Vertice Ue, gruppo Visegrad chiede più poteri per gli Stati nazionali

Al vertice Ue di domani a Bratislava i Paesi del gruppo Visegrad presenteranno una proposta congiunta per "rafforzare la legittimità delle nazioni" ed aiutare la Bulgaria a respingere i migranti

Il tema al centro del vertice che si aprirà domani a Bratislava, il primo a 27, dopo il referendum per la Brexit, sarà, ovviamente, quello del “futuro” dell’Europa. Ma già alla vigilia del summit, non si respira aria di coesione. Se, infatti, per la Merkel la strategia europea post-Brexit si dovrà reggere su tre priorità, “sicurezza”, “industria” e “futuro dei giovani”, per il premier ungherese Viktor Orbán, il futuro dell’Europa si decide, invece, "sul confine bulgaro-turco”, dove continuano ad ammassarsi migliaia di migranti che attendono di poter entrare in Europa.

Per questo al vertice Ue in programma domani nella capitale slovacca, i Paesi del gruppo Visegrad - Ungheria, Slovacchia, Polonia e Repubblica Ceca - presenteranno una proposta congiunta per aiutare la Bulgaria a proteggere i propri confini. Sul tavolo, secondo fonti dell'Ansa, ci sarebbe addirittura una "richiesta di revisione dei trattati Ue", per rafforzare i poteri degli Stati nazionali, rispetto a quelli della Commissione. "Obiettivo di questa azione comune sarà quello di rafforzare la legittimità delle nazioni", ha infatti dichiarato il capo di gabinetto del premier ungherese Viktor Orban, Janos Lazar. Ieri Orbán ha visitato la barriera costruita da Sofia lungo il confine con la Turchia, assieme al primo ministro bulgaro, Boyko Borisov, e ha chiesto all’Europa di stanziare “immediatamente” 160 milioni di euro per aiutare Sofia a “respingere i migranti”. “Se l'Ue riesce a stanziare 3 miliardi di euro per assistere la Turchia, può destinare delle risorse alla Bulgaria ben meno cospicue”, aveva aggiunto il premier ungherese, che il prossimo 2 ottobre ha convocato un referendum popolare sull’accettazione del piano di ripartizione dei migranti in quote proposto dalla Commissione europea.

L’ultimo tentativo per ammorbidire il confronto e sanare la frattura tra i Paesi del gruppo Visegrad e gli altri, scrive l’Huffington Post, ci sarà stasera, in una riunione fra Tusk, Juncker, Schulz e il premier slovacco, Robert Fico. Sul tema dell’immigrazione, che rischia di dividere profondamente i partecipanti al vertice che doveva rilanciare la coesione europea dopo l’addio di Londra, è intervenuta oggi da Parigi anche Angela Merkel. La cancelliera ha affermato che l’Ue deve “essere in grado di proteggere le frontiere esterne" e che "questa deve essere la responsabilità condivisa". L’obiettivo della cancelliera tedesca e del presidente francese resta quindi il rafforzamento dell’Ue, a partire dal vertice di domani, dal quale dovrà emergere “un’agenda di Bratislava” per rilanciare l’integrazione europea ed affrontare le sfide del futuro.

Commenti

alessandrogiordano

Gio, 15/09/2016 - 19:55

Ormai questa UE non dei popoli ma delle banche, dei massoni e del governo ombra mondiale è destinata a crollare a breve! Qualcosa fondata sul male, sulla menzogna e sull'egoismo non puo avere vita eterna!

beale

Gio, 15/09/2016 - 19:56

non riesco a capire tutta quest'attenzione per i migranti che i furbi definiscono "solidarietà". si può essere solidali aiutandoli ad uscire dalla povertà nei loro paesi. fino ad oggi è stata incrementata la povertà degli europei.

Keplero17

Gio, 15/09/2016 - 20:05

Un ottimo esempio che la ue non funziona, alla faccia di Ventotene.

ces

Gio, 15/09/2016 - 20:08

Ma perché delle frontiere italiane nn se ne parla mai?? Forse nn sono frontiere esterne dell'Europa??

zen39

Gio, 15/09/2016 - 20:44

Il gatto e la volpe e Pinocchio dov'è ? Vedrete aiuteranno questi paesi ma non l'Italia. Per noi solo parole di lode: "Le riforme sono impressionati" e poi.... inutile ripetere, lo sanno tutti.

Klotz1960

Gio, 15/09/2016 - 20:58

L' Ue sta andando a rotoli....ottima notizia.... Il referendum ungherese, le presidenziali austriache e il nostro referendum affonderanno tutto...

alox

Gio, 15/09/2016 - 21:26

Piu' poteri agli stati Nazionali: effetto Brexit?! L'Italia ha bisogno di incolpare qualcuno e come questo giornale dare la colpa a chi ti fa' parlare (per costituzione) senza menare! Evviva la Madre Russia.

killkoms

Gio, 15/09/2016 - 21:47

arrivati dopo,ma hanno capito subito (noi italiani,tra i fondatori,no!) che alcuni paesi europei vogliono fare i f()i col c()o degli altri partner..!

marcomasiero

Gio, 15/09/2016 - 21:59

la LIBERAZIONE arriva da EST incredibile !!!

Tuthankamon

Gio, 15/09/2016 - 22:28

Hanno ragione. Non sono usciti dal comunismo per finire sotto qualcosa di peggio. Hanno combattuto l'islam per secoli, ne hanno la memoria collettiva. Di quello che dice Juncker ci si ...

mila

Ven, 16/09/2016 - 04:53

@ alox -Esatto, Evviva la Madre Russia. Della dominazione sovietica si puo' dire tutto il male che si vuole, ma i Paesi dell'Est ne sono usciti meno rincoglioniti di noi.

vince50_19

Ven, 16/09/2016 - 06:43

Ecco a voi il Gatto e la Volpe! Occavoli, manca Pinocchio .. ahahahaha ..

linoalo1

Ven, 16/09/2016 - 08:42

Era ora che si svegliassero!!!

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Ven, 16/09/2016 - 08:54

Cominciano a capire anche loro che l'UNIONE EUROPEA e' peggio dell'URSS.

Cheyenne

Ven, 16/09/2016 - 09:16

USCIRE SUBITO DA QUESTA BANDA DI MATTI TRUFFATORI

antipifferaio

Ven, 16/09/2016 - 09:35

La UE non è un Ente sovrananzionale con potere politico, è solo un'unione economica...ossia una associazione di banche. Ancora molti credono il contrario. Comunque sono in atto prove tecniche di disgregazione...o detto più chiaramente, evasione dalla gabbia di psicopatici di Bruxelles e isolamento del IV° Reich....

venco

Ven, 16/09/2016 - 10:08

Va a finire che i paesi dell'est salveranno l'Europa, speriamo.

arkangel72

Ven, 16/09/2016 - 10:09

Prima affosserà l'UE e poi toccherà alla moneta unica!!!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 16/09/2016 - 10:17

Ogni nuovo passo va nella direzione della fine dell'UE. Finalmente!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 16/09/2016 - 11:31

la Europa deve restare unita.l'euro restarà solo una guerra potrà eliminarlo.

marcomasiero

Ven, 16/09/2016 - 15:12

@franco-a-trier_DE ... bene ... e guerra sia allora ...

PerQuelCheServe

Ven, 16/09/2016 - 17:20

Je suis Visegrad - questo succede quando si "fonda" una nazione credendo che una moneta basti a tenere insieme anime diverse, senza dare loro una direzione comune e condivisa anche sugli altri aspetti della vita (non di sola finanza vive l'uomo). Siamo un'Europa unita che vive ancora di vecchi pregiudizi e preconcetti tra i paesi, e che di fronte alle richieste e alle istanze delle persone sa solo rispondere con austerità e minacce di dannazione eterna (vedi gli anatemi per la Brexit). É triste che il progetto stia fallendo, ma quando le cose si consegnano nelle mani dei parrucconi burocrati lo sfascio è solo una questione di tempo.

giovanni951

Ven, 16/09/2016 - 17:44

e fanno bene