Berlusconi-Renzi, domani summit finale

Legge elettorale, il Cav pronto a disertare la presentazione di Seedorf per siglare l'accordo col segretario Pd

Roma - È tarda mattinata quando da Palazzo Grazioli la segreteria di Silvio Berlusconi prende contatto con Adriano Galliani e «congela» la conferenza stampa in programma domani mattina a Milanello per presentare il neo allenatore del Milan Clarence Seedorf. Il Cavaliere vorrebbe esserci per tenere a battesimo personalmente il ritorno del centrocampista olandese nella nuova veste di tecnico, ma per quell'ora l'agenda prevede l'atteso faccia a faccia con Matteo Renzi per provare a tirare le fila sulla riforma della legge elettorale. Al momento lo staff dell'ex premier è allertato per restare a Roma, ma non è escluso che alla fine - dopo le resistenze di parte del Pd, contrario a che il summit si tenga nella sede dei democrat - l'incontro si possa tenere a Firenze, magari proprio a Palazzo Vecchio.
Il cerchio, dunque, si va stringendo. E lo confermano anche i segnali che arrivano dallo staff di Renzi. Il segretario Pd dovrebbe infatti annunciare il faccia a faccia questa sera, quando sarà ospite delle Invasioni barbariche su La7, così da mettere a tacere rumors e polemiche interne, visto che la fetta del suo partito che fa capo a Pier Luigi Bersani è decisamente contraria non solo a che i due si vedano ma pure a che il Pd chiuda un'intesa sulla riforma elettorale con Forza Italia. Invece pare che la quadra sul sistema spagnolo «corretto» sia ormai questione di dettagli, tanto che la trattativa si sarebbe spostata sul come e dove tenere l'atteso incontro. Che per Renzi, viste le resistenze interne, ha un senso solo se davvero si chiude la partita con un accordo blindato, mentre per Berlusconi rappresenta una sorta di vittoria morale e politica con la conferma che nonostante la decadenza continua a restare lui il principale interlocutore Pd.
Non è un caso che lo stesso leader di Forza Italia consideri il faccia a faccia con il sindaco di Firenze un passaggio centrale. Al punto che pure la soluzione della querelle sulla riorganizzazione dell'organigramma azzurro è stata rinviata. «Ne riparliamo dopo l'incontro con Renzi», ha detto ieri Berlusconi tirando le somme del lungo pranzo a Palazzo Grazioli cui hanno partecipato Denis Verdini, Fedele Confalonieri, Gianni Letta, Sandro Bondi, Paolo Romani e Giuseppe Toti. Una riunione non particolarmente animata, a differenza delle ultime. Con il Cavaliere che starebbe ancora ragionando sull'idea di dar vita ad un Comitato politico ristretto di una decina di membri con dentro i principali esponenti di Forza Italia e la new entry Toti con il ruolo di segretario e portavoce del Comitato. Una soluzione che non andrebbe bene ai vertici del partito che insistano affinché non ci sia nessun primus inter pares e che sarebbero riusciti a portare a casa garanzie sulla rapida nomina dell'Ufficio di presidenza (di 36 membri) e dei responsabili dei Dipartimenti.
Restano sullo sfondo, invece, i rapporti con Angelino Alfano. E non trovano conferma le voci di un riavvicinamento, anzi i due non si sentirebbero da quando si sono scambiati gli auguri di Natale. Berlusconi, peraltro, pur non avendo alcuna intenzione di cavalcare la vicenda di Nunzia De Girolamo, avrebbe manifestato qualche remora sulla strenua difesa che ne sta facendo Alfano. Non tanto per il merito del caso che riguarda il ministro dell'Agricoltura, quanto perché quando il Pd votò la sua decadenza da senatore nessuno disse «se cade lui, cade tutto».

Commenti

canaletto

Ven, 17/01/2014 - 08:24

Sono contento dell'incontro e se riesce. La cosa non gradita, ieri sera in una breve intervista TV Renzi ha chiamato Berlusconi DE CUIUS. Caso mai de cuius è tutto il PD e Monti. Un po di rispetto per gli avversari bisogna averlo

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Ven, 17/01/2014 - 08:26

Dalle mie parti, ma credo che sia una saggia sentenza anche in altre parti, si dice 'schiaccia il serpente quando l'hai sotto i piedi'. Il serpente, simbolo del male ma anche d'intelligenza (Gesù invitava a essere astuti come il rettile) una volta che ti morde è troppo tardi. Silvio Silvio...da quando Renzi ha trionfato sei uscito di scena, non parli, non ti fai vedere, non dai segni di vita... Hai capito tutto! Meglio nascondersi per mordere a tradimento. Ne hai fatti fuori tutti: Prodi, Rutelli, Veltroni, Occhetto, Bersani, D'Alema... Ora tocca al piccolo Matteo. Sei un serpente, Silvio. Una mantide affamata. Ti nascondi, ti mimetizzi e...zac! Bravo Silvio, in politica ci vuole proprio questa propensione.

Antares46

Ven, 17/01/2014 - 08:34

Grande Berlusconi...Immenso!!!! Ingoiate vecchi sinistronzi e imparate a come si fa politica....mammalucchi!!!!! Renzi...attento a non rovinare tutto!!

a.zoin

Ven, 17/01/2014 - 08:40

Questo accordo, potrebbe essere l`unico, per mandare a casa, la maggior parte di quei SCIACALLI che sono al governo, cominciando dal CAPÙ di STATO.

LAMBRO

Ven, 17/01/2014 - 08:49

MATTEO E' FURBO MA ...... LA FRONDA PD NON DIGERISCE IL RICONOSCIMENTO IMPLICITO DEL PROTAGONISTA DI 20 ANNI DI STORIA D'ITALIA. E' CHIARO CHE IN QUESTO MODO SCHIAFFEGGIA LA MAGISTRATURA ROSSA , I KOMUNISTI DEL SUO PARTITO E IL COLLE MA.... IN FONDO E' CIO' CHE SI MERITANO PER AVER PORTATO L'ITALIA SUL CIGLIO DEL BARATRO CHE , OGGI, LA STESSA EUROPA RICONOSCE ERRATO COL RICONTEGGIO DEL PIL.

Klotz1960

Ven, 17/01/2014 - 09:11

Una ottima cosa per l'Italia!! Con tanti saluti a Angelino!!!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 17/01/2014 - 09:11

Il renzi domani sottoporrà a SILVIO BERLUSCONI il lavoro fatto sulla legge elettorale, SILVIO lo valuterà e darà il Suo inappellabile giudizio che vincolerà renzi ad un preciso impegno. Renzi trema, una bocciatura da parte di uno statista come BERLUSCONI su un argomento pesante come questo porrebbe fine alla sua carriera politica, ma i SILVIO ha sempre voluto il modello spagnolo e questo sarà: renzi può respirare. Ma renzi deve rispondere alla generosità di SILVIO, in primis deve assolutamente far revocare la grottesca espulsione di SILVIO BERLUSCONI dal Senato, infatti sarebbe un non senso che chi decide quale sarà la legge elettorale e quindi il nostro futuro sia gravato dall'onta di una espulsione ingiusta. P.S. Il modello spagnolo ci garantisce la vittoria, avremmo vinto con qualsiasi legge elettorale - i sondaggi sono inequivocabili - ma il modello spagnolo ci garantisce una larga e solida maggioranza composta da esponenti di FI (il modello spagnolo infatti riduce, se non annulla, il peso dei piccoli partiti) e a renzi garantisce il ruolo capo unico del'opposizione, riconosciuto e rispettato. Avremo dunque un capo dello stato (Napolitano dovrà dimettersi prima del voto di Maggio o subito dopo)ed un premier espressi dai moderati: finalmente la maggioranza nel paese lo sarà anche nelle istituzioni, e questo grazie allo statista SILVIO BERLUSCONI.

angelomaria

Ven, 17/01/2014 - 09:16

che facciano sta benetta legge elettorale alla faccia di bersani che sembra che sia ancora lo stesso er chiavica di sempre e i restanti discustosi a dire poco parlamentari cosi finalmente si potra'fare andare a casa questo governaccio ed e'per questo tutti contro renzi buongirno e buontutto a voi cari lettori

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 17/01/2014 - 09:17

come cambiano i tempi,una personalita' che a torto o ragione e' stato sempre al centro del discorso politico dettando spesso lui l'agenda,adesso e' ridotto a mendicare un incontro con altri per poter riaffermarsi.Segno che renzi ad oggi lo abbia letteralmente spodestato dal centro della scena e segno che il vecchio leader e' in grandissima difficolta'.

evergreen ave

Ven, 17/01/2014 - 09:28

Vola Silvio Vola. Non puoi sbagliare adesso !

qwertyuiopè

Ven, 17/01/2014 - 09:41

No, Renzi non deve incontrare il condannato, se vuol fare qualche riforma non può scendere a patti con che per vent'anni ha fatto di tutto per non fare le riforme. Se lo incontra perde oltre il 50% dei suoi elettori.

michetta

Ven, 17/01/2014 - 09:56

Il tanto auspicato momento in cui doveva accadere qualcosa, e' arrivato prima ancora di quanto sperassimo. Se due persone, sono avvedute, logiche, pratiche, attente e rispettose, troveranno SEMPRE un accordo, su qualsiasi problema. Sono certo che Berlusconi, trovera' in Renzi, un attento e responsabile interlocutore e prima di quanto si aspetti, si arrivera' perfino alla soluzione piu' accettabile da ambedue gli schieramenti. L'importante, e' che le linee laterali ai due Capi, si allontanino e stiano ZITTE. Forza Silvio e perche' no, forza Renzi! Dimostrate al Capo dello Stato, soprattutto, che se lo volete voi, il risultato e' garantito. Amen

xgerico

Ven, 17/01/2014 - 09:57

Hoooo Ragazzi e Renzi che a proposto la legge elettorale, Silvietto per farsi "bello" si è semplicemente accodato (forse).

Ritratto di ADM

ADM

Ven, 17/01/2014 - 09:59

Quando la finiranno di recitare una pessima commedia, sarà sempre troppo tardi! Impossibile il copione da inventare , anche al miglior autore! Non credo...esista!!! Purtroppo, mi vergogno d'essere italiana! E me ne dolgo assai! Buona giornata.

LAMBRO

Ven, 17/01/2014 - 09:59

E' OVVIO CHE IN QUESTE PAGINE CI SIANO DEI TRINARICIUTI AI QUALI PIACEREBBE UN REGIME STALINISTA ( CHE HA FATTO 100 MILIONI DI MORTI). MA RENZI SA BENISSIMO CHE LA CONDIVISIONE CON AUTOREVOLI PERSONAGGI DELLA VITA ITALIANA PUO' SOLO GIVARGLI NEL PROCESSO DI ROTTAMAZIONE DEI TRINARICIUTI DINOSAURI DIFENSORI DEL MURO DI BERLINO.

xgerico

Ven, 17/01/2014 - 10:00

@qwertyuiopè- Se lo incontra perde oltre il 50% dei suoi elettori..................Se fa "l'accordo", con lui, la prossima volta rivoto M5S!

Ritratto di falso96

falso96

Ven, 17/01/2014 - 10:03

La politica è "puttana" ma .... Ho la strana sensazione che Renzi dia il via alla fine di un ventennio di litigi sinistri per il potere, e (lo dico a bassa voce )sia il segno di cambiamento e forse si inizi a guardare anche agli italiani???!! fosse cosi!! ma ci sono ancora troppi sinistri indottrinati che quando sentono il nome Berlusconi .... voglio dire a loro .. adeguatevi, i tempi cambiano...e rispondendo ad un sinistro dico che D'alema e compagni QUELLI sono spariti, loro SI' che sono costretti a "mendicare" uno sgabello!! nel sottoscala! Berlusconi era ed è IL CAPO DI UN PARTITO e neanche tanto piccolo!!!! Lo dimostra il fatto che Renzi è andato da Berlusconi non da D'alema e compagni, di loro se ne è ... a tirato dritto!!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 17/01/2014 - 10:04

Secondo me da una riapertura del dialogo fra il PD di Renzi e Forza Italia di Berlusconi sulla legge elettorale, non può che essere una svolta positiva per il Paese. Spero che l'approvino, 'sta benedetta elettorale e che non si limitino a questo, considerato che gli italiani non mangiano "pane e legge elettorale". Sarebbe più che mai auspicabile che si facciano al più presto le famose riforme costituzionali, in modo che quando si tornerà al voto si potrà ottenere un Parlamento più snello, l'eliminazione delle Province, forse anche l'elezione diretta del Presidente del Consiglio o del Presidente della Repubblica sul modello francese (c.d. semi-presidenzialismo), una semplificazione della ripartizione delle competenze fra Stato e Regioni con una modifica del tutolo V della Costituzione, ecc. Del resto, dicono i costituzionalisti, la legge elettorale è strettamente connessa con la forma di governo, per cui, se per esempio si dovesse scegliere il maggioritario con doppio turno alla francese, sarebbe coerente anche col modello del semi-presidenzialismo. Naturalmente servirebbe anche un cambio di governo: via Letta, e dentro Renzi e una sua squadra non sgradita a FI ...

Ritratto di falso96

falso96

Ven, 17/01/2014 - 10:07

qwertyuiopè: dove eravate con la capa quando lo avete eletto???? Renzi non è stupido come pensa Lei

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 17/01/2014 - 10:12

#qwertyuipé. Ma, dove vive lei?su Marte oppure sulla Luna?!guardi che Berlusconi ha presentato ben 41 riforme per rimordernare l,Italia, é 41 riforme sono state bocciate dalla Consulta formata da giudici komunisti, non scriva cazzare e si informi meglio perche se c,é un partito politico in Italia che non vuole fare le riforme questo é il PDPCI che e alleato con i Giudici e Magistrati, é che non accetterá mai di fare la riforma della Giustizia che porterebbe 100ia di miliardi di euro in Italia di investimenti esteri!, l,ignoranza é la balordaggine che avete a sinistra é fenomenale per questo voi komunistronzi siete SEMPRE! presi per il fondelli da tutti!.

El Chapo Isidro

Ven, 17/01/2014 - 10:14

Il miglior regalo per il Movimento 5 Stelle è proprio questo...vedere colui che dice di essere il nuovo stringere un patto con il vecchio pregiudicato! E il M5S come sempre, lo aveva predetto con largo anticipo. Grazie renzi!

El Chapo Isidro

Ven, 17/01/2014 - 10:24

La politica italiana non si smentisce mai, ma è proprio grazie a simili comportamenti che il M5S continua a crescere, grazie renzi! Naturalmente mi aspetto a breve un sondaggio totalmente manipolato dove direte che il M5S contuna perdere voti, sarebbe solo la conferma di quello che nel web non è più un segreto.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 17/01/2014 - 10:38

Quante chiacchiere sul nulla. Ci sono da riscrivere le regole ed è giusto che tutti siano coinvolti, anche Berlusconi.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 17/01/2014 - 10:45

El Chapo Isidro, voi del M5S siete sempre gli stessi, attestati su posizioni ideologiche di demonizzazione dell'avversario, per niente pragmatiche. Secondo voi gli italiani dovrebbero mangiare pane e anti-berlusconismo, e le riforme si possono rinviare al 2050 ...

Rossana Rossi

Ven, 17/01/2014 - 10:45

Vai Silvio, lascia gracchiare le cornacchie rosse, bene o male devono ingollare il boccone che in fondo sei sempre tu il protagonista.......

xgerico

Ven, 17/01/2014 - 10:46

@LAMBRO- Anche a lei l'orologio del tempo si è fermato!? O gli si è rotta La TV con fermo immagine del simbolo "falce e martello?

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 17/01/2014 - 10:50

Non sono d'accordo con quanti dicono che questo incontro farebbe perdere consenso a renzi e ne dannegerebbe l'immagine.Dimenticate il particolare che il toscano punta a prendersi i voti dei tantissimi milioni che hanno gia' abbandonato il cav per manifesta delusione e che magari si sono rivolti a grillo o si sono astenuti.Ebbene chi non ha apprezzato l'immobilismo intransigente dei 5stelle o chi si e' astenuto potrebbe prendere in considerazione renzi qualora porti a casa queste riforme,senza stare a fare troppp lo schizzinoso.

xgerico

Ven, 17/01/2014 - 11:05

@liberopensiero77- Scusa se mi intrometto. Quando un "palazzo" ha le fondamenta crepate, è inutile, tenerlo in piedi. Prima lo butti giù e poi ricostruisci ex novo!

mima64

Ven, 17/01/2014 - 11:16

SI INCONTRERANNO AL BAR DELLO SPORT...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 17/01/2014 - 11:18

Temo che il Cav., nella fregola di alleanze ideologiche che portino ad elezioni anticipate, ci farà ingoiare, dopo lo svuotacarceri, un altro paio di rospi. Ius soli e unioni civili. La politica non è forse l'arte del compromesso? Sulla testa dei propri elettori.

xgerico

Ven, 17/01/2014 - 11:18

@Agrippina 10.50 Hai ragione! Io sono uno di quelli!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 17/01/2014 - 11:27

xgerico - 11.05. Non potresti essere più chiaro invece di parlare per metafore? Cosa vuoi dire, non ti basta la prospettiva di fare le riforme costituzionali?

francesconeglia

Ven, 17/01/2014 - 11:39

Il segretario Renzi, (presto Premier) e' l'ARIETE che hanno prodotto i "FORCONI" e con l'ex Premier Berlusconi (mai decaduto) o con chi per lui, si puo' ristabilire, con le parti buone dei partiti e dell'elettorato, le giuste condizioni di vita nel nostro Paese. Piaccia o meno e' cosi. Gli intrighi o inciuci di corte, da anni ormai, hanno prodotto disperazione e suicidi, disoccupazione e poverta' e il motivo di tanta rovinosa decadenza viene attribuito al ventennio berlusconiano. Ma perché non ci domandiamo mai quanto questo "FAR CREDERE" puo' essere una menzogna? CITTADINI-CONNAZIONALI-ITALIANITUTTI- le massonerie deviate, denunciate a gran voce dal magistrato Paolo Ferraro, VOGLIONO DISTRUGGERCI, VOGLIONO ANNIENTARCI!! E I POLITICI, QUASI TUTTI: O VECCHI O COLLUSI O CODARDI, NON CI DICONO NIENTE, si occupano solo di gay, di immigrati e dei cazzi loro. Berlusconi e Renzi sono: IL CENTRO-DESTRA E IL CENTRO-SINISTRA, e debbono per forza unire le forze per portare l'Italia e gli italiani, fuori da questa tempesta assurdamente e criminalmente indotta-provocata-architettata, RIPETO, per farci fuori. E' necessario che tutte le menti pensanti, di destra di sinistra e di centro, facciano uno sforzo comune per far si che quest'unica, e forse ultima, possibilita' si attui.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 17/01/2014 - 11:48

@R.Rossi mi scusi signora,non mi interesso di cornacchie ma sorprende la sua affermazione.Quale protagonista sarebbe oggi B. se e' costretto ad inseguire renzi ed accettare le condizioni che questi gli impone,mentre l'unica richiesta fatta dal suo,l'election day,non viene nemmeno presa in conto?Mi pare che il protagonista sia Renzi tenendo conto che protagonista non e' sinonimo di qualita' assoluta.

xgerico

Ven, 17/01/2014 - 12:13

@liberopensiero77- Mi riferivo al messaggio delle 10.45. Scusami.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 17/01/2014 - 15:35

dai, metti questa x sulla carta del salumiere renzi, gongolati davanti alla telecamera poi prendi sù le tue quattro cose e presentati a san vittore. LeADER condannato.