Regeni, schiaffo dall'Egitto: "Non vi daremo i tabulati"

L’Egitto non consegnerà i tabulati telefonici sul caso della morte di Giulio Regeni perchè "sarebbe contro la Costituzione e le leggi vigenti egiziane"

L’Egitto non consegnerà i tabulati telefonici sul caso della morte di Giulio Regeni perchè "sarebbe contro la Costituzione e le leggi vigenti egiziane": lo ha detto il procuratore generale aggiunto egiziano Mostafa Soliman in una conferenza stampa al Cairo in cui sta illustrando i risultati della missione a Roma dei giorni scorsi. Gli investigatori egiziani "non consegneranno mai" alle autorità italiane i tabulati delle utenze telefoniche perché è "contro la Costituzione e la legge egiziana".

Lo ha dichiarato il capo del team investigativo egiziano arrivato a Roma nei giorni scorsi, l'assistente del procuratore generale Mostafa Suleiman, precisando nel corso di una conferenza stampa al Cairo di voler rispondere alle domande solo sulla visita a Roma, ma non sull'inchiesta.

Il procuratore capo aggiunto del Cairo, Mustafa Suleiman, ha confermato che la procura egiziana "non poteva fornire i tabulati delle telefonate di migliaia o, forse, di un milione di persone. Gli italiani ci hanno chiesto le telefonate di tutte le persone presenti nei posti dove è scomparso e dove è stato ritrovato Regeni. Si tratta di migliaia, forse un milione di telefonate", ha spiegato Suleiman. "La parte egiziana ha rifiutato questa richiesta non per nascondere qualcosa, ma perchè la Costituzione egiziana vieta di fornire informazioni di questo tipo. Abbiamo spiegato che, in base alla Costituzione, non abbiamo i poteri di fornire queste informazioni", ha aggiunto il procuratore aggiunto. "Ci siamo rifiutati di compiere un atto che andava contro la Costituzione, anche se gli italiani hanno sostenuto che la cooperazione giudiziaria fosse legata alla consegna dei tabulati telefonici relativi a migliaia di persone", ha detto Suleiman. In un colloquio telefonico con il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, il capo della diplomazia egiziana Sameh Shoukry ha inoltre espresso "la propria irritazione per l’orientamento politico che l’Italia comincia a prendere trattando il dossier" di Giulio Regeni.

Commenti

rossini

Sab, 09/04/2016 - 18:37

I PM egiziani hanno imparato l'arroganza da quelli italiani. Ve l'immaginate cosa avrebbe risposto la Boccasini se i PM egiziani o marocchini le avessero chiesto i tabulati telefonici contenenti le intercettazioni che riguardavano Ruby rubacuori?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 09/04/2016 - 18:41

io avevo già capito che a imbrogliare le carte non era l'egitto, ma la sinistra di renzi! hanno mandato lì un ragazzo con la promessa di arruolamento nei servizi segreti, camuffato da ricercatore.... quel che è venuto dopo, ora lo sappiamo, purtroppo! la mamma dovrebbe sputare in faccia a renzi....

Maura S.

Sab, 09/04/2016 - 18:58

Adesso mi chiedo quale sarà il prossimo passo del nostro ministro degli esteri e del così chiamato presidente del consiglio. Dichiarazione di guerra???????????????? .

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Sab, 09/04/2016 - 19:00

è evidente che questo risultato sarebbe stato inevitabile, un regime che ri regge sulla forza e non sul dialogo non mostrerà mai le sue nefandezze. questo giovane entusiasta e forse troppo idealista ha pestato, involontariamente, i calli ad un regime militare il quale ha reagito secondo i suoi canoni. Il fatto che il corpo sia stato fatto ritrovare è il chiaro messaggio che questo regime vuol mandare al mondo intero

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 09/04/2016 - 19:06

Le uniche legittime autorità inquirenti in Egitto non possono che essere che le legittime autorià Egiziane essendo l'Egitto uno Stato sovrano per cui l'Italia dovrà fare buon viso a cattivo giuoco e prendere per buone le dichiarazioni provenienti dalle autorità Egiziane. A meno che non voglia dichiarare Guerra all'Egitto. AH,AH,AH,AH!!!!

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 09/04/2016 - 19:10

Se le autorità Egiziane dicono una cosa il Governo Italiano la deve prendere per buona. Sarebbe la stessa cosa che un Egiziano venga ucciso in Italia e il Governo Italiano, dopo aver svolto le relative indagini, dia una sua versione dei fatti a cui il Governo Egiziano non crede. Cosa fa il Governo Italiano allora? Ribadisce la propria versione. Punto e basta. Oppure dichiara la Guerra? Ma finiamola con le pagliacciate.

asalvadore@gmail.com

Sab, 09/04/2016 - 19:11

Ragionevole risposta, lo stesso succederebbe in Italia o negli Stati Uniti o in qualsiasi altro paese. Se la separazopne dei poteri in un paese é un assioma della democrazia immaginatevi lo che sarebbe la interferenza della giustizia italiana nella giustizia di un altro paese. in questo caso l'Egitto. Per disgrazia non c'è risposta legale al mistero della morte di Reggeni, certo non alzare la voce come dice Gentiloni, solo le vie illegali unte dall'olio del denaro e dalla protezione ci potranno rivelare quello che desideriamo sapere. Il faccia a faccia non fa che peggiorare la situazione. Abbiamo un faccia a faccia coll'India da anni che non ha risolto niente.

1942

Sab, 09/04/2016 - 19:11

Per magistrati italiani sarebbe meglio che si guardassero loro. Processo Stasi: 9 anni di indagini ,assolto in 1° grado anullata la sentenza in 2°grado (uno a uno palla al centro) condanna definitiva ai "tempi supplemetari". Prcesso Bosetti: non si è ancora capito niente però diamo tempo al tempo , sono passati appena 6 anni.Però dagli altri pretendono il tutto e subito e la obbedienza ceca pronta e assoluta.(pietoso velo su quello che stanno combinando adesso) A proposito , con Bruneri e Cannella come è finita?

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 09/04/2016 - 19:19

@mortimermouse: non credo. Il ragazzo era un bischeraccio dell'estrema sinistra e lavorava, si fa per dire, per quel fogliaccio sinistro che è Il Fatto. Siccome è andato a mettere il naso in cose che non lo riguardavano per niente rompendo i cxxxxxxi a gente che di solito va per le spicce, ci ha lasciato le penne, come capiterebbe a chiunque che vada in Paesi Musulmani a rompere i cxxxxxxi. Mal voluto non è mai troppo. Chi cerca rogne, se poi è ricercatore, prima o poi le trova, eccome che le trova. I genitori del ragazzo devono ammettere che il loro figliolino era un gran bischero ed è inutile che lo compiangano. Se l'è andata a cercare.

djangounchained

Sab, 09/04/2016 - 19:23

A mortimermouse mi raccomando si ricordi la pillolina, coraggio

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 09/04/2016 - 19:24

Ma quale schiaffo dell'Egitto. L'Egitto ha risposto nei Modi dovuti alle assurde pretese degli Italiani che eccetto per la pizza, l'opera e le minchiate dei loro politici fasulli alla Renzi & Co., e alla Mattarella, non possono essere accreditati in nulla.

Ritratto di Rames

Rames

Sab, 09/04/2016 - 19:27

E' stato ucciso dai servizi.Punto.Il motivo? Inesperienza giovanile.

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 09/04/2016 - 19:28

Ma quale schiaffo d'Egitto. Il Governo Italiano ha solo ricevuto una lezione di savoir-faire dalle autorità egiziane che si sono dovute confrontare con gente inadeguata, incapace, ignorante e incompetente come un Gentiloni o un Renzi. Bravi gli Egiziani!

Linucs

Sab, 09/04/2016 - 19:29

Le leggi vigenti nel Pianeta delle Scimmie, contro il quale ci vorrebbero embargo, sanzioni, e rappresaglie, tanto per.

Ritratto di emo

emo

Sab, 09/04/2016 - 19:31

La deliquenziale banda di bugiardi, arroganti e prepotenti che si trovano a governare da clandestini non la smettono mai di prenderci per il kulo e ciò nonostante ci sono ancora i diversamente "bananas" che li ammirano e osannano. ora vedremo chi ha le palle cari Renzi e Gentiloni, avete detto che se non usciva la verità avreste preso provvedimenti? Bene siamo in fervida attesa, anche se al momento ci scappa da ridere( di voi sia ben chiaro)

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Sab, 09/04/2016 - 19:35

sequestrato, torturato e ucciso, cosa stava facendo questo "innocente" in egitto? perche lo stato italiano lo ha cosi' a cuore mentre per i maro' muove poco piu che una falange? perche non dicono la verita' questi imbroglioni di stato?

primair

Sab, 09/04/2016 - 19:43

governo di mxxxa che abbiamo !! si dimettere tutti !!

primair

Sab, 09/04/2016 - 19:45

la colpa e di quei caproni in tutti i sensi... che hanno votato PD

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 09/04/2016 - 20:08

BISOGNA CHIUDERE OGNI RAPPORTO CON L'EGITTO, ESPELLERE TUTTI GLI EGIZIANI DAL SUOLO ITALIANO, NON BISOGNA FARCI PRENDERE PER IL CULO DA UN GOVERNO CHE TORTURA E UCCIDE UN CITTADINO ITALIANO.

forbot

Sab, 09/04/2016 - 20:09

Diciamo che anche l'Egitto è un altro paese di m...a perchè i tabulati richiesti non riguardano cittadini egiziani, bensì un cittadino italiano ammazzato in Egitto. Il Paese di appartenenza di questo cittadino ucciso in terra straniera ha il dovere e il diritto di conoscere il perchè e il per come è stato ucciso questo suo cittadino. Diversamente è lecito pensare che sotto: Gatta ci cova -

Royfree

Sab, 09/04/2016 - 20:14

Bisognerebbe avere il coraggio una volta e per tutte di far prevalere la morale e i diritti dell'uomo rispetto a questi paesi che sono tiranni e di ideologia presuntuosa e incivile oltre che assassini e torturatori. Invece si considera sempre il lato economico. Bisognerebbe essere uniti, tra i paesi democratici, e isolarli e fargli mangiare il loro petrolio e gas e boicottare i loro luoghi turistici in considerazione che hanno solo quello. Che si ammazzassero tra loro , schifosi individui. Chi va a Sharm Sheik e complice di questi assassini.

roberto zanella

Sab, 09/04/2016 - 20:26

ma qualcuno mi vuole dire che cosa faceva il sig.Regeni prima di essere assassinato come un traditore della mafia ? Ne i genitori,ne Gentiloni , ne l'Opposizione che ormai ha l'Halzaimer , sono in grado di fare nome e cognomi e chi l'ha spedito giù al Cairo . E' stata una iniziativa personale ? Nessuno lo sa e ancora nessuno spiega nulla...noi abbiamo uno che va a "ricercare" nelle Opposizioni e nei sindacati egiziani...per conto di chi ? Era un giornalista? Cosa vuol dire ricercatore...ma chi ci sta prendendo per i fondelli ???

moshe

Sab, 09/04/2016 - 20:29

Questi tre ultimi governi di m...a, generati dall'arroganza di un indegno sinistroide e presieduti da elementi ancor peggio, hanno preso schiaffi e pedate nel c..o da tutto il mondo; spiegatemi perchè solo adesso ci si indigna tanto, cosa c'è sotto? ci sono vittime di serie a e di serie b, e poi, smettetela di prenderci per il c..o, perchè non ci dite la verità, cosa ci faceva regeni in egitto? smettetela di prenderci in giro !!!

Fradi

Sab, 09/04/2016 - 20:46

Lo stesso concetto è espresso 4 volte. Ma ci prendete per fessi?

Una-mattina-mi-...

Sab, 09/04/2016 - 21:09

L'ITALIA NON E' PIU' UNO STIVALE, MA UN CALZINO DA RIVOLTARE

giottin

Sab, 09/04/2016 - 21:09

"Non vi daremo mai i tabulati", mi viene da sorridere: andremo avanti fino alla verità, ha ha ha e adesso si sono incartati. Andate a ca#@ga#@re! Cialtroni ecc.

Fanny82

Sab, 09/04/2016 - 21:20

Visto che l'Egitto si rifiuta di collaborare, si dovrebbero prendere tutti gli egiziani presenti sul suolo italiano e rimandarli al mittente e saremmo pure bravi perchè noi glieli rimanderemmo vivi, loro ci hanno invece restituito un cadavere

venco

Sab, 09/04/2016 - 21:43

mortimeromause, facile dire stupidaggini di fantasia.

dakia

Sab, 09/04/2016 - 21:46

dakia@mortimermouse. Scusa se sai tanto, allora perché non spiegano alla signora, che certamente ho in cuore di madre,a che tipo di ricerche era addetto questo figliuolo, perché si fa presto a usare una parola che ha in se centomila significati. andare all'estero con qualcosa scritto in modo generalizzato si fa logico che in luoghi così ti mettono fido alle calcagna e in qualcosa era entrato il ragazzo, ora che facciamo l'intrigo internazionale pensiamo invece dove poteva essersi diretto per la sua ricerca e pestato il callo a una mina esplosiva? Di solito le torture le fanno per fare parlare a proposito.mi spiace per i genitori oltre al dolore la beffa.

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Sab, 09/04/2016 - 21:53

Veramente un peccato, tentare di umiliare l'Egitto per tirar fuori un colpevole che non è detto sia possibile trovare, tantomeno tra le fila delle autorità egiziane, come vorrebbero molti sinistroidi per mettersi il cuore in pace su un dilettante pieno di sé mandato allo sbaraglio da loro e dai loro studi-farsa che non hanno alcunché di scientifico. Un peccato, perché è gettare nel water preziosi accordi commerciali e strategici contro l'esaltazione criminale sunnita.

silvano45

Sab, 09/04/2016 - 22:17

i compagni che ci governano che tutti sappiamo che non sono stati scelti da nessuno e nominati da una legge incostituzionale avessero impiegato lo stesso tempo e impegno per riportare a casa i due maro .....ma in italia si usano sempre due pesi e due misure

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 09/04/2016 - 22:31

Oramai siamo giunti al grottesco! La famiglia Regeni vuole andare avanti? Vuole far saltare i governanti dell'Egitto? Bene, che si assuma un bravo avvocato e che lo faccia lei, non mettere di mezzo 60 milioni di italiani! Che diritto le dà di mettere in ridicolo un intero Paese il cui governo, formato da gente inutile e inabile su tutti i fronti, deve dimostrare che sa tirar fuori anche la voce grossa... ma solamente per inutilità?

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 09/04/2016 - 22:31

Oramai siamo giunti al grottesco! La famiglia Regeni vuole andare avanti? Vuole far saltare i governanti dell'Egitto? Bene, che si assuma un bravo avvocato e che lo faccia lei, non mettere di mezzo 60 milioni di italiani! Che diritto le dà di mettere in ridicolo un intero Paese il cui governo, formato da gente inutile e inabile su tutti i fronti, deve dimostrare che sa tirar fuori anche la voce grossa... ma solamente per inutilità?

unz

Sab, 09/04/2016 - 22:36

è evidente che non potrebbero essere così determinati nel proteggere criminali comuni. e i richiami alla legge e alla costituzione in un paese dove c'è stato un pur salvifico colpo di stato suonano come barzellette.

Ritratto di perigo

perigo

Sab, 09/04/2016 - 22:53

Paradigmatico della scarsa considerazione in cui tengono l'Italia all'estero da quando i governi abusivi Monti/Letta/Renzi, (senza alcun mandato elettorale) hanno okkupato Palazzo Chigi. Il "caso Marò" è lì ancora a gridare vendetta. Con la sinistra al potere non siamo niente, e contiamo meno che niente!

carpa1

Sab, 09/04/2016 - 23:02

E BASTA !!!!!!!!!!!1!!!!!!!!!!!!!!!!!!! CI AVETE ROTTO !!!!!!!!!!

carpa1

Sab, 09/04/2016 - 23:03

CAMBIATE DISCO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Trifus

Sab, 09/04/2016 - 23:18

mortimermouse, per me Giulio Regeni era un bravo ragazzo. Era di sinistra, ma non lo vedo lavorare con i servizi segreti, e poi quali segreti avrebbe mai dovuto carpire. Secondo me è finito in un gioco più grande di lui. E’ stato preso, torturato a morte e fatto ritrovare cadavere per screditare il governo di Al Sisi. Se fossero state le forze filo governative che l’avessero torturato per fargli confessare chissà quali misteri, avrebbero quantomeno fatto sparire il cadavere. Renzi non mi piace, non mi piace la sua politica, ma in questo caso non centra nulla. L’Italia ha un surplus commerciale di due miliardi con l’Egitto. Inoltre l’Egitto confina con la Libia ha tutto l’interesse che quest’ultima sia pacificata e libera dall’Isis. Perciò sta all’Italia decidere, se per arrivare alla verità, a cui comunque non si arriverà mai, sarà disposta a perdere le commesse ed un valido alleato con cui collaborare nella lotta contro l’Isis in Libia.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 09/04/2016 - 23:47

L'intorbidamento delle acque provocato dalle varie versioni fornite dal governo egiziano sull'assassinio di Regeni SONO LA PROVA LAMPANTE CHE SI TRATTA DI UNA SPORCA AZIONE CONDOTTA DAI LORO SERVIZI SEGRETI. Il ritiro dell'ambasciatore italiano rimane un inutile fuoco d'artificio sparato dal governo dei nostri abusivi per dare a intendere che sono attivi.

Ritratto di Rames

Rames

Dom, 10/04/2016 - 00:12

Un adulto non si sarebbe cacciato in questi guai.Un ragazzino ha giocato col fuoco.

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Dom, 10/04/2016 - 00:14

Cerchiamo di valutare la situazione: la conoscenza di una verità già implicita nei fatti giustifica la probabile perdita di una notevole quantità di miliardi per la rottura degli accordi commerciali con l'Egitto? NESSUNO VALE COSÌ TANTO E DELLA RAGION DI STATO DI GENTILONI NON SO CHE FARMENE...

Gianmario

Dom, 10/04/2016 - 00:15

Abbiamo un ministro degli esteri che conta come il due di picche. Cosa aspetta a prendere l'ambasciatore egiziano in Italia per la collottera e rimandarlo a vendere i cammelli sotto le piramidi?!! Io bloccherei tutti i visti da e per l'egitto sine die, interrompendo tutti i rapporti commerciali con questi beduini, richiamando in Italia tutti gli italiani. Che tristezza essere rappresentati da questi politici da quattro soldi.

sergione41

Dom, 10/04/2016 - 02:21

Per concludere, ma non ci credo, ci saranno ancora altri che si faranno da gestire dal populismo da quattro soldi che approfitta dei disinformati superficiali, ricordo che la Costituzione recita nell'articolo 92, secondo comma: "Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei Ministri e, su proposta di questo, i Ministri.". Dunque le elezioni non servono per avere un governo. Ecco perchè per essere operativo il direttivo deve avere la FIDUCIA del Parlamento. Pesi e contrappesi! Sveglia!

sergione41

Dom, 10/04/2016 - 02:27

@ Perigo. Sempre solo perchè adoro la verità e non certo questa sinistra, saremmo stati più considerati se avessimo ancora come presidente del consiglio che ci ha sputtanato nel mondo con i suoi comportamenti privati, e con l'atteggiamento da clown nei consessi internazionali? Si accettano, anzi, si sollecitano smentite.

pinux3

Dom, 10/04/2016 - 02:55

Infatti finora questo governo ha dimostrato di essere disposto a farsi prendere a schiaffi dall'Egitto, vero? Ma piantatela...

mila

Dom, 10/04/2016 - 05:28

@ Fanny -Io invece direi di dichiarare guerra all'Egitto (tanto al guerra sarebbe breve e almeno al-Sisi potrebbe rimettere un po' di ordine anche in casa nostra)

Klotz1960

Dom, 10/04/2016 - 05:58

Francamente non sono cosi' convinto che gli Egiziani non vogliano trovare i colpevoli. Se fossero stati i servizi egiziani, molto probabilmente avrebbero fatto sparire il cadavere. Poi non vedo come una delle giustizie piu' inefficienti e lente del mondo occidentale possa pretendere da un Paese in via di sviluppo come l'Egitto di trovare subito i colpevoli. Gli omicidi impuniti in Italia sono oltre il 35%.

Happy1937

Dom, 10/04/2016 - 08:06

Occorrerebbe fare ben chiaro ai fessacchiotti italiani che vanno a mettere il becco in cose più grandi di loro, con grave danno per gli interessi dell'Italia, che lo fanno a loro rischio e pericolo. Il Governo Italiano si propone forse, per difendere uno sciaguratello, di far sostituire Al Sisi dall'ISIS? Chi invece, come i Maro`, agisce nell'interesse del Paese viene preso per il bavero.

cterri

Dom, 10/04/2016 - 08:07

L'Italia cominci a risolvere i suoi delitti irrisolti da anni prima di interferire sulla sovranità dell'Egitto.

Ritratto di sbuciafratte

sbuciafratte

Dom, 10/04/2016 - 08:26

Si,ha ragione l'Egitto! La vicenda e'politicizzata dall'Italia perche'la famiglia regeni e'di sinistra come lo era la Sgrena sempre del manifesto radical scic .I maro'sono militari quindi persone grezze di destra e allora niente. Siamo in dittatura assai sottile e pericolosa per la nostra liberta' di pensiero, quello che Gramsci definiva "egemonia culturale della sinistra". Il 5 giugno andiamo a votare per spezzare il gioco egemonico del governo Renzi.

Ritratto di marcel lò

marcel lò

Dom, 10/04/2016 - 08:29

voglio esprimere tutta la mia solidarietà alla mamma di Regeni perchè vede svanire il risarcimento di 4 milioni che noi italiani volevamo concederle.

sergione41

Dom, 10/04/2016 - 11:00

@Sbuciafratte La conclusione, certamente non scritta ma sottintesa, sarebbe che hanno fatto beni gli Egiziani a torturare e massacrare fino alla morte il Regeni perchè era di sinistra, mentre i NOSTRI Marò, di cui si teorizza il loro orientamento politico, sono dei martiri, anche se in una gabbia d'oro. Incredibile! Mi rimane difficile capire quanto il fanatismo di chi si fa sovrastare da una qualsiasi ideologia possa ottenebrare menti, altrimenti forse brillanti.

sergione41

Dom, 10/04/2016 - 12:49

@ PINUX E' necessario essere consapevoli di quello che si scrive, pertanto le critiche sono doverose e lecite solo se accompagnate da suggerimenti leggibili e da ragionamenti che tengano conto del quadro complessivo. In questo caso, oltre ad abbacchiarsi alle strumentali osservazioni di una opposizione che criticherebbe il governo anche se riuscisse a resuscitare il povero Regeni per adempire il ruolo dell'opposizione che è sempre contraria a prescindere, Lei cosa suggerirebbe, dopo le insistenti richieste diplomatiche come è d'uso, fare guerra all'Egitto?

Aleramo

Dom, 10/04/2016 - 12:59

Ma perché mai i pubblici ministeri egiziani dovrebbero dare a noi i tabulati dei loro utenti? Dove sta scritto? Che diritto abbiamo di pretenderli? Finisce ancora che ci trascinano davanti a qualche tribunale internazionale e ci danno torto di fronte a tutto il mondo.

forbot

Dom, 10/04/2016 - 20:33

Adesso che ci penso; di questi fatti pare che succedano piuttosto di frequente : Prima la Sgrena; poi quelle due ragazze sequestrate, liberate e accolte all'aeroporto dal ministro; adesso questo ragazzo Regeni. Ma cosa centrano i servizi segreti che poi di segreto non c'è niente? Due sono le cose: O i Servizi segreti si servono di persone non all'altezza del compito o le persone che vanno in zone pericolose non si rendono conto dei pericoli che corrono. In totale, non si può coinvolgere una intera Nazione nell'imprudenza di qualcuno.