E a San Siro intere vie sono sommerse dai rifiuti

Montagne di immondizia abbandonata in strada. Sardone (Forza Italia): «Comune fermo»

Intere vie della città coperte da montagne di rifiuti ingombranti. E il Comune non ha un progetto per contrastare questo fenomeno sempre più diffuso. Lo denuncia Silvia Sardone, consigliera di Forza Italia. Oggi l'angolo più critico sembra quello tra via Paravia e via Preneste: «Uno spettacolo da terzo mondo - commenta - con una quantità enorme di rifiuti, tali da far supporre che siano stati liberati in mezzo alla strada, senza l'intervento di nessuno, gli arredi di uno o due appartamenti in zona. Tra porte, materassi, lavatrici, divani, librerie e ruote la scena di desolante degrado dovrebbe allarmare tutti e in particolare il Comune». Anche nella vicina via Civitali lo scenario è simile. «Ma non è solo la zona di San Siro a essere colpita da questo fenomeno - commenta Sardone - in via Padova ci sono strade laterali (come via Arquà) dove i cumuli di immondizia e rifiuti ingombranti sono quotidianità da anni. Nonostante il grande impegno di Amsa risulta evidente la necessità di un piano del Comune per contrastare questo fenomeno». «Purtroppo - prosegue la consigliera azzurra - di fronte alle mie numerose segnalazioni nel tempo ho sempre riscontrato la disattenzione della sinistra a Palazzo Marino».

«Ho proposto più volte l'installazione di telecamere nei luoghi più colpiti - spiega la consigliera - per poter provare a sanzionare i colpevoli e il posizionamento di cartelli in varie lingue con l'indicazione di divieto scarico rifiuti pesanti». «Le immagini di degrado legate ai rifiuti ingombranti per strada squalificano l'immagine di Milano - conclude - invito, quindi, il Comune a smetterla con l'immobilismo e a predisporre un piano serio per combattere questa pratica ormai comune a molti quartieri cittadini».

Commenti

joecivitanova

Sab, 30/07/2016 - 14:08

..mah, chissà..di questi tempi..!!.. che siano tutte..opere d'arte..!!..provate a chiedere a Vittorio, Sgarbi..eh..!! g.

Ritratto di trebisonda

Anonimo (non verificato)