La Pezzopane a mollo con l'ex narcotrafficante

La senatrice del Pd ha scritto la prefazione del libro dell'ex boss Rino Bonifacio

Dal sito Liberoquotidiano.it

Torna a far parlare di sé, la senatrice Stefania Pezzopane, stavolta non per il fidanzato ex tronista ma per un libro. Un libro di cui lei ha scritto la prefazione. Ma non si tratta di un libro qualunque. L'autore, infatti, è Rino Bonifacio, ex narcotrafficante. Il libro si intitola Malabellavita ed è l'autobiografia di un uomo che per anni è stato un malavitoso. Il libro si inserisce in un progetto più ampio che prevede anche la trasposizione in film/serietv. "Quella di Rino Bonifacio - ha spiegato la Pezzopane a un sito abruzzese - è una storia criminale, crudele che provoca rabbia e disagio nel lettore per la gravità dei fatti narrati. Ho accettato di scrivere la prefazione al libro dopo averlo letto tutto d'un fiato e dopo aver conosciuto e incontrato Rino Bonifacio. Ho voluto prima vederlo e conoscerlo, conoscere le sua storia, studiare le carte dei suoi procedimenti, leggere i suoi ricorsi e capire di più di quello che era nel libro. Ma soprattutto ho voluto conoscere, oltre la sua allucinante storia passata, la sua vita presente di padre e marito amorevole. Conoscendo lui e la sua famiglia, la moglie e il figlio Ciro, stentavo a credere che l'uomo che ho conosciuto potesse essere stato in passato, il criminale dipinto come un mostro dalla cronaca internazionale".

Ma chi è questo Bonifacio? E' il signore con gli occhiali che appare nella foto pubblicata da Libero, in compagnia della senatrice e del suo fidanzato. Nel suo curriculum ha tre condanne e 18 anni passati in carcere (ne ha girati undici). Sul Giornale Stefano Lorenzetto ha scritto che nel 2001 a Bonifacio fu sequestrato "il più grande quantitativo di stupefacenti mai scoperto fino ad allora in Italia, una tonnellata di cocaina, arrivata dalla Colombia nel porto di Livorno occultata dentro blocchi di marmo sottoposti a sapiente carotaggio". La Dia di Milano parlò di un traffico complessivo di 4,7 tonnellate, sufficienti a confezionare 14 miliardi di dosi.

Nulla di male, per carità, nel conoscere un ex narcotrafficante. E anche fare il bagno e prendere il sole non è un reato. Anche se la Pezzopane, in passato, nei confronti di Berlusconi, è stata molto poco garantista. Ma tant'è...

"Il Rino di prima - osserva la senatrice - criminale e narcotrafficante, il Rino di oggi, alla ricerca del suo nuovo equilibrio, con la sua famiglia ed il suo lavoro. Nella mia esperienza politica ed istituzionale ho conosciuto terroristi, assassini, criminali, nelle carceri organizzo ogni anno un premio di poesia tra detenuti". E ancora: "Ho scritto questa prefazione perché spero che la storia di Rino, il racconto del passato criminale, e il presente in cui lui cambia vita e scrive la sua storia, possa servire a mettere uno spartiacque col crimine. L'Italia deve liberarsi dal crimine e conoscere questa storia vera di persone in carne ed ossa fa capire molto della criminalità italiana ed internazionale. Mentre leggevo il libro Malabellavita a giugno, la procura aquilana arrestava persone a L'Aquila appartenenti al clan dei casalesi e io sollecitavo la presidente dell'antimafia a visitare la nostra. Mi è sembrato quasi un segno. La storia di Rino che finisce la sua storia criminale e ne inizia un'altra. Che questo libro aiuti la lotta contro la criminalità, nella consapevolezza che la giustizia può operare e che chi delinque,espiate le proprie colpe, si possa ricostruire una propria vita con i propri familiari e ricominciare da capo".

Commenti

obiettore

Lun, 27/10/2014 - 13:08

Che brutta persona.

moshe

Lun, 27/10/2014 - 13:24

Fuori dalla vasca del narcotrafficante, dentro in senato nei banchi del pd, loro sì che sono moralmente vergini!

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Lun, 27/10/2014 - 13:59

vabbe' ormai lo sanno anche i neonati che i sinistri possono fare o dire cio' che vogliono perche' " e' cosa buona e giusta ".

marina.panetta

Lun, 27/10/2014 - 14:04

Spero che smettano di votarla e che si indaghi quanto prima su quello che ha fatto in relazione al terremoto dell'Aquila, insieme al suo amico sindaco.

Mechwarrior

Lun, 27/10/2014 - 14:42

Blasfemi!!! si sa che la sinistra E' moralmente superiore: qui trattasi di caso di redenzione dell'ex malavitoso chiaramente riuscita.

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Lun, 27/10/2014 - 14:44

La promessa sposa qua sopra ed il suo leader di partito/governo incarnano alla perfezione il nuovo corso del pd: bagnarole d'acqua, selfie sfrenati, comparsate dalla d'urso. Esattamente quello che piace alle masse, che non a caso premiano il partito snob delle leopolde con percentuali bulgare, nei sondaggi e nelle elezioni di mid-term (vedasi oggi Reggio Calabria).

frabelli1

Lun, 27/10/2014 - 14:48

Se Berlusconi fosse stato visto camminare per strada e sull'altro marciapiede camminava un pregiudicato, subito si sarebbe messo in moto di tutto, PM, giornalisti, tv, radio e qualt'altri pur di screditare una persona. Questa senatrice del PD, invece, è a mollo in una piscina di una villa insieme ad un narcotrafficante e tutto va bene, nessuna inchiesta, presa di distanza del puro-pd o membri piedini. Tutto va bene madama la marchesa.

schiacciarayban

Lun, 27/10/2014 - 15:18

La Pezzopane è imbarazzante, a cominciare da quel fidanzato tronista che potrebbe essere suo figlio, e questa sarebbe una senatrice????

linoalo1

Lun, 27/10/2014 - 16:29

Il Richiamo della Natura,non ha Partito,né Religione,nè età!E' l'unica cosa bella e gratuita che ancora ci rimane!Lasciamo che ciascuno ne aprofitti a suo piacere ed a piene mani,senza divieti ,senza vincoli,ma sempreLino. nella legalità!Altrimenti,la vita,cosa sarebbe se devi sempre stare attento a come ti muovi?Lino.

radeno

Lun, 27/10/2014 - 16:31

Orripilante !!!!!!

Ritratto di komkill

komkill

Lun, 27/10/2014 - 16:36

Sarà il solito "compagno che sbaglia"

Atlantico

Lun, 27/10/2014 - 16:42

Ragazzi, vorrei ricordarvi che voi siete 'liberali' e soprattutto 'garantisti'. In quanto tali non potete dimenticare che ognuno è inncoente sino a condanna definitiva. Vero, cari miei 'garantisti' ?

Libertà75

Lun, 27/10/2014 - 16:48

Tutto tranquillo, ora legalizzano la droga e poi entrano in società con questi giovani imprenditori.

pastello

Lun, 27/10/2014 - 16:53

Se non ho capito male questo signore nel 2001 si trastullava con 10 quintali di cocaina e nel 2014 é già libero come un angelo. Come si fa a non invidiare l'Iran?

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 27/10/2014 - 17:01

Che sia subito santificato con il nome: San Polverino.

gianfran41

Lun, 27/10/2014 - 17:03

E poi ha il coraggio di sparlare di Berlusconi! Ma da che razza di gente siamo rappresentati?

michele lascaro

Lun, 27/10/2014 - 17:26

Che pezzo di...

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Lun, 27/10/2014 - 17:35

Caro Atlantico, garantisti si cretini no. Il tuo atteggiamento mi ricorda il detto: "fare il gay con il posteriore di un altro." Tu pensi di poter lanciare insulti, accuse ed offese in nome di un diritto di critica. Pretendi, però che gli altri siano garantisti (ma qui non c'è alcuna accusa) quando i fatti riguardano persone a te vicine. Ti capisco, siete abituati a nascondere ed insabbiare le malefatte che vi riguardano. Ma se aspetti che ti porga l'altra guancia, hai capito male.

lucacare

Lun, 27/10/2014 - 17:49

e poi si parla mesi e mesi di berlusconi che va a letto con una "brava ragazza"

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 27/10/2014 - 18:15

Si è fatta (fare) un culo così per diventare senatrice, qualche errore si può perdonare.

onurb

Lun, 27/10/2014 - 18:20

Che storia commovente. La Pezzopane è proprio un pezzo di pane. Ha visto in Bonifacio un uomo cambiato: ora è un marito amorevole, tutto casa e famiglia. I 14 miliardi di dosi di cocaina sono solo un brutto e lontano ricordo. Quest'uomo merita tutta la sua stima, giusto perché non si chiama Berlusconi.

ritardo53

Lun, 27/10/2014 - 18:37

Atlantico: Sei più bagnato te che il pacifico, smettila di tirar canne che non hanno niente di carne.

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Lun, 27/10/2014 - 18:49

La Susanne Klatten de noiantri- soltanto l´anno scorso defini l´ingegnere capo della provincia di Aquila "il Berlusconi di noiantri" perche´era stato preso in castagna e fotografato dalla finanza in una festa ose´con alcune eintreneuse vestite da cameriere che servivano i commensali -

onurb

Lun, 27/10/2014 - 19:21

A dir la verità Bonifacio va elogiato. Tenendo presente che recentemente sono state inserite nel calcolo del PIL alcune attività illegali, con 14 miliardi di dosi questo signore ci ha fatto raddoppiare il PIL. Per favore lasciatelo lavorare in santa pace.

Antonio43

Lun, 27/10/2014 - 19:34

Atlantico, da bravo sinistro, provoca. Va a sogghignare a Largo Fochetti va! La Pezzopane è soltanto un po' assatanata... un po'?

Ritratto di gian td5

gian td5

Lun, 27/10/2014 - 19:44

Ai trinariciuti tutto è lecito, come ha scritto Giovannino Guareschi i comunisti possono mostrare a testa alta anche il sedere.

ditto1

Lun, 27/10/2014 - 19:45

pensate in che mani erano quei poveri terremotati dell'Aquila... u'pezzopane e di me... qui è proprio il caso di buttare anche la nana insieme a l'acqua sporca

Giampaolo Ferrari

Lun, 27/10/2014 - 20:05

Nel P D cani porci gay abronzati trans.che schifo.

Iacobellig

Lun, 27/10/2014 - 21:04

sta facendo vergognare gli abruzzesi per due motivi: 1) perchè è brutta persona; 2) perchè comunista.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 28/10/2014 - 00:23

Se l'avesse fatto una del centrodestra ci sarebbe stata una interrogazione parlamentare con il corollario di titoloni dei quotidiani zerbini della sinistra come Repubblica, Il Fatto, Il Manifesto, ecc. Per non parlare delle alte lagnanze dei vari "ispettori del politicamente corretto" arruolati nel culturame rosso.

Ritratto di filatelico

filatelico

Mar, 28/10/2014 - 04:25

La Pezzopane era quella senatrice che diceva che Berlusconi era INDEGNO come senatore??? INDEGNA SARA' LEI!!!!

Ritratto di depil

depil

Mar, 28/10/2014 - 07:55

io sono convinto che tra i tre la vera criminale è la politica protetta a spada tratta dalla magistratura rossa e deviata che opera all'Aquila

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mar, 28/10/2014 - 08:12

Questa racchia inchiavabile, appena sente odore di testosterone perde quel piccolo cervello che ha tra le gambe.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 28/10/2014 - 08:26

"Signora" PEZZOPANE Lei sta rappresentando la VERGOGNA e la Politica dell'ITALIA. NON E' DEGNA!!!

laran

Mar, 28/10/2014 - 08:29

Sono senza parole. Questa immagine mi mette a disagio, non so perche'. O forse si'.