Renato Mannheimer indagato per reati fiscali

Indagate almeno 5 persone. I finanzieri hanno prelevato negli uffici dell'Ispo la documentazione fiscale relativa agli ultimi 4-5 anni

Renato Mannehimer, presidente dell'Ispo

Ammonta a circa cinque milioni di euro l’evasione fiscale contestata dalla procura di Milano a Renato Mannheimer. Evasione che sarebbe stata possibile, secondo quanto ricostruito dal pm Adriano Scudieri e dalle Fiamme Gialle, attraverso un giro di fatture false, anche tramite società estere. Adesso il sondaggista risulta indagato nell’ambito di una inchiesta per reati fiscali sull’Ispo, l'istituto da lui guidato. "Non so nulla di questi reati - ha commentato Mannheimer - la Guardia di Finanza sta facendo delle indagini non ho gli elementi per fare dichiarazioni, quando li avrò le farò".

A Mannheimer è contestato il reato di dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o di altri documenti per operazioni inesistenti. Oltre al sondaggista sono indagate anche altre persone. L’inchiesta è condotta dal pm Adriano Scudieri. Questa mattina uomini del nucleo valutario hanno fatto una perquisizione alla sede dell’istituto e allo studio di consulenza commerciale Merlo. Gli accertamenti in corso da parte della Guardia di Finanza, su mandato della procura di Milano, riguardano gli ultimi cinque anni e le perquisizioni di quest’oggi sono servite per acquisire la documentazione fiscale relativa a questo periodo. Le altre persone iscritte del registro degli indagati sono i responsabili o i rappresentanti di altre società del settore dei sondaggi, come l’Ispo, di cui Mannheimer è il presidente. L’ipotesi al vaglio degli inquirenti è che ci sia stato un giro di fatture tra queste società al fine del compimento del reato previsto dal decreto legislativo 74/2000, che riguarda appunto la dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o di altri documenti per operazioni inesistenti.

Commenti

il gotico

Mer, 17/04/2013 - 15:58

pure lui... ma non se ne salva uno alla fine... mi raccomando adesso, sconticino vip, dopo Vale Rossi, D&G, e chissà aquanti ne scopriremo.

wainer

Mer, 17/04/2013 - 16:43

ma va la... "tu quoque" sondaggista di sinistra ? W.

APG

Mer, 17/04/2013 - 16:45

No, non è possibile, è certamente tutto un equivoco!

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 17/04/2013 - 16:50

Sbatti il mostro in prima pagina! Dagli all'evasore! L'Ispo produce e vende sondaggi. Carta. Voglio ridere nel vedere come si dimostrerà che il tale pacco di carte vale mille, cento o centomila. Povero Mannheimer.

peroperi

Mer, 17/04/2013 - 17:05

E' della cricca di Vespa.

Massimo Bocci

Mer, 17/04/2013 - 17:06

Il problema è che quanto si comincia a falsificare, uno non si ferma più, per paragoni ATTINENTI vedi .... Pci, poi Pds, poi Ds, poi Pd, da sempre falsificatore con modello......Kgb.

BlackMen

Mer, 17/04/2013 - 17:09

wainer: chi mannheimer...il sondaggista preferito di Vespa? di sinistra? Genio!

pansave

Mer, 17/04/2013 - 17:31

La sua vecchia tessera del Partita comunista italiano servirà sicuramente a insabbiare tutto.

Gianca59

Mer, 17/04/2013 - 17:35

Caro Mannheimer, te l' avevo detto che la probabilità di essere scoperto come evasore era più alta ....

Ritratto di pulicit

pulicit

Mer, 17/04/2013 - 17:35

Non lo aveva previsto....dai sondaggi. Regards

rossini

Mer, 17/04/2013 - 18:02

He,he,he. Caro Mannheimer, "adesso so cazzi tua", direbbe lo sbirro pontificio che interviene nell'osteria per arrestare il Marchese del Grillo. Prova un po' tu, sulla tua pelle, le delizie del nostro sistema penale e ad avere a che fare con i nostri PM !!! Ben che ti vada, spenderai un sacco di quattrini in avvocati e, se - dopo tanti, tanti anni - verrai assolto, nessuno ti chiederà scusa.

Howl

Mer, 17/04/2013 - 18:05

Le solite toghe rosse !?

Howl

Mer, 17/04/2013 - 18:06

Le solite toghe rosse !?

cicero08

Mer, 17/04/2013 - 18:21

Ma se il sondaggista è nei guai per un'inchiesta ancora agli albori chi è attualmente sotto processo con imputazioni ben più gravi per voi è un morto che cammina...

Ritratto di depil

depil

Mer, 17/04/2013 - 18:41

non gli faranno niente è un farabutto di sinistra

cgf

Mer, 17/04/2013 - 18:43

@peroperi provi a leggersi la biografia (anche quella della moglie) e si accorgerà di essere stato troppo precipitoso nei giudizi... come? ora non è cricca, ma solo 'polvere'?

motofrera

Mer, 17/04/2013 - 18:51

ora ci vorrà un sondaggista che sondaggi quanto sono affidabili i sondaggisti.

Ilgenerale

Mer, 17/04/2013 - 19:14

Ma proprio non volete capire!!!! TUTTI EVADONO OGGI, e' una questione di sopravvivenza, queste non sono tasse , sono tassi da STROZZINAGGIO!!! STATO ILLEGALE!!!

angelomaria

Mer, 17/04/2013 - 19:27

tocca atutti no merci

franco@Trier -DE

Mer, 17/04/2013 - 19:57

Ma come anche lui? Ma se l'Italia è un paese di onesti...si perchè a quelli di destra fanno qualcosa? Mettiti gli occhiali befana.

marco963

Mer, 17/04/2013 - 20:34

lo salverà la cupola ebraica di cui fa parte

Giuseppe Borroni

Mer, 17/04/2013 - 20:40

ma come? Bocconiano, cinese, sessantottino sempre sulle barricate contro le baronie e con il libretto rosso di Mao in mano e adesso perfettamente allineato al sistema in tutti i sensi!!!

giottin

Mer, 17/04/2013 - 22:04

E l'evasione fu....sempre più altaaaaaa!! iuhuuuu...

Ritratto di lectiones

lectiones

Mer, 17/04/2013 - 22:22

Indagato il sondaggista Mannheimer: "Una frode fiscale da 7 milioni di euro" Qua il più pulito c'ha la rogna. Non sarebbe ora di santificare Berlusconi?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 18/04/2013 - 00:28

Prima di ciarlare tanto su una persona bisogna attendere il processo. Da un po' di tempo in qua c'è troppa gente che dà subito per scontata la colpevolezza di un qualsiasi indagato. QUESTO E' IL MECCANISMO PERVERSO DELLA MACCHINA DEL FANGO. Alimentato appunto dalle ciarle.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 18/04/2013 - 00:45

Soros e Goldman Sachs hanno appena compiuto l' ennesima speculazione della finanza ebraica... stavolta sull'oro... ovviamente facendo soldi a palate fregando i piccoli imbecilli che si mettono a giocare al casinò truccato

Baloo

Gio, 18/04/2013 - 05:29

Vergognati Mannheimer!!! O si sono inventati tutto? cinque milioni sono circa 10 miliardi di vecchie lire...un prospero! Forza Guardia di Finanza,avanti come un rullo compressore con questi !!!Non ci troviamo di fronte a una piccola evasione tanto per non suicidarsi(Una evasione che consenta alla persona di sopravvivere è lecita sul piano morale checchè ne dica la propaganda pelosa dei maneggioni del ministero!).Rubare una mela per sopravvivere non è peccato-chiedete ai sacerdoti.Ma qui di mele ce ne sono troppe!!! Adesso telefoneranno tutti per salvare il poverino e qualche viceprimoministro chiederà il trasferimento degli ufficiali dela Guardia di Finanza,replicando Vincenzo Visco,si mobiliteranno Prefetti e cardinali e forse lo stesso Vespa. Ecco il paese reale! Ma la sfacciataggine di Prodi,magister inelegantiarum che ne disse di cotte e di crude contro l'ottmo generale Speciale,reo di essersi opposto al fallo di reazione di una sinistra che militava come milita per l'illegalità della operazione Anton-veneta,non si replicherà.Oramai anche Bersani pare un morto che cammina.La rivoluzione senza ghigliottina avanza,oh se avanza!E non saranno due lische di orate trovate nell'armadio del generale a fermare la giustizia!

blues188

Gio, 18/04/2013 - 08:33

Giusto, se ha evaso. Questo Stato non ha mai risparmiato nulla a sé stesso e sa dilapidare come pochi, senza freno alcuno. La gente ha diritto di tenersi il frutto del propri lavoro. Si deve evadere per non dover fallire e diventare servi dello Stato italiano, che ha un Presidente che si aumenta lo stipendio di soli 90.000 euro, pur prendendo cifre molto maggiori del Presidente d'America e della Regina d'Inghilterra