Il Pdl: 40 miliardi da sbloccare subito per le imprese

Brunetta e Capezzone presentano al governo un'interpellanza urgente e una mozione per anticipare al secondo semestre 2013 tutti i pagamenti delle Pa

Quaranta miliardi da sbloccare subito per dare uno choc all’economia italiana, anticipando al secondo semestre 2013 tutti i pagamenti delle Pubbliche amministrazioni alle imprese. Questa la proposta di Renato Brunetta e Daniele Capezzone che questa mattina hanno convocato una conferenza stampa per spiegare l’interpellanza urgente e la mozione che presenteranno al Governo. “Questi sei mesi cominciati da pochi giorni – ha spiegato Brunetta - sono cruciali o per fare uscire l’Italia dalla crisi o per farla sprofondare, sarebbe uno spreco perderli in ritardi burocratici. In questa maniera si raggiungono tanti risultati: si da respiro all’economia italiana, si fa più gettito dal punto di vista dell’Iva in modo tale da coprire il mancato incremento dell’Iva di un punto (dovrebbero venire fuori 4 miliardi quindi il doppio di quello che serve per coprire l’Iva); si migliorano le aspettative e il clima”. Per Brunetta questa è l’unica vera occasione per dare un impatto immediato sull’economia cosa che non può fare da solo il decreto lavoro. Su Iva e Imu ci sono “ancora forti problemi”.
“Quaranta miliardi in sei mesi – ha continuato Brunetta - è una massa enorme che potrebbe avere il pregio di cambiare veramente il segno dell’economia italiana lasciando un’eredità positiva al 2014 e, quindi, facendoci uscire finalmente dalla crisi e dalla recessione. L’Europa è d’accordo, le imprese sono d’accordo, la legge c’è già, i soldi ci sono, non si appesantisce il deficit e c’è anche la possibilità poi di utilizzare il sistema bancario con il suggerimento che è stato fatto dal professor Bassanini per raddoppiare e cioè fare altre 40 mld in parallelo o nel 2014, attraverso le garanzie dello Stato al settore bancario per anticipare il restante delle risorse necessarie per pagare gli altri 40 mld di debiti accumulati”.
“Sembra la scoperta dell’acqua calda – ha concluso Brunetta - eppure stiamo lottando per far acquisire dal Governo questo genere di orientamento. Che il Paese muoia perché incapace di dare una risposta forte dal punto di vista burocratico mi sembra ben triste.Questo è lo choc di cui l’Italia ha bisogno, una cifra di questa portata tutta insieme non si è mai vista nella storia dell’economia italiana”.
Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 02/07/2013 - 12:06

Quando c'è da tassare il giorno dopo è già tutto pronto, quando c'è invece da pagare ci sono 1000 ostacoli. Bravissimi.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mar, 02/07/2013 - 12:07

Ma questi sarebbero i massimi esperti in economia? Cosa significa "dovrebbero venire fuori 4 miliardi": facciamo i conti sulle ipotesi e gli auspici? I 40 miliardi da sbloccare su quale conto corrente sono su quello di un pensionato al minimo? "i soldi ci sono" e finora cosa hanno aspettano per metterli in circolo? Dopo la scoperta dell'acqua calda quale altra preziosa strada ci vogliono indicare: non vorrei che il malato a forza di terapie muoia intossicato dai farmaci.

Libertà75

Mar, 02/07/2013 - 12:14

ma va? i debiti si pagano, comunque brunettino, lo stato ci ha già incassato i soldi, giusto se qualche fornitore ha fatturato in sospensione di IVA, ma le altre tasse se le è già riprese lo Stato, che diciamolo, si aggira intorno ai 25miliardi sui 40.

gustavo

Mar, 02/07/2013 - 12:18

I casi sono due, o l'on. Brunetta è impazzito e allora bisogna metterlo in manicomio, o come da grande economista qual'è, dice la verità e allora bisogna mettere in manicomio tutti quelli che si oppongono a questo suo disegno.

fraktal

Mar, 02/07/2013 - 12:36

In questo caso si tratta di debiti già contratti e da saldare, ma, in pratica, l'on. Brunetta suggerisce allo Stato di aumentare la spesa pubblica per rilanciare l'economia! Gli onorevoli Brunetta e Capezzone sono finiti più a sinistra di Nichi Vendola!

Ritratto di salvato502000

salvato502000

Mar, 02/07/2013 - 12:57

sono un piccolo imprenditore sel settore edile, sbloccano 40 -50 o anche piu miliardi per pagare i debiti arretrati, e gia' una bella boccata di ossigeno per le imprese, ma la crescita il risveglio economico si ottiene sbloccando i lavori, le grandi opere gli appalti anche piccoli appalti. io chiedo a questa specie di ominicchi politici ,,sdapere voi o meglio avete voi una pallida idea di quante categorie di lavoro si risveglierebbe sbloccando il settore edile? pensateci e portatevi i compiti a casa ...

edoardo55

Mar, 02/07/2013 - 13:31

Le imprese vanno pagate tutte per l'intero importo, con denaro o titoli spendibili. Cosi si rilancia l'economia. Serve un partito per uscire dall'euro e ripristinare la sovranità monetaria. Se i partiti tradizionali non lo capiscono, lo farà un partito nuovo, con gente nuova e cervelli pensanti.

Ritratto di Tristano

Tristano

Mar, 02/07/2013 - 13:54

Ma cosa siete fuori ?? Che titolo è: "...Debiti Pa, il Pdl al governo: "Ora sblocchi i 40 miliardi che spettano alle imprese". Guardate che il PDL E' il Governo e al Governo (insieme al PDmenoL)

Ritratto di ILpoliticante

ILpoliticante

Mar, 02/07/2013 - 13:59

il pdl è da decenni al governo, cosa ha fatto in questi anni?

cicero08

Mar, 02/07/2013 - 14:13

E' a questa indecente subdola doppiezza che si riferiva Grasso nelle sue recenti esternazioni. Tra l'altro il Napoleone in sedicesimi era membro di wuel governo sotto cui i debiti della P.A. cominciarono a gonfiarsi a dismisura con lo sciagurato Tremonti ed il premier a far finta di nulla

'gnurante

Mar, 02/07/2013 - 14:15

ah, Brunetta e Capezzone. Allora...

Azzurro Azzurro

Mar, 02/07/2013 - 14:26

salvato502000 Se vuoi sbloccare l'edilizia devi eliminare l'imu.

Atlantico

Mar, 02/07/2013 - 14:37

Ma 'sti famosi 40 miliardi sono maturati tutti dal dicembre 2011 o c'erano anche prima ai tempi di Brunetta ministro del governo Berlusconi ? Eheheheheh

Titanio

Mar, 02/07/2013 - 14:57

M aBrunetta lo ha capito che anche LUI è al Governo? che lo sostiene? ma chi vuole prendere per il kulo?

Azzurro Azzurro

Mar, 02/07/2013 - 15:05

Ragazzi dobbiamo remare tutti per la stessa sponda se no e' finita e falliamo. Lasciamo da parte le ideologie e seguiamo un programma Liberale...meno tasse possibili

Roberto Casnati

Mar, 02/07/2013 - 15:08

Per quanto so di pubblica amministrazione ogni appalto, ogni commessa, è sottoposta a gara che, prima di essere indetta, deve avere la copertura finanziaria, ovvero lo stanziamento vien fatto prima di indire la gara; pertanto quei 40 (quaranta) miliardi sono, o dovrebbero, essere disponibili da tempo e, se hanno "preso un'altra strada" questo si chama furto, FURTO! Non c'è altro termine; un altro dei mille furti perpretati dal governo Monti con il "placet" di Napolitano!

Giorgio1952

Mar, 02/07/2013 - 15:09

Ma quando era lui ministro della PA perche'non ha pagato i debiti! Adesso dice agli altri di trovare 40 miliardi sull'unghia, che poi sono l'1 per cento del debito pubblico e non ci vuole niente a risparmiarli, come dice l'altro grande economista Berlusca. L'unico che capiva qualcosa era Tremonti ma lo hanno cacciato, almeno prendano Giannino che pur senza laurea dice cose intelligenti.

Giorgio1952

Mar, 02/07/2013 - 15:14

Cominciate a pagarvi gli stipendi da parlamentari con titoli di stato da tenere fino alla scadenza, non devono essere negoziabili.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 02/07/2013 - 15:37

Perché qualche tanghero di magistrato non indaga, con anche meno di centomila intercettazioni, il Ragioniere delle Stato per gli ammanchi di cassa? Fatemi indovinare... Forse perché è in torta anche lui? (Col suo capo, e il capo del suo capo, e il capo del capo del capo...)?

mzee3

Mar, 02/07/2013 - 15:45

Bravo Brunetta! Peccato che non abbia aggiunto "cazzo!" Una decisione che anche il governo in cui lui era presente avrebbe dovuto prendere ma soccome era piccolo e brutto non lo hanno ascoltato. Gli dicevano: taci tu che sei piccolo"! Non ha ancora spiegato che lui voleva dare i soldi ma c'era sempre qualcuno che diceva no. E' una bella scusa per essere messo in primo piano(sopra un piedistallo altrimenti non lo si vede!)

petra

Mar, 02/07/2013 - 15:53

Mi meraviglio come gli imprenditori non siano ancora scesi in piazza per pretendere quanto gli spetta in termini di saldo dei crediti dallo stato, rivolgendosi magari a tribunali internazionali e assolutamente conguagliare tasse con crediti. E' inconcepibile dover pagare quando si è a credito. Smettetela di lavorare per una volta e pretendete quanto vi spetta.

Reginaldo Danese

Mar, 02/07/2013 - 16:28

SONO I MILIONI CHE SI E' MANGIATO SILVIO?

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 02/07/2013 - 16:30

Questi due ogni giorno ne sparano una per attirare l'attenzione. Prima facevano ridere adesso sinceramente mi fanno pena. (Cit. da un cretino qualunque)

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Mar, 02/07/2013 - 16:59

Attenzione però. Non vorrei che una volta incassati i 40 miliardi, le imprese anzichè rimetterli in circolo per rilanciare l'economia, li trasferissero all'estero andando così ad aumentare il già cospicuo ammontare di denaro esportato illegalmente.

wotan58

Mar, 02/07/2013 - 17:19

Se lo stato non paga entro i termini (max 30gg) il responsabile DEVE finire in galera. PUNTO. Va bene? Se si, ok. Se no, studiamo altre forme alternative alla galera, più convincenti. E gli si confischino i beni.

petra

Mar, 02/07/2013 - 19:24

Il corvo. E anche se fosse. Sono soldi loro, purchè lo facciano in maniera legale, fanno quello che vogliono dei loro soldi, come fa lei, nè piu' nè meno. O pensa che le imprese siano enti di beneficenza?!

petra

Mar, 02/07/2013 - 19:38

Se questa volta lo stato non paga fare causa e chiedere i danni. Portarlo fino al tribunale per i diritti dell'uomo. Ci sbeffeggieranno in tutto il mondo ma almeno avremo avuto un po' di giustizia in questo paese di carnefici.

Bellator

Mar, 02/07/2013 - 19:53

Un consiglio all'On.le Brunetta ed all'On.le Capezzone,ma tutti gli elettori del Pdl,siamo milioooni !!,non preoccupiamoci se questi quatro esaltati politici, che ci governano,desiderosi di far pagare l'IMU sulla prima casa,aumentare l'IVA,noi ci rifiutiamo pagare l'imposta non solo sulla prima casa,ma su tutti gli immobili che non danno alcun reddito al proprietario,art.53 della Costit.ne e art.1, vediamo a chi appartiene la sovranità della Nazione.A proposito del nostro debito Pubblico,prendiamo ad esempio l'Islanda,dove il debito era superiore,diverse volte, al Pil del Paese,era la bancarotta,ma il popolo si oppose agli accordi fatti dal Governo per ripagare il debito,che fu ripudiato,aprendo un'ichiesta per perseguire i responsabili della crisi,che in Italia sarebbe il Triunvirato-Prodi_Monti-Ciampi,per il disastro causato dall'EURO.Comportiamoci come gli Islandesi che si sono riversati nelle strade urlando lo sdegno,contro Banche e Gruppi finanziari Stranieri,hanno dichiarato DEFAULT(fallimento)cacellando i debiti contratti,mandato a casa la classe politica, responsabile del disastro ed eletto una assemblea per riscrivere la Costituzione.

Cosean

Mar, 02/07/2013 - 20:11

Il PDL al governo o il PDL è al Governo? HaHaHa! Non esagerate a prendere per il culo i vostri boccaloni preferiti. I Berlusconiani che vi leggono potrebbero anche capirlo!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 03/07/2013 - 00:37

E' dal governo delL'AVVOLTOIO MONTI che ci parlano del pagamento dei debiti dello stato. OGGI RIPETONO LO STESSO RITORNELLO SENZA AVER SCUCITO NEANCHE UN CENTESIMO. PAGHIAMO, PAGHIAMO E NON PAGANO MAI.

vince50_19

Mer, 03/07/2013 - 07:10

A parte "remember" et similia per soddisfare il solito giochino "guelfi contro ghibellini" e ragliate varie, ragionieri ed economisti - sconosciuti - dell'ultima e della penultima ora, adesso una cosa sola importa: lo stato deve onorare i debiti contratti, non si deve comportare da prepotente con chi ha fatto la sua parte correttamente. Quindi, Brunetta o non, "egregi" governanti ve la siete presa più che comoda, ergo fuori i soldi e dateli a chi deve averli, razza di...

vince50_19

Mer, 03/07/2013 - 07:10

A parte "remember" et similia per soddisfare il solito giochino "guelfi contro ghibellini" e ragliate varie, ragionieri ed economisti - sconosciuti - dell'ultima e della penultima ora, adesso una cosa sola importa: lo stato deve onorare i debiti contratti, non si deve comportare da prepotente con chi ha fatto la sua parte correttamente. Quindi, Brunetta o non, "egregi" governanti ve la siete presa più che comoda, ergo fuori i soldi e dateli a chi deve averli, razza di...

Alberto Gammi

Mer, 03/07/2013 - 09:04

Che ridere, il governo che critica il governo, ma per quanto ancora ci prenderete per i fondelli???

m.m.f

Mer, 03/07/2013 - 10:01

............DOPO L'ESTATE ANDIAMO ANCHE NOI A CHIDERE GLI AIUTI A BRUXELLES...........ANDIAMO A FARE COMPAGNIA A GRECIA PORTOGALLO E IRLANDA. VERRA' LA TROIKA ALMENO LORO LE RIFORME LE FANNO!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Mer, 03/07/2013 - 11:57

Parlano di evasione fiscale senza guardare quello che fa il Governo, incassare subito, poco importa se la stretta porta tanti al suicidio. Pagare i debiti accumulati? Neanche a pensarci, proclami e basta. Questo si che è uno schifo.

linoalo1

Mer, 03/07/2013 - 12:22

Ma perchà?Lasciamoli allo Stato!Lui li protegge come una Banca!E invece noi.mani bucate,li spendiamo subito!Lino.

donati

Mer, 03/07/2013 - 12:36

bravi Brunetta e Capezzone...!! ce ne ricorderemo alle prossime votazioni !!