Francia, sarà Hamon il candidato socialista alle presidenziali

Il candidato di "sinistra sinistra" stacca Manuel Valls. Alla guida della Francia andrà Marine Le Pen, Fillon o Hamon

Sarà Benoit Hamon il candidato per i socialisti alla poltrona di Presidente della Francia nelle elezioni politiche in programma per il prossimo maggio.

L'ufficialità della notizia è stata data nel tardo pomeriggio dagli stessi organizzatori delle primarie, che parlano di un ampio vantaggio di Hamon sullo sfidante Manuel Valls. Sin da subito gli exit poll lo avevano dato in vantaggio con una fetta di consensi compresa fra il 58% e il 60%.

A recarsi ai seggi allestiti in tutto l'Esagono sono stati 1,3 milioni di persone, il 22,8% in più rispetto al primo turno di una settimana fa.

Il 49enne Hamon, che a maggio dovrà confrontarsi con Marine Le Pen e il candidato del centrodestra Francois Fillon, è stato ministro dell'Istruzione nel 2015. Dopo un esordio nelle formazioni giovanili del partito socialista a metà degli anni Novanta, è stato consulente di Jospin nella campagna elettorale del 1995. Quindi è stato portavoce del partito fra il 2008 e il 2012 e deputato europeo fra il 2004 e il 2009.

All'interno del partito ha sempre rivendicato la sua appartenenza a una linea politica di "sinistra sinistra", contraria a quelle aperture verso il centro che avevano caratterizzato le ultime fasi della vita politica del suo avversario alle primarie, Valls.

In particolare è sostenitore dell'introduzione del reddito di cittadinanza di 600 euro mensili, dell'abrogazione della contestatissima riforma del lavoro e del limite di mandato per gli eletti. Inoltre si è segnalato per l'attenzione ai temi ambientali ed ai diritti civili.

Hamon: "La gauche rialza la testa, servono modernità e innovazione"

"Questa sera la sinistra alza la testa e guarda al futuro - ha dichiarato questa sera Hamon - Il nostro Paese ha bisogno di una sinistra moderna e innovatrice, bisogna scrivere una nuova pagina della nostra storia. Non mi rassegno alla fatalità, il reddito universale permetterà di scegliere il lavoro invece di subirlo"

Commenti

nunavut

Dom, 29/01/2017 - 21:49

Reddito universale buono in certi casi ma un incentivo per i parassiti e fancazzisti.

Ritratto di scappato

scappato

Lun, 30/01/2017 - 01:36

Povera Francia: al primo turno Le Pen vincera' le elezioni, ma al secondo turno formeranno un'ammucchiata per fermarla e vincera' Hamon. Che essendo molto piu' a sinistra di Hollande fara' ancora piu' danni (anche se sembrerebbe impossibile). Solo nel 2024, una Francia che conta di meno dell'Ungheria (che nel frattempo si sara' rafforzata) FORSE trovera' la strada per fermare il disastro.

istituto

Lun, 30/01/2017 - 08:21

Lo ha dato stamattina il GR1 il programma del candidato socialista Hamon : " Legalizzazione delle droghe leggere". Eccolo il programma. Niente di nuovo sotto il sole socialista.