Trump attacca Bruxelles. E sui social scoppia la bufera

Il candidato repubblicano in un'intervista prende di mira la città che ospita la sede dell'Unione europea

Ancora una volta Donald Trump finisce al centro di una polemica. Stavolta per un commento su Bruxelles. "Un posto infernale", secondo il candidato repubblicano, che in un'intervista prende di mira soprattutto la mancanza d'integrazione nella città simbolo dell'Unione europea. "Io sono stato a Bruxelles molto tempo fa - rivela Trump - venti anni fa ed era una città così bella... Ora è come vivere in un’inferno". In particolare il candidato repubblicano sottolinea la mancanza di integrazione con la popolazione musulmana.

Poi torna sulla sua proposta di vietare l’ingresso ai musulmani negli Stati Uniti, facendo il paragone con l’Europa dove - a suo dire - le regole della legge islamica stanno prendendo sempre più piede: "Vai a Bruxelles, vai a Parigi, c’è qualcosa che sta accadendo e non è un qualcosa di buono". E non manca, ovviamente, l’affondo su Barack Obama: "Noi invece abbiamo un presidente che non vuole nemmeno parlare di terrorismo islamico". I cittadini di Bruxelles non l'hanno presa bene, anche se la maggior parte di loro ha reagito con filosofia e ironia. E sui social media, soprattutto su Twitter, è un fiorire di immagini pittoresche della loro città accompagnate dall’hashtag #hellhole (posto infernale).

Su Twitter e altri social network arriva la risposta a Trump. Centinaia di immagini che ritraggono scorci molto belli di Bruxelles, accompagnati dall’hashtag #hellhole, vengono inviate su Twitter. Tra le immagini usate per replicare a Trump ci sono anche molte foto o disegni di topi con atteggiamenti graziosi ma anche ripugnanti, visto che in francese "hellhole" si traduce "trous de rats", buco per topi. "Torna a Bruxelles, Donald, ti offriremo le ’frites’, il cioccolato e la birra e vedrai che non si sta affatto male", cinguetta una giovane sulla rete. "Se Bruxeles è un hellhole, come chiameresti un paese dove chiunque può comprarsi un fucile e uccidere il suo vicino? Paradiso?" si chiede un altro utente di Twitter. "Detto da Trump, ’hellholè è un complimento", sentenzia un altro utente.

Commenti

jeanlage

Mer, 27/01/2016 - 19:49

Come dargli torto? Del resto, è meglio vivere in un paese dove chiunque può comprare un arma, piuttosto che in un continente dove le armi le hanno sono i terroristi maomettani. Trump for president and for emperor!

potaffo

Mer, 27/01/2016 - 20:14

Ha ragione da vendere, e penosi i "tweet" di quegli hipster. Trump 2016!

callaghan

Mer, 27/01/2016 - 20:37

TRUMP HA PERFETTAMENTE RAGIONE. MI AUGURO DI CUORE CHE SIA IL PROSSIMO PRESIDENTE.

cgf

Mer, 27/01/2016 - 21:44

ki ci abita giorno per giorno si abitua alla 'metamorfosi' ki invece ci torna a distanza di tempo nota di + le differenze. personalmente dubito che tornerò ancora a Bruxelles in vita mia... forse nemmeno più in transito all'aeroporto, Sabena non esiste più.

dare 54

Mer, 27/01/2016 - 22:37

Sono il primo a dire che gli stranieri (tutti) si devono integrare con la nostra cultura, le nostre leggi e le nostre tradizioni. Ma sentire dire da chi non vuole musulmani a casa sua che in una città europea manca l'integrazione "CON" la popolazione musulmana suona strano: non "integrazione DELLA popolazione musulmana", ma "integrazione CON la popolazione musulmana". E' un errore editoriale, o questo gentiluomo vuole forse l'Europa schiava dell'Islam? Spero sia un editoriale, altrimenti ... meditate su chi sono i nostri amici ...

polonio210

Mer, 27/01/2016 - 23:16

Preferirei 1000 volte abitare in una cittadina americana,pur con tutte le sue contraddizioni,ed essere sicuro che chiunque cerchi di entrare in casa mia possa prendersi qualche fucilata,piuttosto che trascorrere qualche ora a Bruxelles o a Parigi,città oramai facenti parte del califfato.1000 volte meglio un vicino cowboy che onora ed espone,davanti a casa,la bandiera del suo paese piuttosto che avere un vicino islamico intabarrato con la moglie,anche lei intabarrata,che sembra Belfagor.L'Europa sta morendo e l'islam è il virus che la ucciderà.Dobbiamo eliminare il virus alla fonte.

al59ma63

Mer, 27/01/2016 - 23:35

Trump for President!

levy

Gio, 28/01/2016 - 02:07

Veramente anch'io ho sempre pensato che bruxelles sia una "hellhole"

levy

Gio, 28/01/2016 - 02:11

È vero in America c'è la libertà di comprarti un fucile, come dice quel twitter, ma non c'è la libertà di ammazzare il tuo vicino. Comunque è sempre meglio che lasciare ai delinquenti la libertà di ammazzarti.

Ilcamerata

Gio, 28/01/2016 - 04:41

Grande Trump hai ragione solo che gli idioti del politicamente corretto non l'hanno ancora capito!

Gurthang

Gio, 28/01/2016 - 07:31

Trump presidente destabilizzerà ulteriormente i traballanti equilibri su cui si reggono l'impero americano e la dittatura europea. Per questo va appoggiato in tutti i modi.

Carlo36

Gio, 28/01/2016 - 09:15

Trump ha avuto il merito di eliminare il politicamente corretto, cioè la dialettica più scorretta che esiste. Basta con l'ipocrisia! Barack Obama resterà nella storia come il peggior presidente dalla costituzione degli Stati Uniti. Ha commesso errori che hanno destabilizzato e messo in pericolo l'intero mondo facendo perdere ogni prestigio agli USA. L'Europa, l'Africa ed il medio oriente ne stanno uscendo in via di distruzione. E' di una ignoranza politica incommensurabile. La sua compagna di merende Hillary Clinton sarebbe un incubo e spero venga sconfitta. Sarebbe un disastro per gli USA ed il mondo (Libia docet) uguale se non peggiore del "Premio Nobel per la Pace ridicolmente anticipato per il peggior candidato mai visto". Forza Trump, restituisci prestigio agli USA e serenità al mondo insieme a Putin.

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 28/01/2016 - 15:56

Per ora Trump si sta rivelando un fuoriclasse ,ha tutte le carte in regola per diventare un ottimo presidente.Seriamo che non si azzoppi lungo la strada e non ascolti i canti delle sirene di regime massone di sion.Se sono rose fioriranno.