Clinton e il caso Lewinsky: "Ecco come reagì Hillary Clinton"

La reazione di Hillary Clinton, moglie dell'ex presidente degli Stati Uniti Bill, alla notizia del tradimento del marito con la stagista Monica Lewinsky, difficilmente poteva essere pacata e composta

La reazione di Hillary Clinton, moglie dell'ex presidente degli Stati Uniti Bill, alla notizia del tradimento del marito con la stagista Monica Lewinsky, difficilmente poteva essere pacata e composta. Ora, però, c'è una rivelazione in più sull'episodio: Clinton fu colpito dalla moglie con un libro dopo l'uscita dello scoop riguardante il 'Sexgate'. A rivelarlo e' un nuovo libro sui segreti della Casa Bianca, The Residence: Inside the Private World of the White House, scritto dalla giornalista Kate Andersen Brower. Nel volume, pubblicato dalla HarperCollins, numerosi camerieri, maggiordomi, chef e giardinieri hanno raccontato ciò che accade tra le pareti della dimora presidenziale. "La coppia (Bill e Hillary) a volte litigava in modo piuttosto forte - scrive la Brower - sconvolgendo il personale conparolacce, mentre altre volte c'erano periodi di silenzio tombale".

Nel libro si parla anche di diversi altri presidenti. A proposito di J.F. Kennedy si legge che quando Jackie era via, il presidente se la spassava con le amanti, alcune erano sue segretarie, nuotando nudo in piscina. E su Barack Obama, un usciere racconta che durante la prima notte alla Casa Bianca, sentì il neopresidente esultare affermando: 'Ce l'ho fatta, ce l'ho fatta', e poi la musica ad alto volume, un brano di Mary J. Blige. "Come partii Real Love - si legge - il presidente disse all'usciere: scommetto che non hai visto nulla di simile prima in questa casa, vero?".

Commenti
Ritratto di stock47

stock47

Lun, 06/04/2015 - 21:20

Da quello che ho sentito anche la Hillary se la spassava con sottosegretari vari. Kennedy era di sicuro il più normale. Su Obama si sa da tempo che è un paraculo islamico, niente di sorprendente sulle sue uscite.