Fabrizio Corona, lite in discoteca: 'Ti prendo a costo di tornare in galera'

Il video mostra la lite fuori da un locale in zona Garibaldi a Milano: "Pezzo di m..., ti ho preso dalla strada". Il protagonista sarebbe Fabrizio Corona

screenshot video Milano Today

Sembra non esserci pace per Fabrizio Corona. Il fotografo dei vip, dopo aver incassato una sconfitta contro il Fisco, ieri sera a Milano ha sfiorato la rissa fuori dal locale di una nota discoteca milanese. "Pezzo di merda", si sente urlare in un video esclusivo di Milano Today (guarda qui). "Ti vengo a prendere a costo di andare in galera".

La sfiorata rissa di Corona

Le immagini, secondo quanto riporta Milano Today, sarebbero state registrate la notte di martedì 4 aprile. La videocamera è posizionata in zona Garibaldi Porta Nuova. Di fronte all'ingresso della discoteca c'è un gruppo di persone. L'audio è chiaro, le immagini meno. Ma il quotidiano locale milanese identifica in Corona il protagonista del filmato. "Ti vengo a prendere a costo di tornare in galera", dice il fotografo contro una persona non identificata. E ancora: "Pezzo di m... , pezzo di m... , dovresti chiedermi scusa in ginocchio, dalla strada ti ho preso e sei andato a rubare l'orologio". Nel tentativo di rientrare in discoteca viene fermato dai presenti, ma non contento - spiega Milano Today - "sferra un calcio contro un uomo. Alla fine, con grande fatica, viene fatto calmare e allontanare". Nel video si sente una voce pregare "Fabrizio" di fermarsi.

Le vicende processuali

Come noto, dal 21 febbraio scorso Corona ha ottenuto l'affidamento terapeutico ed è così uscito dal carcere. Il 19 giugno è attesa l'udienza che dovrà confermare o meno questa misura. Non solo. Perché lo stesso giorno il tribunale di sorveglianza dovrà decidere se annullare o meno, come da richiesta avanzata dagli avvocati, la revoca dell'affidamento in prova. Corona nell'ottobre del 2016, dopo essere già stato in prigione, venne arrestato per aver nascosto i soldi nel controsoffitto.

La sconfitta col Fisco

Una giornata non felice quella di martedì scorso per il fotografo dei vip. La Cassazione, infatti, aveva da poco accolto il ricorso dell'Agenzia delle Entrate dopo che la Commissione tributaria di Milano aveva annullato gli accertamenti del Fisco ai danni dell'ex società del fotografo dei vip, la "Corona's". L'Agenzia aveva recapitato le cartelle per evasione delle imposte dirette e dell'iva nel periodo 2004-2005. La società era in dissesto finanziario ed era finita nelle mani di un curatore fallimentare. Gli avvisi erano stati recapitati al curatore (che aveva deciso di non fare riscorso contro le cartelle) e non al fotografo, il quale si era rivolto alla Commissione tributaria (vincendo la causa). Per la Suprema corte, però, Corona non era legittimato a ricevere quelle notifiche in quanto ex rappresentante della società. E così il fotografo ora dovrà pagare 13mila euro per la causa e saldare l'entità (sconosciuta) delle cartelle esattoriali.

Commenti

roberto del stabile

Gio, 05/04/2018 - 09:42

e lasciarlo dentro e buttare la chiave nooooo?

Angelo664

Gio, 05/04/2018 - 10:16

roberto del stabile ... Stavo per scrivere la stessa identica frase .. .quando ho visto il tuo post .... non replico ma concordo al 101%. Aggiungo inoltre che sarebbe bello fargli fare anche un anno di militare nei para' , durnate la galera, mandandolo in missione all'estero nelle zone di guerra. Anche qualche schiaffo come quelli che avrebbe dovuto dargli la madre quando era piccolo e probabilmente non ha elargito nei confronti del figlilo che nel frattempo cresceva cosi' bene, in ordine, sincero, modesto, orientato al lavoro duro, per nulla sbruffone.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 05/04/2018 - 11:02

Con questo affare Corona, possiamo constatare come i rappresentanti della giustizia siano corrotti, instabili ed ogni processo usano la legge a secondo il grado di amicizia dell`imputato!!!

hectorre

Gio, 05/04/2018 - 11:44

più che il carcere servirebbe una clinica di igiene mentale...ma come dice Aldo Baglio.....se uno nasce dritto può diventare torto, ma se uno nasce torto non può diventare dritto!!!!

baor

Gio, 05/04/2018 - 12:17

Don Mazzi l'aveva detto: la prima settimana righerà dritto,la seconda ni, la terza si caccerà nei guai. Non si è sbagliato di molto. La fortuna ha voluto che non ci fossero pattuglie nelle vicinanze altrimenti quel calcio gli sarebbe costato il rientro in galera. Galera che comunque non basta a fermare il temperamento di un personaggio del genere. Ed un mulo lo si piega solo sotto il peso del lavoro per cui ben vengano galera e lavori forzati

schiacciarayban

Gio, 05/04/2018 - 14:49

Questo è un poveraccio, dovrebbe solo andare in cura. Il problema è ca fa danni alla gente, truffe, fallimenti, evasioni fiscali, estorsioni, e allora le cure non bastano.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Gio, 05/04/2018 - 16:57

Se un giorno dovessi diventare il dittatore dello stato libero di bananas, introdurrei la pena di morte per i serial killer, per i terroristi, per gli stupratori e per Fabrizio Corona. "ah ah ah"

Alessio2012

Gio, 05/04/2018 - 18:17

Quando un uomo è perseguitato dalla "Giustizia", è facile per gli altri truffarlo, perché non ha più nessuno che lo protegge.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 05/04/2018 - 18:24

Irrecuperabile,votato a cacciarsi nei guai,bulletto di periferia da 4 soldi con manie di grandezza,si sente una divinita:per farlo tornare coi piedi per terra,l'unico rimedio è una cella 2 mtx2 con fine pena mai. Uscirà solo orizzontale.

mozzafiato

Gio, 05/04/2018 - 18:44

Sappiamo che l'informazione ha descritto questo disgraziato, come una povera vittima innocente della solita giustizia malata italiana: pare invece che costui sia un poveraccio con l'istinto degenere del bullismo e dell'immortalita', superdotato cui NULLA E'IMPOSSIBILE ! Mi chiedo anche quando la TV, la piantera' di farci sorbire i ridicoli piagnistei della madre volti a dipingere uno scemo cronico escremento della società' civile, come una povera vittima ! E'ora per davvero che lo si faccia sparire dalla circolazione ! Questo bullo cronico e' un pericolo costante per tutta la gente perbene che lo avvicina !

mozzafiato

Gio, 05/04/2018 - 18:48

aggiungo che anche per questo deficiente, come per tutti i non global mascalzoni e ladri seriali, la cura migliore sarebbe una congrua dose giornaliera di buone randellate sul groppone per la durata di alcuni anni ! E se non guarisce ? Lavori forzati a vita magari a pulire i cessi di ospedali, ricoveri per vecchi e case di cura per malati mentali.

jazz00

Gio, 05/04/2018 - 18:48

da mettere subito in galera con compagno un bel nxxxo

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 05/04/2018 - 19:42

questo delinquente dovrebbe restare in carcere.

sparviero51

Gio, 05/04/2018 - 20:45

ADESSO CENSURATE ANCHE LA PAROLA "NxxxO " ? SIAMO ALLA FOLLIA !!!!!!!

sparviero51

Gio, 05/04/2018 - 20:47

QUESTO È MALATO DI SE STESSO !!!

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 05/04/2018 - 20:51

un animale ... rimane sempre un animale !

federik

Gio, 05/04/2018 - 23:29

Deve succedere che uccida qualcuno per ritornare in galera???? Attenzione perché il magistrato che ha messo in libertà questo soggetto ne ha la responsabilità.....

perseveranza

Ven, 06/04/2018 - 09:43

Non cambierà mai.