Gran Bretagna, trionfa Cameron: ha la maggioranza assoluta

I conservatori hanno la maggioranza assoluta. Ed è terremoto sulla politica inglese. Dopo il flop, lasciano Miliband, Clegg e Farage. Boom degli indipendentisti scozzesi

Sondaggi smentiti, almeno in termini di seggi, alle elezioni politiche britanniche. I conservatori del premier David Cameron hanno inflitto una sonora sconfitta ai laburisti di Ed Miliband, pur dovendo ricorrere alla stampella del poco che resta dei Lib-dem di Nick Clegg per strappare la maggioranza assoluta alla Camera dei Comuni in grado di garantire un’altra legislatura a Downing street. "Questa è stata chiaramente una notte molto positiva per i conservatori", ha detto aggiungendo che intende "governare per tutti" i sudditi di Sua Maestà e soprattutto indire un referendum sul futuro dell'Inghilterra in Europa.

Le consultazioni più intricate degli ultimi anni hanno chiamato alle urne quasi 50 milioni di cittadini per rinnovare i 650 seggi della Camera dei Comuni. Ma il risultato spazza via molte delle incertezze. I Tory sono infatti riusciti ad aggiudicarsi 331 seggi su 650 che gli garantiscono la maggioranza assoluta anche senza gli otto seggi conquistati dai LibDem. Per tutti gli altri partiti, invece, è stato un vero e proprio flop. A partire proprio dai LibDem cge, pur entrando in maggioranza, perdono 47 seggi. Tanto che Nick Clegg rassegna le proprie dimissioni. Anche i laburisti non sorridono: si sono fermati al 232, ventiquattro in meno di cinque anni fa. Insomma, un autentico fiasco per Miliband che, avendo fatto peggio del risultato che costò la premiership e la carriera a Gordon Brown, lascia la guida del partito tra le lacrime. Delude pure lo UK Independence Party, il partito euroscettico di Nigel Farage, rimasto lontano dal grande risultato delle ultime elezioni europee e capace di portare a casa solo un seggio, pur ottenendo il 12,5% e crescendo rispetto alle ultime elezioni politiche britanniche. Lo stesso Farage rimane fuori dalla Camera dei Comuni. Nel suo collegio è stato battuto di 2.000 voti circa dal conservatore Craig MacKinlay. Trionfo record, invece, per gli indipendentisti scozzesi dello Snp della "dama rossa" Nicola Sturgeon che, dopo la delusione del referendum sulla secessione, farebbero piazza pulita in Scozia in 56 collegi su 59 calando su Londra con 52 deputati in più rispetto alla volta scorsa.

L’appello di Cameron agli elettori affinché gli permettessero di "finire il lavoro" non è caduto nel vuoto. In ballo ci sono la ripresa economica di questi anni, pur con i suoi contraccolpi sociali e di bilancio, il rapporto con l’Europa, lo spinoso tema del controllo dell’immigrazione. Incognite future a parte, la democrazia decisionista per eccellenza ha comunque deciso. Un primo classificato stanotte c’è. E sarà lui, David Cameron, a dare le carte per restare al potere "altri cinque dannati anni", come ha scritto (listata a lutto) la prima pagina del Daily Mirror, tabloid filo-Labour. Come garante si farà sentire d’altronde la regina, pronta - a 89 anni e con alle spalle decenni di regno dall’era di Winston Churchill a oggi - a "prendere il controllo" dell’iter istituzionale, come si sono premurate di far sapere fonti di Buckingham Palace.

Il voto lascia infatti aperta la questione scozzese, sulla base del risultato a valanga attribuito alla Snp di Sturgeon nella sua roccaforte. Come pure quella del rapporto con l'Unione europea che Cameron ha promesso di sottoporre entro il 2017 a un referendum carico d’incognite, anche nel giudizio di settori di quella City favorevoli alle ricette economiche del governo a guida Tory. E che Farage vorrebbe chiudere senza se e senza ma per tornare al passato d’una tradizione fatta non solo di sterline, di libbre e di once, ma anche di isolamento e di confini per gli immigrati. I mercati intanto aspettano. La crescita, giunta a un +2,6% annuo che suscita molte invidie in Europa dopo la crisi, e l’occupazione scesa fra il 5 e il 6%, restano dati positivi. Ma non al riparo dalla frenata dell’economia registrata proprio una settimana fa. Mentre i tagli evocati da Cameron del welfare rischiano di aggravare drammaticamente i problemi sociali dei non pochi che sono rimasti esclusi dalla "ripresa". Sulla testa di tutti continua a pendere poi la spada di Damocle d’un debito pubblico alimentato dal deficit annuo salito al 5,6% del Pil: quota che precipiterebbe nei guai qualunque Paese della disprezzata eurozona.

Commenti

andrea da grosseto

Ven, 08/05/2015 - 08:55

E così i sondaggi hanno sbagliato un'altra volta...e poi abbiamo "giornalisti" come Mentana che ce ne spara uno a settimana.

Mr Blonde

Ven, 08/05/2015 - 09:14

Congratulazioni, un moderno liberale e conservatore, alla faccia dei farage le pen e salvini d'europa

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 08/05/2015 - 09:46

I laburisti hanno fatto tanti di quei danni che non ve ne rendete neppure conto!!

beale

Ven, 08/05/2015 - 09:49

è la dimostrazione della maturità dell'elettorato sempre meno influenzabile dagli slogan ma portato a valutare situazioni e fatti. Renzi non dia per scontata la vittoria in caso di elezioni; "la ruota della fortuna" a volte "cambia verso".

andrea da grosseto

Ven, 08/05/2015 - 10:12

Mr Blonde il moderno liberale conservatore ha vinto proprio perché porta avanti, anche lui, le idee e le istanze di Farage, Le Pen e Salvini. E quindi non c'è bisogno di Farage. In Italia e Francia non è così, FI si è dimenticato totalmente dei propri elettori e ha fatto accordi con il PD...

Ritratto di Ivano Colzani

Ivano Colzani

Ven, 08/05/2015 - 10:19

@Mr Blonde: a vedere bene il programma di Cameron è assai più simile a quello della Lega che a quello di altre forze cosiddette liberali (Es.PPE) Provi a considerare il tema di un bel referendum in Italia sull'Euro o sull'Europa da quali forze politiche sarebbe sostenuto secondo lei? Provi a pensare di mandare una flotta di imbarcazioni militari nel Mediterraneo per soccorrere i profughi VIETANDONE LA DOMANDA DI ASILO anche se la nave è considerata suolo inglese. Provi a pensare di tagliare l'assistenzialismo agli extracomunitari o ai lazzaroni locali stile Andy Capp presenti in Italia. Provi a pensare ad una politica economica espansiva e non tassando cittadini e beni ad oltranza come avviene da noi. In onestà se la sente di dire che tutto ciò sarebbe molto distante dal programma leghista?

Altoviti

Ven, 08/05/2015 - 10:19

Mr Blonde capisce proprio poco. Quel Cameron ha distrutto l'Europa con il suo attacco alla Libia, in realtà era un attacco all'Italia in primis. Quale Europa quando si fa la guerra senza il consenzo del suo vicino. l4Europa non esiste, è solo una gang di predoni che si scannano tra di loro, i predoni sono soprattutto i paesi del nord.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 08/05/2015 - 10:25

la moglie sembra uscita da un romanzo di Charlotte Bronte. Una Jan Eyre del terzo millennio

Altoviti

Ven, 08/05/2015 - 10:34

Cameron ha distrutto il mediterraneo, l'invasione dei profughi è sua. Noi abbiamo Il PD cioè il Partito del Demonio che ci governa.I profughi sono un arma letale per l'Italia, è un arma non convenzionale, forte quanto un attacco nucleare. Cameron e Sarkozy hanno schiaccato il bottone con il bene placido del presidente americano. Ecco la realtà. Tutti insieme hanno distrutto l'Europa.

Mr Blonde

Ven, 08/05/2015 - 10:37

andrea da grosseto si sbaglia di grosso, cameron ha vinto proprio e grazie al fatto che NON è farage o le pen o salvini, e poi parlare di idee per quest'ultimo mi sembra esagerato. Quando ci toglieremo (o meglio vi toglierete) l'idea che un partito moderno e liberale non possa essere antioccidentale antieuro antitutto anche da noi si potrà mettere in imbarazzo renzi. Provi per esempio a pensare cosa ne pensa cameron di putin tanto per rendere chiaro quello che ho detto e la distanza che c'è. Buona giornata

Giorgio1952

Ven, 08/05/2015 - 10:41

andrea da grosseto lasci perdere i sondaggi e Mentana, che è uno dei più obiettivi con il suo notiziario. Venendo ai risultati ha vinto un quasi renziano come Cameron, ha inflitto una sonora sconfitta ai laburisti, pur dovendo ricorrere alla stampella del poco che resta dei Lib-dem (l’NCD inglese) per strappare una risicata maggioranza assoluta alla Camera dei Comuni in grado di garantire un’altra legislatura. Il leghista Farage delude è superato dai Verdi e degli autonomisti gallesi,.ma Salvini può esultare per il boom degli indipendentisti scozzesi, che sono una cosa seria ed hanno fatto un referendum con tutti i crismi, non come quello per l’indipendenza del Veneto via web che vale come il “due di picche”, alla stessa stregua delle parlamentarie del M5S! Le consultazioni inglesi più intricate degli ultimi anni, hanno ottenuto un risultato che spazza via tante incertezze, guarda un po’ come l’Italicum!

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 08/05/2015 - 10:48

Insomma... l'uno o l'altro, non è che gli inglesi avessero una vera alternativa. Questo poi ha promesso loro di portarli fuori dall'UE e non accettare clandestini, sempre che mantenga la parola.

geronimo1

Ven, 08/05/2015 - 10:53

Ma solo da noi e in Grecia le sinistre risplendono????? Proprio vero, siamo schiavi in un paese nel quale c'era il piu' grande partito komunista di occidente!!!! I nipotini sono arrivati al potere e lo terranno minimo 30 anni !!!!!!

beowulfagate

Ven, 08/05/2015 - 11:06

MrBlonde.Se i vari Farage,Le Pen,Salvini e,aggiungo io,Haider,Wilders,Fortuyin,il movimento Pegida e altri che adesso mi sfuggono sono venuti alla ribalta e qualche volta ottengono anche buoni risultati alle urne,ci saranno dei motivi.O no ? Non mi sembra giusto ridurre il tutto ai soliti schiamazzi sul razzismo ecc.C'è molto di più,e per capirlo forse basta guardarsi in giro.Farage ha avuto un risultato deludente ma non è ancora scomparso dalla scena.E comunque il dato più evidente mi sembra la legnata presa dai laburisti più che i risultati degli altri.

ney37

Ven, 08/05/2015 - 11:07

ahahahaha continuerà la distruzione da parte di masse umane clandestine dello zimbello cioè l'Italia quanto godo; ad opera dell'Europa.

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 08/05/2015 - 11:14

Di positivo c'è che è stato battuto quel Miliband che raccoglieva i voti dei musulmani. Tié.

andrea da grosseto

Ven, 08/05/2015 - 11:20

Mr Blonde Cameron ha promesso il referendum sull'Europa...Chi è che propone le stesse cose in Italia? Il PD, FI? O qualche altra forza politica che evidentemente lei ritiene non dover esistere, da liberale moderato quale si ritiene. Antioccidentale? Chi sarebbe antioccidentale, forse il PD. Antieuro? Infatti l'Inghilterra ha l'Euro e Cameron sta pregando in ginocchio l'Europa per avere questa monetina...

andrea da grosseto

Ven, 08/05/2015 - 11:23

Giorgio1952 un renziano come Cameron...? Ma sta scherzando? Renzi ha proposto un referendum antieuropa? Non me ne ero accorto.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Ven, 08/05/2015 - 11:24

Noi italiani dobbiamo imparare dagli inglesi.

Marcobaggio

Ven, 08/05/2015 - 11:47

God save the United Kingdom.

Libertà75

Ven, 08/05/2015 - 11:56

@andrea da grosseto, qui pullula di tesserati PD che decantano che oggi non c'è un'alternativa seria, liberale e democratica al PD, e quindi per intanto bisogna votare PD... Io mi auguro siano pagati almeno per mentire

ghorio

Ven, 08/05/2015 - 12:22

La differenza tra l'Italia e la Gran Bretagna: qui se un partito perde il leader si mette da parte, in Italia rimangono tutti attaccati alle poltrone.

gian paolo cardelli

Ven, 08/05/2015 - 12:27

Mr Blonde, a lei, come a tantissimi altri "appassionati di politica" sfugge il principio fondamentale dell'attività politica stessa: il "politico" non convince la gente che lui ha ragione, ma dice alla gente quello che quest'ultima vuole sentirsi dire ERGO nessuno, tranne qualche decerebrato italiota, vota la persona perchè è lei, ma la vota perchè dice quello che la gente stessa ritiene GIA' giusto... Ed è proprio il motivo per cui del relativo successo di Berlusconi in politica non avete mai capito un beneamato...

agosvac

Ven, 08/05/2015 - 12:34

Per chi non lo avesse ancora capito, una cosa sono le previsioni dei sondaggisti di professione, altra cosa la decidono le persone quando vanno a votare. Questo è il vero problema: quando vanno a votare!!! Se in Italia alle politiche andasse a votare il 70% degli aventi diritto al voto invece del 50%, neanche l'Italicum di Renzi servirebbe ad evitare un grandissimo flop del PD!!!!!

pansave

Ven, 08/05/2015 - 12:40

Congratulazioni ai conservatori inglesi, detto con un pizzico di sana invidia competitiva. Un risultato che relega le sinistre dell'odio, delle maestrine e dei ragionieri ai margini, che esalta l'amor patrio, l'impresa, il turismo e la sterlina in uno stato con 8 centrali nucleari e 31 pozzi petroliferi che abbattono i costi energetici. Un risultato che non potrà che migliorare la loro situazione lavorativa, economica, sociale e culturale. Un risultato che farà dell U.K. la nuova culla delle imprese e dei cervelli italiani ed europei e dell'Italia la Libia europea.

Giorgio1952

Ven, 08/05/2015 - 12:40

Notizia in diretta da "L'Aria che tira", Cameron maggioranza assoluta e Farage da le dimissioni, forse anche Miliband se ne andrà. Tutto a poche ore dal voto, in Italia quando succederà? I politici in Italia stanno a discutere su a chi vada tolto il vitalizio se condannato? Sergio Rizzo ha detto questa mattina che un collega tedesco gli ha chiesto se c'era bisogno di una Legge per fare questo!

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Ven, 08/05/2015 - 12:42

Ho assistito ai dibatiti di tutti i partiti in televisione, una pena!! Penso che gli inglesi hanno scelto il male minore! Il livello di capacità professionale di questa classe politico a livello europeo è allarmante. TESTE VUOTE!!! Il PD poi è il partito più conservatrice d'europa ed i fatti lo dimostrano!! Progressisti my ass!!!

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 08/05/2015 - 12:44

I giornali italiani dicono quel che vorrebbero accadesse, ero sicuro che vincevano i conservatori, forse i nostri giornali pensavano di influenzare, come fanno in Italia, gli inglesi? poveracci quelli non saranno tutti aquile, ma non si fanno prendere per i fondelli ed i labu risti li hanno assaggiati fin troppo

nopolcorrect

Ven, 08/05/2015 - 12:59

Complimenti a Cameron. Il suo rifiuto di accettare anche un solo immigrato clandestino lasciando a noi il piacere di tenerceli e di mantenerli a nostre spese è stato certamente una ragione importante per la sua vittoria. Spero che la sua scelta vincente sia seguita dal numero più alto possibile dei nostri presidenti di regioni.

rigadritto

Ven, 08/05/2015 - 13:06

Cameron è un liberal come Berlusconi ma non ha le TV non frequenta ******* e non fa le corna, intendo dire nelle foto di gruppo. Un Berlusconi noioso insomma, però sono entrambi grandi Statisti. È la differenza tra UK e Italia ma io amo l'Italia noi italiani siamo così, sembriamo pagliacci, evasori fiscali ma alla fine i buoni risultati li otteniamo lo stesso. Abbasso il comunismo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 08/05/2015 - 13:19

I laburisti pagano la similitudine che hanno coi democratici americani che hanno espresso il peggior presidente USA mai visto. Infatti prima di Obama il mondo era in pace, ma dopo lo "Yes we can" c'è guerra, guerriglia urbana, fanatismo religioso. In quanto poi all'economia, non è migliorata per niente, ma c'è solo una maggior disponibilità finanziaria di moneta svalutata. Ecologicamente c'è il saccheggio delle non rinnovabili fonti petrolifere, per non trattare dei disastri ecologici.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 08/05/2015 - 13:28

Eppure Cameron una cosa di buono l'ha espressa: la volontà di mandare alla mittente Italia tutta l'orda comunisteggiante di selvaggi e arroganti primitivi, nella speranza che un Governo Italiano di centro-destra rimandi tutti quanti i clandestini in Libia... da dove sono fortunosamente pervenuti. Perciò Cameron ha vinto le sue elezioni. Adesso tocca a Berlusconi.

Ritratto di iovotosalvini

iovotosalvini

Ven, 08/05/2015 - 13:29

Il 31 maggio Salvini sarà come Cameron!!! Per uno Stato che vede gli italiani liberi dalle banche e dai soprusi europei A differenza della politica Renziana e di un fantoccio che non ha votato nessuno se non Francia Germania e America

oggettivo

Ven, 08/05/2015 - 13:34

la vera notizia non è la vittoria di cameron ma le dimissioni degli altri leader .... nessuna scusa si sono DIMESSI....in italia avrebbero accampato mille scuse promettento mari e monti alle prossime elezioni...

quapropter

Ven, 08/05/2015 - 13:40

'Sti sondaggisti! Più che rispecchiare la situazione che emergerebbe dalle risposte, piegano queste ultime ai loro desideri ai loro sogni,al partito per il quale sotto sotto "tifano"...

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Ven, 08/05/2015 - 13:58

Spero che i politici italiani imparino qualcosa dalle elezioni britanniche che sono simili a quelle di altri paesi emancipati e civili. I leader dei partiti perdenti dopo essersi complimentati con il vincitore si dimettono con dignità per mai più apparire da protagonisti nella politica del Paese. Da noi sia i perdenti che i vincitori perpetuano finché campano senza così dare l'opportunità ai cittadini di testare ed eleggere nuove facce. Osservate, meditate e vergognatevi politici italiani imbullonati a vita alle poltrone!

Ettore41

Ven, 08/05/2015 - 13:59

@ANDREA DA GROSSETO.... Non direi che i sondaggi abbiano sbagliato anzi..... Il sondaggio della BBC dava 316 seggi ai laburisti e la stima, come dicevano i commentator ieri sera era al ribasso perche' volevano eaasere cauti. In questo momento i laburisti hanno 326 seggi e non hanno bisogno dei voti del fallito Liberal Democrat. Non e' ancora finita; e' probabile che i Conservatori conquistino 331 seggi. Miliband ha gia' dato le dimissioni. La sua campagna elettorale ha fallito essendosi spostato troppo a sinistra e gli inglesi lo hanno punito. Purtroppo, a detta di alcuni commentatori politici il risultato del SNP in Scozia ha innescato un processo irreversibile che causera' la fine dell'Unione. Molti cittadini pensano ad uno Stato Federale. Sono contento di aver votato Conservatore.

windpd

Ven, 08/05/2015 - 14:02

non capisco una cosa, Farage col 12,5% si prende un seggio, e l'altra col 4,5% 56??? bah viva la democrazia direi...

Ettore41

Ven, 08/05/2015 - 14:11

@Mr Blonde Guardi che Salvini non e' molto dissimile da Cameron il quale non fara' entrare in UK neanche un immigrato e che ha promesso un Referendum anti Europa. Non conosco la Politica Estera di Salvini ma sono certo che non sia filo-araba ed antioccidentale.

ney37

Ven, 08/05/2015 - 14:15

vogliamo vedere che combina Salvini il ciarlatano bis fino ad solo parole pochissimi fatti.

Libertà75

Ven, 08/05/2015 - 14:16

@giorgio52, mi direbbe perfavore un elemento in comune tra Renzi e Cameron, perché vedo il secondo contrario all'immigrazione selvaggia ed incontrollata (il PD a favore per far lavorare le proprie coop). Vedo un Cameron che vuole svincolare completamente la sterlina dall'euro e sta predisponendo un referendum (il PD continua ad aumentare tasse su ordine di Bruxelles e Francoforte). Vedo una lotta alla disoccupazione con un "mea culpa" di Cameron per un 6% (mentre Renzi gongola per un provvisorio 12,9%). Perfavore, mi dica qualcosa in comune tra i 2 che io non riesco proprio a vedere... attendo

ney37

Ven, 08/05/2015 - 14:17

Cameron si che è uno statista, altro che Salvini.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 08/05/2015 - 14:17

I conservatori avranno vinto, ma Cameron è finito. Aspettate e vedrete che dovrà dimettersi. A qualcuna molto in alto non è andata giù la mossa del Referendum. Gli costerà la carriera.

Gianca59

Ven, 08/05/2015 - 14:18

Poco fa aveva la maggiornza asoluta per un voto, le proiezioni gliene assegnavano ancora 4-5. Una vittoria a tutto tondo in un paese che, per come lo vivo io, ho la percezione che venga gestito, in cui anche le cose più banali non vengono lasciate al caso. A proposito dei sondaggi che sbagliano, qui le TV principali hanno delegato gli exit poll ad un unico soggetto e quindi hanno tutti ragionato sin dall' inizio su un certo dato che via via si è affinato fino a dare la maggiornaza assoluta a Cameron. Che differenza con le TV italiane in cui poi ognuno si bea di aver dato il risultato più giusto degli altri...a che serve se non a buttare soldi e a far campare di nulla I sondaggisti ?

ney37

Ven, 08/05/2015 - 14:19

Salvini farà la fine di Bossi ahahahah

Gianca59

Ven, 08/05/2015 - 14:22

Che bello vedere per ogni collegio I candidati dei partiti schierati con un delegato che legge I risultati e proclama il vincitore ! In Italia forse dopo una settimana si capisce chi è stato eletto !

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 08/05/2015 - 14:25

Dopo la bella vittoria di Bibi Netanyahu in Israele, osteggiata in ogni modo dall'inquilino di 16oo Pennsylvania Avenue, quella di David Cameron in Gran Bretagna fa il bis. C'è ancora qualche speranza per Eurabia.

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 08/05/2015 - 14:25

Kompagni komunisti meditate perchè presto toccherà a voi. La gente è stanca e finalmente comincia a capire.

Ettore41

Ven, 08/05/2015 - 14:36

@WINDPD...... Vedo che di democrazia ne mastica poco. Nel Sistema Britannico si vota la persona che e' si legata ad un partito ma e' legata soprattutto alla sua Costituency. Il primo che arriva nella Costituency viene eletto alla Camera dei Comuni, gli altri sono fuori. Come vede la percentuale su base nazionale vale poco. Se il deputato eletto non lavora per la sua Costituency l'elettorato lo punisce ed alle prossime elezioni perde. In Italia abbiamo/avete quel bruttissimo articolo della Costituzione che prevede il "non vincolo di mandato". Mi dica lei cosa c'e' di democratico in questo. Assolutamente nulla anzi e' l'opposto della Democrazia. Miliband ha clamorosamente perso in Scozia proprio perche' I Laburisti eletti nelle Costituencies scozzesi hanno perso il contatto con i propri elettori.

Libertà75

Ven, 08/05/2015 - 14:50

@mrblonde, io posso capire che per lei l'erba del vicino è sempre più verde. Ma Cameron sta portando avanti battaglie contro l'immigrazione selvaggia (as Salvini, Le pen, Farage), altre per una maggior indipendenza della propria moneta rispetto l'euro e quindi una piena sovranità monetaria (as Salvini, Le pen, Farage); poi critica fortemente l'immobilismo e l'austerità dei vari EuroBurucrati (as Salvini, Le pen, Farage)... Devo ricordarle forse che la disoccupazione è sotto il 6% quando in Italia abbiamo cacciato Berlusconi perché l'aveva portata all'8%? Vada a sentire cosa dice D'attorre (http://www.beppegrillo.it/2015/05/la_disoccupazione_la_vuole_leuropa.html). - Quarto invio

Libertà75

Ven, 08/05/2015 - 14:52

@giorgio52 ahahahahahahahahahahaahahahah ogni tanto le barzellette fanno bene, Cameron sarebbe un renziano ahaahahahahahahahahahahah... Mi saprebbe dire qualcosa in comune? Comunque la ringrazio, menomale che ci siete voi bananasinistri a migliorare la giornata

Gianca59

Ven, 08/05/2015 - 14:54

@windpd: che bello in Italia votare per gente che non si è mai visto e mai si vedrà, paracadutata nel tuo collegio perchè "sicuro", che cambia casacca a sua convenienza, che si candida in più collegi e poi sceglie dove farsi eleggere; qui c' è un bel uninominale secco, I candidate sono uno per partito, vengono alla caccia del voto anche a casa tua, chi prende più voti viene eletto e gli altri vanno a casa. Più democratico di così ....

pinux3

Ven, 08/05/2015 - 15:06

@Ettore41...Ti informo che il divieto del vincolo di mandato è un principio fondamentale presente in tutte le Costituzioni democratiche (proprio il conttrario di quanto sostieni tu...). In gran Bretagna non c'è una Costituzione scritta ma non risulta che i parlamentari siano obbligati a votare secondo la volontà del capoccia di partito di turno, anzi...

Tuvok

Ven, 08/05/2015 - 15:13

Bravi gli Inglesi! Cameron, sempre stato filo-europeista e pro-immigrazione all'ultimo minuto cambia le carte in tavola, appropriandosi delle proposte di Farage (referendum sull'Europa e controllo dell'immigrazione) poi ammonisce gli elettori "I labouristi non faranno mai il referendum, votate per me" e il gioco e' fatto. La verita' e' che continuera' a saturare il paese di immigrati e il REFERENDUM? SCORDATEVELO!!!

Gianca59

Ven, 08/05/2015 - 15:14

@Libertà75: a volerla proprio tirare potrebbero avere in commune il fatto di essere posh, solo che per Cameron lo intendono come snob, anche se alla fine I risultati sono tutto fuorchè da snob, Renzi invece se la tira e basta, I risultati chi li ha visti ?

Ettore41

Ven, 08/05/2015 - 15:30

@PINUX3...... Ti informo che qui in UK esiste una figura in parlamento che si chiama "Chief WIP" la quale,(proprio il contrario di quanto sostieni tu....) fa rispettare le volonta' del capo. Per maggior chiarimento ti copio/incollo la definizione "The Chief Whip is a political office in some legislatures assigned to an elected member whose task is to administer the whipping system that ensures that members of the party attend and vote as the party leadership desires" Inoltre nessuno osa fare il "salto della quaglia" (perche' sarebbe il suo suicidio politico") cosa permessa proprio da quell'antidemocratico articolo della cosiddetta Costituzione piu' bella del Mondo che e' il "Non vincolo di mandato". Il "non vincolo di mandato" permette il tradimento (pratica molto diffusa in noi italiani) nei riguardi di chi ti ha dato la fiducia ed eletto con il proprio voto. E questo tu me lo chiami democratico?????? Ma per favore.

windpd

Ven, 08/05/2015 - 16:00

@Ettore41 di politica inglese ne mastico poco, infatti non ne so nulla ed ho chiesto come sia possibile che uno che prenda il 12,6% abbia un solo seggio. e non mi sembra corretto!

GAP51

Ven, 08/05/2015 - 16:03

Nel leggere l'occhiello e poi il testo mi sembravate l'Unità o giornale similare! Suggerisco facciate pace tra di voi e diciate le stesse cose! Comunque vi aggiorno: Camerun ha la maggioranza assoluta senza i Lib-Dem!

pinux3

Ven, 08/05/2015 - 16:08

@Ettore41...Mi rifiuto di credere che in una democrazia liberale come quella britannica i parlamentari siano obbligati a votare come vuole il "capo"... Quanto al divieto del vincolo di mandato ribadisco che non si trova solo nella Costituzione italiana ma in tutte le Costituzioni democratiche...

lupo1963

Ven, 08/05/2015 - 16:33

Mussolini aveva capito tutto quando definiva la Perfida Albione una demoplutocrazia .Interessante che un partito del 12,5% abbia un rappresentante su 660.Tutti a sbavare sulla piu' antica democrazia del mondo e su dei programmi di macelleria sociale neoliberista al servizio della City.

Gepporel

Ven, 08/05/2015 - 16:47

@pinux3 Il vincolo di mandato non e' verso il "capoccia di partito di turno", ma verso gli elettori della propria constituency (collegio elettorale). Riguardo i commenti che cercano di paragonare Conservatori e Laburisti con la destra e sinistra Italiani secondo me non hanno molto senso. Le differenze tra Conservatori e Laburisti su molte questioni economiche (fondi per ospedali, scuole, welfare, ecc.) non sono cosi marcate come in Italia. Su questioni sociali ancora meno, basti pensare che e' stato proprio il governo Conservatore ad approvare la legge sui matrimoni omosessuali.

Gepporel

Ven, 08/05/2015 - 16:50

@pinux3 Il vincolo di mandato non e' verso il "capoccia di partito di turno", ma verso gli elettori della propria constituency (collegio elettorale). Riguardo i commenti che cercano di paragonare Conservatori e Laburisti con la destra e sinistra Italiani secondo me non hanno molto senso. Le differenze tra Conservatori e Laburisti su molte questioni economiche (fondi per ospedali, scuole, welfare, ecc.) non sono cosi marcate come in Italia. Su questioni sociali ancora meno, basti pensare che e' stato proprio il governo Conservatore ad approvare la legge dei matrimoni omosessuali.

VittorioMar

Ven, 08/05/2015 - 17:08

Possiamo votare anche noi il referendum sull'Europa??

Ettore41

Ven, 08/05/2015 - 17:08

@GEPPOREL..... Il problema e' che PINUX3 non vuole comprendere che in altre nazioni saltare da un partito all'altro nel corso della legislatura non e' permesso, non succde e' impensabile ed improponibile. Non e' poi cosi' difficile capirlo.

Gepporel

Ven, 08/05/2015 - 17:08

...e comunque anche in Inghilterra il vincolo di mandato non e' imposto a livello giuridico: http://it.wikipedia.org/wiki/Mandato_imperativo Pero' capisco cioe' che Ettore41 intendeva perche' in pratica il legame tra un parlamentare e il suo collegio elettorale e' molto forte.

Gioa

Ven, 08/05/2015 - 17:10

L'Italia dovrebbe prendere esempio dall'Inghilterra....che dirà il bombarolo di Pontassieve in arte renzi con la vittoria di Camerun?...Cosa volete che dica...C'è una differenze come il giorno e la notte... Camerun mantine fede alle parole date...NIENTE IMMINGRATI E NON LI HA PRESI...renzi e alfano mantengono fede alle poltrone spartire tra i loro amici INCOMPETENTI con l'AROGANZA che li contraddistingue e con la difficoltà palese ad essere gentili... Quando la VERITA' PRIMEGGIA sulla forte IPOCRISIA mascherata da buonismo....SALVINI SALVACI TU!!.

gian paolo cardelli

Ven, 08/05/2015 - 17:17

Ettore41 e suoi interlocutori, il "vincolo di mandato" NON E' SINONIMO di "disciplina di partito": il primo risponde alla logicissima questione che, se la situazione cambia, non si puo' pretendere che l'eletto tenti di realizzare la proposta elettorale con cui si è presentato, a rischio così di danneggiare il Paese. La "disciplina di partito" invece lassù è fatta rispettare dagli elettori, non dai vertici di partito: il "cambiacasacca" puo' dimenticarsi di essere rieletto perchè ad un elettorato maturo i voltagabbana fanno schifo, mentre da noi le rispettive tifoserie lo voteranno "perchè ha finalmente capito qual è la parte giusta"... E' un problema di maturità dell'elettorato, non di vincoli costituzionali... N.B.: sto espressamente dicendo che noi italioti non siamo affatto in grado di gestire un sistema democratico, immaturi civicamente come siamo, e dare la colpa agli altri, alla Costituzione, agli eletti, ecc. ne è la miglior prova!

Ettore41

Ven, 08/05/2015 - 17:22

@Gepporel...... Sono d'accordo con il tuo commento delle 16:47. Accostare i Laburisti alla sinistra italiana e' completamente fuorviante. A volte penso che Miliband in Italia verrebbe collocato a destra. Prendi per esempio le sue posizioni sui sottomarini di nuova generazione.

Gepporel

Ven, 08/05/2015 - 17:30

@Gioa Il paragone sull'immigrazione anche questo non tiene. Quando si e' insediato 4 anni fa Cameron aveva detto che avrebbe ridotto il numero di immigrazione netta (immigranti - emigranti) sotto i 100000 all'anno, mentre nell'ultimo anno ad esempio erano quasi il triplo! Il problema dell'immigrazione e' difficilissimo e dubito che uno stato da solo (sia esso Renzi o Salvini) possa trovare la soluzione.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Ven, 08/05/2015 - 17:37

Comunque la si voglia mettere l'elettorato dell'UK (dove la democrazia è ben sviluppata nonostante la monarchia) risulta molto maturo e vota in modo patriottico tenendo conto degli interessi nazionali, mentre in Italia questa maturità non esiste e ci facciamo ancora corrompere dal vicino di casa che ci chiede il voto per l'amico candidato a prescindere dalla lista di appartenenza. Questo la dice lunga, poi, sui risultati elettorali e sulla politica che ne segue basata più sul mantenimento della poltrona di potere e dei privilegi che sulle reali esigenze nazionali. Solo un esempio, qualcuno ha citato l'autonomia energetica che l'UK ha mentre noi non l'abbiamo. Così tutto il resto, loro avanti e noi a inseguire soggiogati dai radical chic che magari ci inculcano la superiorità morale dei dem italiani rispetto ai conservatori inglesi. Mah

Ettore41

Ven, 08/05/2015 - 17:41

@Gian Paolo Cardelli.... Comprendo la filosofia e le motivazioni che hanno suggerito il "Non vincolo di mandato" nella nostra Costituzione, ma il problema sta, come da lei sottolineato, che noi siamo immaturi civicamente. Il tradimento verso l'elettore e' cosi' ignobile che, per come la penso io, e' meglio rassegnare le dimissioni piuttosto che macchiarsi di cotale infamia.

berserker2

Ven, 08/05/2015 - 18:02

Farange si è dimesso perchè è una persona seria! Peraltro tutti gli scienziatoni fini analisti politici a pontificare sulla “sconfitta” dell’ UIKP che ha preso solo 1 (2) seggio/i solo grazie ad una iniqua e astrusa legge elettorale maggioritaria all'inglese, senza considerare che invece in termini di voti si è attestato al terzo posto (superando il Lib) su una percentuale tra il 12 e 14%. In ogni caso, il recupero di Cameron passa proprio, specialmente in tema di anti immigrazione ed anti europeismo, sui temi cari e mutuati proprio da Farange.

gian paolo cardelli

Ven, 08/05/2015 - 18:04

Ettore41 ed altri: c'è un elemento molto più importante che si dovrebbe considerare dalle elezioni britanniche: tutti i leaders sconfitti hanno rassegnato le dimissioni, cosa che invece i nostri non fanno mai... lassù NON SI VIVE DI "POLITICA", come invece noi italioti auspichiamo per paura di restare senza "qualcuno che ci guida"!

Tuvok

Ven, 08/05/2015 - 19:00

@Gian Paolo Cardarelli - lei ha ragione quando dice che i leaders sconfitti hanno rassegnato le dimissioni a differanza dei nostri, ma dimentica che Tony B-liar, dopo aver trascinato il paese in guerra e mandato a morire tanti giovani sulla base della famosa menzogna delle armi di distruzione di massa di Saddam (da qui il soprannome B-liar), e' rimasto in carica sin quando gli e' tornado comodo. Non esistendo la regola della fiducia nessuno glelo ha potuto impedire.

Ritratto di Sniper

Sniper

Ven, 08/05/2015 - 19:51

@Ivano Colzani e Andrea da Grosseto - Devo correggervi. Avete idee confuse e imprecise riguardo Cameron. Cameron non ha promesso il referendum sull'UE perche' vuole uscire, ha dovuto farlo perche' sotto pressione dai suoi backbencher di destra, a loro volta sotto pressione da UKIP. Cameron sperava di rinegoziare i termini del Trattato entro il 2017, e poi indire il referendum chiedendo agli elettori di votare la permanenza. Quindi molto diverso da cio` che propongono Farage, Le Pen e Salvini. Pero` ha sbagliato i conti: in realta`avrebbe voluto evitare il referendum, contando di avere un partner di governo contrario a cio`. Invece si e` trovato inaspettatamente con la maggioranza assoluta, e ora deve mantenere la promessa. Penso che non dormira` sonni molto tranquilli da qui al 2017. Per quanto riguarda l'assistenzialismo e l'accoglienza non ha fatto nulla in 5 anni per ridurli.

Ritratto di Sniper

Sniper

Ven, 08/05/2015 - 19:51

@andrea da grosseto - In realta` i sondaggi avevano scostamenti minimi, nel senso delle percentuali assolute di voti. Ma non hanno rispecchiato l'anomalia del sistema elettorale britannico, che ha prodotto una maggioranza anomala, e situazioni in cui UKIP ha il 12.7% dei voti e solo 1 parlamentare, e SNP che con meno del 5% ne ha 56. Invece gli exit poll, che a prima vista sembravano irrealistici, sono stati di una fedelta` sorprendente.

Massimo Bocci

Ven, 08/05/2015 - 19:56

Ora se ci aiutasse a uscire dalla TRUFFA EURO!!! Anche gli Italiani griderebbero viva la Regina, (God save the Queen) che già la preferiscono nei CONFRONTI DI PROFITTATORI (gentucola, miserevole entrata nel regime47, con le toppe al cxxo solo per RUBARE!!!) come di chi sxx colle si fuma.... 240 milioni, per il solo condominio, certo una Regina che regna, su un popolo sovrano per successione no è paragonabile A MISERABILI!!! LADRI COMUNISTI-CATTO SERVI DI REGIME.

kayak65

Ven, 08/05/2015 - 20:05

i leader laburisti si sono dimessi .in Italia avrebbero gridato ai brogli e i giudici rossi avrebbero annullato le elezioni. impariamo italiani

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 08/05/2015 - 20:10

HA VINTO CHI HA DETTO NO A GLI IMMIGRATI....SE NE PRENDA ATTO !

FRANGIUS

Ven, 08/05/2015 - 20:24

BRAVO CAMERON,BRAVI GLI INGLESI CHE SONO PIU' MATURI DEGLI ITALIANI IN POLITICA...NOI ABBIAMO QUEL CHE CI MERITIAMO :UN BUFFONE ELETTO DA RE GIORGIO IL DITTATORE CON INTORNO TANTI CIARLATANI CHE LO CONSIGLIANO....BRAVI GLI INGLESI DELL'OPPOSIZIONE:HANNO PERSO E SE NE VANNO.CERTO NON COME I NOSTRI SENZA DIGNITA':VEDI IL CRIMINALMONTI CHE HA DISTRUTTO IN 1 ANNO L'ITALIA PAGATO A VITA PER DOLCE CONCESSIONE DEL NAPOLETANO.BRAVA L'INGHILTERRA CHE VUOLE ANDARSENE DA QUESTA SBALLATA COMUNITA' EUROPEA DEI MANGIA MANGIA CAPITANATA,COSE DA PAZZI,DA QUELLA GERMANIA CHE TANTI DANNI MOSTRUOSI HA FATTO IN EUROPA.E BRAVO CAMERON CHE HA DETTO:NOI I CLANDESTINI NON LI PRENDIAMO,LI TENGA L'ITALIA SOTTO LA PROTEZIONE DI QUELL'IxxxxxxxE DI ALFANO (IL FESSO CHE RIDE !)

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 08/05/2015 - 23:39

Gli inglesi ci danno un'ennesima lezione di cosa sia la vera democrazia. I POLITICI CHE PERDONO SI DIMETTONO. È una lezione di come si fa politica da persone oneste. Qui da noi invece un partito che si autoproclama democratico USA LA MAGISTRATURA PER ABBATTERE GLI AVVERSARI POLITICI. I comunisti ci hanno ridotti a repubblica delle banane.

Tuvok

Sab, 09/05/2015 - 00:44

CAMERON non fara' NESSUN REFERENDUM era solo PROPAGANDA ELETTORALE. L'UKIP, in termini di voti, e' IL TERZO PARTITO ma avuto un SOLO SEGGIO grazie al sistema elettorale inglese che LO HA PENALIZZATO. Se non ci credete leggete i commenti dei lettori sul Daily Mail.

graffias

Sab, 09/05/2015 - 01:06

E poi ci sarà il referendum per la UE :sono sicuro che gli inglesi non si faranno fregare dalla truffa europea!!!!!!

Ritratto di thunder

thunder

Sab, 09/05/2015 - 05:37

L'italia per riprendersi ha prima bisogno di un trattamento stile Cartagine!!

venessia

Sab, 09/05/2015 - 06:59

Marco Piccardi - mi sembra una parente della fam. Pivetti

Giorgio1952

Sab, 09/05/2015 - 08:34

Libertà75 14:16 e 14:52 ecco le risposte. L'hanno detto anche a "L'aria che tira" che ci sono delle analogie, certo che La/ è una tv comunista, quindi non è obiettiva come Mediaset Venendo a Cameron certo è contrario all'immigrazione selvaggia ed incontrollata, perché hanno milioni di stranieri (Indiani, Pakistani, neri), io ho lavorato tre anni a Londra che è piena di Italiani! Lei dice che vuole svincolare la sterlina dall'euro con un referendum, poi dove va da solo rimane nel suo splendido isolamento? Vede un mea culpa di Cameron perché la disoccupazione è al 6% contro il nostro 12,9%! Si è mai domandato chi ha portato l’Italia in questa situazione? La prego non mi risponda il rigore di Monti e l’immobilismo di Letta, andrei indietro fino all’estate del 2011 tempo di tremontiane manovre

mariolino50

Sab, 09/05/2015 - 09:17

Ettore41 Perchè ce l'ha così tanto con il non vincolo di mandato, esiste dalla rivoluzione francese, il deputato rappresenta tutto il popolo, e non solo quelli del suo collegio, altrimenti rifacciamo la lotta tra i comuni e le parrocchie, deve essere libero di votare come vuole la sua coscienza, purtroppo non lo è nemmeno qui, vedi la porcheria del voto di fiducia.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 09/05/2015 - 09:19

I sondaggisti sono soltanto l'ennesima CASTA di ciarlatani. E' da tempo che non ne azzeccano più una sia in Italia che nel resto del Mondo. Israele e Inghilterra solo per restare alle ultime figuracce. Ormai è chiaro a tutti che le loro previsioni sono confezionate in base ai desiderata degli stessi Istituti (alcuni sono vere e proprie propaggini di partito) oppure dei committenti che li pagano di più per farsi confezionare un bel "Sondaggio a Personam" mirato a scoraggiare gli avversari o, comunque, per auto-accreditarsi consensi inesistenti Insomma una ulteriore categoria di FALSARI che tengono famiglia.

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 09/05/2015 - 09:36

gian paolo cardelli - Lei e` ammirevole nella denuncia del vizio dei leader politici italiani di non dimettersi dopo le sconfitte elettorali, pur sapendo che il leader che ha perso piu` elezioni e` proprio Berlusconi (due volte alle elezioni politiche contro Prodi, e una volta alle amministrative mentre era al governo). Pura onesta` intellettuale.

Gianca59

Sab, 09/05/2015 - 09:55

@Luigi.Morettini sui sondaggisti: giusto, ed è per questo, forse, che le TV inglesi si sono coalizzate per aver un unico exit poll: si parla di aria fritta, che serve averne uno per TV ? Talmente inutili che basta leggere l' articolo di Mannheimer pubblicato oggi su questo sito....

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Sab, 09/05/2015 - 10:08

No caro Giorgio1952, per il gap della disoccupazione tra UK e Italia non bisogna considerare il rigore di Monti ma nemmeno l'estate del 2011, tempo di tremontiane manovre, o il decennio dei governi Berlusconi. Prenda atto che bisogna tornare indietro fino al 1987, primo referendum abrogativo sull'energia nucleare (che l'UK ha) che di fatto, tassello dopo tassello, nell'arco di venti anni ha cancellato dall'Italia la grande industria (fonte reale di occupazione e ricchezza) per mancanza di competitività nel mercato globale. Non mi venga a dire che il problema occupazione si può risolvere assumendo nelle società di servizi o similari quando le entrate economiche sono sempre inferiori a causa del settore industriale paralizzato o assente. Se pensa questo come tutti i falsi ambientalisti sponsorizzati da partiti assetati di potere come lo fu all'epoca il PCI, il futuro dell'Italia è già segnato.