Grillo torna a teatro: farà comizi a pagamento

Tour durante la campagna elettorale per le Europee: assistere allo show politico Te la do io l'Europa costerà fino a 33 euro

Comizio a pagamento. Con tanto di biglietti divisi per fasce: 20 euro, 26,50, 33 per le poltrone migliori. Beppe Grillo inaugura la campagna elettorale per le Europee con un tour di otto performance in giro per l'Italia: si parte da Catania il 1 aprile, si prosegue attraverso altre sette piazze strategiche del Paese, fino a Milano e Roma. Il titolo dello spettacolo è «Te la do io l'Europa», perfetto dunque per puntare il dito contro la Ue e l'euro che Grillo considera il padre di tutti i mali. Ora ci siamo, l'appuntamento con le elezioni si avvicina e il comico genovese va all'attacco. Anche nelle forme. La novità è proprio l'idea di abbinare l'happening ai temi incandescenti dell'europolitica. Così Grillo può unire l'utile al dilettevole. E trova il sistema per finanziare, almeno in parte, la sua crociata contro Bruxelles. «Un mostro - si legge nella presentazione dello spettacolo - si aggira per l'Europa. Si chiama euro. Chi lo ha frequentato è finito spesso in miseria».
I toni sono quasi apocalittici, come spesso capita a Grillo che nelle sue arringhe fa a pezzi Roma e non risparmia nemmeno la Ue. «Interi Stati - prosegue il leader del Movimento 5 Stelle - sono diventati debitori di una banca, la Bce. Se non paghi, al posto del mafioso, arriva la troika che è molto peggio. L'Europa politica si è trasformata in un incubo finanziario».
E Grillo è pronto a raccontare la sua verità agli italiani, giusto nelle settimane precedenti il voto europeo. Si comincia dal Palacatania, poi si passa a Napoli, Ancona e Milano. Otto show in tutto, con i fuochi d'artificio finali al Palalottomatica della capitale il 14 aprile. È probabile che in questo modo si risolvano una volta per tutte le dispute sull'affluenza ai comizi del leader 5 Stelle. Il botteghino dà risultati certi e non avremo le tradizionali versioni contrapposte: i grillini che rivendicano folle oceaniche e la polizia che immancabilmente ridimensiona le manifestazioni e i numeri.
Già a Genova, al Vaffa Day, Grillo era stato chiaro: «Faremo un referendum per uscire dall'euro». E giù fendenti contro Bruxelles, contro l'euro, contro la burocrazia targata Europa, contro l'altra casta. I toni di Grillo, paradossalmente, tendono a coincidere con quelli antieuropei di Matteo Salvini, il leader della Lega. E almeno in parte si sovrappongono a quelli del Cavaliere che pure è molto duro nei confronti di Bruxelles. Facile immaginare uno spettacolo punteggiato da battute corrosive e assoli irresistibili con corredo di applausi da parte di un pubblico militante. «Io non voglio discutere con la Merkel - aveva spiegato al Vaffa Day di Genova - io voglio parlare con quelli che hanno i nostri stessi problemi: la Francia, la Grecia, il Portogallo, la Spagna». E ancora: «La Germania è l'unico Paese che si è avvantaggiato con l'euro».
Probabile che sul palco si affacci un Grillo pirotecnico, incendiario, carico di effetti speciali. Un Grillo che dovrebbe lanciare a breve l'impeachment contro Giorgio Napolitano, colpevole a suo giudizio di aver strangolato la democrazia. Insomma, il tribuno dei 5 Stelle cercherà di sfruttare fino in fondo la sua carica antisistema e capitalizzerà la guerra senza se e senza ma al Palazzo. Ma lo farà passando attraverso la sua professione di comico. Gli spettatori sono avvisati: in coda e con i contanti per il biglietto. Il copione è già scritto: Grillo dichiarerà la bancarotta del Palazzo, anzi dei palazzi romani e di quelli europei, e chiederà il voto. Subito. Per governare in solitudine. Così, il guru e i suoi discepoli parleranno in rete e si ritroveranno sotto i tendoni delle grandi città per uno show che profuma di urne contro l'Europa matrigna. Ecco, Grillo si riconferma: un professionista dello spettacolo della politica. Un occhio alla platea, l'altro all'incasso della serata.

Commenti

angelomaria

Mar, 28/01/2014 - 08:58

prima li usa ora li sfrutta che beone d'un grillone sull'orlo del burrone!!!mi sento poeta stamani!!!

Mario C.

Mar, 28/01/2014 - 09:12

Con questa trovata Grillo mostra il suo vero volto di sciacallo che cavalca la crisi per arricchirsi ulteriormente con i suoi nonsense sparati a caso. Gli auguro vivamente un clamoroso FLOP.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Mar, 28/01/2014 - 09:29

Comizi a pagamento? Niente di male se il pagamento è volontario. Molto peggio è quando il comizio è compensato con denari sottratti alla collettività.

Ritratto di ...renzusconi...

...renzusconi...

Mar, 28/01/2014 - 09:37

Beppe nel suo Blog e durante i suoi spettacoli continuerà a raccontare agli italiani paganti e non che grande TRUFFA sono il Fiscal Compact e il Mes e che grande TRUFFA è questa neurozona dei banchieri...il M5S è l'unica forza politica in italia favorevole NEI FATTI alla RINEGOZIAZIONE DEGLI ACCORDI CAPESTRO ANTI ITALIANI STIPULATI DA SERVI DEI MASSONI

max.cerri.79

Mar, 28/01/2014 - 09:44

Si chiama finanziare il partito...il vostro cavaliere e i kompagni di sx, invece, li sottraggono dai soldi per la sanità. ..non serve aggiungere altro, se vedete scandalo allora siete da curare

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mar, 28/01/2014 - 09:48

Meglio di chi i comizi li fa coi soldi nostri senza chiederli.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Mar, 28/01/2014 - 09:53

Ci spieghi, l'eccellente Zurlo, perché Grillo che non riceve stipendi di politico o amministratore pubblico, non dovrebbe esercitare il suo mestiere di uomo di spettacolo. Ci spieghi poi, l'eccellente Zurlo, se è più etico che molti politici o amministratori oltre a percepire i relativi emolumenti esercitino anche la libera professione. .... e magari anche bustarelle. Ci spieghi, l'eccellente Zurlo.

gianni59

Mar, 28/01/2014 - 09:55

Beh..scusate ma non è giusto sovvenzionarsi da soli il proprio partito? Invece di prendere soldi pubblici?

sardo

Mar, 28/01/2014 - 10:08

lui il comico lo fa per lavoro quindi è giusto che i suoi spettacoli siano a pagamento. Io sarò ben lieto di partecipare pagando perché so che se li merita tutti, fa ridere e sa risvegliare le coscienze. la sua attività politica poi è encomiabile, è riuscito ad avvicinare i cittadini alla politica e li ha resi coscienti delle malefatte della partitocrazia e delle logiche massoniche dietro le "scelte" europee. Il MES e il Fiscal Compact sono l'ultima truffa perpetrata non dal parlamento europeo ma dai soliti noti che governano la finanza mondiale. Con Grillo un nuovo umanesimo...

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 28/01/2014 - 10:10

Se uno va a sentire Grillo, volontariamente pagando per questo, il problema dove sarebbe?

sardo

Mar, 28/01/2014 - 10:10

poi ribadisco il concetto, meglio guadagnarseli onestamente i soldi pagandoci le tasse che rubarli alla collettività ed evadere attraverso le societa offshore (vi ricorda qualcuno?). almeno il primo fa ridere...il secondo pure....

KARLO-VE

Mar, 28/01/2014 - 10:12

Grillo che non è in parlamento e non prende soldi pubblici torna a fare il suo lavoro e a guadagnare con il suo lavoro, e se lo fa bene guadagna altrimenti ci rimette, non è come certi parlamentare che eletti in parlamento prendono soldi pubblici e continuano a fare il lavoro che facevano prima vero Ghedini & Longo ecc. ecc.?

a.zoin

Mar, 28/01/2014 - 10:13

Allora pure lui è un mangiapane a tradimento !!! Uno stipendio dallo stato, più i comizzi a pagamento. È proprio "UN PAGLIACCIO". HA!HA!HA!

jakc67

Mar, 28/01/2014 - 10:14

Proprio fessi i pentas... tonti! Vi ha già detto che se non vince te le europee vi molla, capito o no? Tanto lui tra il reddito del blog e la popolarità riconquistata alla faccia vostra...

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 28/01/2014 - 10:18

non penso riuscirà a tenere gli spettacoli se parla male dell'Europa verrà inquisito o arrestato prima o durante gli spettacoli, infangato a dovere dai media e messo fuori gioco come tanti altri prima di lui. Solo i popoli sottomessi uniti tra loro potranno combattere e vincere il Nuovo ordine Mondiale con l'aiuto del popolo ebraico.

Gyro

Mar, 28/01/2014 - 10:31

Se sei contro l' Euro, le toghe ti faranno fare la fine di Craxi...

BlackMen

Mar, 28/01/2014 - 10:39

Mario C.: voglio metterla dinnanzi alla sua follia ed irrazionalità...se si finanzia la politica con i soldi pubblici sono dei ladri. Se lo fanno con iniziative autonome e private (come quella di Grillo) sono degli sciacalli. Nella sua testolina che dovrebbero fare???....stampare banconote false la soddisferebbe. Fate pace col cervello una volta per tutte!

Noidi

Mar, 28/01/2014 - 11:11

@a.zoin: Mi scusi, ma stavolta ha dimostrato tutta la Sua ignoranza. Da quando Grillo prende soldi dallo stato??????

maxaureli

Mar, 28/01/2014 - 11:23

Non vedo quale sia il problema....

denteavvelenato

Mar, 28/01/2014 - 11:31

Nessuno, obbliga nessuno, a spendere 33 euro, è una libera scelta.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 28/01/2014 - 11:34

@a.zoin. Dai, ci spieghi quale stipendio percepirebbe Grillo dallo Stato? No, giusto per capire fino a che livello siete stati indottrinati tu e tanti altri!

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mar, 28/01/2014 - 12:18

Per fare soldi è tutto buono, vuoi vedere che poi è un sistema per aggirare la stupida legge della par condicion, lui ufficialmente è un comico, bella trovata, truffaldina come il personaggio, ma bella.

hectorre

Mar, 28/01/2014 - 12:27

non discuto le sue idee o chi lo vota ma forse qualcuno ha dimenticato che dall'alto dei suoi introiti milionari ha chiesto il camper in prestito!!....lui di sacrifici economici per il partito non ne fa....ribadisco,non fatelo passare per martire o benefattore.....semplicemente sa fare soldi...per se stesso.

porthos

Mar, 28/01/2014 - 13:03

Un modo come un altro x autofinanziarsi legittimamente. In fondo NESSUNO obbliga gli eventuali spettatoriad andare ateatro, secivanno è per liberascelta, quindi, pur non essendo ASSOLUTAMENTE filogrillino, non ci vedo niente di male. In fondo, ognuno, coi soldi propri, ci può fare quelche vuole.

Ritratto di ersola

ersola

Mar, 28/01/2014 - 13:37

che problema c'è? sono forse soldi pubblici? chi vuole paga chi non vuole non ci va,anche l'unità ha pubblicato questo scoop ed è stato sommerso di critiche.

il corsaro nero

Mar, 28/01/2014 - 13:59

Grillo mi sta particolarmente sulle scatole, quindi non andrò certamente a vedere i suoi comizi. Premesso questo, non vedo dove sia il problema, se ci sono persone a cui piace come comico o come politico, ovvero entrambe le cose e vogliono andarlo a vedere pagando di tasca loro, liberissimi di farlo. L'unico consiglio che posso dargli è di moderare il linguaggio poichè quando si attacca l'UE la Magistratura ha mille orecchie!!!

Ritratto di ersola

ersola

Mar, 28/01/2014 - 14:03

grillo viene pagato per essere ascoltato mentre altri pagano per farsi ascoltare organizzando pullman con tanto di pranzo al sacco.

il corsaro nero

Mar, 28/01/2014 - 14:10

@ hectorre- da buon genovese!!! finchè trova qualcuno disposto a prestarglielo perchè dovrebbe comprarselo?

fabiou

Mar, 28/01/2014 - 14:19

mario C deve vergognarsi. chi sfrutta grillo? lavora onestamente e guadagna. che male c'è? mario c. appartieni alla casta??

albertzanna

Mar, 28/01/2014 - 14:51

MA QUALCUN AVEVA DUBBI CIRCA LA NATURA DI GRILLO?? Nell'antichità si chiamavo saltimbanchi o giullari, il loro compenso era d'essere mantenuto dal signorotto di turno, e se capitava gli fregavano anche qualche ducato dalla borsa. E' da una vita che Grillo esercita quella professione, ed il suo modo di fregare dei ducati dalla borsa dei signori e quello attuale, dare ad intendere che ha inventato un partito, avere altri saltimbanchi al suo servizio, come Ersola, fare il buffone, che gli è congenialissimo, ed ora portare al volgo la nuova parola magica, ma se la volete sentire dovete pagarmi 33 ducati ciascuno. Già lo fa da quando ha aperto il suo blog, dove i gonzi entrano ed ogni click di topo (mouse, per i culturati) gli procura una entrata pubblicitaria che riscuote in un paradiso fiscale, perché non continuare a farlo ora ritornando a fare il suo vero mestiere nei teatri di periferia, il giullare che fa ballare i suoi elettori al suono delle sue melodie ""arrendetevi, siete circondati!!!""....... Già il Parlamento italiano era squalificato, allora. Ora con l'ingresso dei suoi brancaleoni è diventato veramente la "corte dei miracoli" attorno alla chiesa di Grillo. Una nuova forma di Scientology, ed essendo Grillo sempre stato uno stracomunista, come diceva Prodi nei suoi comizi "mo che male c'è a promettere un po' di felicità, Sciorboleeee....!! e sotto i baffi ridacchiava, "anche stavolta glielo metto nel sedere". Povera Italia che è arrivata ad avere gente così nella sua politica! Almeno Mussolini l'Italia l'amava sul serio. Albertzanna

ugsirio

Mar, 28/01/2014 - 15:04

Se la tenga

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mar, 28/01/2014 - 15:09

Come può questo ciarlatano affermare che con i pregiudicati non si possono fare accordi sulla legge elettorale mentre la sua fedina penale non è immacolata. Si è sempre distinto per dire no ad ogni iniziativa e poi si lamenta del porcile in cui siamo caduti. Non puoi lamentarti che la tua casa fa schifo se poi non muovi un dito per ripulirla ..... secondo regole democratiche.

giovanni PERINCIOLO

Mar, 28/01/2014 - 15:13

Per una volta tanto non ne faccio una colpa a grillo! Mi fanno solo pena i cerebrolesi disposti a pagare per andare a vedere il loro capoccia dispotico, gli stessi per intenderci che hanno fatto tanto spirito a proposito dei due euro pagati dagli elettori alle primarie del pd!

jakc67

Mar, 28/01/2014 - 18:39

Scialli, raga, che grillo si è tranquillamnte so domi..ato solo i pentas alla fine, anzi, alcuni con la capacità cerebrale e sopratutto comunicativa di una scimmia li ha pure elevati a cittadini onorevoli con famigliari portaborse al seguito, quindi abbiate un po di compassione per gli altri, quelli che gli hanno creduto e pure quelli che aspettavano il loro turno per diventare onorevoli facendo a gara, per farsi notare, a chi le sparava più grosse contro tutto, facendo regolarmente lovunque a figura dei babbei... lui in fondo è un grande, altro che il pifferaio magico. ?.

Ritratto di ...renzusconi

...renzusconi

Mar, 28/01/2014 - 19:15

leopardi50 - sono gli italiani che possono e devono ripulire il porcile

jakc67

Mar, 28/01/2014 - 19:57

e sono pure convinti che il grillo sparlante stia sacrificando qualcosa per la causa, capito!!!! poveri fessi: quello si è accorto che comincia la discesa e li molla...