Spese pazze in Sicilia per i viaggi dei deputati: circa 40mila euro in 3 mesi

Con l'entrata in vigore del decreto sulla trasparenza i rimborsi dei deputati sono on line. Da Roma al Qatar: ecco quanto ha dovuto sborsare la Regione Sicilia

Spese pazze in Sicilia per i viaggi dei deputati regionali. Numerose le "gite istituzionali" a Roma e Milano, soprattutto week end, ma non mancano le missioni a Santiago di Compostela e in Qatar, per un totale di 37mila euro in soli tre mesi. Quanto è stato invece sborsato precedentemente, non è dato saperlo: sul sito dell’Assemblea regionale siciliana sono stati pubblicati i dati relativi al rimborso spese delle missioni dei deputati, come previsto dal programma triennale per la trasparenza, voluto innanzitutto dal presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone. Ma, come spiega Il Fatto Quotidiano, il decreto sulla trasparenza è in vigore solo dal primo novembre 2014: dei dati relativi al passato non c'è traccia.

Il più "spendaccione" tra i parlamentari è proprio lo stesso Ardizzone che in tre mesi si è fatto rimborsare ben 7 missioni, principalmente a Roma, per le elezioni del presidente della Repubblica, ma anche all'estero: in Spagna (2.743 euro) per la conferenza dei presidenti delle assemblee regionali; ma pure a Doha in Qatar (3.233 euro). Ardizzone ha preso, infatti, parte alla spedizione siciliana inviata al Brand Italy, la prima esposizione del made in Italy nel paese arabo, costata alla Regione circa 700mila euro. Nella stessa occasione l'onorevole Pd Bruno Marziano, che in Qatar si è fermato due giorni in più, ha speso ben 5.038 euro.

Hanno preso parte agli incontri di aggiornamento sulle politiche europee a Bruxelles, invece, Michele Cimino (ex Grande Sud) e Salvatore Cordaro (Cantiere Popolare) e, per tre giorni di permanenza in Belgio, si sono fatti rimborsare la bellezza di 4.800 euro complessivi. Per lo stesso evento, la democratica Mariella Maggio ha speso, da sola, quasi 2.600 euro.

Insomma, chi più ne ha più ne metta. E, se queste sono le spese fatte dopo l'entrata in vigore del decreto sulla trasparenza, verrebbe da chiesdersi quali siano state quelle fatte in precedenza, quando, fuori dal palazzo, nessuno poteva sapere. O, almeno, non così facilmente.

Commenti
Ritratto di mark911

mark911

Gio, 19/03/2015 - 11:29

Ma ora che siamo "informati" cosa succede? Ho paura che oltre al danno ci sarà la beffa nel senso che questi continueranno a spendere in nostri soldi con la differenza che saremo informati e di conseguenza + inca@@ti senza che nessuno possa fare qualcosa (beffa)

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 19/03/2015 - 11:40

Non è che Lupi, il ministro, voglia prendersi anche lui la CITTADINANZA SICILIANA, tra la massa, potrebbe nascondersi e passare inossevato!!! HA!HA!HA! Questi SICILIANI, SONO PEGGIO DELLE """PIOVRE"""HANNO RAMIFICAZIONI MAFIOSE OVUNQUE. MA PER GLI ITALIANI SONO PEGGIO DELLE SANGUISUGHE, TOGLIEREBBERO SANGUE ANCHE DALLE PITRE !!!

Ritratto di deliziosagrc

deliziosagrc

Gio, 19/03/2015 - 11:54

Non ci sono soldi per colpa degli evasori, sarà...

maurizio50

Gio, 19/03/2015 - 12:18

Nel 1947 gli indipendentisti siciliani, foraggiati dalla mafia, volevano aggregare la Sicilia agli Stati Uniti d'America. Oggi vien spontaneo osservare: Quanto mai non sono arrivati in fondo!!!!!!!

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 19/03/2015 - 12:44

Bisogna COMMISSARIARE tutta la Sicilia. Ora, scoperto l'inganno, quando RESTITUIRANNO I SOLDI???? A parlare è semplice, a fare articoli pure, MA OGGI ABBIAMO BISOGNO DEI FATTI e NON PAROLE!!

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Gio, 19/03/2015 - 12:52

SICILIA? CON CROCETTA? NON CI POSSO CREDERE...

bernaisi

Gio, 19/03/2015 - 12:52

Ma cosa sono le spesse ?

dementina1

Gio, 19/03/2015 - 13:16

REGALIAMO LA SICILIA ALLA TUNISIA NE GUADAGNEREMO TUTTI.MA CHE CxxxO HA FATTO GARIBALDI ERA FORSE UBRIACO?

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 19/03/2015 - 13:27

Viaggiare a spese degli altri fa sempre comodo e quando questo contribuisce ad innalzare l'orrizzonte del sapere e della cultura raddoppia il bene sia corporale che del sapere. Come sono FORTUNATI questi SICILIANI, bisognerebbe IMITARLI.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 19/03/2015 - 13:36

Gli americani non finiranno mai di ringraziarci per queste brave persone che sono sbarcate collo scatolone della pasta Ag...............

tormalinaner

Gio, 19/03/2015 - 13:41

Ma come si fa a pagare le tasse dopo notizie di questo genere,ma il problema è che a questi deputati i magistrati siciliani non fanno nulla, e poi parliamo di lotta alla mafia!

Ernestinho

Gio, 19/03/2015 - 14:16

Come al solito non succederà niente! E le tasse continueranno ad aumentare!

Ernestinho

Gio, 19/03/2015 - 14:32

Dovevano esserci loro a Tunisi, al posto di quei poveretti!

Giuseppe Borroni

Gio, 19/03/2015 - 14:43

si sono proprio SPESSE le spese che I deputati dei nostri amici siciliani si fanno rimborsare!! Meno male che ci sono quelli del Giornale a farci ridere. Ma quand'e' che chiuderemo I rubinetti alle regioni? che ogni regione si paghi le sue SPESSE SPESE e tutti saremo piu' contenti!!

Ernestinho

Gio, 19/03/2015 - 15:02

Regioni a statuto speciale. Si, perché si sentono ancora più autorizzate, rispetto alle altre, già spendaccione, a fare ancora di più i propri porci comodi!

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 19/03/2015 - 15:43

Questi sono gli stessi che GRIDAVANO ALLO SCANDALO per uno che si era comperato un paio di MUTANDE VERDI!!! LOL LOL PAGLIACCI!!!! Buenas tardes dal Leghista Monzese

Joecasti

Gio, 19/03/2015 - 15:57

Chissá se i deputati delle altre regioni italiane sono piú sinceri !! Hahaha, mi viene da ridere quando leggo commenti stupidi come quelli di C.Azo, Maurizio50 e dementina1.

Lofelo

Gio, 19/03/2015 - 16:01

Cara Anita, articoli di questo tipo rendono bene l'idea dei vizi siculi & italici, ma ben più obbiettivo sarebbe un approfondimento per evidenziare quant'è, dentro i 40.000 Euro,la componente degli eccessi, delle inutilità, dei lussi, ecc. e confrontarla con esempi virtuosi o corretti di rimborso spese quali presumibilmente sono quelli di tutti noi che commentiamo.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 19/03/2015 - 16:04

E meno male che i rappresentanti eletti dal popolo siciliano si fregiano del titolo di "onorevoli".

tRHC

Gio, 19/03/2015 - 16:14

E QUESTA SAREBBE TRASPARENZA? EH NO TROPPO COMODO...VOGLIAMO LE SPESE NEL DETTAGLIO E TUTTO GIUSTIFICATO FORMALMENTE CON TANTO DI FATTURE E SCONTRINI.SI PROPRIO COME PRETENDE IL FISCO CANNIBALIZZANDO I CONTRIBUENTI PARTITE IVA ECC..

Ritratto di tomari

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Gio, 19/03/2015 - 18:42

Dobbiamo pagare tante tasse se vogliamo ora e sempre un " Grande Sud" !

cittadinodelsud

Gio, 19/03/2015 - 18:42

Da Siciliano devo ammettere che questa Sicilia andrebbe Commissariata a vita e abolita la sua Autonomia, che tanto disgrazia è stata per i cittadini. Detto questo, però, non permetto ai vari Dementina1, Gianniverde o altri ad offendere gratuitamente il popolo siciliano, leggere un pò di storia dei nostri passati farebbe bene a tanti. Il Malaffare sta in tutti i posti dal nord alle isole e non è una questione di territorio ma di cultura.

FRANZJOSEFF

Gio, 19/03/2015 - 19:14

PER FORTUNA CHE C'E' CROCETTA..........