Soldi in cambio di un lavoro: due bengalesi in manette per estorsione

Gallarate (VA): operai costretti a pagare per essere assunti regolarmente e per non perdere il posto

Vuoi essere regolarmente assunto dall’azienda? Paga. Vuoi mantenere il posto di lavoro? Paga ancora.

Erano queste le richieste che due cittadini del Bangladesh addetti alla selezione del personale per una società che si occupa delle manutenzioni stradali facevano a coloro che si presentavano in cerca di un’occupazione.

Per poter firmare un regolare contratto, i due bengalesi obbligavano i lavoratori a versare loro una somma forfettaria variabile tra 300 e 1000 euro. E non era finita. Perché anche dopo l’assunzione, se volevano tenersi il proprio posto, gli operai dovevano sborsare a cadenza mensile ulteriore denaro, nell’ordine del 40 per cento della retribuzione.

Ma gli uomini originari del paese asiatico, 50 anni l’uno, 25 l’altro, sono stati scoperti.

Le indagini, condotte dagli investigatori del Commissariato di Polizia di Gallarate, in provincia di Varese, e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio, sono iniziate la scorsa primavera e hanno messo in luce la condotta che i due, in concorso tra loro e nella loro qualità di addetti alla selezione del personale, mettevano in atto.

Contemporaneamente e con il supporto degli Ispettori del Lavoro di Varese, si è proceduto alla perquisizione della sede della società acquisendo materiale probatorio, ora al vaglio, al fine di verificare tutti gli aspetti e le procedure seguite nelle assunzioni e il rispetto degli adempimenti di legge.

Ieri gli agenti hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Gip di Busto: il duo infatti è ritenuto responsabile di estorsione.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mer, 05/09/2018 - 19:20

Che brave persone..fuggite dalla guerra e pronte ad aiutare il prossimo in generale ed i propri connazionali in particolare,degni eredi dei propri protettori pdioti e sinistroidi!!

killkoms

Mer, 05/09/2018 - 20:57

e magari le vittime erano italiani!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 06/09/2018 - 08:18

intraprendenti importati..e coccolati dalle sx.protetti dai preti...ottimo curricola