Nuova Opel Insignia

La vedremo al Salone di Francoforte a settembre ma Opel ha già anticipato tutte le novità della sua rinnovata berlina di maggior successo, la Insignia: più spazio, nuovi motori turbo a iniezione diretta Diesel e benzina da 140 e 170 cv e infotainment di nuova generazione

“Insignia è un modello di grande successo che ha già conquistato più di 580.000 clienti. La nuova Insignia sarà ancora più caratterizzata dal punto di vista emozionale – con un elevata qualità degli interni, il funzionamento intuitivo dei sistemi di infotainment e motori al top come il nostro turbodiesel 99 grammi”. A dirlo è Karl-Thomas Neumann, CEO Opel, e c’è da credergli stando almeno al lunghissimo elenco di novità presenti sulla nuova Insignia.

A partire dal look, con la griglia cromata e lucida più larga e più bassa che in passato. La barra del marchio che ospita il logo Opel è più snella ed è dotata di alette che guidano l’occhio verso i gruppi ottici dal nuovo design. In alcuni allestimenti sono presenti le lampade bi-xenon e i fari autoadattivi AFL+. Tutti i gruppi ottici sono di colore nero lucido con accenti cromati che sottolineano la tecnologia al loro interno. I gruppi ottici possono essere dotati delle tipiche luci per la marcia diurna a LED a risparmio energetico.
Tutto ciò si ritrova anche al posteriore, dove la nuova Insignia vanta un design con proporzioni più ampie e più basse. La barra cromata e lucida del marchio è stata posizionata più in basso sul posteriore, e comprende il logo del marchio. Penetra nei fari posteriori, con le slanciate luci di retromarcia. I fari posteriori e di stop dei gruppi ottici suddivisi in due parti sono a LED. Tipica di tutte le versioni è la classica forma ad “ala” dei fari.

Grandi novità anche per quanto riguarda le motorizzazioni (leggi qui la nostra prova dei nuovi motori Opel), tutte all’insegna dell’efficienza. La nuova Insignia 2.0 CDTI è infatti particolarmente ecologica e si distingue per i bassi consumi grazie al nuovo motore turbodiesel 2.0 litri, 103 kW/140 cv, che registra emissioni di CO2 pari a soli 99 g/km (Sports Tourer: 104 g/km di CO2) riferiti a CE 715/2007, livelli che la pongono nella classe di efficienza A+; con trasmissione manuale a sei velocità e dispositivo Start/Stop consumano solo 3,7 litri per 100 km nel ciclo misto (Sports Tourer: 3,9 l/100 km) – valori al vertice di questa classe di veicoli.

Il Diesel al vertice della gamma è il BiTurbo CDTI 2.0 da 143 kW/195 cv. Questo propulsore dalle prestazioni elevate con turbo sequenziale a due stadi eroga una coppia massima di 400 Nm e si distingue per la reattività e l’esemplare potenza a un’ampia gamma di regimi.
Tra i motori benzina, vale la pena soffermarsi sul nuovo turbo a iniezione diretta: il Turbo 1.6 SIDI della nuova generazione di motori da 125 kW/170 cv e 260 Nm, ma in grado di raggiungere i 280 Nm con l’overboost (SIDI = Spark Ignition Direct Injection).
Una motorizzazione alternativa ed estremamente economica è poi il 1.4 GPL da 103 kW/140 cv con coppia massima di 200 Nm. Come la versione benzina, anch’essa rispetta le rigide direttive delle future norme Euro 6 sulle emissioni. Con consumi pari a 7,6 l/100 km (Sports Tourer: 7,9 l/100 km) nel ciclo misto MVEG ed emissioni di CO2 limitate a 124 g/km (Sports Tourer: 129 g/km CO2), la Insignia GPL è senza rivali nella classe di efficienza A.

Tutto nuovo anche il sistema di infotainment che si comanda dal display a colori da 8 pollici con touch screen, oltreché dal volante o con la voce. Dalla schermata iniziale è possibile accedere mediante pulsante, touch screen, comando vocale o il nuovissimo touchpad a tutte le funzioni e ai sottomenu, stazioni radio, titoli di canzoni, connessione allo smartphone o alla mappa di navigazione 3D. E il sistema di infotainment può essere personalizzato: si possono memorizzare fino a 60 preferiti (p.es. playlist, contatti telefonici, indirizzi per il navigatore).

Il touchpad è integrato ergonomicamente nella consolle centrale e offre un modo completamente nuovo di accedere rapidamente e intuitivamente al sistema di infotainment. La superficie illuminata e touch sensitive reagisce immediatamente ai movimenti delle dita grazie al feedback tattile e rende l’uso della nuova generazione di infotainment piuttosto semplice.

Vuoi sapere tutto sul mondo di auto e moto? Approfondisci su RED Live