Una collana dell'Istituto Bruno Leoni per commemorare il maestroLibri elettronici

Nella prima uscita dei Classici della libertà dell'Istituto Bruno Leoni, Bruno Leoni descrive la sua teoria del «diritto come pretesa individuale». Per Leoni esiste una analogia fra economia e diritto: così come l'incontro fra domanda e offerta determina il prezzo di mercato, allo stesso modo le pretese avanzate dagli individui concorrono a delineare le norme di un sistema giuridico. Visto che solo gli individui possono avanzare pretese, senza le persone che esigono determinati comportamenti altrui non vi sarebbe «diritto». Esistono però pretese di diverso tipo: c'è il rapinatore che mi aspetta in un luogo buio e solitario che «pretende» il mio denaro, e c'è il creditore che richiede il mio denaro se devo restituirgli una certa somma. La prima pretesa è comunemente considerata «antigiuridica», mentre la seconda è di solito considerata «legale». Le pretese giuridiche sono pertanto quelle pretese che hanno un'elevata probabilità di essere soddisfatte. A creare il diritto sono quindi gli individui. Nell'affermare questo, Leoni dà sostanza all'idea di Carl Menger del diritto come ordine spontaneo. Ma quali sono allora le conseguenze per il legislatore? Perché le norme poste dal legislatore siano rispettate, occorre che queste rispecchino pretese presenti nella società.
Dopo Il diritto come pretesa individuale di Bruno Leoni, in vendita da oggi al prezzo di 1,99 euro sui principali store online (Amazon, Bookrepublic e iTunes), i prossimi titoli della collana dei “Classici della libertà” saranno: Lord Acton, Libertà e Nazione; Frédéric Bastiat, Ciò che si vede e ciò che non si vede; Thomas Jefferson, Federalismo e Libertà; Antonio Rosmini, Saggio sul comunismo e sul socialismo; Friedrich von Schiller, Sparta e Atene; Alexis de Tocqueville, Saggio sulla povertà.
Questa nuova collana di IBL Libri (la casa editrice dell'Istituto Bruno Leoni) intende proporre – solamente in formato ebook – brevi saggi “dimenticati” di importanti pensatori liberali del XVIII, XIX e XX secolo. Con una operazione di “ripescaggio”, IBL Libri vuole riscoprire e mettere a disposizione dei lettori testi mai pubblicati in traduzione italiana oppure da anni fuori commercio. Ogni singola pubblicazione sarà corredata da una breve scheda bio-bibliografica sull'autore, da una cronologia di date ed eventi per contestualizzare l'epoca in cui è comparsa l'opera.