L'abusiva: "Sono incinta". Sgombero Aler bloccato

Il racket tiene in pugno il buco nero via Quarti. Il presidente del Municipio 7, Marco Bestetti: "Così lo Stato si arrende ai delinquenti"

Degrado, rifiuti, allacci abusivi, proprio come gli inquilini di una casa su due. In via Quarti sembrano non esserci regole: quelle che vigono le detta il racket. Un sistema efficiente quello delle «occupazioni», capace di prendersi una casa appena liberata dal legittimo inquilino: subito prima che Aler possa riassegnarlo seguendo regolarmente. Basta che una occupante abusiva si dichiari incinta - senza certificati o evidenze - per bloccare due (tentati) sgomberi, che impegnano agenti di polizia e assistenti sociali. Via Quarti è la Scampia di Milano. Con San Siro, l'altro buco nero della legalità. Stando ai dati, si tocca il 50-60% di abusivismo. È questa l'emergenza che denuncia a gran voce il presidente del municipio 7 Marco Bestetti (Forza Italia), chiedendo una reazione, una risposta forte (finora inascoltato).

Pochi giorni fa l'ultimo sfregio. Un'inquilina regolare contatta le istituzioni: segnala che per un cambio alloggio sta per liberarsi un alloggio e chiede giustamente di riassegnarlo subito, come pure altrove è stato fatto per evitare gli abusivi. Ma già il giorno dopo, puntuali, arrivano gli abusivi. Lo schema è collaudato. Aler manda subito una squadra per fermarli in flagranza ma non escono gli assistenti sociali e gli agenti trovano una donna che si dichiara incinta. Lo sgombero si ferma, poi riparte coi servizi sociali che prospettano alla occupante una sistemazione alternativa, ma viene rifiutata. Polizia e assistenti si bloccano, lo «sgombero» finisce in fondo alla lista delle priorità, in pratica si alza la bandiera bianca. «Le forze dell'ordine - premette Bestetti - non sono tutelate e quando si permettono di intervenire, grazie a una certa opinione pubblica subiscono gogne mediatiche e giudiziarie. In questo contesto l'abusivismo e il racket dilagano ed è un fatto di assoluta gravità. Lo Stato non è un agente immobiliare, non può mettersi a trattare, offrire alternative e poi desistere lasciando che un abusivo resti in un alloggio pubblico. Se le forze dell'ordine non possono usare gli strumenti che la legge mette a disposizione possiamo dichiarare la nostra resa e lasciare il campo alla giustizia privata».

«Questo non è tollerabile - continua il presidente - per questo chiedo a sindaco, prefetto e questore se intendono scendere nel mondo reale o vogliono lasciarci soli a combattere». Che si tratti di racket, pochi dubbi. «Non posso credere che sia sempre una donna incinta - riflette il presidente - anche perché non credo che sfonderebbe una porta a picconate. Il racket la fa franca perché lo Stato non fa lo Stato. E quando è debole e inerte umilia i suoi uomini. Allora chiedo ai rappresentanti dello Stato che intenzione abbiano, se e quando vogliono affrontare questa emergenza legalità».

Commenti

alfa2000

Lun, 13/11/2017 - 08:49

avete capito perchè quelli di sinistra vogliono dare la carta identità italiana a tutti? perchè si andrebbe avanti così e poi pigliano un sacco di voti, e vai

Ritratto di giordano

giordano

Lun, 13/11/2017 - 10:30

perchè se sei abusiva e incinta il problema dev'essere del popolo italiano? Se il problema a questo punto è anche mio, abortisci.

ilbelga

Lun, 13/11/2017 - 11:34

se sei incinta vuol dire che hai fatto sesso con qualcuno allora fatti dare la casa da lui e non rompere gli italiani. ma la colpa non è tua è di quei mentecati di sx che ci governano. alle prossime elezioni: sveglia italia...

VittorioMar

Lun, 13/11/2017 - 11:34

....VANNO CAMBIATE MOLTE REGOLE SE VOGLIAMO : LEGALITA'...SICUREZZA...E AIUTARE I VERI POVERI...NON CHI HA LA MERCEDES O LA AUDI SOTTO CASA !!

FRATERRA

Lun, 13/11/2017 - 11:39

.....in pratica la MAFIA delle occupazioni, decide ed assegna le case popolari; facendo le veci ( o feci) dello stato..... quindi le famiglie in graduatoria per l'assegnazione delle case; adesso sanno a chi rivolgersi.....

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 13/11/2017 - 12:30

fraterra , cosa centra la mafia ? stiamo parlando di milano , e i politici milanesi dicono che ha milano non c'è mafia(!?) se così è , significa che si tratta di milanesi ladri e delinquenti ; o no ?

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 13/11/2017 - 12:47

L'itaglia del pd. Paese per furbi, ladri, farabutti e delinquenti.

FRATERRA

Lun, 13/11/2017 - 13:48

....giovinap.....(Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato)......

Celcap

Lun, 13/11/2017 - 14:25

Non é possibile! Solo in Italia succedono queste cose, all’estero gli abusivi, in quanto tali, vengono cacciati e il fatto che ci siano donne più o meno incinte non inficia l’azione delle Polizie straniere. A parte che all’estero non succedono proprio queste cose anzi credo non siano nemmeno contemplate nel panorama degli interventi delle autorità competenti. Solo da noi abbiamo sempre bisogno di elevarci a difensori inutili e cosi facendo non facciamo rispettare la legge e di conseguenza non vengono rispettati nemmeno coloro che la osservano (la legge)