieri Forestale, che fornirà le indicazioni su come comportarsi". Il caracal è chiamato anche "gatto rosso" o ''lince del deserto''. Il nome caracal deriva dalla parola turca karakulak, che significa "orecchio nero". E in effetti l'animale ha, sulle orecchie, delle sfumature nere.

Ma è davvero di un caracal? Sembrerebbe di no, per la dimensione. Qualcuno commenta su Facebook: "Ignoranti, questo non è un caracal - scrive Paolo B. - È un gatto ibridato perfettamente legale in Italia, si vede dalle dimensioni dell'animale! Sulla stupidità dei suoi umani non metto becco ma chi fa post del genere è da denunciare per procurato allarme". Simon S. è ancor più duro: "Avete fatto già abbastanza confusione e detto molte fesserie. Il primo - scrive commentando un'altra foto inserita da un lettore tra i commenti - è un caracal, felino della savana, che fino a poche ore fa il comune di Milano neppure conosceva, lungo un metro che caccia le antilopi. Il secondo un ibrido gatto-caracal chiamato negli Usa caracat, di dimensioni molto inferiori e di indole più domestica. La legge italiana parla di animali selvatici, se l'animale in questione è figlio di due ibridi è perfettamente legale. Quindi il comune di Milano può anche chiudere questo inutile post".

C'è anche chi si preoccupa per l'animale, più che per l'uomo. E' il caso di Angelica I.: "Vi preoccupate dell'incolumità delle persone e non che l'animale è stato sottratto al suo habitat naturale? È un maltrattamento nei confronti degli animali non persone". Pronta arriva la risposta di Paolo G. "Regà il caracal enciclopedia alla mano, lo usano per cacciare le antilopi, è grosso come un alano. Quello in foto è un ibrido, come il savannah, che si chiama caracat. Non so se è legale in italia, ma di sicuro non è un animale selvatico strappato al suo habitat naturale o particolarmente aggressivo e pericoloso. è sostanzialmente un gatto, un po' più grosso della media e con le orecchie a sbuffo".

"Io ho incontrato lui e la sua padrona - scrive Barbara Z. - per quanto io sia impregnata da odore dei miei felinetti si è fatto coccolare, è giovane e lei mi è sembrata molto serena nel rapporto. Che poi si possa non condividere, guinzaglio, temperatura e luogo son d'accordo, ma l'allarmismo mi sembra esagerato".

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 24/11/2017 - 22:41

Con TUTTI i FURBOPROFUGHI di cui e stata RIEMPITA Milano, SE STANNO A PREOCCUPÀ DE UN GATTO quelli del comune di SALAHHH!!!lol lol.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 25/11/2017 - 07:28

hernando45, concordo con te; forse il sindaco sala (minuscolo d'obbligo), ha paura che l'animale lo mandi a ciapàa i ràtt...

cgf

Sab, 25/11/2017 - 07:50

Vorrei avere anche io il mio momento di "preoccupazione": cosa ci fa Angelica I fuori dal suo habitat naturale? dovrebbe essere "dentro" per non nuocere.

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 25/11/2017 - 08:37

la stupidità è la migliore qualità dei patani polentoni ! , mentre ferdinando con la H esotica , ci decanta l'arringa difensiva preventiva dei suoi paesani .

Albius50

Sab, 25/11/2017 - 09:21

Ammettendo che sia un CARACAL era comunque al guinzaglio ora però il COMUNE cosi lesto a fare un comunicato dovrebbe fare la stessa cosa trasmettendo alla stampa la foto (della telecamera) dell'assassino di Villa Litta

mork

Sab, 25/11/2017 - 10:39

giovinap...irla la spiegazione è semplice : 1° la giunta è di sx 2° in comune sono tutti "originari" delle TUE parti.

il sorpasso

Sab, 25/11/2017 - 10:47

Mi fanno più paura i politici di sx che questo simpatico animale

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 25/11/2017 - 12:07

..ammazzza quanto è feroce,seduto ed al guinzaglio senza fare una piega!al salah e cumparielli non sarebbe meglio ripulire Milano da tutta la feccia deliquenziale???Ciaparatt!!

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 25/11/2017 - 12:30

---ho degli amici in russia che hanno un caracal puro in casa --non ibrido come sembra quello in foto----una bestiolina di 40 chilogrammi----lo mantengono in casa a suon di bistecche di maiale e mobili tutti rotti e scorticati--tanto che quando vado a trovarli e magari mi ospitano per la notte--preferisco chiudermi in camera--per non trovarmi con giugulare sanguinante a mia insaputa----ma i russi non fanno testo--son matti da legare---vivono a mille all'ora con annessi e connessi--rischi inclusi nel prezzo---

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 25/11/2017 - 13:43

Ciao giovi 08e37, io con la mia H esotica derivata dal fatto che a scrivere il mio NICK e stata la mia segretaria 10 anni fa, mi chiamo come ti ho gia scritto Ernando e NON Ferdinando e NON ho mai cambiato ,come invece facesti Tu quando il tuo NICK era Giovaurem!!! Statte BBBUONOO!!!

Ritratto di Arlecchino_86

Arlecchino_86

Sab, 25/11/2017 - 13:53

Anche se fosse un caracal, le linci (sia quelle del deserto che le nostre europee), a differenza degli altri gatti selvatici, mai attaccano gli uomini. Comunque meno pericolose della risorsa boldriniana. E molto più intelligenti, garbate, colte e civilizzate.

compitese

Sab, 25/11/2017 - 18:47

Mi pare innocuo!